Utente:Marco campa/Sandbox/Scuole Pastafariane

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Spaghettopedia logo
Il Mostro degli Spaghetti Volante approva questo articolo, e lo toccherà con la sua Spaghettosa Appendice.
Wikiquote
«Possa il suo spirito essere mondato nel sacro ragù e pascolare per sempre dinnanzi al vulcano della birra»
(Augurio della Chiesa pastafariana all'autore)

RAMEN !

Benedizione pastafariana
Quote rosso1 Qui ognuno può fare e pensare quel cazzo che gli pare, purché non faccia del male al prossimo. E ai pirati Quote rosso2
~ Filosofia comunitaria pastafariana

[modifica] Pastafritti

Nel caso tu non abbia la più pallida idea su ciò di cui si parla in questo articolo, dovresti fare un salto qui.

Questo si può dire che sia la prima scuola Pastafariana italiana. Variante nata in provincia di Bolùgn', si ignora il pirata fondatore di questa scuola. D'altronde è già abbastanza strano che ci siano dei pirati nell'entroterra Emiliano. A tal proposito, notabile il fatto che il culto si rifaccia al Ramen giappocinese al posto dei più ovvi tortellini al brodo.
Invero, il culto dei testimoni di Ramen è tuttora una leggenda metropolitana circondato da un alone di mistero e da un po' di sudore. Le differenze col culto originale però non sarebbero molte, a parte qualche dogma:

  • Il Mostro degli Spaghetti volante ha un nome, e questo è Ramen;
  • Conoscere il nome di Ramen è un requisito per ottenere il Paradiso;
  • Gli spaghetti di cui Ramen è composto sono di Rame (da qui il nome);
  • Ramen creò prima il mondo, poi gli uomini, poi i pirati e infine Porretta affinché la invadessero;
  • Esiste una correlazione tra l'aumento delle filiali bancarie a Porretta (e in genere tutto l'Alto Reno) e la diminuzione dei ghiacciai sul Kilimangiaro;
  • Naruto è il profeta di Ramen;
  • Pronunciando il nome di Ramen al contrario è possibbile dare vita ad un Golem;
  • La teologia pneumatica si occupa degli angeli custodi della Michelin;
  • I seguaci di Ramen si chiamano "pastafritti";
  • Alla fine dei tempi verrà un mutoide da Bokassa III che dividerà i testimoni di Ramen e coloro che conoscono il Suo nome dalle altre creature;
  • Ogni settimana ha due venerdi, quando qualcuno non celebra uno di essi si dice: "gli manca un venerdi".

[modifica] Scolapasti

Nel caso tu non abbia la più pallida idea su ciò di cui si parla in questo articolo, dovresti fare un salto qui.
Passaporto tipo con scolapasta in testa
Il profeta Niko
Wikiquote
«Der Fliegende Spaghetti Monster will[1]»
(Niko Alm su scolapasta in testa)

Scuola Austriaca nata da un tal Niko Alm, il quale s'è fatto fotografare su una patente spacciando lo scolapasta in testa come simbolo del FSM al posto del più ortodosso vestito da pirata[2].
ciò ha ovviamente portato a leggeri cambiamenti sul punto di vista teologico-filosofico-culinario nella dottrina originale™ di Henderson, a cominciare dalla considerazione degli scolapasta e delle pentole in generale.

Diventando dunque la pentola l'elemento di riconoscimento si è dato un significato a questo oggetto:

« La pentola è il simbolo della vita Pastafariana: come uno scolapasta il bravo pirata deve essere aperto quanto bassa a far passare le Sue Pappardellose Appendici attraverso di se e il mondo, ma anche abbastanza chiuso da non offendersi agli insulti, come le pentole hanno i manici, che se girati punteranno o verso l'alto o il basso, il bravo pastafariano deve avere una tendenza alla missione. I manici che permettono allo Spaghettoso Signore di far conoscere la Sua Parola. Ma soprattutto il pastafariano, come le migliori pentole, deve essere antiaderente... »
(Ishmali Camuwundra, capitolo aggiuntivo di Niko)

Ne deriva che quindi:

  • Lo Scolapasta, e gli strumenti da cucina indossabili in generali, sono la divisa ufficiale scolapastiana;
  • Le cerimonie si svolgono tutte in una grande cucina, o al massimo in una cambusa;
  • Il piatto sacro sono gli Spaghetti alla Bismarck. Con o senza pancetta;
  • Birra doppia in paradiso, con crauti e Wiener Schnitzel a scelta;
  • Vestirsi da pirata va bene comunque, da cuochi bene, ma i pantaloni alla zuava e il cappelletto da alpino sono esagerati (oltre che da coglioni);
  • Evitare in ogni modo che la Germania riconquisti Vienna. Dopo un'altro boccale però.

