Shrek

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Shrek Darth Maul.jpg

Shrek, orco comunista, arma segreta del KGB per annientare il capitalismo.

Quote rosso1.png Meglio fuori che dentro! Quote rosso2.png

~ Shrek su qualunque cosa

Shrek è un film cult degli ultimi trent'anni, idolatrato dalle masse, condannato dal clero (buon auspicio), osannato dalla critica e costato miliardi di dollari. Il film vede come assoluto e indiscusso protagonista Shrek, orco comunista mangiabambini.

[modifica] Storia

[modifica] Le origini

La bozza del film "Shrek, un orco comunista" nasce nel lontano 1967, in piena crisi di guerra fredda. Il governo Kennedy aveva varato un progetto di disinformazione verso i nemici russi da attuare entro l'anno: il copione, stilato da agenti federali, spie nel KGB e approvato dalla CIA, era atto alla caduta del regime sovietico.

[modifica] Trama

Protagonista doveva essere tale Shrek, un gigante socialista, ricoperto di vermiglio pelo, arma dei comunisti, creato in un laboratorio per la ricerca di armi di distruzione di massa. Shrek sarebbe stato mandato con pacco postale negli USA e avrebbe decimato la popolazione infantile americana.

Arrivato nel territorio yankee, il mostro si sarebbe innamorato di Fiona la battona, prostituta 50-enne dei sobborghi malfamati del Bronx. Fiona, inizialmente titubante per le dimensioni estreme dell'incursore calvo del nostro beniamino, alla fine cede alle sue richieste sessuali e gliela dà, con grande approvazione del pubblico.

Durante un combattimento con dei bambini newyorkesi, il nostro beniamino si imbatte nel Ciuchino dell'Alaska, rinomato siculo-magnaccio: deteneva il potere nella cosca mafiosa e controllava il traffico di droga nel territorio adiacente. Il nostro eroe dovrà sconfiggere il temibile pappone se vuole salvare la sua bella ma un po' svampita Fiona, incredibile battona.

Dopo un epica lotta stile kung fu all'italiana, l'orco comunista stacca la testa al mulo e viene dichiarato vincitore all'unanimità dalla folla in giubilo. Memore del suo scopo primario, Shrek incomincia a uccidere tutti gli astanti e a piazzare bandiere di Stalin dappertutto, provocando sdegno e sgomento fra la popolazione mondiale.

Con grande sorpresa per il cinema hollywoodiano, arriva l'esercito, spara con i cannoni, missili e bombe molotov e annientano il corpo del gigante, ma la sua anima sopravviverà per sempre nei cuori degli americani, ormai irrimediabilmente marxisti.

[modifica] Prima visione

Nel 1970 il film uscì in anteprima in alcune sale nel Kansas; il progetto ebbe un effetto boomerang: i bimbiminkia, colpiti da crisi epilettiche, rantolavano con forti spasmi; i genitori, traumatizzati dal forte sangue e dai martellanti motti comunisti, si credevano le reincarnazioni viventi dei soldati dell'Ottobre Rosso.

Così dalla sala uscirono anime impazzite, che cominciarono - a suon di falce e martello - a distruggere tutti i negozi circostanti, a istituire uno stato autonomo che aveva come simbolo il faccione iroso di Shrek, e a uccidere i pastori protestanti.

L'FBI non tardò ad agire: una nube di gas nervino si abbatté sui cinema del Kansas, fu tagliato il rifornimento di vettovaglie o ogni aiuto umanitario. da allora il Kansas è ricordato come la Cuba Minore.
Shrekbaby.jpg

Bimbo in preda a una crisi shrekkica: crescita abnorme delle orecchie, sguardo ammaliante e al contempo glaciale, notevole carica di sex appeal e forza bruta...una macchina di distruzione comunista.

[modifica] Conseguenze

Il progetto fu un flop epico: gli attori di spicco compreso il pacioccone Shrek, furono rinchiusi in un manicomio comunale, il resto del cast fu trucidato, i costumisti furono rimandati nella fredda Siberia.

Tutti gli archivi riguardanti l'orcone comunista furono bruciati in piazza, i registi furono condannati con rito abbreviato e tutto si chiuse in un imbarazzante silenzio, come molti dei complotti del Federal Bureau.

I più alti vertici negarono sempre di aver realizzato un film tanto brutto, di aver mai pensato a un orco rosso mangiabambini, di aver mai ordito una congiura contro i fratelli sovietici.

[modifica] Personaggi

[modifica] Gingy, L'omino di Marzapane

Stampi dolci omino.jpg

Ecco alcune foto inedite che probabilmente costeranno indicibili torture agli autori di questo articolo: esempi di sopravvissuti alle congiure dell'Uomo di Marzapane durante la sua salita al potere.

È innanzitutto fondamentale precisare che l'uomo focaccina è in realtà il genitore adottivo dell'uomo di Marzapane, per gli amici Gingy.

Secondo molti antichi manoscritti l'uomo di Marzapane ha partecipato a molti degli eventi storici più famosi, dimostrando tuttavia un'impressionante capacità di restare celato ai meno informati. L'uomo di Marzapane, tuttavia, ha preferito dare un'immagine di se meno cruenta ed è per questo che ha accettato il ruolo di comparsa nel film di animazione anticomunista Sherk.

È opinione comune che l'omino di marzapane fosse in realtà un alto ufficiale delle SS e che intenda presto ricorrere alla propria influenza per dar vita al Quarto Reich: molti ebrei ricordano infatti una oscura figura che si aggirava nei loro quartieri così da scovarli e farli catturare. Inoltre alcune testimonianze attendibili rivelano che Gingy spesso soleva entrare nei forni crematori insieme agli ebrei così da donarsi quel tipico colore dorato. Ancora oggi tra i sopravvissuti circolano strane leggende su un uomo di marzapane che si aggira nella notte a rapire i bambini giudei.

Durante la produzione del film di animazione Shrek l'omino di marzapane è stato intervistato sulla veridicità di queste accuse e il suo "no comment" non è stato affatto soddisfacente.

[modifica] Ciuchino

È l'asinello del film ed è caratterizzato dalla costante sbronza che lo assale, da cui deriva il nome. L'attore ha partecipato anche in altri film come ad esempio il colossal Bibbia in cui si prendeva cura di un dio in una capanna. È affetto da una rara forma di parlantina rompicoglioni. Durante il film ha una relazione alquanto ambigua con una dragona dalla quale avrà dei figli: rimane ancora il mistero su come possano essere stati concepiti.

[modifica] Curiosità

  • Shrek è un orco leghista doc, infatti oltre ad essere verde al 100% si batte perché i personaggi delle favole clandestini non invadano la sua palude.



Strumenti personali
wikia