Theodore Roosevelt

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

NOTA: Sembra incredibile, ma le citazioni riportate qui sotto non sono inventate, sono vere! A volte la realtà mette la freccia e supera la fantasia...
Roosevelt + orsetto
Theodore Roosevelt & Winnie The Pooh.
Quote rosso1 Parla a bassa voce, ma porta con te un grosso randello: andrai lontano! Quote rosso2
~ Roosevelt parla della sua dote... politica
Quote rosso1 Si possono sopprimere i sentimenti che animano ora una gran parte del nostro popolo, prendendo dieci dei suoi capi, mettendoli contro un muro e fucilandoli. Quote rosso2
~ La democrazia di Roosevelt
Quote rosso1 Nessun trionfo di pace è più esaltante di un trionfo di guerra. Quote rosso2
~ Roosevelt, discorso di apertura durante il ricevimento del premio Nobel per la pace
Quote rosso1 L'unico uomo che non commette mai errori, è l'uomo che non fa mai niente. Quote rosso2
~ Roosevelt si giustifica, ma per cosa, esattamente?


Teodoro Roosevelto (dolci valli di New York, 27 ottobre 1856 - Hilton Hotel, incastrato nella porta girevole, 6 gennaio 1919), detto Teddy Bear o TIR per via della sua stazza, è stato l'obeso più famoso d'America nei primi del 1900. 26° Presidente (onorario) degli Stati Uniti, nonché vincitore del premio Nobel for peace and love™ e grande nazionalista, fu un amante della violenza. Il che implicherebbe una contraddizione, ma a tutti noi non importa, tanto non ha fatto del male a nessuno[citazione necessaria] (forse). La sua smorfia è stata immortalata per deriderlo nei secoli dei secoli, nel Monte Rushmore (quello a destra che fa le corna ad Abramo Lincoln).

[modifica] Storia

[modifica] Nascita

Theodore Roosevelt
-"Voglio il panino che stai mangiando!"

TIR nasce "ufficialmente" a New York, il 26 ottobre del 1856, tuttavia il parto richiese un giorno di intervento per estrarlo, furono inutili il cesario e il "tiro alla fune chirurgico", pratica medica a cui solitamente si ricorre nei casi più disperati. Grazie al continuo lavoro della madre e al sostegno morale del padre, uscirà all'alba del giorno dopo, già allora con la solita smorfia e il sigaro in bocca. Fin dai primi "pranzetti", si capì che quel neonato di soli 15.60 kg, a modo suo era speciale, per questo per nutrirlo il reparto neonatale dell'ospedale ricorse al sistema di pompaggio idraulico. La madre era una convinta conservatrice, mentre il padre esattamente l'opposto, entrambi di nobili origini, ma coltivatori di papaye allo stesso tempo, per di più erano belgi e questo ci spiegherà i continui attacchi di panico convulsivo del figlio, scambiati per asma.

[modifica] Università

Nel 1876, credendo di partecipare ad un rave party, si iscrisse alla facoltà di legge presso l'università di Hogwarts; conclusi i suoi studi con il minimo e ½, uscì perché lo zio era amico del rettore. Per un breve periodo soggiornò in Germania, per trascurabili problemi col fisco, tornato in patria, si iscrisse (ancora una volta credendo fosse un party in piscina), alla Columbia University.

Accortosi di non avere parenti o amici all'interno, abbandonò e si ritirò a vita privata, in uno squallido cesso metropolitano. Qui, guardando uno stronzo galleggiare, intuì la sua vera vocazione, la politica. Nel 1880 si unisce al partito repubblicano, che allora era considerato rivoluzionario, e dopo 2 anni di continue frequenze e altri favoreggiamenti, prende la sua prima carica, ossia quasi-parlamentare in sostituzione dei colleghi, quando uno di loro era assente per malattia.

[modifica] Matrimonio

Theodore Roosevelt2
Chi sarà il vero Roosevelt?

Nel 1883 è colpito in pieno volto da un sasso e una tragedia famigliare: la moglie muore il 14 dicembre... dalla voglia di avere una bambina e tre mesi dopo, partorendola, questa volta seriamente. Per questa ragione, e per un ordine di comparsa in tribunale, abbandonò la vita politica, rifugiandosi nel suo ranch in Dakota. In questi 2 anni si dedicò alla scrittura di trame per film Western, precisamente la 1° e la 2° serie di Bonanza.

[modifica] Militare

Grazie alla sua passione per la guerra e il risiko, entra nell'amministrazione del presidente William McKinley, come aiuto segretario della Marina, l'amante del ministro della difesa. Roosevelt si prepara da questo ufficio per il suo debutto sulla CNN: l'occasione è data dallo scoppio di una guerra tra ispanici e altri, si dimette dai suoi incarichi ed entra nell'esercito, perché? Perché dove c'è odore di guerra, ci sono anche gli USA![citazione necessaria]. Compiuta questa sua brillante mossa politica, le donne di una certa età cominciarono a vedere in lui l'incarnazione del buon cittadino che lascia tutto per il proprio paese e nel giro di poche settimane divenne più popolare del cane che si morde la coda su youtube.

