Tiberio Timperi

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

TiberioTimperi.jpg

Timperi in una foto d'epoca. P.S.: i fotoritocchi sono aggiunti per cercare (invano) di rendere più interessante questo insulso ominide.

Tiberio Timperi (pseudonimo di Timperio Tiberi) nasce in un anno imprecisato del secolo decimo-undicesimo da un incontro fugace fra un'onda radio e una cazzata di un ubriacone cocainomane.

[modifica] Vita, morte e miracoli

Raccomandato dalla madre (o dal padre, in effetti risulta difficle definire il sesso di un'onda elettromagnetica a bassa frequenza) Tiberio (nome mutuato del grande imperatore romano Caligola) inizia a muovere i suoi primi passi nella direzione sbagliata, infatti finisce al Tg4 dove la lista dei pagliacci era già al completo.
Stufatosi di predicare al nulla in radio, prova un test per misurare il proprio quoziente intellettivo: il risultato è inferiore alla media dei babbuini del Mozambico e così nel giro di pochi giorni il Timperi si ritrova conteso fra le principali emittenti televisive, che hanno finalmente notato quanto nulla il giovane conduttore è in grado di dare al pubblico. Dopo lunghe meditazioni nel water di casa sua Timperi approda alla scelta: la rinomata Telemontezeppolapiovosa Sud.
Da questo maestoso esordio Timperi incomincia una folgorante carriera che lo porterà a passare dalla Rai a Mediaset con la stessa rapidità con cui Mastella cambia schieramento politico. All'apice del suo successo arriva a compiere il più importante dei servizi sociali, conduce infatti trasmissioni che riempiono la fascia oraria compresa fra le otto e le dieci di mattina dei giorni feriali.
Telespettatori delle trasmissioni di Tiberio Timperi:

  1. Arcigni vecchiazzi ultra-ottantenni che si svegliano per problemi di prostata alla 5 del mattino e trovano così qualcuno contro cui scazzarsi.
  2. Casalinghe solitarie intente a sturare il cesso di casa, e che in lui vedono un modello di ciò che devono ripulire.
  3. Cazzari che si sono bossati la scuola, ma che per nefaste ragioni si sono svegliati prima del classico mezzogiorno, avendo così la fortunata occasione per assistere alla sua trasmissione.
  4. Gente che guarda già Giletti la domenica e quindi si è abituata a tutto.

Successivamente a questo suo periodo di auge, Giletti, ops pardon... volevo dire Timperi si è ritirato dalla televisione per andare ad espiare i suoi peccati in un monastero buddista di bonzi sodomiti. L'esperienza, da quanto dichiara al settimanale Tv sorrisi e busoni gli ha molto giovato.
La gente (i tre tipi di persone sopra elencate che lo conoscevano) ritiene che abbia fatto come una scoreggia in macchina, un po' di puzza, che però si dissolve in fretta.

[modifica] Curiosità

Icona scopa.png
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Però è meglio se certe curiosità te le tieni pe' ttìa... o forse vuoi veder crescere le margherite dalla parte delle radici?

  • Assieme a Charles Darwin e il batterista dei Queen Roger Taylor, nel 1988 catalogò il genere dei negri in tre categorie.
  • Da oltre 10 anni, Michele Guardì, il regista più noioso e melenso ma più pagato della Rai, collabora assieme a Timperi alla testata giornalistica del cazzo per giornalisti falliti esiliati a Rai Due.
  • Va in vacanza a Cropani marina (CZ) e usanza narra che il nostro faccia la doccia con bidoni da 10 litri, anziché usufruire dell'apposito impianto idrico. Tale vicenda ha fatto aprire un'inchiesta dal titolo "InTimperie"
  • Ha recitato anche in alcuni film, fra cui il celeberrimo Toilette del regista francese Tirà Cessò.
Giornalismo
Ovvero, come farsi i cazzi degli altri senza sembrare guardoni o maniaci.

Giornali Giornalai Tele-giornalai Gli strumenti del mestiere
Clicca su una categoria per espanderla.
Strumenti personali
wikia