Campionato mondiale di calcio 2010

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

(Reindirizzamento da Sudafrica 2010)
Mondiali di calcio Sudafrica 2010
Logo mondiali 2010 con pallone sgonfio
Partecipanti tanti tanti tanti tanti tanti tanti
Organizzatore Bandiera SudafricanaSudafrica (se sono i mondiali di Sudafrica dove potranno mai essere, in Brasile??? Che gente...)
Vincitore Bandiera spagnola con sombreroHas vintos las Spagnas

Bandiera dell'Olanda con Cannabis Jamaica 2

Bandiera nazista Germania

Bandiera Uruguay - Lgbt Urrà Gay

Incontri giocati 2, le altre partite erano solo repliche
Capocannoniere Bandiera SudafricanaNelson Mandela
Mascotte

Lippi triste

Stadi Gli stadi erano solo delle piazzette nelle baraccopoli
LogoNonNotizie

NonNotizie contiene diffamazioni e disinformazioni riguardanti Campionato mondiale di calcio 2010.


Giornalista : Quote rosso1 Cosa ti resterà di questo Mondiale 2010? Quote rosso2
Gianluigi Buffon : Quote rosso1 Il tifo![1] Quote rosso2
Quote rosso1 Quest'anno saremo di nuovo i campioni del mondo, la coppa sarà nostra! Quote rosso2
~ Marcello Lippi prima dei mondiali 2010 in un intervista
Quote rosso1 Portogallo-Brasile è una partita fiacca, di cui non importa nulla a nessuno. Molto meglio trasmettere Camerun-Danimarca. Quote rosso2
~ La linea editoriale vincente della RAI per i mondiali 2010.
Quote rosso1 Dico solo che se arriviamo ai quarti abbiamo fatto il nostro dovere, anzi: se arriviamo agli ottavi. Ma no, dai, se arriviamo ai sedicesimi. Ah, non ci sono i sedicesimi? Quote rosso2
~ Marcello Lippi sulle prestazioni dell'Italia.
Quote rosso1 Dovevamo evitare l'Olanda agli ottavi, missione compiuta. Quote rosso2
~ Fabio Cannavaro sul vedere il bicchiere mezzo pieno
Quote rosso1 La speranza c'è, la tecnica l'hanno mangiata con la nutella. Quote rosso2
~ Claudio Silvestri, cuoco ufficiale della nazionale.


Attaccante colpisce il portiere in faccia

Il portiere della Germania dimostra la propria stima per il capitano dell'Azerbaigian baciandogli il piede.

Il campionato mondiale di calcio 2010 o Coppa del Mondo FIGA del 2010 (FIFA World Cup 2010 se volete fare gli chic e parlate inglese, un suono gutturale se siete abitanti del posto e parlate l'assurda lingua afrikaans), è stata la diciannovesima edizione del campionato mondiale di calcio che ha visto la vittoria della nazionale spagnola, che ha vinto perché in finale aveva sostituito i calciatori con dei tori da corrida. Il mondiale rimarrà alla storia come la riscossa delle seghe (vedere Spagna, Uruguay, Paraguay, Slovacchia per credere). Iniziato l'11 giugno 2010, si è concluso l'11 luglio 2010, all'FNB Stadium di Johannesburg, poi fatto detonare durante le celebrazioni.

[modifica] Scelta della sede

Dopo una prolungata riunione dei massimi vertici della FIFA, protrattasi fino a notte fonda per la difficoltà insita nel trovare una sede che fosse il più scomoda, lontana, miserabile e fonte del maggior disturbo possibile per tutti, superando così quanto fatto nel 2002 assegnando la sede alla Corea, si optò per il continente nero.
Ma, ovviamente, non poteva andare bene un posto qualsiasi dell'Africa: quindi, dopo un altra lunghissima riunione a base di Mirto di Sardegna e Nocino si decise di assegnare la sede con una partita di rubamazzo tra i presidenti delle varie nazioni africane. Purtroppo però l'unico a potersi presentare in Europa senza temere di essere arrestato per crimini contro l'umanità era il presidente del Sudafrica Bingo Bongo, che fu quindi dichiarato vincitore a tavolino.

Disegno furry di puma e leopardo

Zakumi paparazzato con la sua nuova fiamma, Mikuza.

