Sparatutto in prima persona

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Uomo in babydoll su simulatore.jpg

Possiamo vedere un uomo normale (nel riquadro) trasformarsi in un'altra persona mentre utilizza un First Person Shooter

Quote rosso1.png Faccio tanti fps!! Quote rosso2.png

~ Utente confuso sul Frame Per Second
Quote rosso1.png Trama? E che cos'è? Quote rosso2.png

~ Sviluppatore di sparatutto su trama
Quote rosso1.png La trama negli sparatutto è come la trama nei film porno: tutti si aspettano che ci sia, ma a nessuno importa veramente. Quote rosso2.png

~ Programmatore saggio su trama
Quote rosso1.png Yes, we can! Quote rosso2.png

~ Saddam Obama Hussein sulla possibilità di giocare agli sparatutto in prima persona
Quote rosso1.png Erano tutti morti. L'ultimo colpo fu come un punto esclamativo a chiusura di quello che era successo. Allentai la presa sul grilletto. Era tutto finito. Quote rosso2.png

~ Adolescente americano medio su trasposizione degli sparatutto nella vita reale


Gli Sparatutto in Prima Persona, FPS per gli esperti, First Person Shooter per chi non si ricorda le sigle inglesi e sparatutto per qualsiasi altra persona, sono l'ennesimo divertimento per i giovani videogiocatori, che essendo annoiati dalla solita routine quotidiana decidono di sprecare ore e ore a massacrare migliaia di ammassi di poligoni e pixel credendosi degli eroi.

[modifica] Struttura di un FPS

Per fornire un sano e piacevole divertimento ludico, ogni FPS che si rispetti deve possedere alcuni elementi indispensabili, come delle armi e dei nemici, per esempio un frigo a pedali, dopo la pistola e il pugno, è l'arma più comune.

[modifica] Le armi

Elemento fondamentale in un FPS sono le armi. Tante armi. Per armi si intende praticamente qualsiasi cosa, da un ago alla bomba termo-radio-proto-piro nucleare, basta che sia in grado di produrre un seppur minimo danno al nemico.

[modifica] I nemici

Gordon freeman.jpg

Anche il Dr. House è un fan degli sparatutto in prima persona.

Secondi solo per varietà sono i nemici: in effetti, cosa sarebbe un FPS senza tonnellate di nemici da massacrare e ridurre in pezzi più piccoli di un cervello di un qualsiasi truzzo medio? Ecco, bravi, un gioco inutile. La forza e l'astuzia dei nemici sarà tale da permettervi di sterminare interi eserciti anche se non avete mai usato un'arma in vita vostra: vedi half-life durissimi confronti con il giocatore che sarà costretto il più delle volte alla fuga. Tanto per fare un esempio, se la Germania avesse avuto anche solo una decina di cloni dei soldati che si devono affrontare in Wolfenstein, in due settimane saremmo finiti tutti sotto a una dittatura instaurata dal celebre fondatore dei Fuhrers. Ma per fortuna viviamo in una repubblica democratica in cui vige l'uguaglianza e la giustizia.

[modifica] Grafica

Un'altra cosa che non deve mancare è una buona grafica e una buona ambientazione realistica[citazione necessaria]. Sarà impossibile infatti trovare uno sparatutto che soffre di bug e se ne trovate uno non vi resta nient'altro da fare che lamentarvi col negozio: non volete forse dare la colpa ai programmatori che al modico prezzo di 60-70 euro vi mettono a disposizione la più moderna tecnologia che paragonarla a quella della Nasa è come paragonare il misero Xp all'ultimo ritrovato in campo tecnologico. Molto frequentemente il nuovissimo sparatutto strafico che vi siete scaricati da emule avete comprato nel vostro negozio di fiducia, va a scatti anche sui computer della Nasa non necessita di un computer superpotente e neanche di 16 ore passate a scervellarsi per capire se è meglio installare l'aggiornamento dei driver della scheda grafica alla 15.189.213a o all'ultimissimo 15.189.213ab.

