Veicoli Super Car

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Quote rosso1.png Penso che avrei potuto rubare una Ferrari invece che questo schifo. Quote rosso2.png

~ Mark McCormick su McLaren M6BGT
Quote rosso1.png A cosa serve raggiungere i 400?. Quote rosso2.png

~ Bambino innocente che pone un quesito interessante
Quote rosso1.png Ho creato la super car più veloce del mondo! Quote rosso2.png

~ Tipica frase molto in voga tra le ditte produttrici di Super Car.
Quote rosso1.png No amico, IO ho creato la super car più veloce del mondo! Quote rosso2.png

~ Seconda tipica frase molto in voga tra le ditte produttrici di Super Car.
Quote rosso1.png No, IO ho creato una vera super car Quote rosso2.png

~ L'inventore della Fiat Duna in un momento di ironia

La Super Car (o “autovetture sportive d'alta fascia e da gara” o “autovetture di lusso” o “autovetture decisamente poco economiche”) è una tipologia di automobile creata appositamente per aumentare ancora di più l’essenza di “sboronagine”, gia conosciuta con i SUV.

[modifica] Origini

Fiat Cinquecento secondomodello.jpg

Tipica supercar, notate la forma di base che è quella del triangolo isoscele, cioè bassa davanti che forma una discesa sino ad arrivare dietro che si ferma e scende appiattendo il sedere.

Secondo i tipici compratori, la loro origine ideologica (e fisica) nacque in “un paese non precisato dove, secondo gli appassionati, lo stile, la bellezza, l’ arte, la passione sportiva e il cuore sono esternati all'infinito con lo scopo di sminuire le altre ideologie similari presenti nel globo” .

In questo posto nacque un gigantesco cuneo/proiettile in ruggine, in grado di avere un incredibile potenza ( pari quanto la scomodità dei suoi interni) chiamato insolitamente “Sticazzi!” (Interpretativa traduzione di un'esclamazione piemontese).

Questo cuneo, dopo la sua creazione fisica, fece brillare gli occhi dei loro creatori, che afferrarono sin da subito la possibilità di “creare l'alternativa alla Ferrari”, con il risultato che nacque la Lamborghini “Sticazzi!” (rinominata, per semplicità, Countach!).

C’è da dire che il primo embrione , però, nacque molto prima con un modello simile (in fatto di interni e comodità) ma molto più semplice e molto più arrugginito, chiamato “adesso metto un casino di Cristi alla Ferrari.” rinominato cordialmente “Miura”.

Naturalmente, dopo qualche anno, tutti si buttarono nell’impresa, fiutando il possibile guadagno che essa poteva offrire. Prima riuscire a vendere un veicolo super-sportivo era un'impresa perché dava delle limitazioni. Questo perché solitamente una Ferrari veniva venduta a pochissimi clienti che erano principalmente nobilissimi vecchi 50enni, ricchi da paura, con la pipa in bocca e il portafogli gonfio, cresciuti non con i tricicli o biciclette ma con le Porche 911.

Con l'arrivo della Super-car, le vecchie limitazioni spariscono, inventando la via di mezzo tra Ascari e un coglione qualsiasi, ovvero la possibilità, per chi non riesce nemmeno a parcheggiare o di centrare la porta del garage, di riuscire a correre velocemente su un veicolo che prima era limitato a veri dignitosi e decenti piloti.

Da “creata solo per chi la sa guidare” a “creata anche per chi non sa guidare, basta che abbia soldi per permettersela”.

[modifica] Scopo

Le super-car si concentrano su un principio basilare: la loro utilità è elevata quanto la loro inutilità e viceversa.

Come nominato prima, esse irrompono nel mondo dei SUV prendendone le ideologie:

  1. ”Sono figo perché c’è l’ ho più grosso”.
  2. Sono figo perché posso permettermela.
  3. Sono figo perché non ho, come te, una comune Focus RS.(Provocazione che non funziona perché quello con la RS se la ride quando vede la super-car dello sborone fermarsi dopo qualche chilometro perché finita la benzina.)