Alcuni Teteski buontemponi hanno poi depennato l'ultimo Comandamento (o Condimento) e ne hanno aggiunto...:

  • Gli scolapastiani di alto rango si salutano con Heil Mein Chef!, Niko con Heil Chefkommandanten!;
  • Nonostante quello che potreste pensare, lo Jodel non è affatto incentivato. I Rammstein invece sì;
  • È vietato mangiare carne senza una buona birra. O perlomeno senza ruttare sonoramente.

[modifica] Grande Chiesa della Meditazione, della Pace Interiore e tutte quelle robe lì

Wikiquote
«Le ricette sono molto importanti, ma bisogna utilizzarle un po' ogni giorno: senza azione non ci sarà nessun cambiamento»
(Bodhswain Captaein Findus[3])

Scuola nata da tipi alquanto tranquilli in parti indefinite del mondo, questa corrente si dice abbia ispirato il buddhismo tibetano. Iniziato secondo il mito da pirati leggendari come Sao Feng, madama Ching e Sree Sumbhajeee (o perlomeno in una loro precedente vita), questa scuola si fregia di un sistema mitologico e filosofico talmente complicato e astruso che persino i suoi praticanti hanno bisogno di almeno un'ora di meditazione e 2 tazze di tè al giorno per riprendersi.

Mandala Mostro degli Spaghetti volante
La Ruodth nef Eisisdeance[4], uno dei più famosi Simboli di questa Scuola e stranamente[citazione necessaria] tra i meno usati...

Le regole comunitarie sono abbastanza semplici, ma sono legati alla mitologia perciò verranno trattate in seguito. Per adesso sorbitevi questa breve storia della Grande Chiesa della Meditazione, della Pace Interiore e tutte quelle robe lì[5]: all'inizio della Creazione, quando Mosè e compagnia errante-alla-cazzo-di-cane-per-gli-oceani stavano sul loro bel serraglio, il Prodigioso Spaghetto per un po' di tempo si disinteressò di loro e si concentrò sulle alte montagne e sugli uomini-nani che aveva portare lì solo per curiosità[6] pensando:

Wikiquote
«Allora, quelli là per ora sono apposto. Vediamo che posso fare con questi qui...»

Poi aggiunse tra se e se:

Wikiquote
«Ideona! Ihihihihihihihihihihih...»

Così sbugerò quei poveri tizi dicendogli che discendevano dalla sacra unione tra un pirata e una scimmia. Oppure una marmotta. Una delle due. E aggiunse che prima di tutto questo casino il mondo era un gigantesco monte su un oceano sconfinato nel quale vivevano rispettivamente la sua figlia (o consorte) l'Invisibile Unicorno Rosa e il suo cagnetto Cthulhu.
Dopodiché, prosciugò l'acqua di troppo e aspettò leggendosi una rivista. Subito dopo aver sistemato la questione della Torre di Polpetta marce di Babele tornò su questo grande Monte, presumibilmente l'Himalaya e l'Everest e vide che questi poveri cristi s'erano procurati un capo. Dato che questo aveva bisogno di una mano, offrì a lui e ai suoi discendenti una comoda scala per raggiungerlo al Paradiso di Spogliarelliste e ricevere consiglio e passare a miglior vita senza dolore[ma de che?]. Purtroppo la cosa durò fin'a quando un tale conosciuto ai posteri come Re dei Coglioni ruppe la scala. Allora il prodigioso Spaghetti per rimettere le cose in pari fece come fatto con Mosey: diede i comandamenti. ma stavolta tramite un baule dov'erano confusi tra un po' di ricette sfiziosa. Dato che costoro però non sapevano il piratesco (e come avrebbero potuto? Sono montanari...) fece arrivare degli uomini di mare ad aiutarli. Da allora la lingua sacra della Grande Chiesa della Meditazione e della Pace Interiore™[7] fu un misto tra l'Irlandese e l'Inglese con leggeri influssi spagnoli. Lingue dei migliori pirati universalmente riconosciuti.
Passano gli anni, e venne il giorno in cui Cthulhu si risvegliò e causò disastri ed epidemie. Dato che il PSV era sì uno stronzo ma non fino al punto da far venerare il proprio cane, fece nascere da un piatto di Ramen un tipetto chiamato in indiano lamyan-Sambhava. ma dato che non capiva che c'entrasse l'indiano in tutto ciò gli cambiò il nome in incarnazione-di-Sao Feng e lo spedì a spaghettate nel fondo schiena sul monte, dove quest'ultimo rimise apposto tutto e divenne anche re. Per essere sicuro che non facesse cazzate poi gli spedì come supporto un'altro pirata indiano dal nome impronunciabile. Questi qui fecero poi qualche miglioria alle regole della Grande Chiesa della Meditazione™[8] e decisero di fare una gara con i Discordianisti infiltrati: chi avrebbe vinto una gara di birra si sarebbe unito all'altro. Dato che i Discordianisti però facevano come cazzo gli pare, per principio, non si presentarono e i Pastafariani vinsero a tavolino. Dopo ciò, nascose le ricette tra i sassi, l'erba etc. etc. per evitare che qualche cretino le deturpasse. Per farlo, si servì dell'aiuto di un'altra incarnazione di un Pirata Nobile: madama Ching.

