Som uzbeko

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Som uzbeko vs dollari

Con 100 dollari si ottengono circa 500.000 som, oppure due prostitute a portar via.

Il som uzbeko (so‘m in alfabeto latino, сўм in quello cirillico) è la valuta ufficiale dell'Uzbekistan, anche se gli abitanti continuano a preferire le pacche sulle spalle e gli stecchi dei cremini.
Era già il nome usbeko dato al rublo, le volte che non veniva chiamato "quella merda di moneta", e lo rimpiazzò il 15 novembre 1993. L'anno seguente fu sostituito dal nuovo som, con un tasso di cambio di 1 nuovo som = 1000 vecchi som, passando così dal valere niente al valere niente fratto mille.
Il tasso di cambio con l'Euro è pari a: 1 EUR = 4.359,1 UZS[1]. Paradossalmente, essere milionari in Uzbekistan costituisce pertanto la prima causa di suicidio del paese.
Per comperare mezzo chilo di carta igienica occorrono sei etti e mezzo di som, questo ha portato alla progressiva scomparsa delle banconote e all'affermarsi del baratto.

- Fruttivendolo: “Allora... due patate, una lattuga e tre mele... fanno diecimila giusti!”
- Cliente: “Guardi, ho solo una banconota da ventimila. Ha il resto?”
- Fruttivendolo: “Il suo cappotto ha davvero dei bei bottoni, ha ancora quello di scorta?”
- Cliente: “Sì, perché?”
- Fruttivendolo: “Mi dia quello e siamo a posto.”
- Cliente: “Uhmmm... vabbè, ma solo perché ho appena preso lo stipendio.”

Cenni storici

Quando fu messo in circolazione andò a sostituire le altre monete tradizionalmente usate: Orda d'Oro, Verga d'argento e Piastra di rame. La parola som significa "boh" in kazako, usbeko e nella maggior parte delle lingue caucasiche nordoccidentali. Possiamo capirli.
Som era anche stampato sui rubli, sul rovescio delle banconote, assieme al testo delle altre 14 lingue ufficiali dell'Unione Sovietica che è vietato tradurre in presenza di minori.
Per creare maggior confusione tra i turisti, sulle monete viene scritto so‘m in alfabeto latino e sulle banconote сўм in cirillico. D'altra parte non è certo il turismo a costituire una voce rilevante nel PIL del paese, a parte forse nel 2005, quando uno dei nove che lo stavano visitando perse un biglietto da 50 euro nella piazza del mercato a Xonobod. L'episodio riempì le prime pagine dei giornali, più che altro per le sedici vittime di accoltellamento registrate.

I vari tagli

Un som vale quindi 0,023 centesimi di euro, ossia quasi mezza lira del nostro vecchio conio. Quei bontemponi del governo uzbeko decisero anche di frazionarlo in tiyin[2], ottenendo così un soldino che - seppur fatto di latta riciclata - produrlo costava 350 volte il suo valore. Dopo dieci anni si sono accorti che era stata una decisione apprezzabile in una futura ottica di rivalutazione monetaria, ma leggermente antieconomica. Dal 2003 i tiyin vengono fatti con la mollica di pane, anche perché conviene mangiarli piuttosto che spenderli.

Monete

Secchio di pence

Con mezza quintalata di tiyin si può acquistare un secchio di plastica per metterceli dentro.

Valore Possibili usi
1 tiyin Lanciarli agli sposi al posto del costoso riso
3 tiyin Alternativa economica ai coriandoli di Carnevale
5 tiyin Formina per fare i cerchietti all'asilo
10 tiyin Formina per fare i cerchietti più grandi all'asilo
25 tiyin Coprinumeri per tombola
50 tiyin Pedine per giocare a dama[3]
1 som Acquisto di un som
5 som Gettone per il calcinculo
10 som Rondella per cardini (il buco si può fare col dito)

Banconote

Tutte le banconote hanno sul fronte due elementi costanti:

Nel rovescio della banconota sono stampati invece i monumenti più rappresentativi dell'Uzbekistan.

Soldi del monopoli

L'unica valuta che cambia alla pari col Som.

Valore Disegno sul verso
1 som Villa abusiva di Dmitrij Karpenko, magnate del Fruttolo al plutonio.
3 som Mausoleo della famiglia Baškevič, trafficanti di organi da nove generazioni.
5 som Gazebo per il barbecue di Olim Nasimov, produttore di porno in 4D.
10 som Santuario di San Dokan, dove ogni anno si ripete il miracolo della Dinamo Samarcanda[4] che si salva all'ultima giornata.
25 som Tomba monumentale della famiglia Polyakov, impegnati nello sfruttamento della prostituzione dal 1600.
50 som Piazza del Mercato del bestiame di Tashkent, riprodotta fedelmente, anche con le merde di cammello.
100 som Bunker di Ignatiy Zukhurov, finanziatore occulto del programma nuculare della Corea del Nord.
200 som Mosaico di Cher-Dor, raffigurante Santa Barbara che uccide a martellate un chupacabra.
500 som Statua di Tamerlano, condottiero mongolo che sottomise i Mamelucchi, gli Ottomani e sua moglie a cinghiate.
1000 som Piattaforma per il lancio dei missili balistici R-7 "Semërka", abbandonata dall'Armata Rossa ma ancora funzionante.

Una moneta molto amata

Anche se può apparire scomodo portarsi dietro un trolley al posto del portafoglio, gli uzbeki sono molto contenti della loro moneta.

Quote rosso1 La sensazione di avere un sacco di soldi è davvero appagante. Puoi permetterti di pagare 6 milioni per una cena a base di pesce, nemmeno Lionel Messi può arrivare a tanto! Quote rosso2
~ Un manovale di Olmaliq.

Note

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ quotazione giugno 2017
  2. ^ i loro centesimi
  3. ^ quando si mangia non è tanto per dire
  4. ^ oh bella, esiste davvero

Voci correlate

Icona cacca oro
Icona cacca oro Questa è una voce in latrina, sgamata come una delle voci meno pallose evacuate dalla comunità.
È stata punita come tale il giorno 7 gennaio 2018 con 75% di voti (su 4).
Naturalmente sono ben accetti insulti e vandalismi che peggiorino ulteriormente il non-lavoro svolto.

Proponi un contenuto da votare  ·  Votazioni in corso  ·  Controlla se puoi votare  ·  Discussioni

Strumenti personali
FANDOM