Testa che esplode dal film Scanners.gif

Un Head-Shot (colpo alla testa) con fisica realistica.

[modifica] Fisica

Exquisite-kfind.png Non ti basta? C'è anche Fisica negli sparatuttoNon ti basta? Ci sono anche {{{2}}}

Parimenti alla grafica ci vuole una buona fisica e qui avete solitamente due scelte: giocare in un mondo dove la pioggia piove dal basso verso l'alto o applicare la fisica standard. Nel primo caso potete anche tornarvene a giocare a Mario Bros su Commodore 64. Optando per la seconda ipotesi potete invece, nel caso venisse ucciso qualcuno, divertirvi a farlo partire in pezzi neanche gli aveste piazzato una carica di c-4 dall' interno, oppure, se siete veramente sadici, trasformare i nemici morti in esseri completamenti disossati o in bambole di pezza facendogli assumere posizioni che il kamasutra se le sogna.

[modifica] Multiplayer

Il multiplayer è un prerequisito fondamentale per ogni FPS degno di tale nome ed è un tassello essenziale per chi ha da tempo dimenticato ogni nozione riguardante il concetto di vita sociale. Il multiplayer consiste nel massacrare gente che, come voi, non sa che cazzo fare da mattina a sera se non rimanere attaccato al PC (o qualsivoglia console) con l'unico effetto utile di perdere i bulbi oculari dopo due giorni di trattamento. Se nel gioco principale la quantità di bestemmie prodotte era bassa-media, durante l'esperienza multiplayer (detta anche on-line) la soglia diventa abbastanza alta da poter tranquillamente tenere testa a Germano Mosconi in una sua tipica giornata di lavoro. Questo perché, a meno che il tizio che sta dall'altra parte della tastiera non sia onesto e giochi pulito, vi ritroverete sempre con il niubbo, che per vincere una partita, che secondo lui potrebbe decidere le sorti del mondo, userà ogni tipo di cheat possibile immaginabile, come ad esempio l' immortalità, la graffetta di MacGyver come arma e altre chicche.

[modifica] Partita contro un giocatore esperto

La tipica partita multiplayer si svolge così: uno si nasconde e l'altro deve girare tutta la mappa cercando di ucciderlo:

Wikiquote.png
«Dai, giochiamo strategicamente!»
(Giocatore esperto che vuole fare una amichevole partita con voi)

È l'inizio della fine (per voi). Se rifiutate, autorizzerete il giocatore esperto a prendervi per il culo per il resto dei vostri giorni e ad oltranza fino alla fine dei vostri giorni terreni, mentre se accettate dovrete disputare una partita multiplayer con lui. La cosa potrebbe essere un tormento molto, molto, moooolto più lungo e doloroso della vostra eterna dannazione™[1] (anche se nessuno vi dice che la vostra eterna dannazione™ sia già incominciata a vostra insaputa, e voi siate morti istantaneamente per cause misteriose). Comunque vada, siete fregati e non potete più scappare dal vostro crudele destino.

[modifica] Partenza

Se vi va di culo, il giocatore esperto inizierà di fianco al vostro personaggio, ma di spalle. Questo vi dà quei pochi secondi di vantaggio che bastano per caricarlo, come un toro in calore assetato di vacca, premendo tutti i tasti del vostro joypad/testiera fino a farvi sudare le dita (ricordate di aver selezionato un arma prima). Se non avete armi disponibili e non è possibile affrontare il nemico corpo a corpo, non vi preoccupate, voi continuate a incalzarlo. Potrebbe infatti risultare che almeno il vostro avversario sia armato, oppure terrorizzato per essere stato preso di sorpresa. Se ha un'arma premete il tasto ESC, cliccate su ESCI e date conferma (tanto sarete ugualmente morti prima di adesso), mentre in caso contrario l'avversario fuggirà alla ricerca di un'arma e quindi non dimenticate di continuare a seguirlo come forsennati, neanche vi avesse fregato 500 euro.

[modifica] Svolgimento

[modifica] Se avete culo

Disperazione in testa.jpg

La vostra probabile reazione a una partita, che abbiate culo o meno.

