Spider-Man: Il regno delle ombre

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Thwip! Thwip! Thwip!

Stan Lee, mezzo piano.jpg
Stan Lee ed il suo toupee simbionte approvano questo Articolo!
Pertanto chiunque legga questa Pagina riceverà in premio una visita a domicilio di Tom DeFalco che spiegherà al malcapitato fortunato ogni dettaglio della Saga del Clone!
Parrucchino, primo piano.jpg


Spiderman - Web of Shadows, cutscene tra Moon Knight e Spiderman.jpg

:Moon Knight : Quote rosso1.png Attento, Spiderman! Se usi il costume nero, potresti impazzire! Quote rosso2.png
 :Spider-Man : Quote rosso1.png Disse l'uomo che sostiene di parlare con un'antica divinità egizia... Quote rosso2.png

Quote rosso1.png Peter, ti prego, liberati del costume nero o saranno cazzi! Quote rosso2.png

~ Mary Jane a Spiderman, dimostrando di aver capito la tiritera dei simbionti alieni meglio di suo marito.
Quote rosso1.png Tranquilla, M.J.! Sento che questa volta posso controllarlo, andrà tutto bene! Quote rosso2.png

~ Spiderman mentre sta per essere smentito da un altro celebre colpo della famosa "Fortuna dei Parker".
Quote rosso1.png Blaaaarrrgh!!! Vogliamo mangiarti il cervello!!! Quote rosso2.png

~ L'intera popolazione di New York, infettata da Venom, all'Uomo Ragno su citazione precedente.

Uscito nel 2008, Spider-Man: Il regno delle ombre (Spider-Man: Web of Shadows per chi preferisce un titolo che abbia senso) fu uno dei nuovi videogiochi di Spider-Man distribuito dalla Activision al fine di mostrare agli appassionati di videogiochi come non bisognasse fare un videogioco sull'Uomo Ragno. Fu grazie a questo ammirevole intento educativo che tale prodotto si rivelò uno straordinario successo di vendite e venne accolto con grande calore dal pubblico[senza fonte].

[modifica] Trama

Spiderman 3 - Locandina.jpg

Quote rosso1.png Un parassita alieno capace di rendermi ancora più forte, a patto che mi ricopra come una seconda pelle... Andiamo! Cosa potrà mai andare storto!? Quote rosso2.png

Vuoi perché le storie dei supereroi sono tutte uguali tendono ad avere certe somiglianze, vuoi perché - quel giorno - i game designers della Activision non avevano proprio voglia di lavorare, per la trama del gioco usarono il sempre valido sistema del copia/incolla: presero un'avventura di Spiderman in team up con i Vendicatori per liberare New York da un'infestazione del simbionte Venom ma arricchirono il tutto allargando il cast con altri supereroi e supercattivi, allugando il brodo e creando una trama così dispersiva da far invidia alle commedie di Terenzio.

La vicenda inizia in media re: ergo, ci troviamo a controllare il nostro sfig amichevole Arrampicamuri in una Grande Mela più incasinata che mai. Simbionti alieni come se piovesse, areomobili dello S.H.I.E.L.D. che esplodono ogni cinque secondi e Peter, come al solito, preoccupato unicamente di cosa potrebbe essere successo a Mary Jane. Il tutto condito dalla sempre verde Sonata al Chiaro di Luna del buon vecchio Ludovico Van. Dopo aver trovato la sua amata, intenta in una sessione di drive by con i simbionti, arriva una specie di roba nera - tipo Blob - che ricopre l'Uomo Ragno. A questo punto scatta un flashback lunghissimo che occuperà tre quarti della storia.

Se a leggere tutto questo vi è venuta voglia di giocarci, frenate l'entusiasmo: quel che poteva esserci di più fico è già avvenuto.

Durante il viaggio nella memoria del Tessiragnatele, veniamo a sapere che mentre stava giocando a volley con Eddie Brock - usando le automobili al posto della palla - un pezzetto del simbionte alieno decide di andare in vacanza infiltrandosi nell'epidermide di Peter. Eddie dà di matto e si trasforma in una terrificante pozza di bitume compiendo la straordinaria impresa di defluire giù per una grata di scarico. Qualunque altro supereroe (persino un Plastic Man, per Dio!) avrebbe cercato di risolvere la cosa subito, non certo il nostro amichevole cagacazzi di quartiere che ha, invece, la brillante idea di aiutare Luke Cage a fermare la violenza delle bande di quartiere. Aiutare Luke Cage. Un tizio alto quanto Tyson, superforte. Con la pelle impenetrabile. Oookay.

Dopo aver usato gli aspiranti rapper per pulire i vialetti di Central Park ed averci fatto assistere ad uno dei più grandi siparietti comici della storia dei videogiochi[citazione necessaria] come questo

Luke Cage : Quote rosso1.png Così un ragno radioattivo ti ha morso e hai deciso di chiamarti "Spider-Man"... Un genio, cazzo! Quote rosso2.png
Spider-Man : Quote rosso1.png Si, beh, non ero certo io quello che nelle storie degli anni Settanta girava con una specie di diadema incastrato nella sua acconciatura afro!!! Gnè! Gnè! Gnè! Quote rosso2.png

Spiderman decide di perdere altro tempo, trascorrendo la notte a giocare ad acchiapparella con Felicia Hardy, alias Gatta Nera - versione Marvel di Catwoman, solo più zoccola - e ad evitare di farsi uccidere da Moon Knight, vigilante psicopatico che terrorizza i criminali indossando un costume che lo fa assomigliare ad un preservativo gigante dotato di mantello.