[modifica] Stadi

Per prepararsi ad accogliere i mondiali il Sudafrica intraprese un ambizioso progetto di rimodernamento dei suoi stadi, cercando di disinfestarli dalle gazzelle e dagli ippopotami che vi si erano stabiliti.
Oltre a questo il governo sudafricano fece erigere ventordici nuovi complessi agonistici per scopo calcistico[2], dirottando i fondi per la lotta all'AIDS che, comunque, in Sudafrica non esiste.

Calciatore e bolla di sapone

Malouda, capitano del Brasile, tenta uno stop di petto. Inutile dire che Jabulani esploderà, inondandogli la faccia di acido.

[modifica] Mascotte ufficiale

Anche per la mascotte i lavori furono lunghi e macchinosi: milioni di grafici hanno speso lacrime, sudore e sangue per realizzare le loro opere, che poi sono state poste al vaglio di una commissione di ciechi per decidere quale avrebbe rappresentato la competizione.
Alla fine fu scelto Zakumi, un furry di cinque anni con chiari sintomi di varicella e itterizia.

[modifica] Pallone ufficiale

Altra grande innovazione del Sudafrica è stata quella di far giocare le squadre con un pallone incorporeo. Il pallone, chiamato Jabulani[3], esiste solamente nella mente dei giocatori e dei telecronisti, si capisce dunque perché questa sia stata l'edizione del mondiale meno seguita di sempre.

[modifica] Canzone ufficiale

Ma quand'è che questo articolo parlerà di calcio? Vi starete chiedendo. Risposta: quando lo deciderò io. Se non vi sta bene aria.
Dicevo, la canzone ufficiale, Wanna, Wanna, Wannadance!, come ogni buona canzone rappresentativa di un evento sportivo, parla di guerra, morte e incita alla strage. Canzone simbolo dell'orgoglio africano viene giustamente cantata in inglese da una colombiana.[4]

[modifica] Soundtrack ufficiale

  1. Vuvuzela, primo tempo
  2. Vuvuzela, intervallo
  3. Vuvuzela, secondo tempo
  4. Vuvuzela, supplementari
  5. Vuvuzela, rigori
  6. Vuvuzela al chiaro di Luna
  7. Vuvuzela e maracas

[modifica] Eventi importanti

Se si esclude l'assassinio di Nelson Mandela ad opera di un commando sionista per la liberazione dell'Arca dell'Alleanza rubata dalla squadra dell'Honduras, non è successo praticamente nulla.

[modifica] Risultati

Calciatore colpito nelle palle da un avversario

Tutto questo è accaduto perché Blatter non ha voluto la moviola in campo. E il turco non portava un parapalle.

  • 2x3=6
  • 14-5=9
  • 16/4=4
  • 25+7=32

[modifica] Fase a gironi

I sorteggi hanno stabilito incontri tiratissimi ed equilibrati.

