Sbarco in Normandia

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...


Sbarco In Normandia
Parte dello scontro NSDAP Vs Capitalesimo
Sbarco immigrati
La portaerei "Clint Eastwood" si sta avvicinando alla costa normanna
Luogo: se si chiama Sbarco in Normandia secondo te dove hanno fatto lo sbarco, alle Maldive?
Data:

6 giugno-26 agosto 1944 (lo sbarco in Normandia viene ricordato come la più grande operazione vacanza del mondo, più di 2.000.000 di americani invadettero le spiagge, occupandone ogni singolo granello)

Inizio:

guarda sopra

Fine:

non ne ho idea, per quanto ne so potrebbero essere ancora stanziati sulle sdraio

Esito:

1-0 vincono gli americani con gol di Donovan su assist di Dempsey

Casus belli:

i crucchi persero un torneo di beach volley, ma non riconobbero la propria sconfitta

Modifiche territoriali:

ci sono 3 Fast Food, 12 discoteche, 59 alberghi e 1267 balene spiaggiate a riva

Fazioni in guerra

Negro nazi-1- Germania nazista

Bandiera americana che brucia 1 Stati Uniti d'America

Bandiera Regno Unito Sexy Gran Bretagna

Bandiera del Canada con foglia di marijuana Canada

Bandiera Francia Francia

Papa Giovanni Paolo binocolo Polonia

Comandanti

Erwin Rommel Erwin Rommel


nessuno che valga la pena di ricordare

Bandiera americana che brucia 1 Barack Obama

Bandiera Regno Unito Sexy Regina Elisabetta

Bandiera del Canada con foglia di marijuana Orso Yoghi

Bandiera Francia Raymond Domenech


Papa Giovanni Paolo binocolo Giovanni Paolo II

Perdite

non importa se sono morti i nazisti perché erano così cattivi da rubare le merende ai soldati

tanti ma tutti eroi perché erano buoni e amici di He-Man

Quote rosso1 Schiacceremo quei crucchi bastardi aggirandoli dal Pacifico! Quote rosso2
~ Dwight D. Eisenhower mostra i piani di sbarco
Quote rosso1 Vado a comprare le sigarette per mia moglie! Quote rosso2
~ Ultima frase di Erwin Rommel prima dello sbarco.
Quote rosso1 La storia delle guerre non conosce un'impresa simile per vastità di concezione, grandiosità di proporzioni e maestria di esecuzione. Peccato che siamo giunti prima noi a Berlino! Quote rosso2
~ Stalin si complimenta con Winston Churchill per lo sbarco in Normandia
Quote rosso1 Già, ma resterete comunque i soliti morti di fame! Quote rosso2
~ Replica da parte del primo ministro britannico


Lo sbarco in Normandia, CAP operazione Overlord, è stato il più grande sbarco turistico mai concepito. Svoltasi di martedì, perché domenica mattina c'è la messa e il lunedì i negozi sono chiusi, il 6 giugno 1939, poco dopo la fine dei saldi in Polonia. Data ricordata come il D-Day, nonostante martedì in Bretone sia Tuesday. Iniziò con uno sbarco anfibio delle truppe miste alleate sulle località marittime francesi più in voga, continuò nelle settimane avvenire con una campagna terrestre per aprire una breccia verso la costa azzurra per poi proseguire verso capitale tedesca, giusto in tempo per una cena a base di viustel e crauti. Rimane l'operazione turistica più conosciuta, anche perché l'unica azzeccata da quel grand capoccione americano.

[modifica] Il preludio

Ormai siamo agli sgoccioli, il fuhrer è in balia dei primi segni di Alzheimer, il vecchio Winston è all'ultimo sigaro cubano, mentre Roosvelt... Roosvelt... la pianificazione dello sbarco avvenì la notte di Capodanno 1943. Secondo i testimoni superstiti Eisenhower bevve molto quella notte, cominciando a blaterare qualcosa a proposito di un piano per prendere a calci in culo i tedeschi. Idea così bislacca che non ci volle molto per convincere l'ormai in preda alla senilità Churchill.

