Sindrome del Nonciclopediano

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Papocchio
Attenzione! Questo articolo parla di Nonciclopedia.

Il seguente articolo contiene quantità abnormi di autoreferenzialità. Se lo leggi senza aver prima consultato qualche articolo di Nonciclopedia rischi addirittura di imparare qualcosa e qua nessuno vuole che accada una cosa del genere.

- Dottore: “Sai, vedendo i tuoi contributi, mi sono reso conto che tratti molto male i niubbi che vogliono contribuire al sito. Perché non cerchi di essere un tantino più gentile con loro?”
- Paziente affetto dalla sindrome: “Certo, scusami, sarò meno aggressivo.”
Quote rosso1 Fottiti bastardo, questo è un sito che prende in giro tutto e tutti e non devi rosicare per una pagina cancellata che hai cagato in 5 minuti dove sfottevi il tuo professore di matematica!!!!! Quote rosso2

~ Lo stesso paziente di prima, due minuti dopo, su un niubbo che ha scritto la pagina su Piergiorgio Odifreddi

La sindrome del Nonciclopediano è una malattia che colpisce l'80% circa degli utenti registrati su Nonciclopedia. Grave, tragica e devastante, i nostri scienziati non sono ancora riusciti a scoprire né come guarirla, né come prevenirla.

[modifica] Differenze con le altre sindromi

La sindrome del Nonciclopediano si differenzia dalle altre per la durata. Esempio: se in una persona qualsiasi scatta il morbo del vandalo che la sera devasta Nonciclopedia, dopo quattro o cinque edit al massimo, viene bannato; se un utente volenteroso decide di contribuire al sito, ma dopo si rivela essere un pericoloso esemplare di finto Nonciclopediano, viene bannato per sempiterno; se invece un utente decide di contribuire realmente al sito, viene colpito dalla sindrome del Nonciclopediano, entra in un tunnel da cui non uscirà mai, peggio della droga e delle seghe mentali.

[modifica] Varie fasi della sindrome

[modifica] Fase 1: Scoperta delle ultime modifiche

Ultime modifiche

Il fottuto tunnel delle Ultime Modifiche. È l'inizio della fine.

Un bel giorno un IP anonimo si registra sotto il nome di Tizio e scrive il suo primo articolo. Il giorno dopo gli viene cancellato. È qui che il nostro utente deciderà che strada percorrere:

Quindi, analizziamo la seconda scelta. Il niubbo, fresco di lettura di linee guida e relative pagine[1], inizia a cliccare su Una pagina a caso ed editare le pagine con errori di grammatica o di formattazione evidenti. Quando a un tratto clicca per sbaglio un po' più giù e finisce sulle Ultime modifiche. Quale meraviglia e quale gioia per il futuro Nonciclopediano aver scoperto questa pagina! Il niubbo così, in pochi giorni, capisce al meglio il meccanismo di annullamento delle modifiche e comincia a utilizzarlo a sua volta.

[modifica] Fase 2: Insistente permanenza sulle ultime modifiche e primi sintomi

È a questo punto che il giovane Nonciclopediano inizia a sentire i primi sintomi della sindrome:

  • L'assuefazione delle ultime modifiche lo porta a starci 25 ore su 24, piantandoci una tenda e portandoci viveri e cibarie varie per poter sopravvivere, oltre a cliccarci sopra constantemente e incessantemente per non perdersi un singolo edit in tutta la giornata;
  • Quando vede la scritta Pagina svuotata completamente, prepara l'arsenale da combattimento e annulla le modifiche in un battito di ciglia, con un incontenibile compiacimento. Questo sintomo può essere assai pericoloso col passare del tempo; il Nonciclopediano affetto dalla sindrome, infatti, annullerà ovunque vedrà una pagina svuotata, anche se si tratta di una Sandbox o di una firma svuotata dal proprio utente;
  • Piazza il template {{vandalo}} nella discussione di un anonimo vandalo e, senza motivo, gli piazza anche la firma. Forse per far vedere agli admin che è stato lui a bloccare le pericolose azioni vandalistiche dell'utente, anche se molto probabilmente si sarà solo limitato a mettere il template, mentre gli altri utenti annullavano le modifiche del vandalo. Fa la stessa cosa con il template di {{benvenuto}} e piazza anche lì quella fastidiosissima firma, come se al nuovo arrivato[2] interessasse sapere chi gli ha dato il benvenuto.
Stewie Griffin

Un giovane e ambizioso Nonciclopediano ride soddisfatto dopo esser stato accettato come Pulisher: è l'inizio della fine.

E per caso, un giorno scopre cos'è un Pulisher.

[modifica] Fase 3: Il Pulisher cattivo

Arresto

Un niubbo, non avendo inserito nessun link interno nel suo articolo, viene catturato da un gruppo di Pulisher. Vani sono i suoi tentativi di ribellione.