  • Girone A: dopo un pareggio iniziale con l'outsider Francia, i favoriti e plurimedagliati Uruguaiani hanno concluso il girone al primo posto, seguiti dall'eterna "mina vacante del mondiale" Messico. Nulla da fare per i francesi, che comunque al ritorno a casa vengono assaliti acclamati dai propri tifosi e dal proprio Presidente. Il Sudafrica viene invece premiato come "Unico Paese Ospitante non cagato dagli arbitri", magra consolazione, tranne che per Mandela, a lui piacciono questi premi che non contano un cazzo.
  • Girone B: a sorpresa l'Argentina di Diego Lionel MaraMessi chiude al primo posto, seguiti dai Coreani, che ad ogni partita si chiedevano dove fosse Byron. I Nigeriani si riveleranno essere la squadra più fortunata del mondiale, dopo aver segnato numerosi gol a porta vuota. I Greci invece, torneranno ai loro festeggiamenti per l'europeo vinto a sorpresa, che continuano da 6 anni.
  • Girone C: i Leggendari inglesi dominano il gruppo. Robert Green, leader della squadra, decide di arrivare secondo nel girone per incontrare la meno temibile Germania agli ottavi. Gli Stati Uniti, consci del fatto di essere i creatori del calcio chiudono facilmente al primo posto. Seguono la Slovenia allenata da un presunto parcheggiatore abusivo chiamato Kek, che si definiva allenatore per aver battutto a culo in 11 contro 10 l'Algeria, ultima del girone.
  • Girone D: i crucchi che ormai di crucco hanno la divisa, raggiungono gli ottavi spinti dalle bandiere della squadra, tedeschi al 100%: Boateng, Mesut Ozil, Cacau e Khedira. I serbi, solita sola del mondiale, escono, mentre i ghanesi passano, altrimenti nessuna africana arrivava agli ottavi. Ah si, c'era pure l'Australia.
  • Girone E: il girone più equilibrato di tutti, l'Olanda grazie alla differenza reti chiude prima. Mentre i giapponesi, dopo intensi allenamenti al Wii, battono Danimarca e Camerun, per quest'ultime ha pesato la mancanza degli infortunati Laudrup e Milla, nonostante avessero un giovane assai promettente, John Dahl Tomasson.....
  • Girone F: il piano di Lippi di rivincere il Mondiale ha funzionato alla perfezione. Con la sua Italia ha battuto in finale la Germania nella Coppa Konami. Purtroppo è stato troppo preso da Pes per concentrarsi sulla meno importante ma reale Coppa del Mondo. La Slovacchia si laurea "squadra più fortunata del Mondiale" e passa seconda dietro al Paraguay, favorito per la vittoria finale. Delusione per la Nuova Zelanda, nessuna vittoria per loro, ma solo tre pareggi con squadre meno blasonate.
  • Girone G: il fanta-Brasile di Dunga incanta tutti e passa agli ottavi a braccetto del Cristiano Portonaldo. La Costa d'Avorio soffre, e non può far nulla nemmeno il rientro dell'Uomo Bionico in campo, il suo braccio laser risulterà rotto. I nordcoreani sono stranamente scomparsi dopo il mondiale, anche se il loro modulo di gioco "11 bombe atomiche al posto dei giocatori" era molto interessante e sembrava il modulo vincente, e sono apparse 23 ballerine colombiane al Mbombela Stadium.
  • Girone H: dopo la vittoria della Svizzera nei confronti della nazionale spagnola, l'Honduras cade incredibilmente, e gli spagnoli ne approfittano per qualificarsi. Svizzeri e cileni si giocano il passaggio in una lotta di sumo all'ultimo sangue, e la spuntano i sudamericani, anche se inizialmente la Svizzera era favorita poiché possedeva il fantomatico CERN, con il quale poteva risucchiare le squadre avversarie grazie ai numerosi buchi neri che da esso venivano creati.

[modifica] Ottavi di finale

Dato che gli arbitri hanno influito poco nella fase a gironi, negli ottavi di finale hanno dovuto recuperare. I tedeschi eliminano gli inglesi facendo scomparire un pallone messo in rete da Lampard. Successivamente Beckenbauer inneggerà alla vendetta del '66, ma francamente, a nessuno importa. Gli argentini non sono da meno e segnano 6 gol in fuorigioco, che l'italiano Ayroldi non ha visto perché aveva Maradona davanti. Stati Uniti-Ghana viene rinominata "la finale anticipata", e i ghanesi la spuntano grazie al campioncino dell'Udinese Asamoah, uno a caso. Gli uruguaiani vanno verso il titolo battendo la Corea del Sud, che non ha ancora trovato il Moro. Spagna e Portogallo danno vita ad una delle rivalità meno sentite nella storia del pallone, e David Villa, l'uomo che segna solo a giugno, porta avanti le furie rosse grazie anche alla regola per la quale gli spagnoli non sono mai in fuorigioco. Paraguay-Giappone è la partita più bella del turno. A passarla sono i sudamericani, grazie al rigore decisivo di Jimmy Komano mandato alto. Il Brasile continua a stupire e segna O' Meravigliosao do Fabuloso de Sto cazzo, in arte Luis Fabiano. Gli olandesi passano, umiliando la Slovacchia (sì, quelli che ci hanno eliminato), da ricordare il gol del 2-1 di Vittek che accorcia le distanze al 97'.

[modifica] Quarti di finale

Con l'Uruguay particamente immobile nei tempi supplementari, il Ghana all'ultimo minuto decide di vincere la partita con un rigore. Purtroppo ad Asamoah i piedi diventano delle banane e calcia il rigore alto di 3 kilometri. A passare sarà l'Uruguay grazie a 2 rigori parati dal laziale Fernando Muslera. L'arbitro del secondo quarto di finale decide di far passare la Spagna. Nonostante una partita di merda i paraguaiani avrebbero vinto 23-2. Mentre le altre due partite vedono le quattro sorprese del mondiale: Olanda-Brasile e Germania-Argentina. Il primo match vede affermarsi quella che sarà unanimamente acclamata come la stella della manifestazione, Felipe Melo. Questo artista del pallone, dopo aver fornito per errore l'assist per il vantaggio degli avversari, riesce a risollevare le sorti della sua nazionale segnando la rete del pareggio e favorendo poi il gol del definitivo sorpasso. La successiva espulsione non avrà fortunatamente alcuna conseguenza negativa e grazie alla sua prestazione sarà per sempre ricordato come un eroe dai suoi compagni di squadra e dai compatrioti.