Se avete ancora culo, avverrà uno scontro e il lamer vi ucciderà e si sentirà autorizzato a prendervi per il culo per il resto dei vostri giorni protraendo i suoi scherni ad oltranza, fino alla fine della vostra dannazione™, ammettendo però che è stata una partita bilanciata e interessante. A quel punto voi confermerete di essere stati umiliati e di non meritate clemenza, altrimenti il giocatore esperto pretenderà una rivincita (vedi sotto). Unico problema nell'ammettere la propria umiliazione è che, talvolta, il giocatore esperto rimane così convinto della sua abilità che si crederà ancora più esperto di quanto già non sia, rendendo molto più pesanti le sue successive prese per il culo.

[modifica] Se non avete culo

Se nello scontro ravvicinato i vincitori siete voi, allora l'esperto vi chiederà una rivincita, forte del fatto che lui è, giustappunto, esperto ed è sicuro di poter vincere su quello che, a suo avviso, è un ottimo avversario (mentre secondo voi lui è un giocatore che necessita maggiore allenamento). In tal caso si torna al punto di partenza, come se la partita non fosse mai cominciata, ponendovi di nuovo davanti all'annoso dilemma. Fare vincere il lamer non vi salverà dalla sua richiesta di una rivincita (talvolta giustificata con i più astuti pretesti). Talvolta la cosa peggiora, in quanto, se il lamer esperto intuisce che lo avete fatto vincere, vi prenderà per il culo insistentemente, come se foste precocemente giunti alla vostra dannazione eterna™, ma solo per una decina di minuti (l'intensità del tormento è la medesima, però).

[modifica] Altri tipi di partenza

Tetto che osserva.jpg

L'effetto chiamato clipping permette ai lamer di mimetizzarsi sotto forma di qualsiasi cosa.

Se sfortunatamente i vostri personaggi sono apparsi in due punti diversi della mappa, comincia la giocata strategica! In parole povere, l'avversario cercherà un fucile da cecchino (o qualcosa di simile) e si nasconderà in qualche angolino misterioso della mappa, nascosto da un pesante fenomeno di clipping che costella tutti gli sparatutto "fighi" con 100000 poligoni per oggetto. Il clipping, tipicamente, permetterà al giocatore di confondersi con un poligono di una parete, rendendolo praticamente invisibile (ed invulnerabile) a un giocatore umano. Raramente il giocatore uscirà dal suo nascondiglio, per evitare che voi abbiate capito dove sia e per giocare un po' più "strategicamente", nascondendosi ovviamente in un'altra parete, ancora più nascosta, forte del già citato fenomeno di clipping.

Non basta fare un assedio al fucile da cecchino, perché il giocatore esperto potrebbe fare a meno di usarlo (usando qualcosa di ancora più adatto per un giocatore esperto, come ad esempio un Redentore, se giocate ad Unreal Tournament). Se il giocatore non vi abbatterà strategicamente, costringendovi a una rivincita che avrà come conseguente pena essere presi per il culo per il resto dei vostri giorni e ad oltranza fino alla fine della vostra dannazione™, il gioco continua finché non si arriva a uno scontro diretto (vedi sopra).

Da notare il fatto che, se non cercate di abbattere un esperto ma, anzi, cercate anche voi di giocare "strategicamente", il gioco va praticamente in stallo (dicesi partita molto combattuta) anche per un tempo infinito (il che rende una partita, molto molto simile alla vostra condanna eterna). Per questo motivo, due giocatori esperti non giocano mai uno contro l'altro, perché sono troppo esperti e non ci sarebbe alcuna sfida.

Avrete capito quindi che, se il giocatore esperto è minorenne, è automaticamente un bimbo prodigio.

[modifica] Trama

Bianco.gif

La trama di un qualsiasi Sparatutto in prima persona.

