Tutankhamon

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Salvador dali montre molle au moment.jpg
Questa voce soffre di passatismo (... e di matusità).
Nel leggerla non stupirti di tutte le convenzioni storiche e temporali che sono state violate e fregatene. Ormai rivedere in chiave fantastica i fatti storici è una pratica accettata anche dal Vaticano.
Mummia con mani in faccia.jpg

Tutankhamon in una rara foto d'epoca.


Tutankhamon, conosciuto anche come Tutankamion, Tutankakamhen, Tutankaiman, Tutenkameiumen o anche solo Tuty-Tuty (1341 a.c. - 1323 a.c.) è stato un sovrano egizio conosciuto soprattutto per la giovane età, l'incredibile sfiga portata a sé e agli altri nonché l'incredibile mole di stupidaggini circolanti sul suo conto. Non va confuso con il famoso Sutankhamion, il faraone che venne investito da un tir.

[modifica] Biografia

Tuty-Tuty nasce in una baraccopoli di Tebe, pieno di speranze e moccio. Sua madre era stata per un certo periodo sovrana, ma poi aveva perso il lavoro per aver rotto troppi vasi canopi. Nonostante i fasti del passato, Tutankamon dovette affrontare un lungo periodo di privazioni e sacrifici per arrivare all'ambito posto di faraone. L'occasione arrivò alla veneranda età di 5 anni, quando Tutankamon (che lavorava presso una bottega di imbalsamazione/salumificio) conobbe il noto agente Lele Mora, re Mida dello show-business egiziano. In breve tempo Mora, dopo aver fatto partecipare il giovane rampollo a una serie impressionante di reality vari (tra cui è doveroso ricordare il celeberrimo "Uomini e mummie", il fantasmagorico "L'isola dei faraonosi" e l'inimitabile "La Kebabberia"), lo rese celebre e venerato. Riuscendo a vincere tutti e tre gli spettacoli, il giovane egiziano si assicurò un posto caldo e sicuro sul trono dei due Regni. Ma l'arrivo al successo segnò anche l'inizio del declino. La proverbiale sfiga astronomica di leopardiana memoria colse Tutyno nel periodo di massimo splendore. Gli specchi si rompevano al suo passaggio, le donne urlavano, le vecchie morivano, la pasta scuoceva e internet si sconnetteva sempre. I grandi stregoni del regno non riuscirono a fermare quella che sembrava una vera e propria maledizione: tutti i rimedi proposti sembravano essere privi di efficacia. L'ultimo però, sebbene si rivelò fatale per il faraone, fece sì che la sfiga si placasse. Per un po'. Tutankhamon morì, soffocato dai miasmi di una montagna di peperoncini, gettatigli addosso dal sempre presente dottor Mengele, il quale era medico curante della famiglia reale.

Montagna-peperoncini.jpg

Il dottor Mengele sparge peperoncini su Tutankhamon.

[modifica] Maledizione

Quote rosso1.png Corbezzoli, ma questa tomba è maledettaaargh! Quote rosso2.png

~ Jimmy Wisconsin, scopritore della tomba e della maledizione.

Jimmy Wisconsin, V conte della contea di teletubbieslandia, scoprì con amare conseguenze la tomba del giovane faraone. Sepolto nella valle dei Re, il diciannovenne faraone impregnò di mefitica sfiga il suo sarcofago, svaniti gli effetti della tonnellata di peperoncini consigliata e distribuita dal dottor Mengele. La maledizione comportava non solo la sgradevole morte, causa vecchiaia, dei giovanissimi scopritori della tomba, ma aveva anche conseguenze di livello globale non indifferenti. Alla maledizione sono tutt'oggi attribuiti:

Oroscopirla.jpg

La maschera funeraria del faraone.

Nonostante i sopracitati esempi, la tomba del faraone è ancora oggi una meta turistica e un notevole strumento di liberazione di pensionati e vecchiacci vari a carico i quali, appena davanti al sarcofago, sono subitaneamente colti da flatulenza e morte.

Strumenti personali
wikia