Savio Nsereko

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Savio Nsereko.jpg

Savio poco prima di dare sfoggio dele sue abilità di illusionista: dalla tribuna dell'Artemio Franchi fino a Londra in solo uno schioccar di dita

Quote rosso1.png Sparisci! Quote rosso2.png

~ Andrea della Valle prima di essere accontentato da Savio
Quote rosso1.png Fiorentina - Juventus: Risultato 3-3, 15 morti, Savio disperso. Quote rosso2.png

~ Bollettino di guerra
Quote rosso1.png Datemi tutti i soldi che vi ho chiesto e non mi farò niente di male. Quote rosso2.png

~ Savio Nsereko dopo aver chiesto 25.000 euro ai propri genitori per essersi rapito

Savio Nsereko (* Andokazzosta, 27 luglio 1989 - † sparito dalla circolazione) è un uomo di colore, escapista e rapitore ugandese naturalizzato tedesco dopo la fuga dalla sua patria.

Nel tempo libero fa anche il calciatore potendo vantare di aver mobilitato le forze di polizia di almeno 3 stati europei nelle sue ricerche durante questa attività.

[modifica] Caratteristiche tecniche

Giocatore molto veloce e abilissimo nel dribblare le insistenze delle società nel farsi avvertire prima di uscire la sera.

Può giocare sia seconda punta che nella fascia, di lui si dice che sia in grado di sparire quando è in campo lasciando la sua squadra in 10 per poi essere ritrovato in tribuna. Motivo per cui tre quarti delle sue partite le ha proprio giocate dalla piccionaia.

La sua abilità nello sparire durante la sua permanenza alla Fiorentina gli costa una squalifica di tre giornate: durante la partita contro il Pergocrema Savio sparisce palla al piede, costringendo la squadra di Firenze a rimandare la partita per mancanza di palloni.

[modifica] Biografia

Andrea della valle stupito.jpg

Andrea della Valle durante una conferenza intravede Savio tra il pubblico. Il giocatore in quel momento doveva trovarsi in Romania, al Vaslui.

Savio fugge dall'utero materno il 27 luglio 1989. La madre, addormentatasi ancora incinta, si sveglia senza figlio in grembo. Dopo estenuanti ricerche da parte delle autorità ugandesi che sapevano di dover essere più veloci delle gazzelle negrivore il piccolo Savio viene ritrovato in un ospedale svedese nel quale si era rifugiato tentando di confondersi con gli altri bambini: solo più avanti scoprirà di essere negro e che essere un piccolo Obafemi Martins in mezzo a decine di Pavel Nedved non è proprio il massimo per nascondersi.

Una volta catturato, dopo aver tentato la fuga almeno tre volte nel tragitto Svezia-Uganda, torna al suo paese natio senza però spegnere in sè la speranza di fuggirne.

Savio qualche anno dopo riesce di nuovo a dare sfogo alle sue manie escapiste: questa volta arriva in Germania seguito dai suoi genitori, che speravano così di appagarne le strane tendenze.

In Germania comincia a frequentare le scuole elementari, facendo un'ora da una parte e un'ora dall'altra comincia a giocare a calcio scoprendosi così un campioncino in erba: per questo e per il fatto di non essere iscritto in quella scuola viene notato da un maestro di ginnastica che lo presenta alla dirigenza del Dinamo Bresna. Due giorni dopo Savio sparirà venendo ritrovato una decina d'anni dopo tesserato al Monaco 1860 che aveva trovato il modo di trattenerlo in squadra mettendogli un rilevatore di posizione alla caviglia.

Dopo questo periodo viene venduto a Brescia e West Ham dove, per un errore di stampa, si trova a vestire la maglia numero 10.

[modifica] Fiorentina

Durante la permanenza al Brescia e al West Ham non scappa né sparisce, questo poteva far presagire bene, infatti la Fiorentina presagisce malissimo e lo acquista per 3 milioni di euro e l'altro campionissimo Manuel da Costa.

Non trovando spazio in squadra, anche per le difficoltà a trovarlo, Savio torna in prestito al Monaco 1860 raggiungendo la città in pullman mentre tutta la dirigenza lo aspettava in aereoporto.

I primi mesi tutto va bene fino a quando Savio, durante un allenamento, si volatilizza. Verrà ritrovato una settimana dopo a casa della sorella che non si era neanche accorta della presenza di suo fratello.

