Tatuaggio

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Tatuaggio gatto.jpg

Un comune tatuaggio

Giovane : Quote rosso1.png Mamma, papà, devo dirvi una cosa... Quote rosso2.png
Genitori : Quote rosso1.png Non ti sarai mica fatto un tatuaggio?! Quote rosso2.png
Giovane : Quote rosso1.png No no, volevo solo dirvi che sono omosessuale ed ho contratto l'AIDS. Quote rosso2.png
Genitori : Quote rosso1.png Ah ok. Vabbè, pazienza. Quote rosso2.png
Quote rosso1.png Ehi, guarda il mio nuovo tatuaggio: una donnina nuda su una Harley! Togo! Quote rosso2.png

~ Due cardinali si confessano le ultime marachelle
Quote rosso1.png Che fico, mi faccio il tatuaggio del papocchio! Quote rosso2.png

~ Nonciclopediano allo stato terminale
Quote rosso1.png Sulla spalla mi tatuo una fatina, una rosa o una stella? Quote rosso2.png

~ Giovane donna indecisa che spicca per originalità


Il tatuaggio è uno degli svariati modi che ha inventato l'uomo per rovinare il proprio aspetto fisico, oltre al body building e alla Nutella. Consiste nella decorazione del proprio corpo tramite un ago che inietta nel derma il pigmento, oltre che tante simpatiche malattie, come l'AIDS, epatiti varie e chi più ne ha più ne inietta. Le decorazioni sono svariate e possono andare dai semplici fiorellini sino a rappresentazioni di quadri di Bosch di 18 metri quadrati. La modifica è solitamente per sempre, come i diamanti; e il tatuaggio di un diamante è ancora più per sempre.

NonNews

NonNotizie contiene diffamazioni e disinformazioni riguardanti Tatuaggio.

[modifica] Tipi di tatuaggi

Tatuaggio tagliaerba.jpg

Con una buona idea potrete stupire amici e conoscenti, e non solo loro.

  • Old School. I tatuaggi più comuni. Caratterizzati da linee nette e squadrate come il disegno di un bambino. Sono diffusi nei paesi occidentali e rappresentano solitamente soggetti semplici come rose, pugnali, simbologie varie (marittime, esoteriche, politiche), acceleratori di particelle e ricette della nonna.
Tatuaggio trasformata Fourier.jpg

Ottimo esempio della dannosità di un tatuaggio.

  • New School. Praticamente uguali a quelli "old school", solo che il new aggiunge quel nonsoche di attraente alla tecnica.
  • Tribali Si sa che esotico fa fico. Quindi perché non scopiazzare i tatuaggi delle popolazioni indigene di luoghi lontani ed esotici come le isole del Pacifico, la Nuova Zelanda o la penisola della Kamchatka? Da questa arguta, ma neanche tanto, idea nascono i tatuaggi tribali. Affermatosi fra gli annoiati abitanti dei paesi civilizzati in cerca di nuove inutilità di cui vantarsi, lo stile fa uso di disegni astratti e dalle linee molto marcate, del tipo che anche guardandoli da tutte le angolazioni non si capisce nulla di cosa rappresentino. I soggetti ritratti sono spesso reintrerpretazioni di animali, piante o di elementi naturali, come il fuoco, l'acqua, l'aria e il denaro.
  • Giapponesi Chiamati anche irezumi, orimono o faficoanchesenonsocosacisiascritto, si ispirano alla tradizione ed ai temi giapponesi, raffigurando soggetti come dragoni, fiori di ciliegio o robottoni vari. Spesso si fanno su larghe porzioni del corpo, coprendo per esempio tutta la schiena, il braccio sinistro o i lobi delle orecchie; questo per complicate motivazioni legate alla tradizione, oppure, più semplicemente, per mascherare gli inestetismi della cellulite dovuta all'abuso di sushi. Talvolta vengono tatuati anche degli ideogrammi, per la gioia dell'occidentale che pensa di avere scritto sulla pelle cose del tipo Grande Drago Rosso o Pantera Celeste, mentre invece il significato è ben diverso, del tipo Puzzo e me ne vanto o Per ulteriori informazioni sui nostri nuovi frigo a pedali chiamare il numero verde.
  • Lettering Nome intrigante per dire che in questi tatuaggi nomi o parole sostituiscono o integrano i disegni. Infatti cosa c'è di meglio che farsi inscrivere a vita sulla pelle affascinanti messaggi come Gino ama Gina, Mi illumino di immenso o Perché noi ce l'abbiamo duro!?

[modifica] Tatoo gallery

[modifica] Tecniche di tatuaggio

Ferrioperazione.jpg

L'attrezzatura indispensabile.

Quote rosso1.png Mettiamo un bel sorriso su quel faccino! Quote rosso2.png

~ Joker su tatuaggi artigianali.


Esistono diverse tecniche per farsi un tatuaggio, dalle più rozze e brutali sino a raffinate opere artistiche che farebbero invidia a Sgarbi.

