Tokyo Babylon

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Perché tu lo sappia:

Hokuto muore.

Subaru, Seishiro e la nonna no.

Tanto lo so che era tutto ciò che ti interessava sapere.

Tokyo Babylon.jpg

Copertina del manga di un virile rosa: forti le influenze dei Village People d'altri tempi come possiamo evincere dal vestiario.

Tokyo Babylon è un manga realizzato da 4 sadiche donne conosciute dal mondo come CLAMP. Come tutti i loro lavori, anche Tokyo Babylon è considerato un capolavoro degno di essere ricordato nei secoli dei secoli[citazione necessaria].

È ancora ignoto a tutti se il manga sia nato per raccontare la storia di Subaru e Seishiro o per un accordo commerciale delle CLAMP con una nota casa di moda a cui il figlio di tre anni del capo, giocando tra le carte del papà, aveva stravolto le ultime collezioni per sponsorizzare gli orrendi vestitini di Hokuto, compensando l'ovvia mancanza di gusto con la fissazione dei giapponesi per i cosplay.

Altro interrogativo è cosa le CLAMP abbiano fumato prima di scegliere il titolo: "Tokyo" è la solita pubblicità turistica occulta, mentre "Babylon" sembra far riferimento alla città biblica, cosa un po' bizzarra considerato che nel manga sono presenti riferimenti alla dottrina buddista e shintoista, ma assolutamente niente riguardo alla religione ebraica.

[modifica] Il manga

La storia è un prequel di quel manga entusiasmante e coinvolgente che è X, storia di una battaglia fra due gruppi di individui depressi, vendicativi e, nella maggioranza dei casi, con tendenze all'amore per il proprio sesso. Tokyo Babylon racconta della storia di due personaggi che ricompariranno in X, Subaru Sumeragi e Seishiro Sakurazukamori: essendo però entrambi dei personaggi minori di X, siamo di fronte al più subdolo stratagemma commerciale della storia, dato che chi ha letto Tokyo Babylon dovrà per forza di cose comprare X per sapere l'epilogo del manga[1] mentre le fungirl di X, nella vana attesa del finale di X, fermo da oltre cinque anni con l'antagonista e il protagonista che si fronteggiano decisi a scoprire chi ce l'ha più lungo e duro[2] e di sapere se Fuuma alla fine impalerà Kamui in un modo o nell'altro[3], cercheranno conforto leggendo Tokyo Babylon, sperando sempre vanamente di riuscire a capire qualcosa dell'altra coppia gay del manga.

Tokyo Babylon verrà presto ristampato per convertire lettrici e lettori alla nobile causa: "Goditi anche tu Subaru di tutti i colori". Si ritiene che tale slogan voglia attirare oltre che fungirl e otaku, anche gli appassionati di automobili.

[modifica] Trama

Stop hand.png
Attenzione, da qui in poi questo articolo contiene spoiler.

Gli spoiler rendono il testo più aerodinamico aumentandone la velocità, quindi attenzione ai colpi d'aria.

Tokyo Babylon con pinguini.jpg

E nel manga troverete anche matrimoni con pinguini!

La storia narra di un povero sfigato chiamato Subaru Sumeragi, ultimo discendente di una famosa famiglia di alcolizzati che hanno la capacità di vedere fantasmi meglio conosciuti come sciamani, tormentato ogni giorno da:

  • Fantasmi e pazzi. O fantasmi pazzi. O altri depressi di ogni sesso ed età in crisi esistenziale.
  • Hokuto, la sua amata sorella gemella, una donna che soffre da assuefazione da barbiturici, colpita da gravi problemi mentali oltre che con un'assoluta mancanza di gusto in fatto di abbigliamento, che in ogni volume non fa che cercare di vestirlo da donna[4] e spingerlo tra le braccia di uno spietato assassino, perché il fratello ora come ora non le sembra abbastanza allegro; chissà perché...
  • La sua inquietante adorata nonnina, che in realtà è la strega di Biancaneve travestita, in quanto è vecchia, ma non più vecchia rispetto a sette anni prima, quando Subby era ancora un pupo con gli occhi più grossi della faccia e la testa enorme, né risulterà ulteriormente invecchiata 8 anni dopo in X, la quale gli ha scassato le balle fin da quando era ancora in fasce per insegnargli tutto ciò che gli era necessario per diventare un perfetto capofamiglia, cosa che però lui non voleva diventare, in quanto trovava più allettante farsi sbranare da tigri e leoni di uno zoo che da fantasmi e maniaci dei ciliegi. Insomma gli insegnò tutto tranne ciò che doveva sapere, e cioè che sotto gli alberi di ciliegio c'è il rischio di incontrare maniaci pedofili con la passione delle scommesse ed il vizio di ammazzare bambini, e quindi non avrebbe mai dovuto AS-SO-LU-TA-MEN-TE avvicinarglisi.