Oggi i membri di questa scuola sono divisi tra i monti più altri del mondo dove aspettano una pioggia di curry infuocato che porrà fine al mondo portando gli uomini al Paradiso di Spogliarelliste. Per poi rincominciare tutto d'accapo.

[modifica] Differenze dottrinali

Queste sono le differenze apportate da Sao Feng ai Comandamenti:

  • Ogni membro della Grande Chiesa può aggiungere al proprio costume da pirata un Sari indiano o tibetano, purché una volta indossato cominci a salutare con un yargh-as-te! i suoi simili;
  • I membri di basso rango devono salutare quelli di alto rango con pace-e-birra!. Questi ultimi si devono rendere riconoscibili tramite un Sari sulla loro divisa;
  • Dissociarsi da stupide regole religiose quali mettersi assurdi vestiti semplicemente per riconoscersi tra correligionari. Per dividersi da strani tipi quali: preti (tunica e, nel caso, tiara), indù (Sari e puntino rosso), musulmani (turbanti) e membri della Chiesa Pastafariana della meditazione (vestito da pirata e Sari);
  • Non credete mai a quello che leggete;
  • Ripetizione di un mantra pastafariano ad ogni festa per almeno un minuto per chiunque ne avesse voglia;
  • Nessuna delle regole sopra è un obbligo né va eseguita in modo organizzato, in quanto ogni cosa apparentemente ordinata andando avanti genera caos.[9]

Riguardo ai mantra pastafariani, questi consistono nella ripetizione degli ingredienti di una ricetta a base di pasta sufficientemente buona da potersi definire sacra. I più bravi possono pure memorizzarsi la ricetta al completo. Ogni mantra deve iniziare con uno Yargh! più o meno riconoscibile:

« Yargh!Linguinepassatodipomodoroscampigamberonicozzevongolepomodoriaglioprezzemolovinobiancosalepepe... »
(Mantra delle Linguine allo Scoglio)
« Yargh!Pastabesciamellaragùparmigianoburrofarinalatte »
(Mantra della Lasagna)

E così via...

[modifica] Chiesa ortodossa delle Spezie

Wikiquote
«Qui manca un pochino di...»
(membro della chiesa delle Spezie prima d'elencare ogni tipo di spezia esistente)
Polipo di Cuscus
Una mistica apparizione!

Variante africana della dottrina originale™ che in quanto tale ha sostituito la pasta di glutine al più leggero cous cous. Ma questa è la differenza minore: come deducibile dal nome infatti questa scuola ha fatto delle spezie il proprio stile di vita. Il requisito minimo per entrare in questa corrente di pensiero è conoscere il nome, le qualità e l'utilizzo di almeno una decina di spezie. Oltre che l'utilizzo frequente di queste perlomeno nelle cerimonie sacre.
In quanto in questa variante il Prodigioso Spaghetto ha radicalmente cambiato forma, anche la teologia basilare è radicalmente variata. Questa è la forma che i membri della Chiesa ortodossa delle spezie credono che abbia il FSM:

