Sindrome da decapitazione

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Uomini con tuta.jpg
ATTENZIONE: MALATTIA CONTAGIOSA NEI PARAGGI
La malattia e/o sindrome e/o patologia descritta
in questa pagina è estremamente pericolosa!
Per evitare che si possa diffondere una pandemia si consiglia di non mangiare nulla che proietti ombra prima di aver letto attentamente tutto l'articolo.
No Wikipedia.png
Per quelli che non hanno il senso dell'umorismo, ci dispiace ma questo articolo non è presente sulla malefica.
Vergogna wiki!
Quote rosso1.png OH MERDA! Quote rosso2.png

Quote rosso1.png Johnny Cage lo fa sempre ogni volta che vince. Quel mattacchione... Quote rosso2.png

La Sindrome da Decapitazione (o SDD) è una delle malattie più letali e diffuse nel mondo. Si tratta di un virus aereo che si attacca a oggetti affilati includendo (e non limitandosi a) coltelli, fili tesi, machete, pale di elicottero, e la bocca degli orsi. Quando l'oggetto infetto viene a contatto con i tessuti molli vulnerabili del collo con abbastanza frequenza o forza da trasmettere il virus, la vittima contrae la SDD. Una volta contratta, la sindrome è incurabile e intrattabile; il 100% delle vittime muore dopo pochi secondi da quando si mostrano i primissimi sintomi. I sintomi della SDD includono abbodante e violento sanguinamento, perdita del controllo motorio della parte inferiore del corpo, la capacità di vedere finalmente la parte posteriore del collo, e l'istantanea separazione della testa dal suddetto collo.

[modifica] Infezione

Omino stilizzato decapitato.png

Una vignetta che spiega gli effetti della SDD ai paesi poveri e del terzo mondo.

La struttura molecolare del virus fa sì che esso si attacchi alla parte più affilata delle cose, specie i bordi, così la quantità di virus trasportata da un oggetto è proporzionale alla lunghezza del bordo affilato e alla sua affilatezza. Per tanto machete, motoseghe, katane e eliche di aerei trasportano grandi quantità di virus; fili tirati, anche se molto lunghi, trasportano in proporzione una piccola quantità del virus SDD, anche se l'alta velocità causerà un'espansione del virus; lame da rasoio e taglia unghie sono meno infetti, e gli aghi (anche se molto appuntiti) non sono mai molto infetti perché solo una minuscola area dell'oggetto è abbastanza appuntita per ospitare il virus. Tuttavia, se l'individuo è ripetutamente infetto da un piccolo e non affilato oggetto come un coltello da burro, potrebbe sfociare in SDD.

Naturalmente, gli oggetti contundenti come mazze da baseball, travi di legno e patate, contengono solo minime tracce del virus. Ciò nonostante, se l'oggetto sta viaggiando a velocità molto elevate, il calore da attrito che si sviluppa con l'impatto causerà un rapido diffondersi del virus, sempre che l'oggetto abbia abbastanza massa da non essere polverizzato dall'impatto. Può quindi viaggiare in profondità nei tessuti vulnerabili del collo dove il virus si moltiplicherà ancora più rapidamente. Così anche un oggetto "innocuo", come un tacchino congelato, se sparato da un cannone a 3500 m/s potrebbe causare SDD. Gli oggetti morbidi come i cuscini, la gelatina o i liquidi, sono a tutti gli effetti, sterili. In ogni caso, è meglio prevenire che curare: si dovrebbe semplicemente presumere che tutti gli oggetti sono infetti fino a prova contraria, e incenerire qualsiasi cosa ritenuta infetta per garantire la sicurezza.

[modifica] Prevenzione

Questo articolo è una traduzione maccheronica della voce Decapitation Disease, importata di contrabbando dalla Nonciclopedia in Inglese sotto licenza Creative Commons scaduta.
Dizionario Calabrese Italiano.jpg

Il metodo più efficace per prevenire la SDD è semplicemente quello di evitare gli oggetti affilati. Il Centro di Controllo Malattie di Atlanta ha pubblicato diversi studi scientifici nello stimato Sudan Journal of Medicine che ipotizzano che la più grande fonte di infezione siano gli oggetti affilati. Comunque, evitare gli oggetti affilati è un modo problematico di evitare la sindrome nel mondo moderno, visto che ogni numero da giocoliere coinvolge almeno una motosega.

Mentre i casi di auto-infezione sono rari, i casi sono stati riportati in attendibili giornali. Per diminuire le possibilità di auto-infezione, il primario di chirurgia raccomanda di tenere lontani dalla gola qualsiasi oggetto affilato, dato che la gola è la parte più esposta all'infezione.