Difatti, siccome ovviamente il metodo educativo di ogni famiglia giapponese comprende il lasciar gironzolare da soli bimbi di nove anni per la grande e terremotata ridente Tokyo in abito da cerimonia, che resta immacolato nonostante la disdicevole tendenza dei bambini di sporcarsi un minuto sì e l'altro pure, la prima cosa che fa il piccolo Subaru è incontrare il suddetto maniaco, Seishiro Sakurazukamori, che pare abbia recitato - ormai anziano - anche nel manga "La stirpe delle tenebre" nel ruolo di Muraki, facilmente riconoscibile nonostante il lifting per via del solito vizio di adescare minorenni sotto i ciliegi, noto anche come "l'uomo dal nome impronunciabile"[5]. Ha così inizio una trama costellata da fantasmi, emo, truzzi, suicidi, battone, sette sataniche, vecchi bacucchi, emarginati di vario genere, poveri sfigati, malati terminali e un paio di cani, che Subaru si sbatterà per aiutare senza riuscirci, il tutto incorniciato da Hokuto che fa la scema e da Seishiro che passa il tempo provandoci con Subaru, uccidendo cuccioli, facendo ghigni satanici in primo piano e mandando in frantumi specchi con la forza del pensiero.

Nel settimo e ultimo volume si scoprirà che Seishiro è uno spietato impiegato statale [6] che nel tempo libero si traveste da mago-killer e che vuole uccidere Subaru. Per quale motivo? Per il semplice fatto che quando Subaru era poco più che un lattante aveva stretto con lui una scommessa[7] talmente complicata che solo quattro menti contorte come quelle delle CLAMP potevano partorire. In mezzo a questa tela fatta di amori e scontri mortali, decide di intromettersi Hokuto: benché non c'entri niente con il patto fra suo fratello e l'altro psicopatico, muore per mano di Seishiro.

La morale di tutta la storia è: impara a farti i cazzi tuoi.

[modifica] Personaggi

[modifica] Subaru Sumeragi

Quote rosso1.png Avrò fatto la cosa giusta? Quote rosso2.png

~ Subaru Sumeragi ogni tre secondi, sia che abbia esorcizzato un fantasma, imbottito di panzane la nonna, fermato un aspirante omicida dal compiere il suo orribile delitto, difeso un cieco dalla young yakuza o aver accarezzato un cane[8]
Subaru Sumeragi cosplay.jpg

Dalla panza si vede che la porchetta non gli sta indifferente.

Subaru Sumeragi è forse il personaggio più sfigato della storia dei manga, quel genere di personaggi che diventano una leggenda e causano angoscia e singhiozzi convulsi al solo nominarli o anche solo intravederli per caso a chiunque abbia avuto la sfiga di leggere la loro storia. Particolarmente consigliato per deprimersi il volume 16 di X, che per ragioni sconosciute è uno dei pochi a non essere introvabile, tanto per dare subito l'idea agli incauti lettori di cosa si stanno accingendo a leggere.

La sua sfiga ebbe inizio quando il destino - a.k.a. le CLAMP - decise di farlo nascere nella famiglia Sumeragi, condannandolo a farsi un culo così in eterno per salvare/ammazzare sfigati messi peggio di lui, tra cui un'attricetta suicidatasi per non essere riuscita a fare carriera neanche dopo essere andata a letto con Berlusconi, tre fungirl affette da manie di grandezza, un vecchio pazzoide che passa il tempo a molestare uccellini e che muore comprando delle BANANE[9] e un marmocchio demente che ride tutto il tempo nonostante stia per morire, abbia una madre folle e gli sia appena morta la sorella. Probabilmente è per questo che a Subaru sta tanto simpatico.
Senonché, le CLAMP il destino, decide che così non è abbastanza sfigato da suscitare la tenerezza delle lettrici, quindi gli appioppa una nonnina rompiballe e una sorella sadica. Come se non bastasse, viene preso di mira da un vecchio pedofilo assassino, cui la sorella non vede l'ora di darlo in moglie. Cosa si vuole di più dalla vita?[10]

Ora, per quanto le CLAMP abbiano cercato di manipolare le cose da qui in poi, ecco a voi la vera storia:

