Storia

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Nota disambigua Oops! Forse cercavi Historia Nonciclopediae?
Quote rosso1 La storia è una scienza. Quote rosso2
~ Giambattista Vico su storia
Quote rosso1 Se, vabbò. Allora io mò dico che la politica è una scienza. Quote rosso2
Quote rosso1 Per me la storia... Ma che parlo a fare, non mi ha mai capito nessuno... Quote rosso2
~ Hegel su storia
Fidel Castro baseball
Lui è stato assolto dalla storia, perché la storia ama il baseball.

La storia (dal Greco ἱστορία ovvero Ispeziò, ispeziò!) è quella scienza[citazione necessaria] che studia il passato, il presente e il futuro dell'uomo. È anche una disciplina scolastica: essa viene studiata a partire dalla scuola elementare, ripresa nella scuola media e molto più approfondita nelle scuole superiori. Tuttavia uno studente di scuola superiore continuerà sempre a conoscere la storia secondo il programma delle scuole elementari, che può essere schematizzato più o meno così: Adamo ed Eva, la scoperta del fuoco, del camino elettrico e del campo telefonico, i Babilonesi, le Piramidi, la porpora dei Fenici, Cesare, Gesù, la caduta dell'Impero Romano (non c'è nessun accenno di distinzione tra quello d'Occidente e quello d'Oriente), il vuoto totale fino a Hitler, Mussolini e la bomba atomica, fine della storia.

[modifica] Storiografia

Erodoto
Erodoto guarda male l'autore di questo articolo perché non è stato citato tra gli storici più importanti dell'antichità.

Prima di addentrarci meglio nelle varie epoche storiche, è bene parlare della storiografia, ovvero la registrazione scritta di eventi e personaggi storici. Per capire meglio, basti prendere come esempio Tito Livio, famoso storiografo latino, che aveva un metodo molto efficace e molto corretto di tramandare ai posteri gli eventi storici: utilizzava una fonte sola e quando non gli andava bene qualcosa ci metteva del suo. Ed è così che qualche episodio dell'epoca romana non ci è giunto così esatto:

Quote rosso1 E infine c'è scritto che Roma fu definitivamente sconfitta da Cartagine al termine delle guerre puniche... E io ci metto che Roma le vinse tutte e tre. Quote rosso2
~ Tito Livio mentre prende un accendino per bruciare la fonte da cui attingeva

Per non parlare poi della descrizione più contraddittoria della storia della storia (?) ovvero quella di Sallustio su Catilina. Ma una cosa è certa, Sallustio voleva farsi Sempronia.
Ma la storia è anche lo studio e la descrizione della società, della cultura e della vita quotidiana di un popolo. Grazie a molti autori latini come Alberto Angela, abbiamo potuto studiare gli usi e i costumi di quella civiltà così antica eppure così simile a noi: l'esempio più lampante è il Satyricon di Petronio, si nota qualche differenza tra la vita di ieri e quella di oggi?
Con il passare dei secoli la storiografia si è fatta sempre più esatta, basti pensare alla Donazione di Costantino, un documento studiato a lungo da storici e storiografi e oggi considerato così importante e così esatto da essere una fonte autorevolissima.
Ma vogliamo parlare della storiografia moderna? No. Passiamo avanti.

[modifica] Periodi

Bombah
La scoperta del fuoco secondo una rappresentazione artistica.
Nero
Scena di vita quotidiana nel Medioevo. Fu un periodo proprio buio.

La storia può essere divisa in Preistoria, Storia antica, Storia medievale, Storia moderna, Storia contemporanea, Fine del mondo, Preistoria, Storia antica, Storia medievale, Storia moderna, Storia contemporanea, Fine del mondo, Preistoria... E così via.
Andremo ora a sintetizzare brevemente le varie epoche storiche, senza però approfondire la storia dei vari Stati, perché in fondo, chi cazzo se ne frega della storia dei Paesi dell'Europa Centrale o della Cina? Non citeremo neanche tutti gli eventi storici accaduti, anche se importanti, perché, diavolo, siamo pure su Nonciclopedia, eh.

[modifica] Preistoria

Anche se nei libri di storia la Preistoria occupa al massimo 4 pagine ricche di immagini di statuette pornografiche, di uomini e animali stilizzati sui muri delle grotte e delle foto in bianco e nero dei primissimi concerti dei Rolling Stones, non potete immaginare quanto sia lungo questo periodo. Fu scoperto il fuoco ma soprattutto fu scoperta la masturbazione e pian piano l'uomo, da nomade, divenne sedentario, perché doveva pur avere una certa privacy e un luogo sicuro dove tenere le proprie statuette porno. Tra le invenzioni principali sono da ricordare la ruota, la macchina a vapore, la ferrovia, la banca, il capitalismo e il comunismo. Già da allora qualcuno auspicava l'avvento dell'imminente caduta della borghesia e della rivoluzione del proletariato, ma la storia non gli diede molta ragione...