  • Tecniche primitive. Fra le popolazioni più primitive, come gli Inuit, i popoli delle isole oceaniche o i bergamaschi, i tatuaggi vengono realizzati inserendo nella pelle piccoli oggetti quali aghi, fili o pettini d'osso. Nonostante i tatuaggi abbiano in queste popolazioni un importante significato sociale e religioso, molti giovani preferiscono saggiamente rinunciarvi, fuggendo verso l'agognata civiltà. Ma col cavolo che mi faccio infilare ossa nella pelle dice in un'intervista un giovane Inuit, piuttosto divento un agente di assicurazioni! Come tortura è più sopportabile.
  • Tecnica giapponese. Nota anche come Tebori o Attentoacomeusiquell'ago!, venne inventata da un anonimo artista e feticista giapponese che amava infilare aghi nel corpo delle sue vittime. L'ago veniva, e viene ancora oggi, inserito obliquamente per provocare il maggior dolore possibile; in seguito venivano iniettati i pigmenti, quasi sempre di terrificanti colori come viola deprimente o verde ramarro morente. Una versione senza colore è diventata invece una pratica terapeutica[citazione necessaria], con il nome di agopuntura.
Matto con trapano.jpg

A volte per iniettare i pigmenti è necessario ricorrere a metodi drastici.

  • Tecnica moderna e occidentale. Chiaramente l'uomo bianco, alla ricerca del comodo come è suo solito, ha ben pensato di ideare una tecnica per tatuare indolore, in modo che gli stolti non si rendano conto di quale sciocchezza stanno commettendo. Viene di solito adoperata una macchinetta elettrica, con un ago che inserito nella pelle produce sensazioni calde, vibranti, ma non dolorose; proprio come un vibratore.

Solitamente, nei tatuaggi, vengono usati per i pigmenti sostanze di varia provenienza: per ottenere l'azzurro si usano i Puffi; per i tatuaggi dei fighetti l'oro e l'argento; per il colore rosso il cinabro e per il blu il cobalto.

Quote rosso1.png Come? Ho del cobalto nella pelle?! Aiuto! Quote rosso2.png

~ Tu dopo aver fatto questa scoperta.

Eh già. Dovevi pensarci prima ad infilarti cose strane in corpo.

Un buon metodo per tatuarsi accuratamente:

[modifica] Tecniche di eliminazione

Ragazzo con tatuaggio stupido.jpg

Tatuaggi del genere non devono essere rimossi: servono come monito per le generazioni future.

Quote rosso1.png Ma cara, il nostro amore rimarrà in eterno! Quote rosso2.png

~ Illuso che si è fatto tatuare il nome dell'amata sul braccio.
Quote rosso1.png Quella troia! Mi scortico piuttosto che avere il suo nome sulla mia pelle! Quote rosso2.png

~ Sempre lui tre mesi dopo.
Quote rosso1.png ELIMINATO! ELIMINATO! Quote rosso2.png

~ Teru Mikami si presta al mondo del tatuaggio.


Ovviamente se una persona non è soddisfatta del proprio tatuaggio può sempre decidere di rimuoverlo. Esistono diversi modi per farlo, ma tutti impongono un sacrificio, pecuniario o non.

  • Tecnica horror. Vuoi rimuovere il tatuaggio sul braccio? Nessun problema, grazie ai nostri tatuatori specializzati rimuoveremo direttamente il braccio. Il lavoro non è tanto pulito ma il risultato è garantito.
  • Rimozione con la spada laser. La rimozione più amata dai nerd: il laser è veloce e pulito, oltre che divertente.
  • Sovrapposizione del vecchio tatuaggio con uno nuovo. Per le persone che non si accontentano e a cui piace trattare la propria pelle come se fosse un foglio di Paint.
Kerry King e Jim Marshall.jpg

Un tatuatore (a sinistra) spiega al giovane ragazzo a destra come farsi un buon tatuaggio di un paio di corna.

[modifica] La figura professionale: il tatuatore

Quote rosso1.png Strumentazione monouso? Ma di che parla? Senta, mi lasci lavorare in pace. Quote rosso2.png

~ Comune tatuatore.


Il tatuatore è quel simpatico essere che può essere trovato nei centri dove si applicano i tatuaggi. Lo si riconosce perché è molto simile ad un metallaro o ad un punk, con la differenza che ha il doppio dell'età, la metà dei capelli ed è ricoperto di tatuaggi. Di solito sosta al di fuori del centro tatuaggi/negozio/tana con una sigaretta in mano e i bicipiti in mostra, per far vedere ai passanti quanto lui sia figo; in realtà sta di fuori perché dentro ha poco da fare, visto che non vede un cliente dal 1987.
L'antro del tatuatore è generalmente un luogo arredato in stile col proprietario: disegni da tutte le parti, foto di tatuaggi a caso (dei quali il tatuatore rivendica truffaldinamente la paternità) e il classico stereo con musica "tosta" (tipo l'ultimo successo di Cristina d'Avena) perché gli dà la carica mentre fa il tatuaggio. Solitamente ai tatuaggi si associano anche i piercing, pertanto la sala è anche ingombrata di piercing di tutte le taglie per tutti i gusti, facendola sembrare più simile ad una sala delle torture feticista che non allo studio di un professionista. Il tutto, ovviamente, senza il minimo rispetto delle condizioni igieniche: gli stessi tatuatori si lavano sì e no una volta al mese, giusto per evitare che la polvere e la sporcizia ricoprano i loro bellissimi tatuaggi.


[modifica] Articoli correlati

Strumenti personali
wikia