  • Cuscus vero e proprio: La parte del Mostro che gli permette di espandersi all'infinito, a costo di diversi in parti sempre più piccole. Ma rimanendo tale un ognuna di queste. Sì: è cervellotico. Questa parte è divisibile più in generale a seconda della distanza dal grumo centrale:
    • Cuscus centrale: ciò che da al Mostro la sua consistenza, è tenuto insieme dalla Volontà stessa dell'essere.
    • Cuscus laterale: permette al mostro di allungarsi e di sguisciare tra le pieghe spazio-temporali senza per questo dover distruggere il resto della Creazione. D'altronde sarebbe davvero da imbecilli farlo, cosa che il PSV è, ma non fino a quel punto.
    • Cuscus finale: l'equivalente della Pappardellosa appendice. Consente al Mostro di interagire col resto dell'Universo e oltre.
  • Spezie: la vera forza del mostro. Ad ogni spezia è associato un colore, un numero e un elemento naturale. Tutti utilizzabili a piacimento dal Mostro, che così, cosa non meno importante delle altre, diventa anche molto più saporito.
  • Verdure: ciò che permette al Prodigioso Spaghetto-Cuscus di vedere, pensare e sapere ogni cosa. Comprese quelle di cui a nessuno importa.

Riguardo invece ai Comandamenti, questi non sono granché variati. A parte tre punti aggiuntivi:

  • Ogni membro della Chiesa Ortodossa delle Spezie deve necessariamente conoscere e saper utilizzare almeno dieci spezie;
  • Ogni membro, qualora si vestisse da pirata, deve modificare questo in modo che sembri Nordafricano o perlomeno Ottomano;
  • Mangiare con le mani non è considerato né peccaminoso né indecente. Purché il piatto e chi vi ha invitato ve lo permettano.

[modifica] Grande Circolo degli Otaku

Zodiaco One Piece
Uno dei sacri simboli del Circolo
Wikiquote
«Diventerò il re dei Pirati!»
(Motto della chiesa ortodossa degli Otaku)
Wikiquote
«Non siamo pirati: siamo dei semplici fattorini che ogni tanto si scontrano con la legge»
(Secondo motto)

Scuola nata da un gruppo sparuto di nippomani-otaku persi che volevano unire le loro due più grandi passioni. Questa scuola si rifà a due famose ciurme: quella di Cappello di Paglia e a quella di Dutch. I membri di questo Circolo, data l'ispirazione, non trovano né le pistole da vigliacchi, né strano il ricevere poteri da strani frutti indemoniati. Né tanto meno fare cazzate e imprecare a ogni pie' spinto.
In accordo (oppure come sfottò?) al buddhismo più puro, questa scuola ha 8 diversi segni di riconoscimento con altrettanti significati[10]:

  • Logpose: Strumento che permette di non perdersi nel Grande Blu senza per questo dover spendere grandi cifre per un meno funzionale GPS. Rappresenta la via del pastafariano verso il Prodigioso Spaghetto nonché verso il ristorante più vicino.
  • binocolo di Jack: Strumento del Patriarca Jack ha utilizzato frequentemente nelle sue avventure-disavventura. Rappresenta la lungimiranza del bravo pirata come anche la sua scarsa tascabilità.
  • Coppia di Beretta "Cutlass" modificate: Coppia di buonissime armi ancora funzionanti usati da quell'esagitata di Revy nelle sue scorrerie e diventate leggendarie per aver accoppato più gente della Peste Nera. Rappresentano rispettivamente la Furia Omicida e la Necessità di quest'ultima nei casi estremi. Oppure la Birra e gli Spaghetti.
  • One Piece: Simbolo dell'Irraggiungibilità a cui il vero Pirata deve perlomeno aspirare. Oggetto fantomatico della serie di One Piece è il vero motivo di tutto quel casino lì. Il che è tutto un dire.
  • Ombrello-fucile di Roberta: Arma favorita di Roberta quando ancora non era totalmente uscita di testa. Rappresenta le innumerevoli risorse del prodigioso Spaghetto e del Pirata Ideale.
  • Bussola del Desiderio: La bussola di jack Sparrow che gli consente di andare dovunque voglia senza stare lì a progettare chissà quali rotte. Rappresenta la forza del vero Pirata di non farsi comandare unicamente dal suo Stomaco, nonché l'improvvisazione del Nostromo Ideale.
  • Timone della Perla Nera: Timone della più famosa nave dei Caraibi. Rappresenta la capacità del Pirata di tenere sotto controllo la situazione, o perlomeno di saper fingere questa. In alcuni mini-correnti è sostituita del timone dell'Olandese Volante o da quello della nave di Capitan Harlock.
  • Bandiera della Thousand Sunny: Bandiera della nave della ciurma di Cappello di paglia. Rappresenta la vittoria sulla cucina di bassa qualità e la tenacia della ciurma nell'insieme. Viene spesso associata alla canzone Hoist the Colours.