Giunto ai limiti della sopportazione, Subaru cerca di liberarsi di Seishiro facendolo accoltellare da una delle sfigate con cui ha a che fare, ma quella sciroccata sbaglia mira e lo colpisce all'occhio. Allora cerca di indurre Seishiro e sua nonna a farsi fuori a vicenda ma anche questo non funziona: Seishiro non si fa nemmeno un graffio, mentre la vecchia decrepita, non si sa come, riesce a cavarsela con una sedia a rotelle. Non reggendo allo shock di vedere i suoi piani andare in fumo, Subaru precipita in un coma indotto per cercare di sfuggire ai vari flagelli della sua esistenza. Hokuto allora si traveste da Subaru per fare uno scherzo a Seishiro, il quale sta al gioco ed effettua "il chi la fa l'aspetti", bucandole lo stomaco con una mano. In realtà si sospetta, o così dicono i Funboy che si rifiutano di accettare la componente omosessuale del manga, che Hokuto fosse innamorata del Sakurazukamori e stesse cercando di fare le scarpe al fratello. In effetti c'è riuscita, anche se forse non era esattamente ciò che aveva in mente lei. La gioia per la notizia è tale che Subaru si risveglia dal coma.
Purtroppo però la sua gioia è di breve durata. Infatti Seishiro e la nonna sono ancora vivi, così Subaru si inventa il movente della vendetta per filarsela da casa della nonna. Già che c'è usa questa scusa anche per non dover andare più a scuola mica scemo l'amico. Tecnicamente dovrebbe allenarsi per diventare più forte di Seishiro, ma in realtà la prima cosa che fa - finalmente libero dal flagello Hokuto - è rifarsi il guardaroba e cambiare pettinatura. Il resto del tempo lo passa a provare le facce allo specchio per diventare più figo e non essere più scambiato per una ragazza. A questo scopo inizia ad imitare Seishiro, cosa che non solo lo candida a futuro malato terminale di cancro ai polmoni, ma gli procura anche diverse cicatrici sulle mani (oltre alle due stelline dell'ammmmore di Seishiro, ovviamente): difatti, lui non possiede gli occhi bionici del Sakurazukamori e gli specchi è costretto a mandarli in frantumi a suon di pugni.[11] Ma la sfiga non perdona, e le CLAMP il destino gli ha riservato un posto in prima fila tra gli emo costretti a difendere l'umanità a costo della vita[12], sebbene, come ribadisce più volte, non gliene freghi un cazzo del destino della terra.

[modifica] Hokuto Sumeragi

Hokuto sumeragi.jpg

Come rendere un paio di manette un ottimo gingillo per ovviare alla mancanza di normalissimi bracciali: ah, i cinesi non impareranno mai...

Quote rosso1.png OohOhoOhoOhohoOhOh!!! Quote rosso2.png

~ Hokuto Sumeragi su tutto
Quote rosso1.png Ti sembra bello che un discendente del clan Sakurazukamori, gloriosa famiglia di assassini, se ne stia in un posto del genere a mangiare anpan? Quote rosso2.png

~ Hokuto Sumeragi che sprona Seishiro a darsi una mossa ad uccidere il fratello

A prima vista sembrerebbe una vivace e amorevole ragazza che vuol tanto bene a suo fratello. In realtà, è un misto tra Paris Hilton e la strega cattiva di Biancaneve[13]. Le quintalate di soldi (guadagnati dal fratello) che spende in vestiti di dubbio gusto sono in realtà solo una droga per provare a dimenticarsi il fatto che, pur essendo gemelli, a Subaru è toccato tutto il potere spirituale [14] mentre lei ha ricevuto solo la capacità di vedere un maniaco suicida effemminato e voyeur che la spia ogni volta che si addormenta. Inoltre, sebbene siano identici, l'unico che attrae bei figoni è Subaru, mentre a lei toccano dei comuni truzzetti e una prostituta lesbica. Il suo rancore per il fratello è evidente nel modo in cui lo sevizia in varie maniere. Quando non tormenta il fratello, passa il tempo libero a scarabocchiare sui pavimenti con il rossetto e a guardare le spogliarelliste nei locali a luci rosse. Come sarà ovvio nel corso della serie, i suoi pensieri e le sue decisioni non seguono un percorso logico. Infatti gioca a fare la donna emancipata, ma alla fine il suo più grande sogno è quello di fare la casalinga.
Alla fine cerca di liberarsi di Subaru dandolo in pasto al Sakurazukamori, ma tutto ciò che riesce ad ottenere è far precipitare nel coma il suo pedinatore effemminato: peccato che non possa goderne, dato che quel momento coincide con la sua morte.

[modifica] Seishiro Sakurazuka

Quote rosso1.png Io non provo nulla... Quote rosso2.png

~ Seishiro Sakurazuka che esce desolatamente da un bordello dove ha appena speso 100 euro per niente
Subaru e Seishiro.gif

Non è come sembra, gli sta solo tastando la carotide per vedere se ha le papille gustative interrotte.

