Will Smith

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Quote rosso1 Chi era? Tuo zio? Quote rosso2
~ Will Smith in cose buffe da dire a un mostro cruento che ti sta per staccare la testa a morsi
Will Smith 1
Will Smith alla tenera età di 2 mesi.
Premio Oscar

Oscar al peggior nepotismo 2013.

Will Arthur Conan Noob Efestofele Smith[1] (6 gradi di separazione luglio 1945, Filadelfia Kraft) è un agente segreto in occhiali da sole, donatore di organi, virologo, ammazzatore e tizio raffredda-brodo americano.
È diventato famosissimo in tutto il mondo per essere stato uno dei primi neri a diventare famosissimo in tutto il mondo.

[modifica] Biografia

Quinto di tre fratelli, Will nasce nella Smart Class di un Italo nella tratta Bologna - Borgo Panigale - Filadelfia . Qui, trovando un lusso degno della sua portata (Wi-Fi gratuito, carrozza Cinema, bagno in avorio) vi rimane fino all'ottenimento del diploma alla Germantown Trash High School con una tesina sulle gnocche aliene piene di tentacoli multifunzione, ottenendo il massimo comun divisore dei voti.
Will è nato da una coppia di zoroastriani/taoisti/luterani[2] che non andava affatto d'accordo, così poco che invece che la lista di nozze fecero la lista di divorzio. Mamma Carolina, separata con figli, era una contabile scolastica. Babbo Wolly Winka, separato con bisturi, era un tecnico nel campo della refrigerazione. Non c'è dunque da stupirsi se Will A. C. N. E. Smith è sempre stato definito un "freddo calcolatore".

[modifica] Carriera

[modifica] La gavetta

Will iniziò giovanissimo la carriera del "raspagola" nel famoso duo DJ Fuzzy Feff & i Panini alla Mortadella, gruppo il cui nome evocava i migliori festini di succhi gastrici della contea: era un chiosco di hot dog dove Will faceva lo strillone. Pare dunque un inizio un po' stentato e ipercalorico, ma nulla viene per caso: Will fu notato da un cacciatore di talenti che capì subito che il destino del giovane di colore riservava ben altro che una mediocre vita da sguattero:

Wikiquote
«Ragazzo, tu mi piaci come uno dei tuoi tramezzini col tacchino! Seguimi e ti tramuterò in un fenomeno di successo!»
(Il cacciatore di talenti, dopo un rutto che sapeva di cipolle)

Inizia così la fantasmagorica avventura di Will nel mondo dell'hip hop, un mondo che gli calzava così a pennello che si ritrovò in men che non si dica circondato da donne di platino e sepolto da dischi con la quinta di reggiseno.

[modifica] L'entrata di straforo nella televisione

Principe di Bel Air
Will Smith in un'immagine promozionale di Willy, il principe di Persia.

Il primo cucchiaino nel budino della celebrità era stato affondato, ora si trattava di scoprire quanto budino avesse ancora a disposizione e di non trangugiarlo tutto in una volta.
Will A.C.N.E Smith aveva già aggregato un bel mucchietto di fan dalla sua parte, sufficienti per un stage diving di dignitosa entità.
Ma Will Smith non sapeva cosa fosse la modestia!
Non sapeva cosa fosse la sobrietà!
Non sapeva cosa fosse la semplicità!
Non sapeva proprio un cazzo Will aveva già le idee chiare sul suo avvenire: ed eccolo buttarsi nel piccolo schermo con tutta l'entusiasmo dei suoi sessant'anni in una sit-com basata sulla sua vita e sulla sua anca. Il programma durò 39 anni ed ebbe un successo travolgente. Il primo anno, però, poi basta. Ecco perché Will si ruppe in fretta le sue palle nere della TV.

[modifica] L'entrata dal lucernario nel cinema

Will era prossimo ad ascendere a uno stadio superiore a quello del piccolo schermo.
La sua occasione avvenne in modo piuttosto casuale, quando la critica cinematografica lo notò nel film 6 gradi di separazione. In realtà Will non recitò mai in quel film, ma venne semplicemente confuso con tale Wilson Smith, la vera star nascente, che venne scartato come un paio di ciabatte vecchie. Wilson non la prese bene, anzi, la prese proprio nel culo. La cosa non finì certo lì: il povero Wilson era così incacchiato da giurare eterna vendetta a Will, cercando per tutta la vita di eliminarlo nei modi più disparati e dei quali riportiamo i più fantasiosi:

