Serpente Arcobaleno

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Serpente arcobaleno.jpg


Quote rosso1.png Benevolo e lucente Ngalyod, tu che serpeggi nel giardino degli avi con le tonalità pastello che oggi vanno tanto di moda, grazie per l'acqua!
(Stavolta c'è mancato davvero poco che finissi ad ingrassare le piante carnivore) Quote rosso2.png

~ Un Gunwinggu ringrazia il serpente arcobaleno per avergli salvato la pelle.

Il serpente arcobaleno è una creatura leggendaria di grande importanza per gli Aborigeni australiani ma, per il solo fatto che non esiste davvero, non si capisce come possa aiutarli in qualche modo. Comunque, contenti loro... È un abitante delle pozze d'acqua del deserto australiano, fonti permanenti d'acqua importanti per il sostentamento degli aborigeni. Lui ci si sciacqua le palle dentro e ciò è visto come una benedizione, questo ci induce a pensare che: se hai deciso di abitare nel luogo più inospitale del pianeta, nutrendoti di iguane, qualche rotella fuori posto devi averla per forza. L'ipotesi è rafforzata da una diceria priva di testimonianze credibili secondo la quale, questi ominidi sarebbero in grado di comunicare telepaticamente col serpente arcobaleno.


~ Il serpente arcobaleno rifiuta il dialogo con un nativo.

[modifica] Il mito

Mosaico con serpente arcobaleno.jpg

Avere una sua immagine in casa porta fortuna, ai vicini.

Secondo la tradizione, il Serpente nasce assieme al sole e percorre il deserto, dando vita ai profondi burroni in cui si trova spesso l'acqua. Il sole nel frattempo cerca di farla evaporare, come se non bastassero già i king brown, gli squali, le meduse assassine e i ragni dei cunicoli a causare abbastanza decessi in Australia. In effetti la siccità è un grosso problema delle zone centrali del paese, e poi c'è il traffico.
Le storie del Dreamtime ("Tempo dei sogni") narrano di grandi Spiriti che, assumendo forme animali e umane, modellarono la terra allora sterile. Dopo aver fatto l'Oceania aggiustarono il tiro (ovviamente con la pratica le cose vengono meglio) e crearono il resto dei continenti. Alla fine si persuasero che era conveniente mettere tutte le mele marce in un cesto: l'Australia. Per compensare le disgrazie impiantate in quella terra ostile, uno di Loro si trasformò nel benefico Serpente arcobaleno, diventando subito il beniamino dei nativi, quasi quanto Mr. Crocodile Dundee.

Aborigeno parla di una leggenda australiana.jpg

I racconti variano di zona in zona. Le tribù dell'area monsonica raccontano di furibonde liti tra il Sole, il Serpente, il Vento e qualche stupido turista americano finito da quelle parti con la "formula roulette"[1]. Di contro, le storie delle tribù del deserto centrale (che subiscono minori sbalzi climatici) riflettono una maggiore tranquillità, fatta di pacche sulle spalle e scherzi goliardici a danno di koala e canguri.

Giovane aborigeno : Quote rosso1.png Nonno, da grande riuscirò a comunicare telepaticamente col Serpente arcobaleno? Quote rosso2.png
Vecchio aborigeno : Quote rosso1.png Ma certo nipote mio! Se non dovesse rispondere gli lasci un messaggio nella segreteria telepatica. Quote rosso2.png
Vecchio aborigeno : Quote rosso1.png AHAHAH!!!... segreteria telepatica... AHAHAH! Ma come mi vengono?! AHAHAH!!! AAAHHHHHHHRRGH! Quote rosso2.png
Giovane aborigeno : Quote rosso1.png Nonno! ...nonno! Quote rosso2.png

È conosciuto anche come un feroce giudice di chi vìola le leggi, per questo motivo la maggior parte dei politici di quella terra regalano al figlio un cucciolo di mangusta.

[modifica] Racconto delle leggende aborigene

Aborigeni con cannoni enormi.jpg

Rituale usato dagli Aborigeni per contattare il serpente arcobaleno (o almeno così dicono).

Wikiquote.png
«Due ragazzi accompagnano gli uomini nel loro trasferimento dall'entroterra verso il mare per poter pescare. Si mostrano impazienti di vedere per la prima volta il mare e non rispettano i consigli degli anziani di non allontanarsi dall'accampamento, perché sulla spiaggia potrebbero cadere in balia di Thugine, il grande serpente marino. Essi invece si recano sulla spiaggia e vengono catturati dal serpente arcobaleno, che li trasforma in due rocce e poi mostra tutto il suo splendore inarcando il suo corpo colorato nel cielo.»

Esegesi del racconto:

  • Il mare e la pesca rappresentano il fancazzismo tipico di queste popolazioni tribali. Invece di lavorare per dieci ore al giorno, essere parte del tessuto sociale e con le tasse mantenere l'indispensabile classe politica, loro cosa fanno? Vanno a pescare. Incivili!
  • La disobbedienza dei giovani è ben motivata. Non ci vuole un genio per capire che: se hai fatto a piedi quarantadue chilometri nel deserto per pescare, per quale cazzo di motivo devi stare alla larga dal mare? Dove vorresti pescare, in cima ad una collina?
  • Gli anziani sono degli stronzi egoisti che temono l'abilità e la velocità dei giovani nel catturare i pesci.
  • Il Serpente arcobaleno è d'accordo con gli anziani, probabilmente è sul loro libro paga da sempre. Trasforma i ragazzi in statue di roccia, così finalmente saranno parecchio più lenti degli anziani.
  • Il Serpente arcobaleno, compiendo l'arco colorato nel cielo, segnala ai vecchiacci di aver "sistemato" i due guastafeste.

Morale: ottimo grazie!

[modifica] Note

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ che è quella che prevede cha avrai un albergo a tre stelle, su una qualche stella della galassia

[modifica] Voci correlate


Denti di mostro superiori.png










Denti di mostro inferiori.png
Strumenti personali
wikia