Maresciallo : Quote rosso1.png Signorina, ultimamente ha visto suo fratello Savio? Quote rosso2.png
Ajeje Nsreko : Quote rosso1.png Agente, non saprei, di recente c'è solo un grosso ratto che mi ruba dalla dispensa, ho anche dovuto spendere un capitale in bocconi avvelenati! Quote rosso2.png

Dopo una lavanda gastrica e una settimana di ospedale Savio, invece di tornare alla sua squadra, va in prestito al Černomorec senza avvertire di nuovo nessuno al Monaco. Le sue ricerche nell'hinterland monegasco si risolveranno solo qualche anno dopo dando il giocatore per disperso.

Dal Černomorec Savio passa alla Juve Stabia ma anche qui si dà alla macchia. Verrà ritrovato a Londra delirante a proposito di un rapimento da parte di un certo Doctor Who.

Dopo quest'ennesima disavventura italiana viene girato dai Viola al Vaslui e poi all'Unterhaching.

[modifica] Il rapimento

Homer.jpg
Ebbene sì. L'autore di questo articolo dichiara ufficialmente:
Quote rosso1.png Non ce l'ho fatta! Quote rosso2.png

Quote rosso1.png È impossibile trovare qualcosa da dire su Savio Nsereko che sia più demenziale della realtà stessa. Parlarne normalmente genera così tante idiozie da mettere in crisi le fondamenta stesse di Nonciclopedia. Quote rosso2.png

L'autore si scusa e rimane disponibile per chiunque volesse punirlo con il supplizio dello sparticulo.
Rapiamo Savio nel senso di rapire.png

Murales fatto in ricordo di Savio dagli ultras fiorentini

Nell'ottobre del 2012 Savio entra nella storia per la più grande simulazione calcistica di sempre, una roba che al confronto, maestri del settore come Gilardino e Suarez, fanno la figura dei pivellini.

Savio infatti telefona a casa dei suoi genitori e finge di essere stato rapito.

Qui di seguito, in esclusiva per Nonciclopedia, la trascrizione della chiamata avvenuta quella sera:

Mamma di Savio : Quote rosso1.png Sì, pronto? Quote rosso2.png
Savio Rapitore : Quote rosso1.png Abbiamo vostro figlio, se non volete che gli succeda qualcosa portatemi 25.000 al più presto in Thailandia Quote rosso2.png
Mamma : Quote rosso1.png Savio? sei tu? Ma che cazzo dici? Ma non dovresti essere ad allenarti? Quote rosso2.png

Rapitore : Quote rosso1.png *aspira rumorosamente da un palloncino* No, non hai capito un cazzo troia! Vedete di farmi avere al più presto quei soldi o per vostro figlio è finita! Quote rosso2.png
Mamma : Quote rosso1.png Savio, ma cristo, hai respirato dell'elio? Basta con le cazzate torna a casa Quote rosso2.png
Rapitore : Quote rosso1.png Smettila donna e dammi quei soldi che devo andare a pros- se ci tieni a quel coglione Quote rosso2.png
Mamma : Quote rosso1.png Oh Savio, senti, vaffancu BIP BIP BIP Quote rosso2.png

Il suo piano era perfetto, infatti circa due ore dopo viene raggiunto, in Thailandia, dai poliziotti tedeschi che lo arrestano con l'accusa di aver fornito false informazioni alla polizia. I soldi gli servivano per pagare delle prostitute, a 23 anni.

Dopo quest'avvenimento viene ceduto a titolo definitivo al Viktoria Köln dove sparisce, una volta per tutte.

[modifica] Palmarès

[modifica] Curiosità

Icona scopa.png
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Contribuisci a scop migliorarla disintegrando le informazioni nel corpo della voce e aggiungendone di inappropriate

  • Ha partecipato a La grande magia - The illusionist condotto da Teo Mammucari.
  • Molte delle sue fidanzate lo hanno lasciato perché era troppo assente.
  • La citazione "Ci sono due tipi di persone al mondo: quelle che tengono duro e fanno fronte e quelle che se ne scappano. Scappare è meglio." erroneamente attribuita ad Al Pacino è in realtà una grande massima di Savio.
Strumenti personali
wikia