Testare i soggetti per i loro livelli di infezione è sfortunatamente difficile, visto che la SDD è praticamente impossibile da coltivare in laboratorio. L'unico modo per testare la presenza del virus è tentare di infettare qualcuno con un oggetto sospetto. I tentativi iniziali del CCM di istituire un centro di test sulla SDD sono sfumati a causa della mancanza di volontari, e un centro di ricerca sugli animali è stato quindi fondato. Questa struttura ha tentato di infettare migliaia di animali, come ratti, criceti, cuccioli e gatti con svariati oggetti come accette, seghetti, mannaie da macellaio e badili. Sebbene tale sperimentazione abbia impedito migliaia di casi di SDD, animalisti male informati e fuorvianti hanno etichettato questi esperimenti come "inutili", "crudeli", e "malati" e hanno richiesto la fine dei test. Fortunatamente sono stati in grado di salvare gli animali prendendo il loro posto, salvando ancora più vite.

Nuovi fondi per la ricerca hanno permesso di trovare una medicina preventiva nelle sue fasi primordiali. Questa misura preventiva arriva sotto forma di una pasta metallica con proprietà medicinali che è effettivamente un SDDicida. La procedura è abbastanza semplice - gli utenti possono procurarsi la pasta medicale dalle raffinerie di metallo locali e applicarla dappertutto sul collo. Poi, è obbligatorio aspettare che la pasta si secchi fino a indurire, e formi un adorabile cast attorno al collo. Il soggetto è quindi pronto per essere protetto dai pericoli. Tuttavia, gli effetti collaterali includono durezza del collo, la perdita di movimento del collo e in certi casi, asfissia. Pertanto è consigliabile consultare il tuo medico di fiducia per valutare le opzioni e devidere se siete a rischio.

Si noti che non esiste nessun vaccino, e anche se ci fosse, vorresti veramente esporre te e il tuo bambino a queste cattive tossine di mercurio? Se poi diventano autistici, è tutta colpa tua!

[modifica] Storia della SDD

Un rendering artistico di uno dei primi mezzi di trasmissione della SDD

La SDD è in circolazione almeno da quando esistono gli oggetti affilati. Nel 1979 degli archeologi hanno trovato uno scheletro di Neanderthal riportante i classici segni della sindrome da decapitazione, come la testa sepolta in una tomba a parte. Circa una settimana dopo, gli stessi archeologi hanno trovato un attrezzo di pietra primitivo, che è stato testato per gli anticorpi della SDD. I risultati erano ambigui: il primo archeologo sosteneva che l'attrezzo era contaminato da tracce vitali del virus, mentre il secondo archeologo era in forte disaccordo con questa conclusione, dichiarando che avrebbe scommesso la vita sul fatto che l'attrezzo non era infetto da virus ancora in vita. Il primo archeologo ha poi tentato di infettare il secondo archeologo. Anche se ci vollero cinque minuti di continui tentativi per infettare con successo il secondo archeologo, la sua testa all'improvviso si stacca spontaneamente dal corpo, confermando così i sospetti del primo archeologo. Questa fu riconosciuta come la prova definitiva che il virus della Sindrome da Decapitazione può rimanere dormiente per migliaia di anni.

La SDD era particolarmente diffusa nel Medioevo e nel Rinascimento, dove è sempre stata la prima forma di guerra biologica. L'ascia da battaglia e la spada furono soppiantate come portatori primari del virus dalla ghigliottina. Grazie agli sviluppi nel campo delle punizioni capitali, comunque, questo orrendo servizio è stato sostituito dalla sedia elettrica, che trasmette l'innocua Sindrome da Folgorazione. Durante il 1700, c'è stata un'epidemia di SDD in Francia, diffusa dai rivoluzionari. Fortunatamente, l'epidemia cessò dopo diversi anni a causa di una diminuzione del numero di oggetti taglienti utilizzati sul campo di battaglia.

[modifica] La SDD nei nostri giorni

C'è stato un calo costante del numero di casi segnalati di SDD ogni anno negli Stati Uniti ,principalmente a causa dei messaggi di servizio pubblico che hanno aumentato la consapevolezza di questa malattia tra il pubblico americano. Sfortunatamente, altri paesi (come l'Iraq, per esempio)) ne fa ancora un largo impiego. Un ceppo particolarmente virulento del virus ha mostrato la sia più brutta testa senza corpo nei popolari reality show di Al Jazeera Il collo più debole, e Sono una testa infedele, rimuovimi da questo corpo.

