Sperimentazione Brocca

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

La scuola uccide
NonIstruzione

Ambra guadagna un sacco di soldi:
perché io devo studiare?

Giuseppe-garibaldi-2-sized
Quote rosso1 Ora so fare tutto. Quote rosso2
~ Neo diplomato della Sperimentazione Brocca
Quote rosso1 Beh, quasi. Quote rosso2
~ Il tipo di prima a letto con una donna
Casa di libri
Tipica abitazione dello studente.

La Sperimentazione Brocca è una sperimentazione liceale che prevede lo studio di tutte le materie, dalla matematica, all'arte dello schivare le merde nei prati, al fine di rendere un umano più utile di un coltellino svizzero. Permette ai suoi accoliti di applicare le leggi fonetiche greche agli esperimenti chimici, consentendo così di ottenere rimedi ai problemi cui l'umanità è più sensibile, come il tagliare un tonno con un grissino. A tale sperimentazione sono iscritti per lo più persone dal superiore intelletto, o ragazze dalla superiore taglia di tette, che casualità, saranno promosse senza studiare nulla.

Una volta terminati gli studi, le molteplici discipline studiate consentono alla maggior parte degli alunni di diplomarsi. E basta. Non dovendo più trascrivere brani dal greco al babilonese applicando le leggi del codice binario alla lucidità del glande, i neo diplomati cominceranno a uscire di casa, collassando a causa di una violenta reintegrazione nel mondo reale. I pochi che rimarranno in possesso delle loro facoltà mentali, riusciranno a terminarè l'università in due mesi, diventeranno ricchi e ciechi. Uno su millemila ci riesce, cosa aspetti a iscriverti?


[modifica] Pericoli e incidenti di percorso

Pagine Gialle
Il complesso libro in lingua sanscrita sul codice binario, tradotto nei primi anni di studio.

Illustri esperti[citazione necessaria] del campo della medicina e della scienza non comprendono come possano 23 ore giornaliere di studio, dedicate a 30 discipline differenti provocare pazzia o arteriosclerosi. Durante una lezione sono infatti frequenti decessi, provocati per lo più dalla furia suicida-omicida degli alunni.

Un medico su dieci denuncia come causa di tali comportamenti la totale mancanza di materia vaginiforme[1], indispensabile a soddisfare ormonalmente ragazzi che si accontentano di eccitarsi col seno della Venere di Milo. Attualmente la scuola appoggia il governo Berlusconi sperando nell'inserimento di veline non solo in parlamento, ma anche in queste classi[2]. Le anomalie riscontrate negli alunni durante la lezione a scuola, sono riportate fedelmente secondo la seguente tabella.

Ora Comportamenti dell'alunno.
1 Ora Il soggetto perde le palpebre
2 Ora Il soggetto inventa una nuova religione seduta stante, tentando di raggruppare fedeli fra i compagni, e sacrifica una cartina politica dell'Europa
3 Ora Il soggetto inizia un dialogo con le natiche del compagno
4 Ora Harakiri con resurrezione negli ultimi 2 minuti
5 Ora Il soggetto prova irrefrenabili istinti sessuali verso oggetti e inizia a masturbare penne e righelli
6 Ora Il soggetto è abbastanza maturo: uccide il professore e ne prende il posto

[modifica] Cosa imparerai a fare nel Brocca

Ecco i vari programmi di studio, tutto ciò che imparerai qui:

  • Leggere e scrivere. Contemporaneamente.
Nerd-plusplus
Costui si è suicidato dopo aver preso 9 in fisica
  • Il cinegro e il giapponegro, lingue morte che vedono le loro radici nell'Asia orientale.
  • La matematica applicata all'applicazione della fisica applicata alla scienza.
  • Dilatare il capolinea del tuo intestino.
  • Fare la ceretta ad un cellulare.
  • Pisciare sugli accappatoi.
  • Colorare i nei.
  • Fermentare peti fino ad ottenere un'irresistibile armonia di odori. E a volte anche di colori.
  • Temperare un temperino con una matita.
  • Programmare un Terminator.
  • Bloccare il Terminator prima che uccida tua madre.
  • Dimostrare che Dio non esiste con uno scontrino della Coop. Nonostante ciò buona parte di questi studenti sono rigorosamente religiosi.
  • Evocare Cthulhu da una pentola a pressione[3].
  • Eseguire corretamente la tecnica della moltiplicazione del corpo.
  • Chiudere le parentesi aperte.
  • Parlare il francese in inglese.
  • Pettinarti e piastrarti i peli pubici.
  • Fondare una città sul ventre di Giuliano Ferrara.
  • E tutte le materie scolastiche di qualsivoglia istituto.