Spiderman - Web Of Shadows, duello tra Spiderman e l'Avvoltoio.jpeg

Avvoltoio contro Spiderman! Scontro epico...se amate i QTE. Ehm!

Da questo punto in avanti, la trama principale (Spidey vs Venom) viene allegramente gettata alle ortiche in modo che, grazie a voi, l'Uomo Ragno possa

  • prendere a schiaffi Felicia che in cambio dirà a Peter quanto lo ami;
  • sventare una serie di furti tra i grattacieli di Manhattan ad opera di tizi vestiti con scarti delle armature di Tony Stark;
  • impedire, sempre ai tizi sopra citati, di far esplodere il municipio (per non si sa quale ragione);
  • condurre una rissa aerea con l'Avvoltoio perché è lui che rifornisce di armi gli sfigati in armatura e perché è comunque un personaggio che sta sulle palle a tutti.

A questo punto, alla Activision, qualcuno doveva essersi accorto che bisognava far rientrare in gioco la faccenda dei simbionti così in una sequenza terrificante come uno degli ultimi episodi di Resident Evil, Parker si vede attaccare da comuni cittadini di New York che tentano, col suo aiuto, di emulare il conte Ugolino. In un climax narrativo, Venom contagerà la popolazione della città e, procedendo nel gioco, anche gli stessi edifici si ricopriranno di moccio nero. (piccola nota intratestuale. Ma questa cosa, l'Activision dove l'ha utilizzata poi?) Siccome siamo in un videogioco, oltretutto basato su un fumetto Marvel, prima di decidersi ad affrontare sul serio la minaccia - cercando di neutralizzare Eddie - Peter Parker

  • sarà preso per il culo da Kingpin, versione obesa di Lex Luthor, che gli darà del perfetto imbecille;
  • si farà prendere a calci nel sedere da Wolverine, dando la caccia ai primi newyorchesi infetti;
  • verrà quasi messo agli arresti dalla Vedova Nera, agente speciale SHIELD che lo ritiene responsabile di quanto sta succedendo perché sì;
  • prenderà a sberle Elektro per ben due volte: la prima perché passava di lì per caso, la seconda perché colpevole di essersi fatto infettare;
  • provocherà un'evasione di massa dal carcere di Striker Island per liberare il Pensatore in modo che possa costruire una bomba-ultrasonica-ad-ampio-spettro-qualsiasicosasignifichi per liberare la città dal simbionte;
  • salverà Mary Jane da una Gatta Nera contagiata solo per sentirsi dire che "è meglio se rimaniamo amici, eh!".

Solo dopo tutta questa immensa pletora di azioni praticamente inutili, il nostro eroe si deciderà ad affrontare la sua nemesi, salvando New York e suoi cittadini che, in segno di eterna riconoscenza, gli sputeranno in faccia attribuendogli tutta la responsabilità del casino appena conclusosi. Perfetta chiosa, dimostrante quanto possa essere bello fare l'eroe.

Stop hand.png
Attenzione, questo articolo rivelava in parte o del tutto la trama di Spider-Man: Il regno delle ombre. Certo, forse dovevamo avvisarti prima... ma non ci andava. Se hai lamentele in proposito sei pregato di andare nella nostra sezione lamentele.

[modifica] Perché giocarci?

Domanda legittima. Però, ad essere veramente obiettivi, di ragioni per giocare a questo titolo...

...ne intravedo almeno due. E mi sembrano ottime!
Marvel, Felicia Hardy AKA Gatta Nera - Fan Art.jpg

[modifica] Curiosità

Icona scopa.png
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Contribuisci a scop migliorarla disintegrando le informazioni nel corpo della voce e aggiungendone di inappropriate

  • Nel gioco è possibile operare delle "scelte morali" decidendo se lasciarsi influenzare o meno dal simbionte alieno. Se sceglierete il finale malvagio, Peter - ormai corrotto - contagerà tutta New York diventandone il signore incontrastato. Considerando che nel finale canonico al posto di ringraziarlo lo ricoprono di insulti, io un pensierino ce lo farei.
  • Ad un'analisi scrupolosa del gameplay si può arrivare alla conclusione che la città sia stata riprodotta con il programma "Struttura" di Matrix: infatti, se vi dovesse capitare di mancare un'oscillazione con la ragnatela vi schianterete di pancia al suolo senza farvi una mazza.
  • Se pensate che la telecamera di Mirror's Edge faccia venire nausea, provate a combattere prima a mezz'aria, poi cercando di aderire ad una parete di un palazzo in un'unica mossa.
  • La ragnatela di Spiderman a volte può far presa anche quando state volteggiando/planando al di sopra del più alto dei grattacieli che vi circondano.
  • Benché, nel corso delle sue storie, sia stato provato che l'Uomo Ragno è forte quasi quanto Superman, potrete sollevare le automobili solamente se utilizzerete il costume nero.
  • Spider-Man è in grado di creare con la sua tela uno scudo che può deflettere i colpi di un RPG, ma uno dei rapper di inizio gioco può spedirlo dall'altro capo della Fifth Avenue con un colpo di mazza da baseball.
  • In questo articolo, l'autore ha usato tutti gli pseudonimi conosciuti attribuiti a Peter Parker.

[modifica] Voci correlate

Strumenti personali
wikia