Seishiro Sakurazuka è il Sakurazukamori. Cosa siano i Sakurazukamori è noto solo a Dio e alle CLAMP, ma ad una prima occhiata si direbbe un audace innesto tra un clan yakuza e l' Associazione Giardinieri Italiani (AGI).
In realtà, Seishiro Sakurazuka è un noto attore gay, sbattuto fuori dal giro per pubblicità occulta non autorizzata, accuse aggravate di pedofilia e adescamento e sfruttamento dello prostituzione (sia pedo che non). Si dice che sia stato tale scandalo a convincere gli sceneggiatori del film di X a modificare la trama in modo da farlo morire e chiudere il contratto con lui. Oltre a quello dell'assassino di cuccioli e del maniaco pedofilo col pallino del giardinaggio, tra i ruoli interpretati da Seishiro Sakurazuka possiamo contare quello del selvaggio detective in Combination, del ladro bigamo con la passione per il cosplay in Il ladro dalle Millefacce e del medico effemminato in La stirpe delle tenebre. Il suo ruolo più famoso resta però quello di Sakurazukamori in Tokyo Babylon, che segnò la sua gloria e la sua rovina. Infatti, è in Tokyo Babylon che possiamo notare quei segnali di pubblicità occulta che gli costarono la carriera. Si dice che avesse un contratto astronomico con le maggiori industrie dolciarie, automobilistiche, oculistiche e soprattutto del fumo.
Quando era piccolo e innocente, Seishiro passava il tempo a giocare all'ammalato e la dottoressa con la sua folle amorevole mammina. In seguito a quella esperienza, si rese conto che stare con le donne non gli procurava alcun piacere (né nessun'altra emozione, d'altra parte). Difatti, non provava assolutamente nulla. Nemmeno con l'aiuto del Viagra.
Essendo un uomo di mondo, non si lasciò smontare dalla cosa e adescò un'adorabile bambina che ogni giorno veniva ad affogar piccioni nel parco sotto casa, la trascinò sotto il ciliegio per un'atmosfera più romantica e cercò di giocare con lei al maestro&lascolaretta. Fu allora che incontrò per caso Subaru Sumeragi che, dal canto suo, poverino si era avvicinato all'albero solo perché gli scappava la pipì, e venne colpito dalla dura realtà: non era un pedofilo. Era un pedofilo gay. Senonché quel giorno Seishiro era molto occupato (cadaveri da seppellire, ciliegio da innaffiare, cuccioli da uccidere e vetri da sostituire) , così gli disegnò due stelle con i pastelli sul dorso delle mani per poterlo riconoscere in un secondo momento. Purtroppo Subaru tornò a casa e si lavò le mani, quindi fu solo grazie alle CLAMP caso che 7 anni dopo, mentre occhieggiava il didietro di un gruppetto di bambini da dietro il giornale, Seishiro se lo vide cadere sotto al naso.
Per i 12 mesi seguenti il Sakurazukamori passò il tempo cercando di entrare negli (attillatissimi) pantaloni del ragazzo. La sua vista[15] però gli tirò l'ennesimo brutto scherzo e finì con il rischiare di andare a letto con la sorella gemella. Per l'orrore la uccise e fuggì a Sodoma per dimenticare l'esperienza.

[modifica] Note

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ vanamente inoltre, dato che X è interrotto e finora è crepato solo uno dei due
  2. ^ lo spadone divino... Inteso come l'arma, cosa avevi pensato?! Vergogna!
  3. ^ e stavolta se avete pensato male avete fatto bene
  4. ^ in realtà cerca di mettergli abiti coordinati ai suoi, ma dato che lei è una donna è ovvio quale sia il risultato
  5. ^ O tumulto dei ciliegi, che dir si voglia. Non è ancora chiaro a cosa faccia riferimento questo soprannome. Ma conoscendo le CLAMP ci sarà qualche doppiosenso Hentai, anzi Yaoi
  6. ^ È vero. Lavora per il governo. Giuro.
  7. ^ Detta anche "patto", ma secondo il vocabolario dell' Einaudi la definizione di "patto" non coincide con "dire quattro stronzate ad un bambino semi-svenuto e cancellargli poi la memoria senza manco aspettare il suo assenso al suddetto patto".
  8. ^ sul serio
  9. ^ Le CLAMP ci vanno giù pesante coi messaggi ambigui, eh.
  10. ^ E ve lo state ancora chiedendo? Un Subaru!
  11. ^ uno dei motvi per cui continuerà a portare i guanti anche se non ne ha più bisogno
  12. ^ in realtà si tratta di un manipolo di sociopatici appassionati di videogiochi sotto l'effetto allucinogeno di qualche droga, solo le legnate che prendono sono vere
  13. ^ avrà preso dalla nonna?
  14. ^ che culo, eh?
  15. ^ migliore solo di quella di Itachi Uchiha

[modifica] Pagine correlate

Strumenti personali
wikia