Scienziato

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Dottor Frankenstein.jpg
Qvesto arkticolo tratta di krande forza che è SCIENZA!

Nulla ormai può ostacolare l'armata della conoscenza!! La conquista di tutto il mondo sapere è vicina!!
Sottomettiti alla nostra intelligenza superiore e credi ciecamente a ciò che è scritto qua sotto!!
Darwin Zio Sam.gif

Manifesto della campagna di reclutamento della comunità scientifica, edizione 1612-2013.

Quote rosso1.png È vivo! Alla faccia tua, Dio! Quote rosso2.png

~ Scienziato dopo aver animato la materia inanimata
Quote rosso1.png Uccidimi! Quote rosso2.png

~ Materia inanimata pronuncia la sua prima parola
Quote rosso1.png Grande Giove! Quote rosso2.png

~ Emmett L. Brown omaggia il noto dio romano padre della scienza moderna
Quote rosso1.png Perché io credo in colui che ha fatto Dio Quote rosso2.png

~ Zichichi ha un lapsus freudiano
Quote rosso1.png Ora so come ci si sente ad essere Dio! Quote rosso2.png

~ Victor Frankenstein sintetizza la deontologia professionale

Lo scienziato è colui che pratica la scienza, ovvero un genio del male che persegue piani estesi di dominio assoluto del creato, strappandolo dalle incapaci mani di Dio, riuscendoci nella totalità dei casi.

[modifica] Caratteristiche

Preda di una sindrome di inferiorità nei confronti di Dio, lo scienziato si dedica ossessivamente e, in taluni casi, obesamente alla ricerca scientifica, arrivando ai limiti dell'autoerotismo durante la stesura di una teoria che finalmente dimostrerà a tutti che lui c'ha ragione e che Dio è solo un cialtrone ciarlatano (e che quindi, rispetto a lui, Dio ce l'ha piccolo).

Isaac Asimov sul trono.png

Scienziato che ha raggiunto l'agognato livello di semi-dio passando al lato oscuro della forza.

In definitiva gli scienziati si suddividono in tre grandi gruppi

  • Gli scienziati pazzi che vogliono giocare a fare Dio.
  • Gli scienziati normali che ci riescono e diventano come di Dio.
  • Gli scienziati che ritengono che paragonarsi a dio sia infantile, perché nella loro coscienza sanno di essere nettamente superiori a Dio. Perché limitare la propria potenza con simili paragoni?


Inoltre, caratteristiche peculiari di ogni figlio della scienza sono:

  • La mancanza di relazioni sociali con i profani. Frequenti sono i casi di vita monastica e asessuata, passata in laboratori sotterranei o nello spazio siderale
  • Deformità fisica, trasandatezza e follia
  • Allevamento di animali domestici quali scimmie, scimmie volanti, topi, piovre, unicorni, pappapiovre, batteri, cloni umani, alieni grigi
  • Pratica della sperimentazione dei prodotti più immorali e perversi su se stessi
  • Pratica della sperimentazione dei prodotti più immorali e perversi sugli ebrei quando gentilmente messi a disposizione dalle autorità tedesche
  • L'atteggiarsi a Dio
  • Parlare con accento tedesco o russo o giapponese
  • Noncuranza delle implicazioni distruttive e autolesionistiche delle proprie teorie
  • Risata diabolica
  • Possesso di un titolo accademico sensato (sono da escludere quindi coloro che praticano l'alchimia, l'astrologia e le scienze delle merendine)
Scienziato pazzo opera al cervello.jpg

Uno scienziato nel pieno delle sue funzioni.


[modifica] Incompatibilità genetiche

Così come accade per lo sviluppo degli addominali, solo alcuni individui sono predisposti per essere scienziati. Per tale motivo, al di la di rare eccezioni ottenute con l'uso della manipolazione genetica umana, non si è mai visto uno scienziato appartenente alle seguenti categorie umane o disumane:

  • donne
  • negri
  • cristiani
  • emo
  • no global
  • coloro che hanno gli addominali scolpiti
  • contadini
  • ominidi
  • primati antropomorfi (sebbene questi fungano spesso da assistenti di laboratorio)
  • italiani residenti in Italia
Scienziato di metropolis con robot.jpg

Classico scienziato dei ruggenti anni '20 intento a descrivere l'apparato genitale della sua creatura a un potenziale cliente feticista.

[modifica] Strumenti del mestiere

Tra le varie professioni estreme, la pratica della scienza richiede l'uso di attrezzi e apparecchi il cui costo, solitamente così enorme dall'apparire demenziale, è direttamente proporzionale alla loro inutilità nello sviluppo di nuove teorie. Celebri esempi sono:

  • Il CERN di Ginevra: realizzato per volere di Zichichi in persona prima della sua nascita, costato un trilione di ducati svizzeri in oro, non si sa bene a cosa serva, si sa soltanto che è in grado di produrre buchi neri in miniatura e bosoni, entrambi prodotti di cui nessuno, ma nessuno, sente il bisogno. Secondo alcuni il suo vero scopo è tenere uniti i cantoni svizzeri tramite l'acceleratore particellare.
  • Tunnel Cern-Gran Sasso: si tratta del più importante progetto di rilievo scientifico patrocinato dal governo Berlusconi IV, anche noto con il nome di "tunnel Gelmini" dal nome del ministro che, con rinnovata compiacenza, ne rivelò al mondo il costo di 45 milioni di euro. L'unico problema è che non esiste (e neppure potrebbe esistere).
Stephen hawking zero-gravity.jpg

Noto scienziato sperimenta gli effetti postumi della masturbazione in assenza di peso.

