Sindrome di Lubitz

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Brucelee.jpg

L'aspetto del pazinte all'insorgere della sindrome...

Il signor Dawes mentre esce dal suo ufficio.jpg

... Ed allo stadio finale

Laurea cartaigienica.jpg

In questo foto collage è mostrata anche la neurodegenerazione del suo brevetto di volo

La Sindrome di Lubitz è una rara sintomatologia neuro/accademico degenerativa che colpisce gli aviatori. Descritta per la prima volta dal dottor Percival U. Cox, ha un decorso che porta alla degenerazione della patente ENAC del soggetto colpito, fino a trasformarla in un attestato di partecipazione a una gara di aeroplanini radiocomandati.

[modifica] Eziologia

La causa della malattia è sconosciuta, ma le ipotesi più accreditate della comunità scientifica portano alla conclusione che essa, correlata all'aviazione, sia ovviamente una concausa delle scie chimiche... e forse anche del signoraggio.

[modifica] Prognosi

Le cellule aberranti della sindrome possono restare dormienti anche per 27 anni, ma una volta manifestato il morbo, il decorso degenerativo è rapido e fatale. Esso si sviluppa in 7 giorni:

  • Il primo giorno sei un pilota eccellentissimo, bravissimo, toghissimo, piùmigliorissimo,[1] Top Gun, guidi anche bendato e con le mani legate, sei un cittadino a modo e cordiale, felicemente sposato, c'hai il diploma dell'NAA di Houston con 110 e lode, sei il feldmaresciallo dell'aria della Lufthansa, hai un fisico che se ci pensa Van Damme si chiude nello stanzino a succhiarsi il pollice e... vabbè... hai avuto un piccolissimo episodio di stress tanti anni fa ma, signori miei, chi al giorno d'oggi può dire di non aver mai sofferto di stress?
  • Il secondo giorno sei un pilota così così, forse dovresti tornare a settembre, ti applichi ma non t'impegni, il tuo diploma ameregano reca la firma dello sceriffo der Kansas City, hai un carattere un po' chiuso ma cortese, sei fidanzato, soffri di crisi depressive periodiche che stai curando con successo e tanto prozac... endovena.
  • Il terzo giorno sei un pilota autodidatta senza licenza, quando ti sei presentato a Houston tutti hanno esclamato "we have a problem" e ti hanno bocciato - poscia calciorotato,[2] hai crisi depressive maniacali e suicide, un carattere di merda, ti ha mollato la ragazza e il tuo foglio di esame alla Lufthansa era pieno di "All work and no play makes Andy a dull boy".
  • Il quarto giorno sei un tassista che accompagnava dei turisti giapponesi all'aeroporto di Barcellona, hai il bollo scaduto, non sai manco dove si trovi Houston, hai un disturbo bipolare, la tua ex si trova un po' nel surgelatore della tua cantina e un po' nella valigia dei sopra citati giapponesi, una volta hai accoltellato uno che ti aveva guardato storto, pulivi i cessi all'aerporto di Düsseldorf, facevi scherzi telefonici alla Lufthansa, hai problemi alla vista e pure la gotta.

Dato il tipo di decorso degenerativo, tale morbo è stato associato alla Sindrome di Seth Brundle. E dato il genere di minchiate dell'ufficio pubbliche relazioni della Lufthansa, il PR della stessa è stato insignito del My Cousin Award per le Sparate da Bar Sport Bullandosi con gli Amici.

[modifica] Trattamento

Recenti studi hanno dimostrato che mangiare il pilota, prima che la sindrome completi il suo decorso, abbia positivi effetti psicosomatici. E comunque, come pranzo a bordo, è molto più proteinico dei soliti spaghetti al sichozell con fagioli blu.

[modifica] Note

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ Ok, la grammatica non è il tuo forte ma chissene: non è che con la torre di controllo di Heathrow tu debba disquisire di Spinoza con Umberto Eco
  2. ^ D'altronde Houston è in Texas...
  3. ^ Ma era strabico


[modifica] Voci correlate

[modifica] Collegamenti esterni

No grazie, ci vado in autostop o in moto col sidecar.

Strumenti personali
wikia