Tipi di Metallara

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Le "donne" metallare, a differenza dei loro compagni di specie maschili, tendono ad ascoltare metal senza però eccedere negli atteggiamenti "io cattivo", "io brutal", "io spacco tutto", che tendono a caratterizzare il metallaro maschio. Esclusi ovviamente i gothic, i glamster, i doomster e quelli che ascoltano christian metal.

Ragazza Metallara.jpg

Un esempio di Metallara

Essendo femmine, il loro quoziente intellettivo varia a seconda del ciclo mestruale, i picchi di demenza si raggiungono ovviamente durante il ciclo. Non sprecano la maggior parte della loro vita (molto più utile per mettersi lo smalto nero) ascoltando i Necrophagist ruttare, e dunque, nel modo di vedere dei metallari (ma non solo), hanno una cultura musicale decisamente peggiore, e un'aggressività decisamente minore. Per ciò si rifiutano categoricamente di ascoltare la spazzatura tipo il brutal-death METAL. Riescono ad ascoltare solo metal melenso (gothic, power ecc..) con parvenze di melodie dolci; ma in fin dei conti è "musica" spazzatura simile al brutal-death. Anche se è capitato di una metallara che dopo aver ascoltato i tenerosi Amon Amarth esclamasse, quasi con le lacrime agli occhi: "Sono magnifici, stupendi!!".

[modifica] I tipi

[modifica] La Groupie

Detto in breve per i curiosi è una zoccola in cui nel loro periodo di calore che dura 1000mila giorni all'anno si raduna nei concerti insieme alle sue compagnucce, aspettando che i musicisti finiscano di suonare per così esercitare la propria professione instancabile simile al modello di strada (unica differenza è che lo fanno su un amplificatore al posto del classico letto). Spesso si mescola e si confonde con le metallare dark. La groupie è vista bazzicare concerti di musica metal di vario genere; non le importa chi stia suonando, tanto non capisce nulla di metal. Esplicita degli atteggiamenti difficili da comprendere che vanno dal finto lesbismo, al tentativo di fare pogo ed head banging con il solo risultato di sbatacchiare in faccia ai vicini uomini metallari le proprie tette. Questa metallara zoccola, non importa che sia una bella ragazza o meno, ama giocare sul fatto dell'abbigliamento, che di solito consiste in magliette di rete con sottostante unicamente un reggiseno, minigonne, calze a rete strappate della serie "bambina stuprata", stivaloni sadomaso e trucco leggero e appena accennato come quello di Moira Orfei. Si atteggia da metallara solo per rimorchiare bei capelloni vestiti di nero con cui atteggiarsi da alternativa. Insomma, una truzza geneticamente modificata. Si salvi chi può!

[modifica] La Collezionista

Detta anche metallara mimetica, ma da non confondersi con IL metallaro mimetico. È una sottospecie di Metallara Zoccola che si distingue per l'abbigliamento variabile e per la singolare abitudine di tenere una lista aggiornata dei metallari che si è portata a letto. Sua fonte principale è questa pagina qua, e lo scopo della sua vita è collezionarne almeno uno per tipo. La necessità la porta ad avere un'ampia seppur superficiale cultura musicale e metal, che comprende anche un paio d'anni di conservatorio, indispensabili per prolungare la conversazione con il prog metaller oltre il "ciao" (con due "o", perché il numero di lettere del comune "ciao", 4 è pari!). Per le stesse ragioni maneggia con egual disinvoltura birra, spada, teste mozzate, budella umane e bestemmia toscana. Dovendo cambiare molti stili, il suo guardaroba è tanto ampio che al posto dell'armadio usa un buco nero portatile che comunica con uno spazio extradimensionale, ricevuto come pegno d'amore dal power metaller, che ovviamente gioca a D&D.
Il suo desiderio di distinguersi dalla Metallara Zoccola standard può spingerla ad autoinserirsi in questa pagina.

[modifica] La pedofila

La metallara pedofila è una specie particolare, un sottogenere delle collezioniste. Ha dai 20 ai 30 anni (ma anche di più) ed ha una forte attrazione sessuale verso i metallari di età inferiore, in particolare i sedicenni metallari che trova adorabili proprio perché così innocenti che ti viene voglia di corromperli ma proprio una cosa incredibbile che ti erge dal di dentro che lo puoi mica veramente descrivere è un'irrefrenabbile istinto animalo

[modifica] La Dark

I casi sono due: o non ha ben capito la differenza tra il dark e il metal, che tra di loro non c'entrano nulla, confusa dal colore nero che oramai ha preso il sopravvento nel suo armadio e nelle sue facoltà cognitive, oppure è un incrocio tra una gothic e una metallara. La metallara dark ha un abbigliamento simile a quello della metallara zoccola, ovvero più è chiatta più si concia da battona. Ma questo solo nei giorni importanti, concerti e sabato sera (come le vere -secondo lei- metallare fanno), invece nella vita quotidiana, o dopo una certa età, tenta un look da segretaria, più frustrata che sexy. Ascolta in linea di massima gruppi gothic come Epica, Within Temptation e Xandria. La metallara dark ha un senso particolare per il canto lirico, che tenta di praticare con scarsi o nulli risultati nel 99,9% dei casi, pur convinta del contrario. La metallara dark si è evoluta adattandosi a un grosso problema dell'uomo metallaro: i metallari maschi non rimorchiavano, allora si sono dati alle dark come ruota di scorta, visto che il popolo dei Dark è pullulante di figa e di troie .