  1. Nel 1997 assoldò un gruppetto di alieni bellicosi perché lo facessero sparire, ma quelli fecero il doppio gioco: si presero la mazzetta di Wilson e poi cominciarono a fare quello che pareva a loro incenerendo tutte le città importanti del mondo, salvo poi essere vaporizzati dallo stesso Will con un petardo nucleare;
  2. Ci riprovò verso la fine dell'anno successivo arruolando una blatta di tre metri, tre metri e quarantadue contando le zanne, che però fu facilmente sconfitta con un paio di cannonate di Baygon;
  3. Nel 2001 pagò nientepopodimeno che George Foreman perché facesse il lavoro sporco al posto suo, ma ancora una volta sbagliò i suoi calcoli: Foreman volle essere pagato anticipatamente con 18 tonnellate di patate fritte, che si mangiò prima dell'incontro, trasformandosi da abile pugile a una specie di uovo di Pasqua che durante l'incontro emetteva un sacco di rigurgiti acidi e scoreggiava come una locomotiva. In seguito Foreman tentò di giustificare la sua sconfitta pietosa contro Will "Alì" Smith sostenendo che era stato avvelenato, che le patate erano state sbucciate male, l'olio di frittura non era di qualità e altre fole da cazzone perdente. Ma questa è un'altra storia...
  4. Nel 2006 ripulì Will di tutti i suoi averi e lo buttò in mezzo alla strada col figlio. Due giorni dopo tornò da quelle parti per vedere se erano già morti di fame e invece Will era milionario e proprietario della Will A. C. N. E. Smith International Holdings;
  5. Nel 2035 costruirà un esercito di robot albini assassini, che forse riusciranno nell'intento;
  6. Nel 2010 infettò l'intera umanità con il virus della polizia postale, che bloccava tutti i computer dei segaioli. Ma Will non contrasse il virus, perché per "distrarsi" per lui erano più che sufficienti qualche catalogo di biancheria intima Calzedonia;
  7. Nel 2013 fece un ultimo tentativo, in uno sforzo abnorme in termini di energie e elucubrazioni malvagie: arrivò a causare, non si sa come, una serie di cataclismi sull'intero pianeta che provocarono l'estinzione dell'intera umanità. Fu lui stesso vittima dei suoi piani, come ogni scienziato pazzo che si rispetti, ma non ebbe nemmeno l'ultima soddisfazione di vedere l'odiato Smith morto, poiché sopravvisse ed è oggi, assieme al figlio, l'ultimo abitante della Terra.

A seguito di questa serie di fortunati eventi Will venne considerato il più grande attore di tutto il globo, sia perché, in quanto egocentrico, è solito filmare ogni istante della sua esistenza, sia perché l'unico rimasto in vita. Viceversa, il fu Wilson Smith venne etichettato come il "Cattivik" del mondo reale.

[modifica] Filmografia

[modifica] TV tb

Io robot lego
Will in una delle sue scene meglio riuscite.

[modifica] Cinema

[modifica] Vita privata

Will Smith 2
Eccolo in compagnia del figlio avuto con Caparezza.

La vita di Will è sempre stata piuttosto movimentata e non solo perché per andare agli studi cinematografici usava la bici.
La sfera sentimentale, in particolare, gli ha riservato qualche tiro mancino: nel 1992 si sposò con Sheree Zampino, dalla quale ebbe un figlio e dalla quale divorziò sempre nel 1992 a causa di una lite per il telecomando.
Nel 1995 si ammogliò con Jada Pinkett. Lei gli regalò due belle gemelle, che però Smith non volle riconoscere perché lui è dei gemelli e perciò pensò che portasse sfiga. La Pinkett s'armò di pazienza e coraggio, contrasse gli addominali in uno sforzo immane e partorì un bel maschietto, ma la velocità d'uscita fu tale che il bimbo venne sparato fuori dalla finestra a 160 chilometri orari e nessuno lo ritrovò mai più. Will cominciava a spazientirsi e Jada, anche se cominciava a essere un po' stanca, fece un bel respiro e sfornò altre due figlie, ma Will riconobbe solo la prima, sostenendo che la seconda aveva i palmi delle mani e le piante dei piedi troppo chiari per essere una Smith. In seguito a questo episodio la povera Jada, ormai allo stremo delle forze, s'apprestò a rimpiazzare anche quell'ultimo fallimento, quando improvvisamente Will tornò sui suoi passi, decidendo che la carenza di melanina nei palmi delle mani e nelle piante dei piedi potesse essere considerata un margine d'errore accettabile. La moglie non potè che essere felice di questa decisione:

Wikiquote
«Fiuhhh! Meno male, porca vacca, non ne potevo più!»
(Jada Pinkett, sparandosi nell'utero)

Will A. C. N. E. Smith risulta un accanito fan di Bob Marley, del quale non manca di rendere omaggio alla memoria canticchiando i suoi pezzi anche nei momenti più impensabili:

Will Smith e moglie versione South Park sfogliano una rivista sulle foibe
Will e consorte adorano l'Italia e prima di ogni loro visita si informano al meglio sulle mete più incantevoli che può offrire il Bel Paese.
- Jeff: “Abbiamo trenta secondi prima che la testata esploda, via via! Ci stanno inseguendo! Lì a sinistra, l'uscita! VAI! Ci hanno colpiti!! Oh, no, si sta chiudendo... Si sta chiudendo, Will! Cristo, va più veloce, Will, più veloce!!! WILL!!! Will?”
- Will: “♫ ... All I ever had, redemption songs ♪

♪ These songs of freedom! ♫ SONGS OF FREEDOM!!!
YAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!!!
CAZZO! QUESTO È QUELLO CHE IO CHIAMO UN GRAN FINALE!
Ouff... Scusa, Jeff. Stavi dicendo?”
-
Jeff: “...”
Altra curiosità riguardante Will è il suo recente scontro verbale col rapper Bow Wow, che lo definì un essudato della società commerciale, con la stessa dignità di una scout che in inverno gira per le parrocchie in calzoncini e calzetti tirati fino alle ginocchia. Will la prese con sportività e nel 2006 volle incontrarsi con Bow Wow per chiarire la questione. Da allora la testa di Bow Wow trionfa imbalsamata nella sala dei trofei dei coniugi Smith.

[modifica] Note

  1. ^ Da pronunciare con la lingua tra i denti.
  2. ^ Per gli amici gli ZTL


Strumenti personali
Altre lingue
wikia

Utente:Mufufu/Diario di bordo