L'utente affetto dalla sindrome legge con frenetica gioia la pagina principale del progetto sorveglianza e ne rimane meravigliato a tal punto di decidere di entrare a far parte del progetto. Un utente particolarmente idiota potrebbe pensare che mettersi la stellina nella propria pagina utente basti a proclamarsi Pulisher, ma non è così. Nonostante ciò, è la stellina che spinge un così giovane utente a decidere di diventarlo, ignaro dei compiti che dovrà provvedere a fare. Se viene rifiutato dal progetto, potrebbe scattare nel malato un istinto omicida che lo porterà a suicidarsi, ma se viene accettato, ancora peggio. Spesso, però, non è personalmente lui a chiedere di entrare nel team, ma viene avvisato nella sua discussione se vorrebbe partecipare al progetto. L'utente ha un orgasmo improvviso, ma cerca di mantenersi calmo e sereno, assumendo un'aria non tanto interessata e facendo domande tipo «Pulisher? Uhm, mai sentito, cosa dovrei fare?» nonostante sappia tutto e stia facendo i salti di gioia.
Dopo aver appreso il lavoro da fare, il Nonciclopediano comincia a lavorare per settimane e settimane ed è in questo periodo che si manifestano i peggiori sintomi della sindrome; se fino a poco tempo fa era riuscito a limitarsi ad annullare le modifiche dei vandali e a moderarsi con i niubbi, ora entrambi non hanno più chances[3]. Nel suo mondo, il giovane Pulisher è ormai diventato un Dio, un utente incontrollabile e incontrastabile che distrugge moralmente e fisicamente qualsiasi essere vivente che si metta contro di lui. Ma analizziamo meglio i sintomi:

  • Come già accennato, all'utente bastava mettere il template[4] contro i vandali e il gioco era fatto. Il Pulisher, invece, non solo insulterà a morte il vandalo, ma chiamerà a raccolta gli amici Pulisher e non, per deriderlo ancora di più, rubargli le caramelle e chiuderlo nell'armadietto della scuola. Il vandalo diventa così sempre più aggressivo e crea apposite pagine dal titolo Tizio è 1 merda, Tizio mi a dtt ke nn sò litagliano et similia; il Pulisher, vedendo il suo nome in un articolo, godrà per circa mezz'ora e penserà che l'admin sarà fiero di lui, ma non si accorge che quest'ultimo, cancellando l'articolo, ha fatto solo lavoro in più inutile;
Bambino affamato e avvoltoio

Un Nonciclopediano mentre sta per gettarsi su una BTA.

  • L'utente niubbo non se la caverà meglio. Quest'ultimo, infatti, pur essendo volenteroso di scrivere articoli, o per non aver letto le guide o per semplice stupidità non riesce a farne uno come si deve. In tal caso il Pulisher piazzerà un qualsiasi template di avviso, scoraggiando il niubbo. E se casomai un niubbo riuscisse a scrivere un articolo discreto, il nostro eroe cercherà il pelo nell'uovo e lo troverà sempre. E se si ritrova costretto a dare motivazioni sul perché non gli sta bene l'articolo, esse saranno:
Wikiquote
«Non fa ridere»
Wikiquote
«È corto, è piccolo, è stretto, è largo»
Wikiquote
«C'era scritto perchè invece che perché»
Wikiquote
«Era malformattato[5]»

A questo punto della sindrome, i malati sono diventati dei veri e propri mostri.

[modifica] Varianti: Il Grafico

Capita, però, che un utente che se la cavicchia con Pover Paint, trovi la mistica e inlinkabile pagina della guida a Paint.Net[6]. Si dice che chi la scopra diventi il grafico più bravo del sito. E così, dopo aver realizzato due o tre fotomontaggi di locandine, il Nonciclopediano entra a far parte del team di Grafici. Giorno dopo giorno, sfornerà locandine sempre in numero maggiore, fino a rinchiudersi in casa, perdendo la sua vita sociale. In compenso sarà diventato il creatore ufficiale di locandine del sito.

[modifica] Fase 4: Declino e possibile cura della sindrome

O perché dopo un po' il Pulisher si stanca o il Grafico non ha più idee, o perché qualcuno gli dice di controllarsi un po', la sindrome, che sembrava ormai incontrollabile e sproporzionata, tende a diminuire e a stabilizzarsi. Ovviamente i periodi di tempo sono molto lunghi: in media un Pulisher affetto dalla sindrome si calma dopo i primi 7-8 mesi di lavoro, ovvero dopo aver visitato almeno una volta tutti gli articoli del sito, e un Grafico si placa dopo aver finito di parodizzare le locandine di tutti i film dagli anni '60 a oggi.
Nella maggiorparte dei casi, però, l'utente non si ferma e continua a stazionare notte e giorno su Nonciclopedia, in attesa di diventare amministratore supremo del sito. Allora gli admin, stufi delle sue manie di grandezza e della sua incessante presenza, finiscono per dargli un bel ban per sempiterno, facendo finire tutte le pene e le sofferenze del malato. Attualmente, quindi, il ban è l'unica cura per curare la sindrome.

[modifica] Varianti: L'admin niubbo

Ma se gli admin sono buoni e il ban non scatta, un giorno il Nonciclopediano può davvero diventare amministratore del sito e la sindrome dilaga nuovamente. Che cosa farà il nuovo admin?

