Sweeney Todd

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Sweeney-todd.jpg

Sembrerebbe proprio un rasoio...

Quote rosso1.png Pretty women... blowing on the candles... Quote rosso2.png

~ Sweeney e il giudice Turpin
Quote rosso1.png Pretty woman... walking down the street... Quote rosso2.png

Quote rosso1.png Volevo un taglio semplice Quote rosso2.png

~ Giudice Turpin su Sweeney

Sweeney Todd, il Parabolico Barbiere di Flit Strit è un musical "goticomico" di Stephen Sondeneheihmenim, nonché un inevitabile film di Tim Burton. È costituito da sangue, buio e umorismo nero.

[modifica] Trama

Stop hand.png
Attenzione, da qui in poi questo articolo contiene spoiler.

Gli spoiler rendono il testo più aerodinamico aumentandone la velocità, quindi attenzione ai colpi d'aria.

Sweeney Todd elisir.jpg

Gli attori mentre scoprono, stupiti, in cosa consiste il loro compenso.

Nato dall'unione di un rasoio e una spazzola da scarpe (i capelli sono esattamente identici a quelli della madre), Benjamin Barker è un noto barbiere di Londra. Forma la sua abilità studiando l'arte barbieraria da Edward mani di forbice, in cui trova qualcosa di familiare, ma non indaga oltre. All'età di vent'anni trova l'affetto di Sofiga Emenevanto, chiamata da tutti Lucy, e poco dopo si ritrova quindi una moglie stragnocca, nonostante sia un coglione la cui unica capacità è tagliuzzare la barba e i capelli altrui [1]

Un giorno mentre lui e la moglie si trovano al noto (?) Diagon Alley mercato di Londra, il malvagio professor Piton giudice Turpin manda Peter Minus il messo Bamford, sotto forma di topo (capacità che aveva acquisito dopo aver recitato in Harry Potter) a rapire la signorina Emenevanto. Condanna poi il barbiere per l'uccisione di tre babbani, e lo manda ad Azkaban (dove conosce il suo migliore amico, Sirius Black)[2].

Il barbiere, dopo aver imparato la nobile arte di tagliuzzare gole, riesce a scappare da Azkaban con l'aiuto del marinaio Will Turner, e torna a Londra, per uccidere il giudice Turpin.

Resosi conto che tutti i londinesi soffrivano della sindrome di Superman non è Clark Kent, per avere la sua vendetta (in questa vita o nell'altra), assume un'identità segreta, Sweeney Todd, e va ad abitare con Bellatrix Lestrange mrs. Lovett, nota pazza furiosa.

Nonostante questa forbita tecnica antisgamo, Sweeney, essendo un sfigato si macchia inizialmente di omicidio, a causa di un miscuglio di piscio e inchiostro, e un tentativo di ricatto. In seguito, perde l'occasione servita su un vassoio di platino, facilissima e assolutamente da non perdere o sprecare, di uccidere il giudice Turpin (si mette a fare un duetto canoro invece di ucciderlo), per cui giustamente, subito dopo impazzisce.

In poche parole, Sweeney e mrs. Lovett mettono su una vera e propria industria alimentare che, misteriosamente, non riesce a sterminare tutta Londra.

Nel frattempo, il marinaio Will Turner vaga per londra, e passa vicino alla finestra di una giovincella canterina rinchiusa nell'aula di pozioni del professor Piton nella casa del giudice Turpin (è l'unica che ha motivo di cantare nella vita reale), e più tardi scopre nostro malgrado che il suo nome è Johanna. Si mette dunque a cantare -appunto nostro malgrado- in giro per le strade: "ai fiiiiiiiiil iuuuuuu... gioaaaaaaaanaaaaaa... ai fiiiiil iuuuuuu... dudeitincdisuols chen aiiid iuuuuuuu..." (ecc), per un buon venti minuti circa, di modo che la melodia si insinui infidamente nel subconscio dello spettatore.

Quello che però non sa è che Johanna non è altri che Johanna Logorrea Barker, figlia di Sweeney. Will si rivolge a Sweeney per tentare di scappare in nave con Johanna fino a Tortuga, pensando di usare i suoi acuti come rompighiaccio se mai dovessero passare per i mari artici.

Dopo aver ammazzato circa tutti, Sweeney si ammala anch'egli della sindrome di "Superman non è Clark Kent", a causa di cui non riconosce la moglie, che ha solo una voce diversa e sta curva, e la figlia, la cui irriconoscibilità consiste nell'indossare un semplice cappellino da marinaio, datole da Will.

A causa della malattia, Sweeney ne ammazza una e rischia di far fuori anche l'altra; dopodiché torna lucido per un momento, quanto basta per ammazzare di fretta il giudice (si risveglia dalla follia nel mentre che stava cantando, di nuovo, con lui).

Scopre poi la tragica verità: Mrs. Lovett gli ha mentito, in realtà il Liverpool non aveva mai vinto il campionato mondiale mentre lui era via. Dunque va ulteriormente fuori di testa, e spara un Avada Kedavra da un rasoio con cui uccide Mrs. Lovett.

Toby, il bambino salvato da un vucumprà falso-italiano che bazzicava i marciapiedi di Londra, riceve quindi la visita di Hagrid, che gli rivela che è un mago, gli ficca in mano un rasoio magico e lo obbliga a uccidere Sweeney. Dopodiché Hagrid, che in seguito si scopre essere Giuliano Ferrara, si mangia Toby per colazione. E vissero tutti fe-- no, forse no.

Accoltella.gif

BENJAMIN BARKERRRR!!!!! *infilz infilz infilz*

[modifica] Curiosità

  • Sweeney ha sempre amato il suo nome, infatti molte scatolette di tonno e\o carne in scatola lo hanno inciso come tributo.
  • La morte del suo migliore amico lo porterà a fare uso di droghe e a sposare una pazza che sarà poi la causa della sua morte (tipo Sid Vicious)
  • Logorrea incontrerà suo padre che, in preda a un raptus omicida, cercherà di farle la barba, ma la piccola riuscirà a liberarsi dalla presa del padre perché cosparsa di vaselina, usata da lei come crema per la pelle.
  • Quando non era sul set, Sweeney Todd era solito accoppiarsi con il topo Peter Minus. Da loro nacque Jean Todt (già Giovannino Todd)
  • Spesso dopo la visione del film gli spettatori sentono un senso di nausea dovuto al continuo ricordare la voce di quel povero sfigato che gridava "I feeeeeel you, Johaaaaannaaaaaaaaa"
  • È il curatore d'immagine personale di Malgioglio


[modifica] Note

Mi-mi-mi-mi-mi-mi-miiiii... bemolle!

  1. ^ Noto a tutti il grave incidente del 20 d.C., in cui Cristo, che si voleva tagliare la barba, andò da lui che per sbaglio gli rasò a zero i capelli, così fu sbalzato in avanti nel tempo e il suddetto Cristo non si tagliò mai più barba o capelli, diventando noto come il primo hippie della storia.
  2. ^ Scomparso prematuramente per aver sottovalutato il potere dei tendaggi.
Strumenti personali
Altre lingue
wikia