[modifica] La Rozza

Nannini.jpg

Una tipica metallara rozza

È quel tipo di metallara dal tipico atteggiamento maschile, nonché uno dei più diffusi: molto fumo, molto alcool e molta scioltezza. Troppa scioltezza, per questo si confonde spesso con la metallara zoccola; di solito ha preso più schizzi lei di uno scoglio. Non veste in maniera particolarmente provocante e appare avere anche una discreta cultura metal, ma sotto sotto il suo intento è sempre e solo quello di apparire e di farsi notare, dedicandosi poi all'attività di zoccola sopra citata. A volte la metallara rozza prova a suonare uno strumento. Ah, a proposito; quasi sempre la sua femminilità è paragonabile a quella di Galeazzi

[modifica] La True

È quel tipo di donna che ascolta metal si, ma solo del tipo brutal, grind, grind-core, true black e thrash-black. Conosce tutti i nomi più impronunciabili di gruppi mai sentiti prima e ascolta un tipo di musica che contribuisce ancora di più a rendere le sue attività cerebrali a elettroencefalogramma piatto. Non si sa bene se veramente apprezzi quel tipo di suoni disconnessi o se lo faccia solo per atteggiarsi, soprattutto perché di solito di quei gruppi conosce solo il nome e non ha neanche un disco. Schifa generalmente qualsiasi altro tipo di musica, non solo appartenente al genere metal. Non si capisce bene bene che pesce sia, ma l'uomo, a scanso equivoci, le sta lontano e di molto. Usualmente crede di essere in grado di praticare Growl e Scream, ma il risultato è solo una grottesca imitazione dello stramazzo al suolo di una cornacchia che si soffoca ingoiando una mollica di pane. È possibile riconosceree un esemplare di metallara "true" nel momento in cui, durante una discussione, entra in ballo l'argomento Metal. La "true" interviene urlando parole incapibili in antico norvegese (scuotendo la testa e sbavando), oppure comincia a ruttare "I CUM BLOOOOOOOOD", ovviamente non conoscendone il significato. Solitamente prova a pogare ai concerti per farsi la figa, in modo che i metallari dicano "wow che tipa tosta! Quella si che è Tvuè!", ma alla fine si trova sempre con le costole rotte e passa il resto dell'anno al pronto soccorso.

[modifica] La Modaiola

Tipo di metallara dedita unicamente al vestiario, in poche parole non conosce un cazzo di metal, sa solo i nomi dei gruppi e possiede qualche foto di essi. Tende a vestirsi di nero cercando, come le truzze o le metallare zoccole, di abbinare ogni minimo indumento presente sul suo corpo: borchie, orecchini, perizoma, chiodo, assorbente interno. Solitamente carissimi e chic.
In cuor suo tenta di infinocchiare gli altri decantando mirabolanti concerti vissuti o sbronze fatte, quando alla fine non capisce 'na sega né di metal né di se stessa. La si può riconoscere in un gruppo, perché è l'unica che si vanta dell'essere metallara, facendo notare il suo smalto nero o la sua croce al contario. Che, ovviamente, una volta tornata a casa gira e benedice ogni notte prima di coricarsi col suo orsacchiotto marrone. Solitamente si accoppia con truzzi, emo e dark, cercando di apparire diversa quando alla fine risulta solo squallida; a differenza delle altre metallare sopra citate, le glamour non usano bestemmiare, ruttare o avere nessun comportamento rozzo e poco raffinato, anzi tendono a fare notare la loro eleganza e la loro femminilità avendo cura del loro corpo e cercando di essere il più fighe possibili vestendosi con corsetti e gonne spesso simili a quelle che potete reperire nei sexy shop; guarda caso, questi indumenti lasciano trasparire generosamente le loro forme.

[modifica] La metallara vera

Esemplare ormai estinto (o quasi) di donna metallara che ascolta gruppi metal d'ogni tipo. L'abbigliamento è sobrio, lo stile comportamentale anche. Ha una buona cultura musicale generale, sembra avere un cervello funzionante e, a volte, sa addirittura suonare uno strumento. Tutte queste caratteristiche spaventano il metallaro medio, che sentendosi inferiore per capacità musicali a essa si allontana da questi esemplari, lasciando la metallara vera nella condizione di dover cercare l'amore in soggetti che generalmente non hanno niente a che spartire con lei. Tutto ciò rende l'attitudine della metallara vera molto frustrato perché anche gli esemplari di "vero metallaro" sono quasi estinti.

[modifica] Voci correlate

Strumenti personali
wikia