[modifica] Storia antica

Con l'avvento della scrittura si passa dalla Preistoria alla Storia antica, che comprende la storia dei Sumeri, dei Babilonesi, degli Assiri, degli Egiziani, dei Fenici, dei Cincillà, dei Tucani, dei Salmoni, della salmonella, dei Greci, dei Romani e di tutti quei popoli Barbari inutili da ricordare. Per affermare la loro supremazia, tutti questi popoli si fecero guerra tra di loro. I Romani sembravano avere la meglio poiché mancava poco per portare la Meraviglia al livello 100, ma alla fine i Barbari distrussero secoli di lavoro, facendo crollare l'Impero Romano d'Occidente. Romolo Augusto, ultimo imperatore di Roma, commentò così:

Quote rosso1 Maledetti Teutoni goldari!! Quote rosso2
~ Romolo Augusto su Travian

[modifica] Storia medievale

Iniziò così il periodo più buio della storia dell'umanità. Infatti l'uomo, dopo aver inventato l'elettricità, dopo aver appreso molte cose dalla scienza e dalla filosofia, si dimenticò tutto, per cui le città rimasero al buio e la mente pure. Così, con tutto questo buio, la Chiesa ne approfittò per abbassare i pantaloncini ai bambini e per rubare i soldi dalle tasche della gente, senza essere vista da nessuno. Questo periodo durò fino al 1492, anno della Rivoluzione Russa, in cui Lenin (forse era l'Enel) riportò l'elettricità in tutto il mondo.
Personaggi degni di essere ricordati nella Storia medievale furono Carlo Magno, Carlo Falce e Carlo Martello.

[modifica] Storia moderna

Per gran parte del terzo e del quarto anno dei licei gli studenti studiano la Storia moderna, un periodo in cui effettivamente non è successo granché, solo un botto di rivoluzioni e di guerre. Basti ricordare la Rivoluzione scientifica, la Rivoluzione Americana, la Rivoluzione Francese, la Rivoluzione Libica e la Rivoluzione Islandese, anche se di quest'ultima non se ne parla molto e i telegiornali non danno notizie sufficienti.
L'Illuminismo fu il primo ipocrita tentativo di sbandierare libertà e illusioni simili seduti a un sontuoso tavolino di una sontuosa casa borghese. Tutto l'Illuminismo può essere riassunto facilmente attraverso questo dialogo:

- Voltaire: “Non sono d'accordo con quello che dici ma darei la vita perché tu possa esprimere le tue idee.”
- Partigiano: “Sì, ma come la mettiamo col fascismo? O col nazismo?”
- Voltaire: “Eh?”
- Partigiano: “Lascia stare...”
The Blues Brothers
Hitler e Mussolini ai tempi della loro bella amicizia.

[modifica] Storia contemporanea

Dal punto di vista culturale la Storia contemporanea si apre con il Romanticismo che, a detta di tutti, è un modo più intellettuale di intendere un fastidioso sentimentalismo che risulta ancora più fastidioso di quanto non lo sia già proprio perché è intellettuale. Non meno fastidiosa è l'invenzione della psicoanalisi da parte di Sigmund Freud, tizio che si è fermato alla fase anale della crescita.
Dal punto di vista politico e militare abbiamo la giostra degli avvenimenti. Guerre di indipendenza, guerre mondiali e guerre di guerriglia hanno costituito il teatrino della carneficina umana. Ma per evitare di diventare troppo moralisti e pieni di pietismo, eccovi una barzelletta cattiva sugli ebrei:

Wikiquote
«Dove ci sono più ebrei? Dove soffia il vento.»

La Seconda Guerra Mondiale fu vinta dagli Alleati in seguito al tradimento di Hans Landa, come rivelatoci nel documentario storico Bastardi senza gloria. È risaputo infatti che il cinema che doveva ospitare una première nazista, alla quale fu invitato anche Hitler, esplose in seguito ad un attentato terroristico da parte dei Bastardi.
Ma vogliamo parlare della Resistenza in Italia? No, Mariastar non vuole. Dedichiamo pure due capitoli al fascismo e mezza paginetta alla Resistenza.
Anno della conclusione di questo periodo storico è considerato il 1989, ovvero la caduta del Muro di Berlino, in seguito alla Crisi dei missili di Cuba. Infatti, alcuni missili Cubani entrarono in crisi e persero la loro identità, si autolanciarono e caddero in Germania colpendo il muro.

[modifica] Aree di studio

Erodoto
Erodoto incazzato nero perché l'autore di questo articolo lo ha paragonato a Fedro.

La storia studia di tutto. Ma proprio di tutto. Citiamo ad esempio:

  • Storia della filosofia
  • Storia dell'arte[citazione necessaria]
  • Storia della letteratura
  • Storie di Erodoto e Favole di Fedro
  • Storie per bambini
  • Storie per adulti
  • Storie per grandi e piccini
  • Storielle
  • Storia della storia
  • Storia nella storia
  • Storia nella storia nella storia
  • Inception

[modifica] Articoli correlati

[modifica] Altri progetti


Le Fuckoltà dell'università Nonciclopedica

Applicabili e pratiche Teoriche e disoccupabili Inutili
Clicca su una categoria per espanderla.
Strumenti personali
wikia

Utente:Mufufu/Diario di bordo