Stephen King

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Stephen King in penombra
ATTENTO!!

Lui è dietro di te. Sì, girati, è proprio dietro di te. Ti osserva, sta controllando se stai leggendo un suo libro. Presto, leggi un suo romanzo in fretta! Non importa quale, basta che tu ne prenda uno. Sì, anche le pagine gialle vanno bene!
Lui è dietro di te!!!

Stephen King in penombra ribaltato
Stephen King

Stephen in cerca di qualcuno che legga i suoi libri

Quote rosso1 Io ho il cuore di un bambino. Lo tengo in un barattolo sulla mia scrivania. Quote rosso2

~ Stephen King
Quote rosso1 Ma io sono bravo a scrivere libri?? Quote rosso2

~ Stephen King su Yahoo! Answers
Quote rosso1 Mmmh... e poi spunta... mmmh... un grande mostro... A FORMA DI CRICETO SPAZIALE! E il mostro... mmmh... sbrana la ragazza del protagonista... e... mmmh... Poi c'è questo pagliaccio che... eeeh... uccide... mmmh... Quote rosso2

~ Stephen King su processo creativo
NonCitazLogo
NonCitazioni contiene deliri e idiozie (forse) detti da o su Stephen King.


Bouncywikilogo
Per quelli che non hanno il senso dell'umorismo, su Wikipedia è presente un articolo in proposito. Stephen King

Stephen King (Portland, Maine, 1947 - Alle tue spalle, Adesso) è uno scrittore americano autore di circa millemila libri, tutti troppo lunghi da leggere per certe persone dal ristretto QI.

Vive nel Maine e ci tiene a farlo sapere[1].

[modifica] La vita

Stephen King nacque in una notte di luna piena, figlio di Ted Bundy e un'aragosta. Sin da piccolo comincia a manifestare tutti i sintomi di una propensione precoce all'introversione e alla sociopatia. Tra le attività preferite di baby Stephen, difatti, figuravano l'enuresi notturna, dare fuoco ai gattini e incidere pentacoli sul parquet.

Stephen king

Stephen King è solito trarre ispirazione per i suoi mostri blasfemi dallo specchio del suo bagno.

All'età di quattordici anni, il suo professore di letteratura rimase colpito dalla sensibilità e vividezza con cui il piccolo Stephen aveva descritto la decapitazione di Mary Stuart per il tema di storia e, dopo aver invitato il ragazzo a casa sua per uno scambio di vedute letterarie, decise di inviare il manoscritto del giovane a una casa editrice. Il libro venne pubblicato nel 1928, e ottenne un discreto successo, grazie anche alla fedele trasposizione radiofonica, in cui Sofia Loren[2] interpretava la sfortunata regina di Scozia.

In seguito, Stephen King diede alle stampe Carrie, storia di persone che muoiono in maniera cruenta e orribile. Seguirono Le notti di Salem, storia di persone che muoiono in maniera cruenta e orribile e Shining, storia di persone che muoiono in maniera cruenta e orribile. Ma la vera svolta fu nel 1986, quando uscì il successo planetario It. Il libro narra la storia di persone che muoiono in maniera cruenta e orribile, ma stavolta c'è anche un pagliaccio.

Alla fine degli anni '90, Stephen King fu investito e ucciso da un pirata della strada. Per nulla sconvolto, Stephen ritornò in vita, trovò l'uomo e gli mangiò la faccia.[3]Scrisse poi quattro libri sulla vicenda.

Nel 2001 la sua lista della spesa fu inviata per sbaglio al suo editore e pubblicata. È attualmente considerata la sua opera migliore.

Nel 2007 Stephen King ha dichiarato in un'intervista la sua intenzione di ritirarsi, causa blocco dello scrittore, ma poi il suo editore gli ha raddoppiato l'anticipo sui diritti d'autore e gli è magicamente ritornata l'ispirazione.

Attualmente è al lavoro sul suo trecentosessantacinquemilatrecentoventinovesimo romanzo.

[modifica] La critica

I romanzi di Stephen King sono sempre accolti in maniera molto positiva dalla critica letteraria. Il motivo è semplice: questi romanzi sono talmente lunghi che nessun critico ha veramente intenzione di leggerli per poi scriverci una recensione. Molti si basano sul fatto che Stephen King sia famoso. E se uno è famoso, un motivo ci deve pur essere. Sempre.

