Sandra Nasic

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Sandra Nasic bionda

Sandra Nasic in tutto il suo fascino perverso.

Logo di Wikipedia sballonzolante
Per quelli che non hanno il senso dell'umorismo, su Wikipedia è presente un articolo in proposito. Sandra Nasic
Quote rosso1 Mi piace come si muove, mi piace come canta e come si tinge i capelli. Sandra è l'unico uomo che sposerei. Quote rosso2

~ Paola Maugeri in uno dei suoi rari momenti etero.

Sandra “Sonder” Nasic è l'unica donna in grado di cantare con l'utero e pensare con le palle nello stesso momento.

Questo dicono di lei le tre scimmie di guano che le suonano attorno e le girano sopra (o il contrario?) quando vorrebbero invece che cantasse con le palle e pensasse con l'utero, come una normale singer che si rispetti. Ma “Sonder” non si fa impietosire e gli dice che sono solo delle scimmie ammaestrate, anzi del semplice guano, e continua a cantare come Rod Stewart e a ragionare come Tudjman.

[modifica] Le Scimmie di guano

Guano Apes

Sandra scazzata tra le Scimmie di guano. Da sinistra: Pushwatt detto Push, Rumina detto Rum, Sonder e Ode detto... Ode.

A diciotto anni, come tutte le ragazze di origine croata che vivono a Gottinga, in Germania, si iscrive a scienze politiche, ma alla festa di fine semestre invece di sbronzarsi e basta si sbronza e incomincia a vomitare frasi incomprensibili in croato nei microfoni dell'aula magna. Viene allora notata da un suo compagno di corso, Tudjman appunto, che va a chiamare i tre gorilla della sicurezza (Henning Rumina, Stefan Ode, Dennis Pushwatt) perché la portino via. Ma questi, impressionati dalla potenza della sua voce e dalla quantità di prosecco e succhi gastrici riversati sulla cattedra, decidono invece di approfittare dell'occasione e di lei, trasformandola in una iena. Fallito l'approccio soft, decidono allora di convincerla almeno a cantare, con loro. Sandra, ancora annebbiata, dice di sì, e nascono così le Scimmie di guano: “scimmie” Rumina, Ode e Pushwatt e “guano” il vomito dove le loro facce sono finite.

È il 1994. Da allora Sonder sarà la scimmia che se la canta e gli altri tre quella che non sente (Ode) quella che non vede (Push) e quella che non parla (Rum), per non rischiare di dire idiozie.

[modifica] Lords of the boards!

[modifica] L'indimenticabile[citazione necessaria] weekend

Forse non tutti sanno che l'ispirazione per "Lords of the boards", il brano dal quale venne tratto il celebre video dove Sandra sputa il dentifricio su uno specchio, arrivò alle Scimmie di guano dopo un weekend passato in montagna, precisamente a Kitzbühel in Austria, dove li costrinsero, sotto minaccia di dire ad Haider che erano quattro clandestini tedeschi, a pubblicizzare i mondiali di snowboard e una marca di birra locale: la Urbock etichetta nera.

[modifica] Il ripostiglio

Rumina, Ode e Pushwatt dissero poi che quello era stato un tremendo weekend di sesso dove Sandra, dopo una festa in uno chalet, aveva infine ceduto a uno di loro, Ode. Ma la versione di lei era leggermente diversa, tanto che ce l'ha riportata.


