Vegas

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Vegas-2-.jpg

Che bel faccione pulito e sbarbato che hanno i nostri rudi eroi.

Quote rosso1.png Allora, finito di giocare? Quote rosso2.png

~ Ralph Lamb fa la sua prima e ultima battuta decente dell'intera serie.
Quote rosso1.png Una cosa alla volta, una cosa alla volta. Quote rosso2.png

~ Vincent Savino a proposito dell'allacciarsi le scarpe.

Vegas è un colossale flop travestito da serie televisiva, sviluppato, prodotto e trasmesso dalla rete televisiva CBS (Cani Bastonati Sadicamente).

[modifica] Cronistoria

  • 11 agosto 2011 - La CBS annuncia di stare lavorando ad una nuovissima serie poliziesca incentrata sul personaggio realmente esistito di Ralph Lamb, un cowboy divenuto sceriffo della città di Las Vegas dopo aver strappato la stella dal cadavere del suo predecessore, rinvenuto carogna in un pozzetto artesiano all'inizio degli anni '60. La stesura venne affidata ad un certo Nicholas Pileggi, che in precedenza aveva già iniziato a lavorare ad un progetto simile per quello che sarebbe dovuto diventare un film prodotto dalla Metro-Goldwyn-Mayer; tuttavia lo scrittore e sceneggiatore statunitense cessò la collaborazione con la MGM dopo averla fatta finire in bancarotta.
  • 23 febbraio 2012 - Vengono ingaggiati i primi membri del cast: Dennis Quaid, recuperato da un ospizio per astri morenti del cinema, a cui viene assegnato il ruolo di Ralph Lamb; Michael Chiklis, reduce dal suo unico successo, ovvero The Shield, a cui viene appioppato il ruolo del mafioso Vincent Savino. Fin da subito la CBS si mangia parte dei soldi, ragion per cui sarà costretta a far diventare i due "attori" co-produttori esecutivi della serie.
  • 29 febbraio 2012 - Viene ingaggiato quel fighetto di Taylor Handley per interpretare Dixon Lamb, figlio fighetto di Ralph; Handley aveva già interpretato in precedenza il ruolo del fighetto in The O.C., CSI E Dawson's Creek.
  • 6 marzo 2012 - L'attrice Carrie-Anne Moss, si unì al cast dopo aver consumato diversi rapporti sessuali con i produttori.
  • 19 marzo 2012 - Vennero raccattati tutti gli altri attori, i quali furono assunti basandosi sul livello di disperazione che essi avevano messo in mostra con il produttore esecutivo, permettendogli dunque di pagarli in nero con meno del minimo sindacale.
  • 13 maggio 2012 - Iniziarono le riprese dell'episodio pilota che dopo essere stato visionato, venne approvato dando il via alla produzione di una prima stagione completa; nessuno della CBS si accorse che in realtà l'episodio pilota altro non era che un collage di spezzoni estrapolati da vari film di John Wayne.
  • 25 settembre 2012 - La serie debutta in pompa magna nelle televisioni degli americani, i quali pensando che sia l'ennesimo reality spazzatura cambiano canale.
  • 25 febbraio 2013 - la serie viene trasmessa in Italia su Rai 2; l'evento verrà annunciato con una promo della durata di 20 minuti che praticamente svelerà la trama dell'intero episodio che sarebbe andato in onda da li a un'ora. In seguito alla messa in onda di questo primo episodio, la serie non verrà più messa in onda per un mese (palinsesti pazzi, tipico di Rai 2), quando verrà ripresa verrà liquidata in meno di un mese e mezzo, venendo trasmessa 2-3 volte alla settimana come tappabuchi da seconda serata[1].
  • 10 maggio 2013 - La serie viene ufficialmente cancellata, a causa degli ascolti da fame e del fatto che faceva anche un po' pena, per non dire schifo.

[modifica] Personaggi e interpreti

[modifica] Personaggi principali

Vegas-1-.jpg

L'intelligentissima faccia dei fratelli Lamb.

È un bovaro che diventa sceriffo, solo perché il sindaco non conosce nessun altro a cui affidare questa mansione. Burbero, ignorante e cagacazzi (come tutti i bovari statunitensi) affronterà i vari problemi della città di Las Vegas, con la stessa delicatezza con cui prende a bastonate i suoi buoi per farli ritornare alla stalla la sera.

È un boss mafioso, plagio spudorato di Tony Soprano, proveniente da Chicago che vuole estendere la sua attività a Las Vegas, ma che di fatto troverà chiunque ad intralcirgli i piani, persino i suoi stessi alleati.

È il sostituto procuratore della città di Las Vegas, nella testa dei produttori avrebbe dovuto essere l'amante dello sceriffo, nonché un personaggio principale, salvo poi relegarla a semplice comparsa inutile.

È il fratello tranquillo di Ralph, avrà la pessima idea di "suonarsi" la figlia del boss Rizzo, scatenando un'inevitabile quanto prevedibilissimo putiferio.

  • Dixon Lamb, interpretato da un fighetto.

È il figlio fighetto di Ralph, che si porterà a letto tutte le belle donne della città, o almeno, questo era quello che avevano nelle intenzioni i produttori, salvo poi far naufragare tutto, perché già visto e rivisto.

  • Mia Rizzo, interpretata da la solita figa presa da qualche parte chissà dove.