Riguardo alle differenze di Comandamenti possiamo trovare:

  • Il Ramen e gli Udon sono fortemente incentivati come piatto sacro, così come pure il riso. È permesso ingozzarsi purché si eviti di strozzarsi;
  • Le imprecazioni se fatte negli ambiti pastafariani non sono affatto maleducate. E poi in questo Circolo praticamente tutti hanno tirato perlomeno un bestemmione, di che ti preoccupi?;
  • Ricordatevi sempre una regola semplice è fondamentale: una pistola deve solo sparare e colpire;
  • Attenti alla frutta che mangiate, non si sa mai;
  • A proposito: mangiare con le bacchette (hashii) è simbolo di abilità, ma non per questo chi non è capace deve essere discriminato;
  • Fattorino che ogni tanto si scontra con la legge e Pirata possono pure essere presi come sinonimi, purché gli esterni al Circolo non lo sappiano.

[modifica] Scuole più ortodosse

Mostro degli Spaghetto Volante di Fusilli
Giragiragiragiragiragiragiragira....

[modifica] Chiesa delle linguine

variante nata a Genova e dintorni che sostiene la forma linguiniana della parte pastosa del Mostro con tutto ciò che ne deriva. A cominciare dall'universo a stringhe, che sarebbero in realtà delle linguine create a propria immagine e somiglianza dal Mostro, che in questa forma ha anche acquistato una discreta capacità con le chitarre e i viaggi nel tempo. L'unico Dogma cambiato riguarda, come prevedibile, la forma del PSV.

[modifica] Chiesa delle Pappardelle

variante Tosco-Umbro e in generale in tutto il Nord Italia. Questa scuola sostiene la forma prominentemente a base di carne di coniglio o comunque di selvaggina del mostro, che così richiederebbe anche almeno un giro dei rifugi in qualche regione montuosa. Questa chiesa contesta la pappardellosa Appendice sostenendo che sia in vero un pappardelloso profumo o più verosimilmente una Pappardellosissima pappardella.

Mostro degli Spaghetto Volante di Ravioli
Ecce Raviolo

[modifica] Chiesa dei Fusilli

Scuola Toscana che predica la fusillità del Mostro nonché, per la sua forma, di reggere il tempo e lo spazio tramite la rotazione continua su se stesso. Per questo questa variante s'è inventata una Danza del Pirata che ricalca quasi totalmente la ridicola danza dei Dervisci Rotanti. Sì, lo so: fa un po' ridere.

[modifica] Chiesa dei Ravioli

Chiesa dall'origine confusa che sostiene la pluralità delle polpette-carne del Mostro e della sua capacità di cambiare l'Universo tramite questi, ovviamente, col solo pensiero. Ridimensionando perciò il ruolo delle Pappardellose Appendici, che così diventeranno semplicemente[citazione necessaria] gli strumenti dell'Apocalisse, dei grandi sconvolgimenti e da cucina. Inoltre anche questa scuola incentiva i trekking ad alta quota.

[modifica] varie ed eventuali

Exquisite-kfind Non ti basta? C'è anche Sette pastafaiane
  • La Chiesa Ortodossa Pastafariana del West Virginia e Sud Québec,
  • Pastafarianesimo Vodoo dei Caraibi,
  • I Misteri Pastafariani di South Central, Los Angeles,
  • Il Pastafarianesimo Underground di Westford,
  • Il Mistico Ordine del Mostro degli Spaghetti Volante,
  • La Chiesa di Mormone di sua Spaghettità nel New Jersey,
  • La Chiesa Pirata Unita del Mostro degli Spaghetti Volante.

[modifica] Pagine correlate

[modifica] Collegamenti esterni

[modifica] Note

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ Il FSM lo vuole
  2. ^ Forse perché quest'ultimo era leggermente più scomodo...
  3. ^ Nostromo Capitan Findus
  4. ^ Ruota dell'Esistenza
  5. ^ Che per comodità ora chiameremo semplicemente Grande Chiesa della meditazione e della Pace Interiore™...
  6. ^ Secondo alcuni questo fu il vero motivo del ritardo dell'approdo della nave
  7. ^ Che per comodità d'ora in poi chiameremo semplicemente Grande Chiesa della Meditazione™...
  8. ^ Che d'ora in poi per comodità non chiameremo affatto.
  9. ^ Osservazioni gentilmente presa in prestito dai Discordianisti n.d.r.
  10. ^ Poi fregati della Grande Chiesa della Meditazione, della Pace™... quella là n.d.r.
Strumenti personali
wikia

Utente:Mufufu/Diario di bordo