Watchmen

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Quote rosso1 È in assoluto il mio fumetto preferito. È una storia assolutamente unica: ha una caratterizzazione stupenda, disegni magnifici e c'è una sorpresa in ogni pagina. E poi l'ho scritto io. IO! Quote rosso2

~ Stan Lee su Watchmen.
Quote rosso1 Bello, ma avrei aggiunto qualche salame. Quote rosso2

~ Jacovitti su Watchmen.

Watchmen è IL FUMETTO e se non ti piace non capisci un cazzo.
Scritta, disegnata, inchiostrata e consegnata in bicicletta da Alan Moore[eiaculazione necessaria], Watchmen è una storia distopica, catartica, cinica e Follonica.

[modifica] L'opera

Wikiquote
«Chi controllerà i guardiani?»
(Giovenale, VI Satira, Riguardo al ddl intercettazioni, 60-127 d.C circa)
Da questa frase di Giovenale, storico attaccabrighe dell'Arena di Giletti, Moore trae lo spunto per la sua opera rivoluzionaria, che, almeno inizialmente, doveva essere un fumetto erotico disegnato da Magnus e intitolato I Guardoni.
Condensare in poche righe la complessa e sfaccettata trama di Watchmen è un'operazione semplicistica e quasi offensiva. L'autore di questo articolo, che non ha letto Watchmen, lo farà comunque.
Ozymandias - Watchmen

Salvare il mondo distruggendolo? Non ci sono più dubbi: Ozymandias è un ingegnere!

Le vicende di Watchmen sono ambientate in un 1985 alternativo, in cui Richard Nixon è ancora presidente, gli Usa hanno vinto la Guerra del Vietnam e il Partito Democratico ha VERAMENTE un programma politico.
I supereroi e gli Spandau Ballet, considerati pericolosi e fuori moda, sono stati resi illegali dal Decreto Giovanardi del 1977.
Rorschach, l'ultimo stramboide in costume ancora in azione, decide di indagare sulla morte sospetta di Pippo Franco, alias Il Comico. Dopo aver presto accantonato l'idea che l'omicidio sia opera di un fan squilibrato (come tutti sanno, Pippo Franco non ha fan), Rorschach contatta il suo ex compagno Gufo Notturno, il quale, felicissimo di trovarsi uno psicopatico delirante in soggiorno, lo fa arrestare.
Nel frattempo l'opinione pubblica si scatena contro i supereroi: Dottor Manhattan è costretto a ritirarsi su Marte per scappare dalle maldicenze che lo vogliono viagra-dipendente, mentre Capitan Ventosa è ucciso da una banda di dipendenti statali a cui ha rivolto domande scomode ("Non dovreste essere a lavorare?").

Gufo Notturno, definitivamente convinto del complotto contro gli avventurieri in costume, aiuta Rorschach a evadere (lo va a prendere in macchina dopo che questi ha massacrato metà carcere) e insieme si mettono sulle tracce di Ozymandias, l'uomo più intelligente del pianeta, che ha un covo in Antartide. A questo punto verrebbe da obiettare che costruire un covo in Antartide, dove l'unico passatempo è inculare gli orsi polari, non è proprio una cosa da uomo più intelligente del pianeta, ma andiamo avanti.
Raggiunta in Lambretta la base di Ozymandias, Gufo Notturno e Rorschach trovano sul posto altri supereroi: Dottor Manhattan, Spettro di Seta e Jonathan del Grande Fratello, che ha il superpotere di imbucarsi a qualunque evento mondano. Messo sotto torchio da Rorschach, che minaccia di fargli annusare le mutande che indossa dal 1966, Ozymandias confessa tutto: è stato lui a uccidere il Comico, a raccomandare Enrico Papi a Mediaset e a progettare il mostro gigante che in quel preciso momento sta distruggendo New York. I supereroi sono increduli: come si può raccomandare Enrico Papi?

Dai primi notiziari si apprende che tutti i governi mondiali si sono coalizzati per combattere il mostro, e che l'Italia ha fatto la sua parte licenziando 8 milioni di lavoratori. Il piano di Ozymandias è riuscito.
Watchmen si conclude con un tipico happy ending mooriano: Rorschach invia a un giornale il resoconto dei fatti e le sue celebri mutande del '66, Gufo Notturno e Spettro di Seta diventano trombamici, e Dottor Manhattan dimostra il primo principio della termodinamica mettendosi un dito in culo.

[modifica] Chiavi di lettura che nessuno coglie ma che poi quando le leggi su Wikipedia ti dai una manata in fronte ed esclami: "Ah, ma è lampante!"

