Simone Padoin

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Padoin pallone d'oro.jpg

Simone Padoin in uno dei suoi sogni erotici più peccaminosi.

San Simone Padoin da Gemona del Friuli (18 o 28 marzo 1984, dipende da che angolazione lo si guardi), conosciuto anche come il Pado, il talismano o il giustissimo, è un calciatore, anzi, è IL calciatore della Juventus, non tanto per i suoi scarsi mezzi tecnici quanto per il fatto che dispone di poteri soprannaturali; nello specifico, il potere di trasformare qualsiasi squadra mediocre in merda. Poi in oro, ma solo dopo la sua cessione.

[modifica] Storia

Il nostro eroe nasce a Gemona del Friuli e condivide con Gastone Paperone le gioie dell' essere fortunati, con la differenza che Gastone il culo lo tiene tutto per sé, mentre da quello di Simone trae beneficio l'intera squadra della quale fa parte. Consapevole di ciò, il talismano si chiede quale carriera si addica di più a una persona senza alcun talento ma capace comunque di vincere senza meritarselo. La risposta è scontata: giocatore della Juve!

[modifica] Carriera

Padoin non si tocca.jpg

L'affetto dei tifosi per il talismano. Notare comunque che nonostante il chiaro messaggio degli ultras, Marmotta se ne sia altamente fregato e abbia deciso lo stesso di sbolognarlo in terra sardagnola.

Simone Padoin comincia la gavetta con squadre cacchine come il Vicenza Calcio e l'Atalanta, giusto per collaudare il potere in un "parcheggio sgombero", e le vittorie del tutto misteriose fatte ottenere a queste squadre lo rendono subito interessante agli occhi della Juventus; immediatamente il potere del Pado si rivolge in direzione Torino, l'Atalanta non ne vince più una manco per sbaglio e viene retrocessa per direttissima e con menzione di disonore. Al Pado frega il giusto.

[modifica] Juventus

Padoin esultanza.jpeg

Il modo di esultare di Padoin ha conquistato la simpatia dei tifosi: ogni volta che segna festeggia ordinando tre container di frico. Solo per lui, ovvio.

Gli anni d'oro li vive in bianconero e il perché è facilmente intuibile: è lì che il suo potere entra in sintonia con l'aura di culo artificiale di cui è dotata la formazione torinese. I due poteri si uniscono in un unico abbraccio e la squadra vince 5 scudetti, 2 Coppe Italia e 3 Supercoppe Italiane. E tutto questo senza neanche scendere in campo.

[modifica] Cagliari

Dopo 5 stagioni l'eco delle sue gesta arriva finalmente anche in Sardegna e i cagliaritani, disperati per il fatto di provare inutilmente ad entrare in Serie A da quando ancora li allenava Cavour, inviano a Giuseppe "Occhio Vispo" Marotta una nave-cisterna di Cannonau per convincerlo a passargli il talismano: appena Marotta firma la cessione i baresi marcano tutti visita per colera, mentre la Pro Vercelli alza bandiera bianca e si auto-retrocede in serie C. Il Cagliari entra quindi in serie A prima ancora che il Pado salga sull'aereo. Grazie al Pado i sardagnoli si riservano il diritto di umiliare gli interisti a pizze in faccia.

[modifica] Curiosità

  • In qualsiasi ruolo egli fa la differenza. Una volta ha giocato nel ruolo di bigliettaio ed è riuscito comunque a segnare 2 gol.
  • Il Pado può anche farti vincere sia al Fantacalcio che al Totocalcio.
  • Si dice che anche il sommo portasfiga Cristiano Ruiu sia impotente dinanzi al Pado.
Strumenti personali
wikia