È la classica figa che ogni telefilm deve avere all'interno del suo cast; si distingue dalle altre per l'essere afflitta da delle turbe mentali che la rendono oggi cattiva, domani buona e dopodomani di nuovo cattiva a random.

[modifica] Personaggi secondari

Mia Rizzo.jpg

Ecco il motivo per cui hanno introdotto il personaggio di Mia Rizzo.

  • Anthony "Big Tuna" Cervelli, interpretato da James Russo.

È un gangster che gestisce vari casinò per conto della criminalità organizzata, a discapito del cognome è un totale idiota, ragion per cui verrà sostituito da Savino.

È il procuratore distrettuale corrotto della città, che farà la consueta brutta fine.

È il sindaco di Las Vegas che nomina Lamb sceriffo, pensato come personaggio principale non sapendo come svilupparlo i produttori lo elimineranno verso la metà dalla serie, facendolo perdere alle elezione contro un lavandaio, anche quest'ultimo opportunamente non sviluppato.

È il vecchio gangster di Chicago arrivato a Las Vegas per vedere come se la cava Savino, non si capisce perché, ma verrà ammazzato dal suo braccio destro Joey Rizzo, probabilmente costava troppo pagare l'attore.

È il mafioso arrogante che rompe la balle a Savino ogni qual volta cerca di fare qualcosa per incrementare gli introiti della "Famiglia". Questo personaggio, la cui utilità è pressoché nulla, si tirerà contro le ire di tutti quelli che abitano a Las Vegas, quando poi sequestrerà Frank Lamb per punirlo di avere "coperto" sua figlia, esso lo ucciderà ponendo fine alla sua straziante presenza.

Tipico ciccione buzzurro del Nevada, ha ammazzato la moglie di Ralph Lamb per una questione di terreni (cosa abbastanza normale nel Nevada), questo personaggio avrebbe anche avuto un senso logico all'interno della storia se quelli della produzione avessero avuto le idee un po' più chiare quando stendevano la trama dei vari episodi.

Spietato serial killer, è l'unico pesonaggio degno di nota, ma la produzione lo sminchierà facendolo finire a fare dei biscotti per tirare a campare.

  • Laura Savino, interpretata da Vinessa[2] Shaw.

È la moglie inutile e perfettamente fuori luogo di Vincent Savino.

È la receptionist figa e ingenua che lavora per lo sceriffo, verrà ingroppata da un produttore cinematografico prima e da Dixon poi.

È la madre inutile di Mia, personaggio che potevano benissimo risparmiarsi e risparmiarci.

È uno che non serve a niente.

[modifica] Motivi del flop

Strip Poker.jpg

Se avessero inserito qualche scena come questa la serie sarebbe stata sicuramente rinnovata.

C'è poco da dire, questa serie è stata pensata, scritta e diretta con i piedi, i quali dovevano anche puzzare parecchio. Volendo andare più nel dettaglio si possono sottolineare i seguenti punti:

  • Punto uno: personaggi inutili e carismatici quanto un bue che smoccia all'interno di un camion per il trasporto del bestiame.
  • Punto due: comprimari introdotti a caso e poi abbandonati senza dare apporti alla trama, vedasi l'indiano migliore amico di Lamb ed esperto di natura e territorio visto solo nel primo episodio.
  • Punto tre: non si capisce chi cazzo dovrebbero essere i protagonisti e la trama principale: Ralph Lamb, Savino e tutta la loro rivalità vengono soppiantati dall'inutile quanto pallosa storia d'amore tra Frank e Mia.
  • Punto quattro: se lo scopo della serie era quello di mettere un rude cowboy americano degli anni '60 contro la criminalità organizzata, perché vengono sviluppate tante sottotrame inutili inerenti a idioti che vogliono fare gli attori, corna e papà gelosi dei fidanzati delle loro figlie?
  • Punto cinque: per quale assurdo motivo se la mafia manda Savino a rimediare ai casini di Cervelli, dopo neanche una settimana che inizia a lavorare arrivano Lombardi e Rizzo a rompergli inutilmente i coglioni e soprattutto: Rizzo ammazza il Lombardi perché è troppo vecchio? Ma stiamo scherzando?
  • Punto sei: la mafia sgama subito tutti i minimi errori di Savino, ma le stronzate colossali di Rizzo no, anzi viene pure elevato al rango di boss e questa secondo i registi è una cosa assolutamente credibile.
  • Punto sette: l'America degli anni sessanta è a malapena abbozzata e tutto quello che ci viene fatto vedere sono solo delle automobili antidiluviane, l'elezione di John F. Kennedy e un cratere atomico.
  • Punto otto: si vede lontano un Km che la città in cui si svolge la serie è solo un enorme set di Hollywood.
  • Punto nove: la storia si svolge in Nevada, uno dei posti più sporchi e polverosi del mondo, ma nonostante questo tutte le volte che Lamb e compagnia escono nel deserto ne rientrano puliti come il culo di un neonato appena lavato.
  • Punto dieci: ci sono almeno altre 10 serie al mondo che si intitolano "Vegas", dare a questa serie un titolo un po' meno banale era così difficile?


Caricamento segnale dal Satellite in corso

[modifica] Note

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ Sì, tutto quello che avete letto in questo punto è stato fatto per davvero.
  2. ^ Nome originale.
Strumenti personali
wikia