A causa della diminuzione del numero di infezioni segnalate al giorno d'oggi, questa pericolosa e mortale malattia sta perdendo moltissima popolarità. È per questo che si parla a volte di situazioni in cui le persone inconsapevolmente trasmettono la malattia ad altri utilizzando gli oggetti infetti. La storia di una signora di 80 anni di Dublino che infetta la sua nipotina con la SDD e poi chiede ai poliziotti se sua nipote si rimetterà, ha sdegnato molte persone da molti paesi, che pretendono di sapere tutto riguardo la SDD. La Fondazione a Testa Alta è la più popolare, avendo i dipartimenti più popolari a Roma, Parigi, Tokyo e Bucarest, e attuando un lavoro missionario in un gran numero di paesi. Altre organizzazioni internazionali anti-SDD sono la Commissione Anti-Decapitazione, il Gruppo Internazionale Contro Microsoft e la SDD, la Fondazione SDD nel tuo Culo e molte altre, le quali combattono maggiormente su scala locale distribuendo volantini che raffigurano le facce sfigurate delle vittime di SDD, o organizzando eventi teatrali in cui mostrano come la SDD può essere deliberatamente trasmessa.

[modifica] Il futuro della SDD

Il futuro di questa mortale malattia è incerto, ma gli esperti ipotizzano che la Sindrome da Decapitazione non sarà mai debellata, specialmente se quello che vediamo in film horror Sci-fi o in quelli di Chuck Norris ci fa da esempio. Comunque, come la consapevolezza pubblica sulla SDD aumenta, i medici esperti credono che in tutto il mondo, o almeno nei paesi sviluppati, calerà drasticamente. Nel prossimo futuro, tuttavia, gli scienziati prevedono un'epidemia nel Medio Oriente, quindi è meglio non andarci per i prossimi cinque o cinquant'anni. In realtà, basta evitare quel posto per il resto della tua vita.

[modifica] Miti che circondano la sindrome

  1. Mito: La SDD è altamente contagiosa, bisogna stare lontani dalle vittime.
    • Risposta: No. Fortunatamente non si trasmette da persona a persona. Così alla sera puoi uscire con quel corpo senza testa che ti piaceva tanto, facendo un figurone.
  2. Mito: Non tutto quelli che contraggono SDD muoiono.
    • Risposta: Non vero. Tutti quelli colpiti da SDD muoiono, non conta la predisposizione genetica. Gli scienziati sono però ancora divisi sulla questione dei gemelli siamesi. Recenti studi hanno dimostrato che i gemelli siamesi che non condividono un cuore possono sopravvivere se uno dei due soccombe a causa della SDD perché la SDD può trasmettersi solo al cuore più vicino.
  3. Mito: Tutto ciò che è affilato potrebbe trasmettere SDD.
    • Risposta: Vero. Tutto ciò che è affilato potrebbe trasmettere la SDD. Gli oggetti smussati, tuttavia, trasportano una minor quantità di virus, per cui è più difficile contrarre la SDD da questi ultimi.
  4. Mito: Le persone EMO vogliono essere infettati.
    • Risposta: Vero. Questi idioti farebbero di tutto per attirare l'attenzione.
  5. Mito: I laser e le spade laser possono diffondere la SDD.
    • Risposta: Falso. La SDD non può essere trasmessa senza bordi affilati che trasportano il virus. Oltretutto, le spade laser non esistono.
  6. Mito: La SDD è solo una punizione di Dio per l'abominio di pippare gatti.
    • Risposta: Falso. Statisticamente non c'è nessun collegamento tra il pippare gatti e la SDD, a meno che non usiate la non molto conosciuta tecnica del rasoio.
  7. Mito: SDD sta per Sono Diventato il Demonio.
    • Risposta: ...questa la lasciamo a te.
  8. Mito: La Sindrome da Decapitazione può colpire qualsiasi parte del corpo.
    • Risposta: Assolutamente non vero. I virus della SDD, per qualche strana ragione, sono efficaci solo nella parte morbida del collo.
  9. Mito: I fucili a pompa possono diffondere la SDD.
    • Risposta: No. Le cartucce di fucile, quando sparate a distanza ravvicinata, può provocare la distruzione della testa stessa, non reciderla, ed effettivamente è una contrazione acuta di Sindrome della testa che esplode improvvisamente, o STEI.

[modifica] Vedi anche

Strumenti personali
Altre lingue
wikia