  • Vettore spaziale o razzo: apparecchio necessario per portare lo scienziato in orbita, dove egli finalmente può dare una risposta alle grandi domande dell'uomo: "che sensazione si prova a tirarsi una sega in assenza di peso" e anche "se Dio risiede in cielo, com'è che qua ci sono solo io". A riguardo dell'ultimo grande quesito, molti sforzi sono stati profusi per trovare almeno i corpi della Madonna e di Gesù ascesi in cielo 2000 anni fa, e presumibilmente oggi alla deriva nel vuoto cosmico. Stranamente, nonostante i costi osceni, la ricerca in cielo della dispersa famiglia di Dio ha dato esiti negativi.
  • Bobina di Tesla: sebbene non serva a nulla, fa figo, quindi è immancabile in ogni laboratorio.
  • Zoo delle cavie: gli scienziati potrebbero fare esperimenti su esseri comuni e poco costosi, quali extracomunitari e barboni, ma essendo esigenti ricorrono alla sperimentazioni su animali esotici quali oranghi, pterodattili, delfini, alieni.
  • Bisturi, motosega, ago e filo, acchiappafulmini con aquilone incorporato: gli scienziati meno abbienti possono affidarsi a questi validi e poco costosi strumenti per incidere, segare, squartare e ricucire insieme i volontari dei loro esperimenti, vivi o morti, tanto poi verranno resuscitati dalla scarica elettrica del fulmine, ovviamente.
  • Nocciolo di fissione atomica: Serve per inondare di radiazioni mortali le loro cavie umane, avendo cura di pre-iniettare nel loro corpo il sangue di animali vari. È così che fu inventato l'uomo ragno, l'uomo radioattivo e altri supereroi.
  • Manipolatore di antimateria: dopo l'esito positivo della prima bomba atomica di Hiroshima, molti scienziati proseguirono su quella strada convinti di poter battere il record di vite umane stroncate nell'arco di 0,1 secondi. Nasce così lo studio dell'antimateria. Si ritiene che un solo grammo di antimateria sia capace di annichilire i due terzi del globo terracqueo. Purtroppo, ad oggi, i manipolatori di antimateria del CERN, costati non meno di un fantastiliardo di dollari messicani, sono riusciti a produrre solo pochi atomi di anti-idrogeno, racimolando un potere distruttivo così basso da non poterci realizzare neppure un fucile disgregatore tipo Doom.
  • Zaino protonico: dotato di un proprio acceleratore nucleare portatile, serve per catturare i fantasmi ed occasionalmente per neutronizzare le apparizioni della Vergine Maria che molestano i bambini.
Scienziato con sguardo pazzo.jpg

Momenti di apice professionale per uno scienziato, arrivato a stuprare madre natura.

  • Supercomputer: occupano stanze intere e sono indispensabili per avere la potenza di calcolo adeguata per giocare decentemente agli ultimi titoli della Blizzard Entertainment
  • Capsula criogenica: sorta di enorme bara frigorifera di 200x80 cm, ha lo scopo di congelare in eterno i corpi degli scienziati, in attesa di essere risvegliati quando finalmente sarà disponibile la cura per la morte. La capsula è direttamente collegata alla rete elettrica pubblica, perciò, in realtà, gli ibernati muoiono tutti durante i blackout dell'Enel.

[modifica] Scienziati famosi

  • Professore Hubert J. Farnsworth: È famoso per aver inventato lo sniffoscopio e il lungoarnese.
  • Dottor Emmett Von Braun: inventore della macchina del tempo, montata logicamente su una DeLorean volante.
  • Dottor Victor Frankenstein: resuscitatore di cadaveri assemblati con pezzi umani.
  • Professor Birkermaier: dietologo assai rinomato nei campi di concentramento del Trentino, è l'inventore della dieta dimagrante assai efficace del "niente bere, niente mangiare".
  • Doctor Satana: primario di un manicomio, viene ricordato per aver creato un superuomo unendo parti dei cervelli dei malati mentali affidati alle sue cure.
  • Dottor Octopus: inventore della fondamentale piovra umana cibernetica da impiantare sulla propria schiena.
  • Dottor Gelo: esperto di robotica, produsse una serie di androidi allo scopo pacifico di distruggere il mondo, prima di trasformare se stesso in un androide per ottenere la vita eterna.
  • Professor Frink: inventore della caramella più amara del mondo.
  • Dottor Richter: realizza la Götterdämmerung con cui i nazisti lunari possono finalmente distruggere la terra.
  • Dottor Morte: Famoso per aver scoperto come addomesticare gli zombi nutrendoli con parti di corpi umani.
  • Dottor Spock: Ufficiale scientifico della Enterprise, catalogò più di 2000 varietà di animali alieni, tutti visibilmente dei cani con delle corna tenute su da un penoso elastico.
Autopsia aliena seicentesca.jpg

I famigerati scienziati toscani della coorte di Gian Gastone de' Medici gettano le basi delle autopsie aliene, ben 300 anni prima degli scienziati dell'Area 51.

[modifica] Scienziati minori

[modifica] Articoli correlati

Strumenti personali
wikia