Yamcha

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Ragazzina anime scioccata.gif
ATTENZIONE!!!
La visione prolungata di questa pagina può causare effetti collaterali quali epilessia, voglia di pilotare robot giganteschi, di lanciare onde energetiche e di spiccare il volo lanciandosi dalla finestra.


Yamcha muore(di nuovo).jpg

Il fascino di Yamcha non funziona con i robot maschi.

Quote rosso1.png Ahahahahah! Non hai speranze di battermi Quote rosso2.png

~ Yamcha che fa lo sborone prima di affrontare un qualsiasi nemico (naturalmente più forte)
Quote rosso1.png Oh, noooooooo!!!!! Quote rosso2.png

~ Yamcha prima di morire dopo aver capito di non poter competere col suo nemico
Quote rosso1.png Hugh...dove sono?... Quote rosso2.png

~ Yamcha dopo essere resuscitato per l'ennesima volta


Yamcha (YMCA per gli amici) è un altro furbacchione e inutile personaggio che fa parte della combriccola di Dragon Ball. Il suo fascino nipponico, il suo taglio di capelli secondo la filosofia coreana "a kazz dhe khan" e le sue cicatrici segno di un uomo provato (ma poi scartato) dalla vita, hanno cambiato il modello di bellezza di intere generazioni giapponesi. Peccato che oltre questi aspetti il playboy di Dragon Ball non sia granché determinante per la sconfitta dei nemici e come al solito per lui è una routine morire ed essere resuscitato insieme al suo fido compagno di macello Crilin.

[modifica] Vita

Yamcha e Bulma.jpg

Yamcha e Bulma fotografati da Fabrizio Corona.

Yamcha nasce nel felice paese di жЁ00à%gl durante l'anno del gallo stitico, un anno che portava ai nuovi nati una certa attitudine alla somma intelligenza (Mr Lui) e alla longevità (Yamcha). Figlio di Pat (nome) Ragazza Del Baseball (cognome) ed Edward mani di forbice, Yamcha si avvicinò fin da subito alle attività dei suoi genitori, infatti ogni tre puntate di Dragon Ball ha un taglio di capelli diverso ed è l'unico personaggio che, tra una morte e l'altra, si guadagna da vivere giocando a baseball. La vita per lui è triste, finché non fa amicizia come ogni bambino normale con un gatto volante, blu e trasformabile di cui è impossibile pronunciare il nome e che da ora in poi chiameremo per motivi di trascrizione "Anacleto". Tra Anacleto e Yamcha nasce un rapporto che non si ferma alla sola amicizia, così un bel giorno fuggono insieme da жЁ00à%gl alla ricerca di emozioni forti.

[modifica] La carriera

Yamcha e Anacleto comprarono una Harley Davidson e andarono a fare i ladri nel deserto, un posto che come ben sappiamo è pieno, anzi stracolmo di gente alla quale rubare infinite ricchezze. Ecco, lo sapevano pure Yamcha e Anacleto, infatti non hanno fatto nemmeno un soldo. L'unica cosa che successe di buono a Yamcha in quel periodo è stato diventare per breve tempo discepolo di un cane autistico, imparando lo stile del cane... ehm, del lupo. Ma ecco che quando Yamcha stava per vendere Anacleto allo spaccio internazionale di animali esotici e guadagnare finalmente qualcosa, passò per il deserto quel furbacchione di Goku. Di lì iniziò una lunga serie di sconfitte che accompagneranno Yamcha per tutta la vita.
Yamcha diventò da quel momento in poi uno dei tanti personaggi inutili del cartone e conobbe Bulma, la simpatica ragazza dai capelli verde rame con cui ebbe una relazione (testimonia la foto amatoriale a fianco).

Ma il successo più grande lo deve alle sue innumerevoli morti, che hanno causato almeno un migliaio di volte la ricerca delle palle del Drago e il desiderio di impiccagione da parte di Shenron. Dopo l'esplosione della Yamchamania i bambini vogliono assolutamente il libro scritto dal loro beniamino intitolato "Duropokokemuoyo", e sono uscite in edicola le figurine che lo ritraggono insieme a Crilin in posizioni agonizzanti.

Ora Yamcha lavora nel mondo del baseball giapponese da anti-professionista, infatti il suo lavoro è farsi fotografare insieme ai bambini e al suo fido compagno Anacleto sulle tribune degli stadi, in ricordo di quell'inutile personaggio che ha cambiato il mondo del cinema.

È passato alla storia anche come l'unico personaggio della serie a portare le corna, donategli da Bulma durante i molteplici periodi di assenza dovuti a morte, e che da lì a poco figliò con Vegeta.

[modifica] Ruoli di Yamcha in Dragon Ball

Yamcha spa.jpg

Invece di darsi all'ippica come consigliato dai suoi vari nemici ha deciso di darsi alla ristorazione.

  • appendiabiti
  • soprammobile
  • apribottiglie
  • staccionata
  • stendipanni
  • asciugacapelli
  • tazza
  • carta igienica
  • tavolo
  • articolo da cancelleria
  • fermalibri
  • lampione
  • semplice carne da macello in attesa che torni Goku
  • stampante
  • cassetto
  • porta sale
  • pallina antistress
  • posacenere
  • spaventapasseri
  • sacco da boxe
  • tappeto

[modifica] Curiosità

  • Yamcha è protetto dal WWF.
  • Yamcha è entrato nel set di Dragon Ball solo perché la divisa arancione gli donava.
  • Le cicatrici che Yamcha ha in faccia gli sono state inferte una volta che andò a cambiare look da un barbiere affetto da Parkinson.
  • L'unica cosa di cui Yamcha può andare fiero in tutta la sua vita è stata riuscire a trombarsi Bulma per un periodo.
  • Sulla lapide di Yamcha c'è scritto: sbrigatevi a chiamare Shenron.
  • Il maestro Muten si batte perché non venga richiamato Shenron perché Yamcha è un poveraccio senza casa e gli toccherebbe ospitarlo a spese sue fino alla sua prossima morte (non ci vorrebbe nemmeno tanto...).
Dragonball.png


Strumenti personali
wikia