Sarabanda

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Cervello Homer.jpg

Cervello di un concorrente medio di Sarabanda, scala 10:1.

Quote rosso1.png "Azzurro" di Adriano Celentano, 33 giri del 1968, musica di Paolo Conte e testi di Vito Pallavicini! Quote rosso2.png

~ Un concorrente fa sfoggio della propria cultura musicale, dopo aver indovinato il titolo della canzone ascoltando appena un quarto della prima nota
Quote rosso1.png Davvero? Non lo sapevo, sei forte! Quote rosso2.png

~ Celentano sull'affermazione precedente
Quote rosso1.png "Il carrozzone"! Quote rosso2.png

~ La risposta esatta al 90% delle canzoni richieste


Sarabanda fu il nome in codice di un esperimento sociale realizzato dal filosofo e asceta Enrico Papi sulla rete televisiva Italia 1, che si proponeva di studiare la reazione di personaggi con improbabili epiteti zoologici ad una massiccia assunzione di bamba[1] e, soprattutto, di MOOSECA[2].
La trasmissione, reale come le labbra di Valeria Marini e i capelli di Pippo Baudo messi insieme, toccò apici di realismo e credibilità raggiunti in precedenza soltanto negli show della WWE, entrando così di diritto nella storia della televisione italiana.

[modifica] Il programma

Ai concorrenti, accuratamente selezionati dal casting di Ciao Darwin sulla base del loro quoziente intellettivo, era richiesto di ascoltare assurde basi MIDI (quelle in genere eseguite alle feste di matrimonio durante il karaoke) e di indovinare il titolo della relativa canzone entro un tempo massimo di 0.000000001 secondi. Uno dei concorrenti è entrato del Guinness dei Primati per la celerità nel dare la risposta: un miliardesimo di secondo, secondo le stime rilasciate da fonti Mediaset. Da quanto detto in precedenza, si crederà che la musica c'entri qualche cosa: in realtà essa non c'entra nulla, essendo l'intero programma incentrato unicamente sui deliri di Papi e dei suoi concorrenti.

Nel 2009, per sopperire alla scarsità di programmi-spazzatura, si è deciso di riesumare il quiz musicale, affidandone la presentazione a Teo Mammuccari, noto al grande pubblico per l'impegno divulgativo portato avanti con trasmissioni come Veline e Cultura moderna, e a Belén Rodríguez. Per l'occasione, gli autori approfittarono della presenza della procace Belén, modificando il format da "Il gioco delle sette note" a "Il gioco delle tette sode".

[modifica] Enrico Papi e il suo bestiario umano

Cantante.jpg

Una concorrente di Sarabanda delizia il pubblico con il suo repertorio neomelodico.

  • Enrico Papi: è l'arbiter elegantiae del circo di Sarabanda. Pare che quando la trasmissione ha chiuso i battenti sia stato chiamato a fare l'annunciatore nei tornei di Dragonball, rifiutando l'offerta per presentare programmi culturali come Papirazzo, Il gioco dei nove, La pupa e il secchione e La Ruota della Fortuna.
  • Uomo Gatto: dopo un passato come lottatore della WWE e animatore nei villaggi turistici, l'Uomo Gatto partecipa a Sarabanda, dove ritrova l'Uomo Tigre, già suo acerrimo nemico ai tempi di WrestleMania. La sua mossa finale è lo sputo acido con cui colpisce il nemico dopo aver pronunciato la parola "Passo!".
  • Er Tigre: dopo un passato in una serie di cartoni animati giapponesi e nel wrestling con il ring name di "Tiger Mask", viene invitato da Papi a regolare i conti col suo rivale Uomo Gatto. Si sottrae tuttavia per protesta dalla resa dei conti finale, denunciando i brogli del suo avversario.
  • Donna Gufo: una vecchia misteriosa che passa le giornate a vagare tra le lapidi dei cimiteri. È anch'ella legata al wrestling, essendo la prima moglie di Undertaker. Arriva vicina a battere l'Uomo Gatto ma sbaglia il titolo della marcia funebre, confondendola con "La mia banda suona il rock".
  • Tiramisù: un ragazzo sfigato, passato alla Storia per aver battuto l'Uomo Gatto. Sfrutterà la notorietà televisiva per conquistare il cuore di una casalinga obesa di Belluno, grazie alla quale riuscirà, all'età di quarantadue anni, a perdere la verginità. I suoi riflessi sono pari a quelli di un bradipo che soffre di distrofia muscolare. Per la sua vitalità gli è stato proposto di sponsorizzare un noto energy drink.
  • Coccinella: probabilmente soprannominato così perché quando vinse il montepremi soffriva di varicella.

[modifica] Note

  1. ^ Enrico Papi e la bamba
  2. ^ Maestro, mooseca!


Strumenti personali
wikia