  1. Sono figo perché è la più bella.

Solitamente, le super-car, vengono vendute per le loro doti micidiali da utilizzare nei tracciati, ma principalmente diventano un gioiello da ostentare a destra e a manca, come un cellulare Motorola della Dolce e Gabbana, ma molto più costoso da mantenere. Se si considerano per esempio le nuove Ferrari, tutti i modelli con un’ impronta giovanile possiedono la partenza da fermo scattante, dove, premendo dei bottoni sconosciuti, che i passanti osservano sbavando, si “spara” il veicolo a razzo, con il rischio di farlo sbattere stupidamente contro un’ altra auto. Tutti questi veicoli possiedono così tanta tecnologia che il cambio (e anche il pilota) automatico è di serie.

A volte per comprare una macchina da 300.000 euro basta solo che sia più veloce di una Lamborghini da 100.000 euro.

Moltissime ditte utilizzano le super-car per guadagnare enormi quantità di soldi, sfruttando la fama passata del marchio, come fa la Bugatti. Per fare ciò si inventano il "Veicolo perfetto che i coglioni qualsiasi non possono permettersi e a momenti nemmeno i ricconi petrolieri", addobbando i veicoli con pelle umana, legno rarissimo di abeti pietrificati, sconosciuta alcantara e altra roba di pregio come alluminio fragilissimo o indistruttibile fibra di carbonio o di vetro o addirittura Kevlar, aggiungono oro nel motore per dissipare il calore e tecnologie basate sul telaio per convogliare l’ aria in punti strategici del V12 per aumentare l’ aerodinamicità in modo da permettere i 400 kmh. Tutte caratteristiche che servono per "giustificare idealmente" il prezzo milionario del veicolo che, nonostante i materiali assurdamente pregiati, varrebbe la metà.

[modifica] Caratteristiche

Splinter della Harmon.jpg

Harmon Splinter è una super car particolare, per risparmiare sugli interni in legno hanno fatto direttamente tutta la carozzeria in mogano.

Ci sono vari modi per distinguere una Super Car da una comune macchina da corsa:

[modifica] Telaio: Posizione Motore

Tutte, salvo eccezioni, come la generatrice di vedove (un nome un destino), hanno il motore centrale invece che davanti o dietro per motivi di equilibri di peso e altre caratteristiche utili per chi volesse raggiungere millemila Kmh senza morire sbandando in curva. Questo tipo di motore ha una caratteristica famosa, principalmente la parte "funzionante" e utile e gestisce il tutto e si trova al centro del telaio, mentre le parti più stupide e inutili (ma belle e cromate) si trovano in bella mostra nel retro dell' auto coperte da un pezzo di vetro temperato, creando un paradosso interessante di motore a doppiospazio che, tralasciando l' effetto "ah però", non serve praticamente a nulla.

Alcune auto approfittando di questo motore creano ottocentomila marmitte, in alcuni casi come nella Zonda della Pagani, ci sono i tubi di scappamento in diversa posizione riguardo gli standard umanamente possibili, infatti sono grandi e decisamente più in alto rispetto a una macchina normale, a tratti potrebbero sembrare molto belle e anche utili, ma contando che solitamente in queste macchine lo scalare di marcia comporta che il motore spara una fiammata dai tubi in stile cannone laser di unreal, appoggiarsi allo spoiler per ammirare il motore è peggio che tentare di castrare un Charizard.

Quote rosso1.png Adesso avvicino l’orecchio al motore per sentirne il rombo! Quote rosso2.png

~ Persona che scoprirà presto i misteri della fede
Molte hanno i tubi di scappamento situati nei lati, sotto agli sportelli, portando il rischio di bruciarsi i piedi.
Quote rosso1.png Ehi, intanto che fumo apro lo sportello e appoggio i piedi fuori, tu intanto fammi sentire il motore! Quote rosso2.png

~ Prossimo degente del reparto grandi ustionati

[modifica] Telaio: Carrozzeria

Secondo alcuni esperti, ci sono due cose che spingono i creatori delle supercar a sviluppare un telaio insolito e completamente innovativo, interessante e ultrafuturistico, la loro incredibile e innata fantasia e la ricerca delle nuove interessanti tecnologie a portata di tutti che in pratica sarebbe la sperimentazione generata dalla disperazione per l' amaro rosik da "non ci fila nessuno perché facciamo pena, quindi cerchiamo di attirare gonzi ignari".