[modifica] Novizi

I novizi che varcano la soglia della classe per la prima volta sono pieni di speranze per il futuro. O hanno sbagliato classe. Spesso sono inconsapevoli di ciò che li attende: un dialogo fra il novizio e il professore il primo giorno di scuola sarà più o meno il seguente:

Prof: Tu, hai il viso di un tipo sveglio. Perché sei qui?

Novizio: Voglio imparare il più possibile, so che se riuscirò a diplomarmi qui, in futuro non avrò difficoltà.

Topo prof
Uno dei più celebri ex studenti della Sperimentazione.

Prof: Bene, mettiamo subito alla prova le tue capacità. Rispondi alla mia domanda con un sì o un no: In che anno morì Dante Aligheri?

Novizio: Nel...

Prof: Ti ho detto di rispondere con un sì o con un no!

Novizio: Ma veramente io...

Prof: Poche storie, rispondi e basta. (Osserva l'alunno con sguardo inculatorio)

Novizio: Ma io...sì.

Prof: Sbagliato. Mettiti a pecora, subito.

Novizio: Ma cosa dice lei è pazzo!

Prof: Ti mostro io chi è il pazzo ora.(Apre la valigia ed estrae il cazzo da cerimonia, usato dai professori nelle grandi occasioni per torturare gli alunni).

Novizio: O MIO DIO COS'È QUELLO!

Effettivamente, uno studente che non sapeva dare una degna risposta, non avrebbe mai potuto proseguire gli studi.

[modifica] Giornata tipica dello studente

Le giornate di questi studenti sono molto complesse. Questa settimana abbiamo analizzato il comportamento di due dozzine di individui. La loro attività principale è, chi l'avrebbe mai detto, lo studio. Alcuni di essi una volta tornati a casa si posizionano sulla loro scrivania, fra pile di libri, ed entrano in stato vegetativo fino al giorno seguente. Non eseguono alcuna azione all'infuori della lettura. I più accaniti hanno imparato a non respirare per non perdere la concentrazione, sviluppando un sistema respiratorio mutante. Altri per non deconcentrarsi hanno sviluppato l'utilizzo delle branchie e vivono con un acquario montato in testa. Ci sono invece persone più abili, che hanno imparato a diminuire i tempi nei più svariati modi. Svolgono i compiti per 5 materie differenti: con le mani trascrivono la Divina Commedia, con i piedi traducono dal latino l'Eneide, con una penna nel culo dipingono un Picasso e con il glande scolpiscono il David di Michelangelo.

I soggetti più normali vivono invece secondo il seguente schema, tratto dalla giornata di un alunno:

6:00: si sveglia.

6:01: colazione, doccia, ripasso della lezione di storia.

6:02: arriva a scuola. Scopre l'ingrediente segreto della Coca Cola.

8:05": entra in classe. Nel frattempo sono state ripassate tutte le lezione e incisi tutti gli esercizi otto volte su tavole di bronzo.

13:45"': termina la lezione. Pianto generale per il dolore.

13:47": torna a casa. Viene fustigato perché in ritardo.

13:50": pranzo.

13:51": inizia a studiare.

14:15": ha terminato i compiti e ha fatto due scoperte scientifiche che cambieranno per sempre l'umanità.

15:30: ha scritto un libro.

16:00: il libro è diventato best-seller, ha venduto millemila copie, da esso viene tratto un film, uno spettacolo teatrale, un calendario porno e una barzelletta su un cucciolone.

18:00: utilizza le sue conoscenza nerd per adottare un bambino dalla Negreria a spese del suo vicino di casa. Nel frattempo cena.

19:00: va a dormire, dopo aver ripassato e scoperto che il teorema di Pitagora è falso.

[modifica] Note

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ Non sarà un termine aulico coniato da Aristotele, ma rende l'idea
  2. ^ Se vi chiedevate chi ha votato per lui, ora avete un'esauriente risposta
  3. ^ Ebbene, Lovecraft studiò qui.

[modifica] Voci correlate

Le catastrofi che affliggono l'umanità

Persone e/o Animali Entità, siti e oggetti Inclassificate/Inclassificabili/Squalificate
Clicca su una categoria per espanderla.
Strumenti personali
wikia

Utente:Mufufu/Diario di bordo