Virtual Boy

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Ammazza che mazza.jpg
Ma quest'articolo è più corto di un gioco in flash!

Coraggio, scarica da eMule compra in un punto vendita autorizzato Virtual Boy, finiscilo e poi amplia questo stub sui videogiochi. Non renderlo lungo come la trama di Final Fantasy, però!


Marioup.gif
IT'S-A ME, MARIO!
Questa pagina contiene un alto tasso di Nintendosità quindi, se non vuoi risvegliarti con un bel paio di baffoni, chiudila subito!

Almeno ti cuccheresti una principessa del Regno dei Funghi...
Virtual Boy lui ti guarda.jpg

Si nota subito il suo sguardo malefico.

Quote rosso1.png Da quanto aspettavo il porno 3D! Quote rosso2.png

~ Segaiolo qualunque su Virtual Boy.
Quote rosso1.png Sarà un incredibile rivoluzione nel campo videoludico: devo provarlo! Quote rosso2.png

~ Nintendaro prima...
Quote rosso1.png Quanto mi resta, dottore? Quote rosso2.png

~ ...e dopo.
Quote rosso1.png Poco, poco, non si preoccupi. Quote rosso2.png

~ Il dottore.

Il Virtual Boy fu una delle più grandiose idee della Nintendo. Questa consisteva nel primo tentativo di lavaggio del cervello tridimensionale. Tuttavia il progetto fu poco redditizio a causa dei leggerissimi problemi di salute che poteva causare la console. Fu poi ritrovato il progetto originale in un vecchio archivio della Nintendo, sotto la voce "Armi di distruzione di massa".

[modifica] Storia

Logo di Wikipedia sballonzolante.gif
Per quelli che non hanno il senso dell'umorismo, su Wikipedia è presente un articolo in proposito. Virtual Boy

Come e a chi sia venuta l'idea del Virtual Boy è ancora un mistero: secondo alcuni era il progetto scartato di una macchina della morte in sviluppo dall'esercito giapponese. Secondo altri invece la Nintendo era in lotta per battere Oculus Rift sul tempo. Sta di fatto che il Virtual Boy fu tra le più grandi boiate che la casa produttrice potesse fare. Infatti furono vendute così poche unità vendute che le altre furono utilizzate in modi più creativi.

[modifica] Giochi

Furono messi sul mercato alcuni giochini per Virtual Boy, nessuno di cui fu giudicato decente. Di se seguito una piccola lista:

  • Mario's Tennis, ovvero la peggiore versione del tennis a cui si possa giocare: quella in prima persona.
  • Teleroboxer, ovvero una sagra di robottoni che si tirano i cazzotti l'un l'altro. Un po' come Sfondamento dei cieli Gurren Lagann, ma senza l'epicità.
  • Waterworld, basato sull'omonimo film, anche se per fortuna le limitazioni della console risparmiano il giocatore dalla recitazione di Kevin Costner.
  • Jack Bros, titolo della Atlus creato tanto per dare un contentino alla Nintendo senza intaccare il resto della serie Shin Megami Tensei: difatti, si tratta di un platformer casuale con protagonisti i 3 demoni che meno vengono presi sul serio in tutto il franchise.

[modifica] Accessori, espansioni e gadgettini

La Nintendo teneva molto al Virtual Boy, tanto che aveva in mente di lanciare sul mercato qualche accessorio. Una piccola lista qui di seguito.

  • Cavo Death Link. Sarebbe servito a collegare più console per giocare in multiplayer. Perché morire insieme è più divertente!
  • Floppy Dick. Salva i tuoi giochi nel peggiore floppy disk del mondo e spreca più soldi possibili!
  • Tastiera. Tastiera simile a quella dei computer. Ma era anche una tastiera per pianoforte e per organo.
  • Nonci Modem. Comodo modem per potersi connettere a Nonciclopedia. Eh sì, c'eravamo già ai tempi.
  • Game & Touch. Hai comprato questa console risparmiando cinque anni di stipendio, mangiando solo bacche e radici per non spendere? Bene, perché con un piccolo supplemento di millemila ¥ (Circa 599,99 € attuali) potrai ottenere il Game & Touch: una periferica a forma di guanti per avere la sensazione di stare toccando le cose che si trovano nello spazio virtuale. Insomma, passa a un livello superiore di porno!

[modifica] E le console invendute?

Molti staranno pensando una cosa del tipo:

Quote rosso1.png Va bene, ho capito, ma se è stato un fallimento del genere, con le console invendute che ci hanno fatto? Ci si sono grattati le palle?!? Quote rosso2.png

~ Tu, che stai leggendo

Si, una cosa cosa del genere. Dato che i dirigenti di Nintendo non sapevano che farsene di un Everest di rottami, sono riusciti in parte (una piccola parte) a smaltirli mandandoli a farsi una passeggiatina a Napoli. Ma purtroppo i simpatici omini che lavoravano per la nettezza urbana chiedevano un prezzo troppo alto. Di seguito una piccola lista di quello che si è riuscito a fare con le console invendute:

  • Per via della variegatissima cromaticità rossonera del Virtual Boy, la console fu utilizzata da ultras milanisti per farla usare forzatamente per ore e ore agli juventini che rapivano, col fine di ipnotizzarli e convertirli in fan sfegatati della fatidica squadra rossonera.
  • Si tiene il primo Concilio Eucumenico. Per stabilire la pace fra le religioni si propone un bel pomeriggio al Virtual Boy.
  • Ad Auschwitz quando si esaurivano le pietre, i prigionieri potevano svagarsi distruggendo le console.
  • Molti materiali per la costruzione della Tour Eiffel furono ricavati da graffette e da ferraglie di Virtual Boy.
  • La prima Soyuz sovietica fu costruita grazie a materiali ricavati da Virtual Boy.
  • Grazie ai Virtual Boy regalati da Nintendo, in Italia viene terminata la Salerno-Reggio Calabria.

[modifica] Curiosità

Icona scopa.png
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Contribuisci a scop migliorarla disintegrando le informazioni nel corpo della voce e aggiungendone di inappropriate

  • Leonardo Di Caprio tentò di ricevere un Oscar lavorando come protagonista in un film per Virtual Boy.
  • Furono creati molti video pornografici che utilizzavano la realtà virtuale del Virtual Boy. Ma l'onnipresente colore rosso faceva sembrare ogni video una messa satanica, cosa molto apprezzata dai satanisti e necrofili.


Nintendo logo.png
Strumenti personali
wikia