Come? Non era olandese?!? Ma non diciamo stronzate!

Invasore di campo

Si, i brasiliani avrebbero scambiato Felipe Melo anche con lui.

Nell'ultimo quarto la Germania (ammesso che così la si possa definire) dopo l'exploit contro l'Inghilterra si preparava a chiudere onorevolmente la sua avventura contro la corazzata Argentina, guidata da Messi sulle spalle di Maradona (appena 1,75 m il risultato). E invece dopo una partita combattuta e in bilico fino agli ultimi istanti, i crucchi approfittano di un attacco di diarrea improvvisa che colpisce tutta la Selección argentina per segnare quattro reti! O almeno è questa la versione che vi darà un qualsiasi abitante di Buenos Aires.

[modifica] Semifinali

La prima semifinale vede affrontarsi Spagna e Turco-Afro-Slavo-Germania, mentre nell'altro match in programma la prestigiosa compagine uruguagia si gioca l'accesso alla finale con l'Olanda, rivelazione della manifestazione. La prima sfida appare dall'esito scontato: la Spagna, che è andata avanti praticamente per inerzia contro le squadre più ridicole del torneo e per giunta non vince un mondiale da tanto tempo, sembra senza speranze contro una formazione che fa 10-15 gol a partita, quando va male. A questo punto però avviene il fattaccio: su ordine di Zapatero, forze speciali spagnole catturano il Polpo Paul, impadronendosi del suo divino potere. Tra diventare un piatto di Tapas e far vincere la Spagna, Paul non ha dubbi, e così la Germania gioca la peggiore partita dall'inizio del mondiale e si fa segnare di testa da Puyol che scopre l'accaduto solo a fine partita, quando scosta i capelli dagli occhi. La seconda semifinale è ancora più stupefacente: prima Van Bronckhorst, privo di entrambi i piedi dalla nascita e dotato di protesi a forma di banane, spara un missile da 90-95 metri e fulmina il portiere avversario Muslera. Poi, dopo che l'Uruguay era riuscito a pareggiare e si preparava a vincere due sconosciuti, che nella vita lavorano come pescatori alle Isole Fær Øer, riportano in vantaggio l'Olanda. Inutile il gol uruguagio nei minuti conclusivi, la finale è Spagna-Olanda.

[modifica] Finale (Era anche ora)

Anche se negli ultimi anni l'Olanda non aveva brillato, poteva pur sempre vantare una tradizione di tutto rispetto: due finali mondiali perse consecutivamente, per giunta giocando il miglior calcio mai visto. Qualsiasi divinità a questo punto avrebbe concesso a questi poveri disgraziati un po' di soddisfazione... E invece no! Perché Dio non solo non esiste ma è anche uno stronzo. Paul, con una 44 magnum puntata alla testa, predice la vittoria degli iberici, e a quel punto la frittata è fatta: la Spagna, che prima di questo mondiale al massimo era arrivata alla fase a gironi delle qualificazioni della federazione dell'Oceania, vince con una rete al 119esimo minuto e 59 secondi, dopo che gli attaccanti olandesi si sono mangiati una quindicina di gol da tutte le posizioni.

Morale della favola? Il governo olandese ha varato una legge che autorizza a fumarsi i polpi, e ci toccherà sentire gli spagnoli vantarsi fino a quando realizzeranno che perfino l'Uruguay ha vinto più mondiali di loro...

[modifica] Finale per il terzo e quarto posto

Stavo guardando l'asfalto mentre si asciugava. So solo che la nazionale del Mozambico ha sostituito la Germania, mentre il Castel di Sangro ha preso il posto dell'Uruguay. Nessuno si è accorto della differenza.

[modifica] Voci scorrelate

[modifica] Note

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ Detta dopo la visita medica
  2. ^ Non so cosa significhi ma provate ad usarlo al bar...
  3. ^ Questi danno un nome a tutto, chiamare un pallone pallone ormai è da pezzenti.
  4. ^ In compenso però è un plagio di una vera canzone africana [1].


Strumenti personali
wikia

Utente:Mufufu/Diario di bordo