Traffico di organi

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Il traffico di organi è uno dei più efferati crimini che riguardano la musica.

Organo 2.jpg

Un organo strappato via dalla sua sede originaria: lo sgabuzzino di Don Mazzi.

Esso consiste nello sradicare gli organi dalle chiese in cui si trovano per venderli sul mercato nero degli strumenti musicali, dove sono molto richiesti assieme agli oboe e ai pifferi a pedale.

Secondo fonti dell'ONU, dell'OMS e dell'Auchan, si stima in 8 milioni di dinari peruviani il giro d'affari che ruota attorno a questa pratica illegale, equivalenti pressapoco a 8 euro e 40 centesimi. Questo perché il traffico di organi risulta estremamente sconveniente alle organizzazioni criminali, per la difficoltà di trasportare l'oggetto senza farsi sgamare e l'incapacità di capire come si rimonta una volta smontato. I ricavi per le organizzazioni criminali sono estremamente bassi, ma loro ci danno dentro lo stesso perché ormai hanno cominciato e se smettessero farebbero brutta figura.

Le principali associazioni che lucrano su questo traffico sono la Sacra corona unita, la mafia nigeriana e la Bandabardò. Secondo fonti della polizia municipale, in Campania, in Basilicata e in giro gli organi rubati dai clan vengono usati durante le processioni, nonostante sia difficile suonare un organo camminando.

Molte polemiche sono nate per il fatto che numerosi sono i preti e i vescovi conniventi con le associazioni malavitose che si lasciano corrompere per pochi bimbi, permettendo ai ladri di portar via indisturbati lo strumento dalle loro chiese.

[modifica] Origini

Si pensa che la causa principale del traffico di organi sia l'eccessiva lunghezza delle liste d'attesa per effettuare un trapianto. È sempre più frequente ormai la necessità da parte dei cittadini occidentali di impiantarsi un organo funzionante nel proprio corpo, per potersi fare una suonatina in qualsiasi momento della giornata.

[modifica] Soluzioni al problema

BachRock.jpg

Ecco come si sarebbe ridotto Bach se non si fosse rivolto al mercato nero degli organi. Meno male!

  • La LIPU ha proposto come possibile soluzione al problema del traffico di organi la creazione di una serie di rotatorie per organi che, eliminando i semafori, consentirebbero agli organi di passare più agevolmente rimuovendo anche una parte del traffico.
  • Il Partito Radicale sostiene che il problema si possa risolvere legalizzando il consumo di organi.
  • Se stai pensando al problema del traffico di organi umani, beh quello è facile: essendo causato dall'assenza di organi basta produrre più bambini donatori ed è fatta.

[modifica] Curiosità

  • Una volta mio cugino mentre era in vacanza è stato drogato in discoteca da una ragazza bellissima e si è svegliato il giorno dopo in una buca piena di sangue e si è accorto di non avere più un organo: gli avevano svaligiato casa.
  • In realtà il problema del traffico di organi è un argomento molto serio. Entro il 1700 gli organisti potrebbero non avere più un lavoro.

[modifica] Voci correlate

[modifica] Altri progetti

Strumenti personali
wikia