Tutte e due le ipotesi, servono per generare concept car che se non nascevano era meglio. Alcuni sviluppano missili a quattro ruote che "secondo loro" dovrebbe permettere alle prossime macchine basate su questa tecnologia di raggiungere una velocità allucinante, ma non funziona quasi mai perché da un missile solitamente escono supercar ultracostose ma scadenti alla pari di Multipla o Duna dove SOLO la carrozzeria ricorda il missile e il motore diventa solo un V6 a malapena sovralimentato.

[modifica] Potenza

Certamente non è come guidare una Ape della Piaggio, molte sviluppano una potenza di 550 Cavalli e una velocità media di 300 Kmh dove 100 li fanno in 3,5 s, insomma, prendendo spunto dalla Veyron 16.4 andare in strada non è certamente come fare un viaggetto con nonni, zie e nipoti, anzi, e come se il Dottor Stranamore ti tirasse nelle chiappe la bomba atomica facendoti volare per 56 km in un’ attimo.

Veyron sfasciata.jpg

Esempio della sicurezza di una Super Car e della sua robustezza

[modifica] Tenuta in strada

Molti pensando: “Però, se è cosi veloce e così tecnologica, mi immagino come sarò la maneggevolezza!” per poi scoprire l’amara verità: Molte persone comprando le auto non riescono a distinguere una Audi R8 da una 599 GTO, con il risultato che comprano veicoli per esperti (tipo 911 GT2) pensando che sia fatto apposta per essere guidato da comuni coglioni, con il risultato che alla storia della “widowmaker” (creatrice di vedove) si aggiunge un’ altro necrologio.

[modifica] Prezzo

Se vedi il prezzo della Veyron, che è di un milione di euro, noti che le Super Car sono tutto fuorché economiche, solitamente se non sei un ultramiliardario, la maggior parte dei soldi non li spendi per la macchina, ma per la benzina ed il triplo bypass al cuore per riprenderti dalla sincope generata dal prezzo esorbitante. Costano tanto persino le edizioni limitate di 10 o 2 pezzi, per non parlare degli improbabili prototipi.

[modifica] La ditta

Le case automobilistiche che producono Super-car sono di vario tipo:

  • Ditte che fanno solo quelle li.
  • Ditte che producono anche auto normali ma che hanno ottenuto una sfilza di soldi nella loro lunga carriera (vedi Ford) da permettersi di sperimentare.
  • Ditte che dai piloti desiderosi di soldi e di “CREARE LA MACCHINA PERFETTA!!!” (Maiuscola voluta).
  • Comprate da multimiliardari maniaci appassionati e rivalutate come nuove.
  • Ritornate in vita dopo 9876 millemila anni di inattività che prima facevano auto di merda resuscitate come Super Car, in modo da rendere loro la vecchia gloria passata, facendola costare parecchio.
  • Ditte che sviluppano elaborazioni di veicoli come la Mustang e fanno il colpo grosso con una Super Car.
  • Tedesche potenti.
  • Italiane sborone.
  • Giapponesi virtuali.
  • Francesi copione dai Giapponesi virtuali.
  • Ditte che perdono anni alle prese con concept ecologici con microprocessori a interpotenza allo ione stabilizzato con forma futuristica impossibile per poi fare una normalissima macchina in alluminio saldato.
  • Ditte che creano veicoli con forme assurde, create da veri artisti in materia che utilizzano molta fantasia.
  • Ditte che fanno la Super Car da 1.000.000 di euro/dollari perché mettono un motore potente con una carrozzeria in carbonio, legno di mogano di 600 anni per gli interni, cerchioni cromati con platino, pelle umana per i sedili, tecnologia per confort, ombrelli incorporati con poggia bicchieri in Silver Plate, ragazza/o robotica/o per rapporti sessuali gratis.
Supercar macchina della serie.jpg

Questa Super Car è Supercar.

[modifica] Venditori di Super Car

Elenco di alcuni venditori di Super car:

Strumenti personali
wikia