I primi sorvoli degli Spitfire diedero un contributi sostanziale, riducendo il margine della scelta a due opzioni di sbarco: Pas de Calais e la costa normanna. Qui entra in gioco il nostro Sir Bernarda Legge Montgomery, grazie alla sua astuzia l'opzione più semplice venne scartata a priori. Lo sbarco venne quindi mirato alle coste alte e frastagliate della Normandia.

Naturalmente dall'altra parte il popolo del 3° Reich, pur avendo la più grande rete investigativa di allora, non sospettavano nulla, ma per essere più sicuri venne avviata dagli alleati una falsa operazione. Operazione Fortitude, per sviare la già poca capacità cognitiva ariana, vennero creati falsi messaggi radio, falsi edifici, arrivarono perfino a creare un sosia di Patton da mettere al comando. I tedeschi disponevano di una miriade di agenti infiltrati nel Regno Unito meridionale, peccato che il comando operativo dello sbarco si trovava esattamente nella parte opposta.

Nel 1943 Hitler, leggendo il numero 70 di Panorama e consultando il suo oracolo personale, intuì un possibile sbarco, così Erwin Rommel venne nominato dapprima guardia spiaggia, in seguito capo delle armate B. Era un fermo convincimento di Rommel che l'unico modo per impedire uno sbarco era prosciugare le acque. Provò ad aprirle con un bastone di quercia, ma non ottene i risultati sperati. Chiese al fuhrer 1.000.000 di assorbenti che potessero assorbire il più possibile, ma anche questa sua brillante idea non funzionò come sperato e migliaia di donne tedesche quello stesso anno perirono di terribili emorragie.

[modifica] Gli schieramenti

[modifica] Alleati

  • 6ª Divisione Aerocatapultata britannica, lanciata tramite catapulta gigante ad est del fiume Orne per proteggere il fianco sinistro.
  • 1ª Brigata Alpini "Aquila Zoppa" britannica comprendente i raggruppamenti di Commandos Nr. 3, Nr. 4, Nr. 6 e Nr.
  • 3ª Divisione Lancia-sassi britannica e 27ª Brigata "Corsara Nera" britannica sulla Spiaggia Sword, da Ouistreham a Lion.
  • 3ª Divisione Sacrifici canadesi, 2ª Brigata Cozzata canadese e Commando Nr.48 (RM) alla Spiaggia Juno, da St Aubin a La Riviere.
  • Commando Nr.46 (RM) a Juno per scalare le scogliere a sinistra dell'estuario del fiume Orne e distruggere una batteria di artiglieria. (Il fuoco della batteria si rivelò a salve, il Nr.46 venne tenuto al largo come nullità galleggiante e sbarcò il giorno seguente al D-Day).
  • 50ª Divisione Autocombustibile britannica e 8ª Brigata Commestibile britannica sulla Spiaggia Gold, da La Riviere a Arromanches.
  • Commando Nr.47 (RM) sul fianco ovest della Spiaggia Gold.
  • V "Corpo di gnocca" statunitense (1ª Divisione Depilata e 29ª Divisione Rasata) sulla Spiaggia Omaha, da St. Honorine a Vierville sur Mer.
  • 2° Battaglione Texas Rangers statunitense a Pointe du Hoc.
  • VII "Corpo di ballo" statunitense (4ª Divisione Flamenco più altri) sulla Spiaggia Utah, attorno Pouppeville e La Madeleine.
  • 101ª Divisione Aviotrainata statunitense, paracadutata e agnentata attorno a Vierville.
  • 82ª Divisione Avioestirpata statunitense, paracadutata attorno a Sainte-Mère-Église, mai più rivista.

[modifica] Asse

  • 716. Infanterie-Kartoffeln statica, per la maggiore parte uomini paralitici: era a difesa di quella che sarebbero diventate le spiagge Sword Beach, Juno Beach, Gold Beach e Omaha Beach.
  • 352. Infarkt-Division: con un battaglione di cardiopatici e un reggimento insulinodipendenti a difesa della spiaggia che sarebbe diventata Omaha Beach.
  • 709. Infanterie-Division stitica: con alcuni battaglioni Ost era a difesa del settore est della penisola del Cotentin (tra cui Cherbourg) e Utah Beach.