La particolarità di questa "miniserie supereroistica di dodici albi" (definirla in qualsiasi altro modo potrebbe portarvi a venir sgozzati da un nerd), è la presenza pressochè inesauribile di simboli, tematiche, riferimenti culturali e piani di lettura.
E poi Dottor Manhattan va in giro con l'uccello di fuori.

Per questi motivi Watchmen è considerata la Bibbia dai laureati in Scienze della comunicazione.
Rorschach - Watchmen

Rorschach è, nello slang malavitoso, il tipico urlo di dolore di un picciotto a cui sono state spezzate tutte le dita.


E, per estensione, dai benzinai.

[modifica] Teoria del complotto

Per la serie Roberto Giacobbo docet, Rorschach capisce che l'omicidio del Comico è il primo passo di un grande complotto internazionale e accusa, nell'ordine: i comunisti, i neonazisti, i neozelandesi, i libici, l'FBI, il Mossad, le industrie farmaceutiche e la Pro Loco di Sulmona.

[modifica] Determinismo

Dottor Manhattan è un essere invulnerabile a ogni attacco, tranne che alle battute sulla sua calvizie. Eppure è indifferente agli eventi che accadono attorno a lui e sceglie di non intromettersi: è un chiaro esempio di vicinanza ideologica ai principi del determinismo, la corrente di pensiero fondata dal filosofo scampiano Pepè O' Dritt, che amava ripetere:

Wikiquote
«Chi si fa i cazzi suoi campa cent'anni!»
Alan Moore davanti a caffè e biscotti

Alan Moore: sceneggiatore, asceta, mago e geloso difensore della propria colazione.

[modifica] Anti-venerazione

In Watchmen viene distrutto l'archetipo del supereroe convenzionale. Dei supereroi protagonisti viene mostrato l'aspetto umano, senza nascondere i problemi personali, i difetti e le nevrosi. Sulla scia del successo di Watchmen, la Marvel ha pensato bene di adattare la formula sui suoi personaggi ed è così che negli ultimi anni abbiamo:

[modifica] Metanarrazione postmoderna

In Watchmen un personaggio minore legge un fumetto dal titolo I Racconti del Vascello Nero, una sordida storia di perdizione, follia e bastoncini di merluzzo. Questo particolare espediente prende il nome di "meta-fumetto". O anche "palla assurda".
Sì, palla assurda è decisamente più appropriato.

[modifica] Pene blu

Eccolo qua!

Dottor Manhattan nudo e maestoso

Visto che va in giro con l'uccello di fuori?

[modifica] Dieci cose da sapere su Watchmen per bullarsi durante una conversazione

Watchmen Smile

«Lo smiley macchiato di sangue è entrato nell'immaginario collettivo.»

  1. Uno studioso universitario impiegherebbe anni a scoprire tutti i livelli di lettura di Watchmen.
  2. Il capitolo Agghiacciante Simmetria è disegnato in modo tale che la prima pagina sia speculare all'ultima, la seconda alla penultima e così via.
  3. Il nodo gordiano è un tema ricorrente.
  4. Rorschach preferisce morire che scendere a compromessi.
  5. Watchmen è ancora attualissimo.
  6. I Racconti del Vascello Nero sono geniali.
  7. I documenti fittizi alla fine di ogni capitolo sono geniali.
  8. Alan Moore è geniale.
  9. I parallelismi tra Rorschach e V sono palesi.
  10. Watchmen è l'unico romanzo grafico ad aver vinto il Premio Hugo.

NB: Per ottimizzare l'effetto scenico le frasi precedenti vanno pronunciate con aria compiaciuta e con un indice alzato nella classica posa da Omino Sentenzioso.

[modifica] Dieci cose da non dire a un fan di Watchmen

  1. Uffa, in Watchmen parlano e basta.
  2. Alan Moore? Lo conosco, ho tutti i suoi albi in soffitta!
  3. Gufo Notturno è copiato da Batman.
  4. Dottor Manhattan è copiato da Mastro Lindo.
  5. Il piano di Ozymandias è stupido.
  6. Dollar Bill muore da vero coglione.
  7. Ahò ma che Rorschach è frocio?
  8. In che capitolo è che Spettro di Seta fa vedere le tette?
  9. Preferisco Topolino.
  10. Ho visto il film ed è uguale uguale.

[modifica] Curiosità

Icona scopa
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Però è meglio se certe curiosità te le tieni pe' ttìa... o forse vuoi veder crescere le margherite dalla parte delle radici?

  • Il protagonista del fumetto non doveva essere Rorschach ma Capitan Padania, ma poi Moore non se l'è sentita di creare un personaggio così disturbante.
Caricamento...
Strumenti personali
Altre lingue
wikia