[modifica] Le opere

Wikiquote
«Era un bel giorno di primavera... E POI SI SCATENÒ L'INFERNOOOO!!!!!!!!!»
(Incipit di qualsiasi libro di Stephen King)
  • It (8900 pagine più film)
  • Shaining (qualcuna in meno più film)
  • 1408 (pagine più film)
  • Misery Non Deve Morire (790 pagine più film)
  • Oh, cazzo, è morta (1123 pagine, sequel del precedente)
  • Nell'allegra fattoria (999 pagine, opera rinnegata)
  • Christine la macchina infernale (365 pagine più film di Giovanni Carpentiere)
  • Incubi e deliri (raccolta di fiabe della buonanotte inventate per i suoi bambini)
  • The Dome (liberamente ispirato al film dei Simpson, ma non ditelo a King, potrebbe uccidervi nel suo millesimo romanzo)

[modifica] Libri che lasceranno un segno nella cultura mondiale

Sterpaglia

[modifica] Libri di prossima pubblicazione

  • Misery non deve resuscitare
  • La notte delle Misery viventi
  • ... (non fatevi ingannare dal titolo, in realtà sono 470·10¹³ pagine)

[modifica] Curiosità

Icona scopa
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Contribuisci a scop migliorarla disintegrando le informazioni nel corpo della voce e aggiungendone di inappropriate

  • Quando Stephen King era bambino, era il babau nell'armadio ad avere paura di lui.
  • Se rompi uno specchio sono sette anni di sfiga. Se ne rompi due, un pomeriggio con Stephen King.
  • Stephen King una volta ha telefonato a Samara Morgan per dirle che tra sette giorni sarebbe morta.
  • Sotto il letto di tuo figlio c'è Stephen King.
  • E ti è andata bene: poteva esserci Michael Jackson.
  • Stephen King propose una Soluzione Finale alternativa a Hitler, il quale la rifiutò inorridito perché troppo crudele.
  • Nella Grande Madre Russia è Stephen King ad avere paura di TE!
  • Nella nuova edizione di Blu Notte, il motto di Carlo Lucarelli sarà: "Stephen King, eh?"
    Flippy omicida

    Stephen King ritratto mentre si documenta per il suo nuovo libro.

  • In un famoso discorso, il presidente Franklin Delano Roosevelt dichiarò: "L'unica cosa di cui dobbiamo avere paura è Stephen King."
  • Stephen King adora le braciole di maiale. E le mangia direttamente DAL maiale.
  • Stephen King ha un animale domestico: Cthulhu.
  • L'ombra di Stephen King ha paura di Stephen King.
  • Gli zombie hanno paura che Stephen King gli mangi il cervello.
  • Stephen King ha ucciso la mamma di Bambi.
  • Stephen King è il consulente d'immagine di Sarah Palin.
  • Durante una lettura pubblica all'Univeristà Boscaiola del Maine Occidentale ha strappato a morsi la testa di Ozzy Osbourne.
  • Stephen King è a favore dell'eutanasia. Anche per i non consenzienti.
  • Ad Halloween, nel Maine, i bambini sono soliti passare di casa in casa chiedendo: "Dolcetto, scherzetto o Stephen King"?
  • Se pronunci tre volte il nome di "Bloody Mary" appare il fantasma di Stephen King. E poi appare anche Stephen King.
  • Una volta la morte ha visto in faccia Stephen King.
  • La strega di Blair ha paura di andar per funghi nel suo bosco perché potrebbe incontrare Stephen King.
  • Freddy Krueger ha paura di addormentarsi e sognare Stephen King.

[modifica] Voci correlate

[modifica] Note

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ Oltre a Stephen King, nel Maine vivono sua moglie, uno dei suoi figli, un vecchietto, Jessica Fletcher, quattro aragoste e tutti i mostri dei libri di Stephen King. Insomma, non è il posto ideale per le vacanze di primavera.
  2. ^ La Loren in seguito dichiarò: «È sorprendente come questo ragazzino abbia saputo descrivere questi eventi con precisione. Io nel 1587 c'ero, ed è andata proprio così!»
  3. ^ Non è andata proprio così, ma quasi...


Strumenti personali