  • Per far vedere che la decisione di farlo admin è stata giusta, comincia a cancellare i tanti articoli da cancellare, i tanti articoli in scadenza, le tante immagini inutili, tutti gli articoli sotto accusa e poco umoristici, tutti i redirect errati, tutti i redirect giusti e metà degli stub di Nonciclopedia; con ciò diminuirà vertiginosamente il numero degli articoli, facendo perdere al sito i primati raggiunti sulle altre Wiki;
  • Dopo un po', bloccherà qualsiasi IP anonimo non gli vada a genio, mettendo motivazioni senza senso del tipo:
Wikiquote
«Nome utente non consono»
Wikiquote
«Quei numeri mi ricordano troppo il numero della mia ex»

In pratica, chiunque sia affetto dalla sindrome del Nonciclopediano, non si rivelerà mai all'altezza di essere un buon admin. E per questo, gli verranno tolti tutti i poteri, causando in lui un istinto suicida. Anche la morte potrebbe essere un buon rimedio contro la sindrome.

[modifica] Sintomi minori della sindrome

Cartello di avvertimento prima e dopo con post-it template di formattazione

La sindrome nella vita quotidiana.

[modifica] Uso incontrollato del rollback

Il rollback è un simpatico aggeggio che viene dato ai Pulisher per agevolare il loro lavoro. Il rollback si comporta esattamente come la sigaretta: una volta provato una volta, non si smette più di utilizzarlo. Il Pulisher si piazzerà come ogni giorno sulle Ultime modifiche e inizierà a rollbackare tutte le modifiche fatte dagli anonimi. È infatti risaputo che se siete anonimo, le vostre modifiche su un articolo non durano più di 2 secondi esatti. Ciò, ovviamente, non per cattiveria, ma per stimolarvi a registrarsi sul sito. Il Pulisher con il rollback si prenderà la briga di vedere la modifica fatta da un utente, ma la cancellerà lo stesso, qualunque essa sia. Perché? Probabilmente per lo stesso discorso del template e firma di cui abbiamo parlato prima. Più rollback fa, e più utenti si accorgono di lui e possono congratularsi del lavoro svolto. Anche se non lo calcolerà nessuno.

[modifica] Votazioni in AdS, WoS, e Tribunale

Merita un capitolo a parte anche il sistema di voto di un Nonciclopediano affetto dalla sindrome.
Costoro ci tengono tanto, ma davvero tanto a votare per l'articolo della settimana, per la Walk of Shame, ma soprattutto per gli articoli in tribunale.

Exquisite-kfind Non ti basta? C'è anche Manuali:Vincere un Articolo della Settimana
  • Articolo della settimana: La sindrome del Nonciclopediano fa pensare al povero malato che i propri articoli siano i migliori tra quelli candidati all'AdS. All'inizio della settimana piazza lì il suo articolo e ci mette una bella firma. I suoi commenti saranno «Eheh, ragazzi, è il primo articolo che candido ma credo che merita eheh» Nonostante sia l'unico a votarsi il proprio articolo in tutta la settimana, non lo toglie per nessuna ragione al mondo, imprecando contro gli altri articoli. Dopo 5-6 delusioni, decide di non candidarne più e si limita al voto, votando sempre contro coloro che, secondo lui, avevano ostacolato la vittoria del proprio articolo.
  • Tribunale: All'inizio, nel tribunale, l'utente si sente un inquisitore; appena scoprirà di avere i requisiti adatti per votare, voterà per la cancellazione tutti gli articoli con maggiori voti rossi e per l'assoluzione tutti gli articoli con maggiori voti verdi; dopodiché ne candiderà altri. Ma non gli articoli già sotto accusa, infatti il Nonciclopediano metterà a soqquadro tutto il sito pur di trovare due o tre articoli che secondo lui sarebbero da processare. Per ogni articolo che manda in tribunale, sente di aver fatto una buona azione, ma nonostante ciò, tutti gli articoli processati da lui verrano assolti. Allora cerca altre soluzioni, ora il Nonciclopediano si sente un paladino che difenderà tutti gli articoli sotto processo e si sente il dovere di salvarli uno a uno. Correggerà due o tre errori di grammatica o formattazione in ogni articolo, cambierà la posizione delle immagini e dei paragrafi ed è convinto che l'articolo è salvo. Ma quando vede che la maggiorparte dei suoi articoli migliorati verranno brutalmente cancellati, si rende conto che ha sprecato tempo inutile e ripiega su nuovi orizzonti.

[modifica] Voci correlate

[modifica] Note

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ In realtà non ne avrà letta nemmeno la metà, ma è il pensiero quello che conta
  2. ^ Che non sa neanche che cosa sia un template di benvenuto
  3. ^ Leggi scianses
  4. ^ E la firma
  5. ^ Ovvero erano messi male gli spazi dopo le virgole
  6. ^ Vorremmo linkarla, ma è inlinkabile
Strumenti personali
wikia