Succhi anali di Padre Pio

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Culo.jpg

Il culo di Padre Pio spremuto da sapienti mani artigiane.

Quote rosso1.png Dio bollito nei succhi anali di Padre Pio. Quote rosso2.png

~ Famosa ricetta illustrata sul celebre settimanale d'arte culinaria "In cucina con Suor Germana"
Quote rosso1.png Sì. Quote rosso2.png

~ L'Uomo del Monte sui Succhi Anali di Padre Pio

I succhi anali di Padre Pio sono un delizioso, afrodisiaco e rarissimo sciroppo secreto dalle ghiandole presenti fra le natiche del famoso frate di Pietralcina.

[modifica] Origini

Olio004.jpg

Succhi anali in fase di spremitura.

Da molti anni ormai ci si interroga sull'origine di questi misteriosi succhi anali. Recentemente, a seguito di una rettoscopia eseguita al suddetto prelato, si è scoperto che, a causa dei suoi problemi diuretici derivanti dalla necrosi dei reni, il suo ano, soffice e poroso come un cuscino di piume d'oca, si è intriso delle varie sostanze che il vecchio timorato di Dio non riusciva a espletare attraverso il pene (ovviamente si parla di urina, sperma, pus e Imodium solubile). Così, a seguito di un'energica spremitura tramite un frantoio per le olive, il deretano di Padre Pio cola questa divina sostanza oleosa.

[modifica] Preparazione

Una volta spremuti, i succhi anali devono essere lasciati a decantare in un posto umido e asciutto per circa 24 ore. Successivamente vanno filtrati attraverso un colino per eliminare gli eventuali spermatozoi rimasti vivi. A questo punto sono pronti per essere pastorizzati ed imbottigliati.

[modifica] Le proprietà

Olio e aceto.jpg

I succhi imbottigliati, simbolo della buona cucina e del mangiare sano ed equilibrato. La versione piccante è di un intenso colore vermiglio e viene conservato in un'apposita bottiglia dalla particolare forma anatomica. Gli animi più bollenti possono così ficcarsela nel culo.

I succhi anali, come molti ormai sanno, sono degli ottimi digestivi nonché miracolosi lassativi. Quando si verificano spiacevoli eventi quali tappi di merda nel retto o, peggio ancora, il decesso della propria scimmietta del deretano, è il momento di assumere tali succhi che, immediatamente, discioglieranno l'ingorgo e lo spingeranno verso l'uscita grazie al loro potente effetto sturante-lubrificante.

Tutti i buongustai sanno riconoscere i succhi anali di Padre Pio© da quelli di un qualunque bambino cinese obeso che si nutre di panda poiché essi vengono insaporiti dal fatto che il feroce frate si nutre di cervelli umani. Oltre a questo, il caldo tepore che offre il suo soffice culo dà loro un tocco speziato e un retrogusto di gommone.

[modifica] Esempi di ricette

[modifica] Spezzatino di marocchino insaporito con punte d'asparagi e succhi anali di Padre Pio

Ingredienti:

  • 1 marocchino,
  • 1 chilo di merda della pregiata qualità pinne gialle,
  • 15 compresse di imodium,
  • Una manciata di fagioli borlotti,
  • Mezzo asparago trifolato,
  • Un bicchiere di succhi anali di Padre Pio.

Come si procede: prendete il vostro marocchino e toglietegli le lische, dopodiché scottatelo in padella per alcuni minuti, nel frattempo preparate un bel soffritto con la vostra merda pinne gialle, buttandoci dentro le compresse di Imodium, che servono per limitare spiacevoli inconvenienti coi fagioli da aggiungere in seguito, e il mezzo asparago trifolato.
Ora tagliuzzate il marocchino, facendo ben attenzione a non rovinare le parti più delicate e succulente come lo scroto, e mettetelo in un pentolone pieno di brodino vaginale bollente. Versate ora il soffritto di merda sopra al marocchino mentre mettete i fagioli nel bicchiere pieno di succhi. Lasciateli a mollo per circa mezz'ora, finché non diventano rossi e pelosi. Ora versate il contenuto del bicchiere nel pentolone e lasciatelo bollire finché il sugo non si asciuga. Per renderlo più saporito, alcuni lo mescolano alle gomme americane lasciate sugli autobus o sotto i banchi, essiccate e tagliate sottili, oppure allo scatarro di cammello.
N.B.: è consigliabile usare una sonda anale al posto del mestolo per mescolare lo spezzatino.

[modifica] Prete alla piastra con salvia e aneto

Prete.jpg

Questo prete è ancora crudo, ma la sua calvizie ci fa intuire che sarà ottimo cucinato alla piastra.

Per questa ricetta occorrono:

Come si procede: prendete un prete ancora vivo e percuotetelo con una pagaia e/o con un flagello, poi legatelo ben saldo a un albero in modo che non possa scappare (l'ideale è un pino, dato che il gusto della resina si sposa alla perfezione coi succhi anali). Accendete il vostro barbecue e spalmate sulla piastra del burro cacao in modo da renderla tutta unta come John Cena. Spargete ora sulla piastra salvia e aneto e buttateci sopra il prete ancora legato. Versateci ora i succhi anali e dell'acqua. Ora attendete, non appena il prete smette di gridare e dimenarsi il pranzo è pronto. Aggiungete poi 5 foglioline di Menta Piperita e degustate accompagnato dai miniciccioli.

[modifica] Mon Chèri

Prendete una ciliegia, fatele un cioccolatino attorno e poi, con una siringa, iniettate 5 ml di succhi anali di Padre Pio concentrati all'interno di esso. La gente raffinata penserà che sia liquore.

[modifica] Piolaretti

Dagli incontaminati succhi anali di Padre Crio, ghiaccioli ai gusti: formaggio, banana e calcestruzzo.

[modifica] Articoli Scorrelati

Cuoco che fa il dito medio.jpg
Il mondo della cucina
Caricamento in corso...
Gli Chef Le attrezzature Le leccornie
Le salse merdavigliose L'Olient Expless La Desserteria I surgelati
Clicca su una delle categorie qui sopra per espanderla
Gatto in pentola.jpg
Strumenti personali
wikia