Space Shuttle

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Robot trombettista.jpg
ATTENZIONE!
L'invenzione tecnologica che questo articolo espone è malvagia!
Quindi non ti preoccupare se i computer ti taglieranno la testa o se le lavatrici ti laveranno la bocca con il sapone se dici parolacce.
Stai pure tranquillo... è il futuro.
Pullman.jpg

Shuttle.

Pullman shuttle.jpg

Space shuttle.

Quote rosso1.png Houston, abbiamo un problema. Quote rosso2.png

~ Tipico modo di dire spaziale.
Quote rosso1.png Qualcuno glielo dice che siamo a Cape Canaveral!? Quote rosso2.png

~ Ingegnere aerospaziale sui modi di dire
Quote rosso1.png Ma alura tu s'i 'n astrunaota! Quote rosso2.png

~ Viaggiatrice dopo aver visto la valigia di Anna Falchi

Lo space shuttle è una navetta spaziale. Fin qui lo sapevamo tutti. Quello che tutti non sanno è che si tratta dell'evoluzione di uno scuolabus, che nel progetto iniziale doveva lanciare dalla stratosfera i bambini nelle varie scuole.

Portafortuna della nasa.jpg

In seguito ai due incidenti la NASA ha deciso di munire gli equipaggi di sofisticati sistemi di sicurezza e di assicurarsi che le piastrelle termoresistenti di cui la navetta è rivestita non siano più incollate col vinavil.

Come spesso accade ci furono alcuni (seppur la minoranza) che si opposero al progresso tecnologico; così l'ingegnere di Monaco che ebbe l'idea riadattò il progetto e lo propose alla NASA.
Era la fine dei favolosi anni '70 e lo shuttle venne visto subito come il possibile successore della disco music.

Logo ADS.png Questa voce è stata punita come
Articolo della Settimana
dal 10 agosto 2009 al 17 agosto 2009.

Gli shuttle inizialmente erano 5; erano, perché i poveri Challenger (esploso alla partenza) e Columbia (esploso all'arrivo) sono andati distrutti e di questi sarebbe meglio non parlare più.
I tre rimanenti sono: Atlantis, Discovery e... e... exangibur... no... exingibar... exaltribus... excalibur!
Ehm... no... non... (breve ricerca su google)... Ah, sì! Endeavour.

Eh sì, perché in realtà lo shuttle, una delle macchine più all'avanguardia del nostro tempo, è piastrellato in ceramica esattamente come il vostro bagno. Non tanto per evitare che gli astronauti si arrostiscano al rientro in atmosfera, ma per un malinteso con il muratore.

[modifica] Tipico equipaggio dello shuttle

[modifica] Alla partenza

Pescatore pesca razzo spaziale.jpg

Tipico pescatore pronto a vantarsi con gli amici per aver preso uno strano pesce da 570 tonnellate.

Cowboy cavalca razzo.jpg

Tecnico NASA che verifica la corretta disintegrazione del serbatoio in atmosfera.

Alla partenza da Cape Canaveral in Florida tutti sono in fermento per la caccia al pellicano rosa, perché generalmente non frega più niente a nessuno della partenza degli shuttle.
A meno che ovviamente questo non decida di esplodere sulla rampa di lancio, ma gli ingegneri prendono tutte le precauzioni possibili per non disturbare i pellicani.

Comunque alla partenza lo shuttle è così composto:

  • I due razzi bianchi, che si staccano in volo e poi dovrebbero venire recuperati nell'oceano per un futuro riutilizzo. Il più delle volte però sono ripescati da pescatori della domenica che applicano la dura legge del mare: "Se lo trovo io è mio".
  • Il grosso serbatoio arancione, detto anche il "suppostone", che o si disintegra in atmosfera o diventa spazzatura spaziale assieme alla vecchia lavatrice della MIR.
  • Infine la navetta vera e propria, che se tutto va bene compirà la sua missione là, ai confini dello spazio, a vedere cose che voi umani non potete neanche immaginare, in una galassia lontana lontana... e altre cazzate tratte da film sullo spazio. Una volta su due esplode. Se non esplode, sta semplicemente rimandando la sua morte.

[modifica] Le missioni

Shuttle atterra a Milano Marittima.jpg

Lo space shuttle attracca al porto di Milano Marittima.

Shuttle columbia modellino.jpeg

Correte bambini, avere un modellino di Space Shuttle non è mai stato così facile!

[modifica] Esperimento con il satellite Tetered 1996

A molti il nome Tetered non dirà niente, ma in campo astronautico è famoso. Gli ingegneri che quel giorno si stavano annoiando a smontare e rimontare il Game Boy, ebbero questa folgorante idea: "Attacchiamo un satellite al guinzaglio (forse per fargli fare pipì) e facciamolo trascinare dallo shuttle nello spazio; mio zio lo ha fatto sul lago Michigan la scorsa estate con un motoscafo, una fune e mia zia attaccata..."
Risultato: dopo 5 anni di preparativi e milioni di dollari spesi il cavo si ruppe dopo 3 microsecondi.
Il commento degli ingegneri fu: "Eppure quello spago del diametro di ben 2 mm aveva dato ottimi risultati con la legatura dei salumi."

[modifica] Attracco alla Stazione Spaziale Internazionale (ISS)

Dopo sei ore di manovre millimetriche, calcoli precisi al centesimo, anni di addestramento del pilota, computer all'avanguardia... "Comandante, quand'è che hanno agganciato alla ISS il modulo Milano Marittima?"

[modifica] Riparazione del Telescopio Spaziale Bubble

Più o meno le riparazioni al telescopio spaziale si svolgono così: "Avvita il bullone... svita il bullone", così per 11 ore.
Infine:

- Astronauta 1: “Controllo camera ad alta profondità?”
- Astronauta 2: “Ok.”
- Astronauta 1: “Spettrografo?”
- Astronauta 2: “Ok.”
- Astronauta 1: “Controllo sensori infrarossi?”
- Astronauta 2: “Ok.”
- Astronauta 3: “Comandante se lo punto sulla terra vedo casa mia!”

[modifica] Equipaggi famosi

Satellite ripreso da satellite.jpg

La borsa verso l'infinito.

  • Il pilota John Fish: famoso per il volo più breve, dopo mezza orbita tornò indietro perché si accorse di aver lasciato la patente sul tavolo della cucina.
  • Il pilota Peter Haidi: il primo a fare inversione a U, su esplicita richiesta del navigatore satellitare di bordo.
  • L'astronauta Heidemarie Stefanyshyn-Piper: durante una passeggiata spaziale le si ruppe una boccetta di profumo nella borsa.
Mentre cercava di ripulire pensò "Beh, poteva andare peggio; potevo perdere nello spazio questa costosissima borsa attrezzi da 100.000 dol..."
In quel preciso momento la borsa prese il largo verso lo spazio profondo.
Lei disse solo "Oh, boy!" che tradotto in italiano significa "Porcatroialogiabagasciaputtana... adesso devo accendere un mutuo per ripagarla"!

Al ritorno, il capo missione la attendeva impaziente munito di mazza da baseball.

[modifica] Curiosità

Shuttle Alitalia.jpg

Con i continui tagli al bilancio la NASA si arrangia come può.


L'Universo è bello perché è vario!
Strumenti personali
wikia