Con l'ausilio delle sue abilità nel manipolare i racconti, stilò giorno per giorno un resoconto delle battaglie, naturalmente essendo un politico, cambiando "qualcosina". Verso la fine della guerra, durata pochi mesi, rientrato nella terra nativa (sebbene non avesse mai combattuto, avvantaggiando in più occasioni il nemico), venne accolto da eroe, diventando più famoso perfino di Topolino.

[modifica] Presidenza

Roosevelt robot
-"Chi sarebbe il ciccione?!"

Vincendo lo stesso anno le elezioni per il posto di governatore di NY, rientrò in politica nel 1898, anche stavolta rimase in carica solo per il gusto di farlo. Non a caso, a distanza di 2 anni abbandona ogni cosa per dare la caccia all'invisibile unicorno rosa. Come sempre, tornato a mani vuote, riprese ciò che più volte abbandonò, candidandosi a vicepresidente degli Stati Uniti nel 1900.

Con la morte del presidente William McKinley, assassinato brutalmente da un piccione, TIR prende finalmente il posto di presidente degli Stati Uniti d'America, ciò che aveva sempre sognato... a parte essere un pupazzo di rabarbaro. Naturalmente i "compagnetti" di partito lo invidiavano e per questo ogni scusante era buona per screditarlo: dalla sua massa corporea, al riporto laterale, dalle intercettazioni dove paga un travestito, alla sua passione per i coniglietti rossi. Tutto ciò non lo indusse a dimettersi, così venne confermata la sua carica nel 1904.

Teddy portò avanti la sua ideologia di stampo nazionalista: come primo decreto si fece scolpire il volto nel monte Rushmore, controllando di persona i lavori riguardanti il naso. Per suo volere, tutti i comizi presidenziali vennero organizzati nel suo villino a Como, mentre per sua libidine personale vennero conquistate tre o quattro regioni canadesi, diventate sua proprietà invernale.

[modifica] Politica estera

Per quanto riguarda i confini esterni, il presidente si concentrò maggiormente verso l'America latina, poiché voleva assolutamente proteggere le sue importazioni di cacao, droga di cui era dipendente fin dalla nascita. Per sentirsi Dio, insistette e finanziò la realizzazione del Canale di Panama, opera di grande rilievo mondiale, ma che essenzialmente non aveva un suo ruolo.

[modifica] Premio Nobel

Normal anziani-caldo-3
Suo funerale di stato, notare la tristezza delle giovani assistenti.

Nel 1905, stancatosi dei troppi ristoranti giapponesi approdati in America, si propose di mediare la pace tra Russia e Giappone, in guerra per il dominio del pesce fresco. Il suo intervento convinse i russi a intraprendere ricerche nucleari, mentre i giapponesi ad odiare gli USA. Questo conflitto asiatico finirà con un bel nulla di fatto, il 5 settembre. La mattina seguente riceverà il Premio Nobel destinato a Woodrow Wilson, per un errore postale.

[modifica] Curiosità

  • Si narra che durante una battuta di caccia, preferì sparare alla sua guardia del corpo, piuttosto che tornare a mani vuote.
  • Venne soprannominato "Teddy Bear", perché nei momenti di crisi egli era solito rannicchiarsi sotto il tavolo: l'unico in grado di farlo uscire era un peluche di orsetto lavatore.
  • I suoi baffi sono naturali al 100%.
  • Non ha mai avuto rapporti sessuali con una ragazza, preferiva di gran lunga gli orsetti.

[modifica] Collegamenti

Preceduto da:
Il monte McKinley
1897 - 1901
Stati uniti delle americanate
Theodore Roosevelt
Presidente degli Stati Uniti
1901 - 1909
Succeduto da:
Il dirigibile
1909 - 1913
Presidenti degli Stati Uniti Stati uniti delle americanate
Washington (1789-1797) - J. Adams (1797-1801) - Jefferson (1801-1809) - Madison (1809-1817) - Monroe (1817-1825) - J.Q. Adams (1825-1829) - Jackson (1829-1837) - Van Buren (1837-1841) - W.H. Harrison (1841) - Tyler (1841-1845) - Polk (1845-1849) - Taylor (1849-1850) - Fillmore (1850-1853) - Pierce (1853-1857) - Buchanan (1857-1861) - Lincoln (1861-1865) - A. Johnson (1865-1869) - Grant (1869-1877) - Hayes (1877-1881) - Garfield (1881) - Arthur (1881-1885) - G. Cleveland (1885-1889) - B. Harrison (1889-1893) - G. Cleveland bis (1893-1897) - McKinley (1897-1901) - T. Roosevelt (1901-1909) - Taft (1909-1913) - Wilson (1913-1921) - Harding (1921-1923) - Coolidge (1923-1929) - Hoover (1929-1933) - F.D. Roosevelt (1933-1945) - Truman (1945-1953) - Eisenhower (1953-1961) - Kennedy (1961-1963) - L.B. Johnson (1963-1969) - Nixon (1969-1974) - Ford (1974-1977) - Carter (1977-1981) - Reagan (1981-1989) - G.H.W. Bush (1989-1993) - Clinton (1993-2001) - G.W. Bush (2001-2009) - Obama (2009- in carica)
Strumenti personali
wikia

Utente:Mufufu/Diario di bordo