[modifica] Gli sbarchi

La 6a divisione aereocatapultata britannica fu la prima ad entrare in azione e 10 minuti dopo anche ad essere decimata per via dell'atterraggio. I suoi obbiettivi erano il Ponte Pegasus e altri ponti meno famosi, ed anche una batteria di canotti a Merville. I canotti vennero sgonfiati e i ponti conquistati. Questo primo sbarco serviva ad eliminare tutti i canotti tedeschi che avrebbero potuto essere di intralcio. I ponti furono processati a Norimberga nel 1944, colpevoli di una collaborazione con i Nazisti e vennero perciò demoliti tutti.

Il commando Nr 4 sbarcò sulla spiaggia (una delle tante), guidato dalle truppe francesi nei minuti pari e dagli inglesi nei minuti dispari. Le truppe avevano obiettivi separati a Ouistreham, per i francesi un fortino e un casinò, per gli inglesi un canile e una batteria di pentole. I commando francesi riuscirono nella missione senza intoppi, quelli inglesi si persero nel cercare la batteria di pentole.

Sulle spiagge Sword e Juno i britannici e i canadesi sbarcarono con perdite moderate. Ad ogni modo fallirono nel compiere i progressi che ci si attendeva dopo lo sbarco, ed avanzarono di circa otto passi alla fine della giornata.

Sulla spiaggia Gold le perdite furono molto più pesanti, in parte perché i carri armati Sherman anfibi erano inutilizzabili dal momento che la costa si presentava alta e frastagliata, io l'avevo anche scritto prima. Incautamente i tedeschi avevano fortificato pesantemente un villaggio sulla costa, ed è per questo che franò, dando un'altra possibilità alla divisione alleata.

Sulla spiaggia Omaha le divisioni statunitense ricevettero la peggiore umiliazione di tutta la guerra. I carri Sherman non giunsero mai a destinazione perché affondarono per il troppo peso, le restanti truppe tentarono l'arrampicata, ma non essendo giustamente equipaggiati, sperimentarono il volo dell'angelo. Gli ufficiali non sapendo nuotare, fecero la stessa fine dei carri. Mentre i pochi uomini giunti nelle postazioni richieste, non avevano alcuna guida e per questo cominciarono a correre contro gli alberi sperando nella fine di tutto.

[modifica] Cause della sconfitta tedesca

Il giorno dello sbarco i comandanti tedeschi erano impegnati in una partita a bridge organizzata dal generale della 15° armata. Grande importanza meritano gli agenti tedeschi che furono gabbati dagli inglesi, perfino Hitler venne convinto che in realtà lo sbarco sarebbe avvenuto a Pas de Calais.

Marzo 1939, Hitler passeggia in un parco pubblico.

- Hitler: “Li senti? Sono gli aerei inglesi, stanno sbarcando a Pas de Calais me lo sento!”
- Bambino: “Si, si, adesso me la compra la limonata?”

Qualche secondo dopo.

- Hitler: “Li senti? Sono gli aerei inglesi, stanno sbarcando a Pas de Calais me lo sento!”
- Edicolante: “Si, si, adesso me lo compra il giornale?”

Bunker privato 1945

- Hitler: “Ormai non sbarcheranno più, Hermann stappa la cola!”
- Voce anonima: “Guardi che ormai... insomma... abbiamo perso!”

Per ultimo, come dimenticarsi dell'allergia ai telefoni di Gerd von Rundstedt, che durante lo sbarco era incaricato di informare il comando generale per istruzioni, ma la sua allergia gli impedì di chiamare, condannando le divisioni della Wehrmacht a una fine inesorabile.

[modifica] Gallery (a colori)

[modifica] Collegamenti

Strumenti personali
Altre lingue
wikia

Utente:Mufufu/Diario di bordo