Scusa ma ti chiavo, amore

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Scusa ma ti chiavo amore.jpg

Locandina e cast dell'ultima fatica di Moccia.


Scusa ma ti chiavo, amore è un rinomato lungometraggio erotico dell'anno 2008 d.C., forzatamente ispirato al terzo libro da colorare di Federico Mocciolo, ideale seguito di Tre metri sopra il cesso e Ho voglia di the nonché reale anticipo del suo sequel, il porno Ho voglia di tette, con Giancarlo Giannini ed Eva Henger.
Il film ha segnato record di incassi al botteghino nel 1765 e nel 1766, circa cento anni prima dell'avvento della macchina da presa.





[modifica] La Trama

Stop hand.png
Attenzione, da qui in poi questo articolo contiene spoiler.

Gli spoiler rendono il testo più aerodinamico aumentandone la velocità, quindi attenzione ai colpi d'aria.

Un gruppo di giovanissime ragazze, frequentanti l'ultimo anno dell'Istituto di Carità Cottolengo, si ritrovano a dover fare i conti con la loro triste esistenza.
Le quattro fanciulle, conosciute come "Onde" o "Vacche da monta" per gli amici, decidono allora di indire una curiosa gara che rallegrerà le loro giornate.

La competizione consiste nell'accumulare il maggior numero possibile di malattie veneree nel giro di quattro mesi. Niki, la più competitiva di loro, vedendosi in svantaggio decide allora di stupire le loro compagne, svendendola gratuitamente ad Alex (Raoul Bova), ex pubblicitario 65enne ormai in pensione, famoso nel vicinato per le sue abitudini mai scomparse quali la sodomia, la coprofagia, la pizza ortolana, le droghe pesanti, i Teletubbies, la pedofilia e la briscola, soprattutto quest'ultima, che in gioventù fu per lui causa di diverse noie con la legge.

Per i due si prospetta una dura lotta contro i pregiudizi della morale comune e dei loro amici invisibili e contro il piccolo problema di eiaculazione precoce che affligge Alex, nonché del fastidioso prurito intimo che affligge Niki. Alex inoltre è un tirchio da oro olimpico, e spesso evita di fare pipì per non dover tirare lo sciacquone.
Ad aggravare la situazione si inserisce la curiosa vicenda di una delle amiche di Niki, che durante un rapporto orale è colpita da un ictus, che i medici diagnosticano come dovuto ad una trombosi seminale che ha ostruito un'arteria del cervello. Niki sente che la competizione a questo punto non ha più molta importanza per lei, perché la sua amica è in pericolo di vita, e poi perché senza quella maiala in gara la vittoria è troppo facile.
Allora chiede aiuto ad Alex, che si è appena beccato otto virus Trojan per la sua mania di visitare i siti di pornozoofilia senza mettersi un cazzo di antivirus. Alex dapprima è scettico e vorrebbe passare la serata a mettere i preservativi usati in lavatrice per poterli riutilizzare. Poi Niki lo convince a fare qualcosa per l'amica, con l'arma della persuasione e di un coltello a serramanico. Giunto in ospedale dopo aver sbagliato strada sedici volte, l'istinto pedonecrofilo del nuovo fidanzato di Niki riesce a riportare in vita l'amica con un petting fatto sul letto della rianimazione e la storia si conclude per il meglio, con l'amica di Niki che viene dimessa in buona salute ed Alex che si becca una condanna a due anni di carcere per atti osceni su pazienti in coma.

Importante la figura chiave del logopedista carismatico, umile comparsa che per procurarsi una seconda dose di LSD e trucciolato ha accettato di coprire il ruolo di "voce narrante", valsa al film la nomination di "Miglior Rigurgito Intestinale" al David di Donatello.

La scena conclusiva del film riprende un ode al dio Priapo sopra un faro attorniato di pesci, ex dimora di Provenzano, dove i due innamorati si ritirano ammalati di sifilide, questo mentre le altre tre amiche, ormai ingravidate dai loro rapporti occasionali, ne approfittano per lanciarsi nel mondo dello zoo-porno insieme a Cicciolina e a Pamela Anderson.

OKAY.png
Spoiler.gif
La trama è finita, leggete in pace.


[modifica] Note

  • Oltre alla nomination ai David di Donatello come "Miglior Alternativa alla Purga" il film si è guadagnato l'apprezzamento dell'ACSI (Associazione Cieco-Sordi Italiani), i cui soci continuano a rimanere coinvolti e ammaliati dal numero di gas intestinali rilasciati nella sala dagli altri spettatori.
  • Il finale alternativo prevedeva un'invasione aliena, in seguito sventata dalla prodezza delle tre 17enni, che ancora prese dalla gara finiscono col trasmettere l'AIDS agli alieni. Questo finale fu tuttavia scartato poiché troppo simile a quello di La Guerra dei Mondi e si rischiava di incorrere in cause legali con Steven Spielberg e i suoi dinosauri.

[modifica] Cast completo

[modifica] Voci correlate

Strumenti personali
wikia