La tipica trama di un videogioco di tipo Sparatutto in prima persona è il nulla cosmico o più precisamente una perdita di tempo e di denaro che potrebbero essere spesi per sviluppare un merdavigliosissimo ambiente grafico quadrimensionale con particelle auto evolventi, assolutamente più aderente alla realtà, in modo da avere una grafica così realistica che un film neorealista in confronto è una novella di Tolkien. Questo comporterà un piccolo aumento nella complessità computazionale necessaria a far girare il gioco fluidamente, ma d'altronde, lo sappiamo tutti che i video-gamer vogliono un ambiente realistico in cui immergersi, è per questo che scelgono il PC alle vili console per Bimbiminkia! Il gravoso problema dell'assenza di trame che vanno oltre la semplice "Avanza e distruggi" stile Terminator è da ricercarsi nel fatto che il mercato dei giochi è in piena crisi sia perché i prodotti sviluppati non girano su nessun computer, sia a causa dei malefici pirati comunisti che scaricano tutto gratuitamente dalla rete, e, ancora peggio, lo ridistribuiscono gratuitamente. Tutte le trame degli sparatutto in prima persona sono accomunate da un minimo comune denominatore: qualunque cosa si muova è vostro nemico. Tutti, da innocenti ragazzini, a energumeni armati, passando per i papaboy indemoniati o cagnolini assetati di figa, vi vogliono morti, a prescindere da quello che avete fatto nella vostra vita; Nessuno ha mai capito se gli sparatutto siano ambientati in un mondo distropico, fatto di malati di mente che vi odiano a morte, oppure se siete voi i malati di mente che odiano a morte un mondo distropico in cui, qualunque cosa, nasce armata e con il solo obiettivo: estinguervi a costo di uccidere loro stessi.

[modifica] Opinioni

Possiamo ora sentire le opinioni di alcuni personaggi famosi riguardo la vasta gamma di trame presenti negli FPS:

Wikiquote.png
«La trama in uno sparatutto è roba da comunisti!»
(Silvio Berlusconi sulla trama negli sparatutto)
Wikiquote.png
«La trama in uno sparatutto è roba da antipolitici!»
(Walter Veltroni sulla trama negli sparatutto)
Wikiquote.png
«La trama in uno sparatutto è roba da giustizialisti!»
(Il parlamento sulla trama negli sparatutto)

[modifica] Curiosità

Icona scopa.png
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Però è meglio se certe curiosità te le tieni pe' ttìa... o forse ti incuriosisce sapere com'è dormire coi pesci?

  • Qualunque sia il gioco, le vostre armi saranno SEMPRE più potenti di quelle degli altri personaggi, tranne nel caso della propria pistola in Half Life 2
  • Voi non combattete contro un esercito normale ma bensì contro dei cloni: non ci sarà mai, infatti, un gioco dove i nemici saranno completamente differenti l'uno dall'altro, boss di fine livello a parte.
  • Qualsiasi boss, anche se umano, dovrà subire il quantitativo di munizioni che una fabbrica bellica in tempo di guerra produrrebbe in 10 anni, per essere sconfitto.
  • Molto spesso un colpo dato corpo a corpo con la propria arma sarà più efficace di una raffica di mitra.
  • Molto probabilmente il terreno dei videogiochi è autopulente, infatti i cadaveri si dissolvono nel nulla. Lo stesso vale per i proiettili e per i fori d'entrata che sono destinati a scomparire magicamente.
  • Se venite colpiti, niente paura: il vostro corpo sarà in grado di auto-rigenerarsi dopo aver aspettato un po' di secondi o dopo aver raccolto un normale kit medico che vi estrarrà automaticamente ogni tipo di proiettile.
  • Qualsiasi tipo di proiettile che vi verrà sparato non influenzerà il vostro fisico, infatti potrete saltellare e correre come se nulla fosse successo.
  • In moltissimi giochi i protagonisti sono privi di arti: abbassando la visuale sui piedi, infatti, non riuscirete a vederli.
  • Ogni zona di battaglia sarà sempre piena di peculiari barili rossi che, se colpiti, esploderanno.

[modifica] Voci correlate

[modifica] Altri progetti

[modifica] Note

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ Dannazione™ ed eterna dannazione™ sono marchi Lamer registrati
Strumenti personali
wikia