Sandra, la mattina dopo, nel suo letto : Quote rosso1 Cosa c'è da ridere? Quote rosso2
Push : Quote rosso1 Non ti ricordi niente? Quote rosso2
Sandra : Quote rosso1 No, perché? Cos’ho fatto? Quote rosso2
Push, ridendo ancora : Quote rosso1 Ti abbiamo dovuto tirare fuori da quello sgabuzzino e portarti via, prima che gli vomitassi sugli sci. Quote rosso2
Sandra : Quote rosso1 E cosa ci facevo nello sgabuzzino? Quote rosso2
Push : Quote rosso1 Che ne so. Eri imboscata lì dentro. Quote rosso2
Sandra : Quote rosso1 Ma da sola? Quote rosso2
Push : Quote rosso1 Quando ti siamo venuti a prendere sì, ma prima c’era qualcun altro. Quote rosso2
Sandra : Quote rosso1 Chi? Quote rosso2
Push, guardandola e ridendo di nuovo : Quote rosso1 Ode. Quote rosso2
Sandra : Quote rosso1 Ode? Quote rosso2
Push : Quote rosso1 Ode. Era mezz'ora ch'eravate lì dentro. Quote rosso2
Sandra : Quote rosso1 Io e Ode? Quote rosso2
Push : Quote rosso1 Tu e Ode, dio, non l’hai ancora capito? Quote rosso2
Sandra : Quote rosso1 E che cosa facevamo? Quote rosso2
Push, fumando e ridendo : Quote rosso1 Scopato. Quote rosso2
Sandra, fissandolo e ridendo quasi : Quote rosso1 Io e Ode abbiamo scopato? Quote rosso2
Push : Quote rosso1 Lui dice di sì. Quote rosso2
Sandra : Quote rosso1 E dov’è adesso? Quote rosso2
Push : Quote rosso1 Boh, sarà ancora alla festa, con Rum. Quote rosso2
Sandra : Quote rosso1 Ma chi mi ha portato indietro? Quote rosso2
Push : Quote rosso1 Noi. Quote rosso2
Sandra : Quote rosso1 Anche Ode? Quote rosso2
Push : Quote rosso1 No, io e Rum. Poi Rum è tornato indietro. Quote rosso2
Sandra : Quote rosso1 Allora sei stato tu a mettermi il pigiama? Quote rosso2
Push : Quote rosso1 Hm. Ti spiace? Volevi che te lo infilasse Ode? Quote rosso2
Sandra, guardandosi e senza ricordare niente : Quote rosso1 Posso venire sul tuo letto? Quote rosso2
Push, con la sigaretta in bocca, battendo con una mano sul materasso : Quote rosso1 Vieni. Quote rosso2
Sandra, seduta sul suo letto : Quote rosso1 Mi stai prendendo per il culo. Non è vero che abbiamo scopato. Quote rosso2
Push : Quote rosso1 Te l’ho detto, l’ha detto lui. Quote rosso2
Sandra, guardandolo ridere : Quote rosso1 Fammi fumare. Quote rosso2
Push : Quote rosso1 No, ti fa male. Quote rosso2
Sandra : Quote rosso1 Vaffanculo, passami ’sta sigaretta! Quote rosso2
Push : Quote rosso1 Ma se non fumi! Quote rosso2
Sandra : Quote rosso1 Ho deciso di iniziare. Quote rosso2
Push, guardandola strano : Quote rosso1 Ma allora è vero... Quote rosso2
Sandra : Quote rosso1 Cosa? Quote rosso2
Push : Quote rosso1 Che avete scopato. Quote rosso2
Sandra : Quote rosso1 Rivaffanculo. Me la dai o no?! Quote rosso2
Push : Quote rosso1 Toh. Allora? Quote rosso2
Sandra, dopo aver dato un tiro e avergliela ripassata : Quote rosso1 Allora cosa? Quote rosso2
Push : Quote rosso1 Non ti ricordi proprio niente? Quote rosso2
Sandra : Quote rosso1 A parte che mi girava la testa, no. Ma di sicuro non abbiamo scopato. Quote rosso2
Push : Quote rosso1 Ah ah! Quote rosso2
Sandra : Quote rosso1 Gli piacerebbe... A te piacerebbe? Quote rosso2
Push : Quote rosso1 Cosa? Quote rosso2
Sandra : Quote rosso1 Scoparmi. Quote rosso2
Push, cercando di ridere : Quote rosso1 Mmmh... Quote rosso2
Sandra : Quote rosso1 Non sai cosa dire? Quote rosso2
Push : Quote rosso1 Boh. Quote rosso2
Sandra : Quote rosso1 Scopiamo? Quote rosso2

Push fa una faccia da scemo. Sandra ride.

Push : Quote rosso1 'Cazzo ridi? Quote rosso2
Sandra : Quote rosso1 Hai fatto una faccia... sembrava che... Quote rosso2
Push, serio, schiacciando la sigaretta nel posacenere : Quote rosso1 Scopiamo? Quote rosso2
Sandra, guardandolo fisso per un secondo : Quote rosso1 Ma sei scemo?! Quote rosso2


Sandra Nasic rossa

Sandra rossa.

Questa comunque è una sintesi con musica del fine settimana passato a Kitzbühel.


[modifica] La storia continua

Stanca di passare le serate in birreria a mangiare panini caldi e a cercare di fare in modo che gli altri tre non bevessero troppa birra per evitare che ci provassero di nuovo, Sandra decise un venerdì sera di andare a ballare techno con le amiche. Ma visto che trovò qualcosa di ancora peggio, se possibile, di Rum e Ode, supplicata da questi due si decise infine a tornare da loro, prima che i due idioti decidessero di suicidarsi.

Wikiquote
«La prossima volta che mi tocchi il culo me ne vado per sempre.»
(Sandra a Rum)

Rum in effetti capì, e da allora si limitò a zappare sulla chitarra. Non l'afferrò invece Ode, che all'ennesima Urbock 23° si lasciò scappare questo complimento:

Wikiquote
«Sai che mi piaci un casino quando ti metti 'sti affari?»
(Ode a Sonder riferendosi ai suoi leggings)

Per questa battuta Sandra se ne andò di nuovo, questa volta ad ascoltare Brahms con gli Apocalyptica. Ma ben presto si ruppe le palle anche di questi quattro sfigati e tornò un'altra volta dalle care vecchie scimmie, anche se passava sempre più tempo ad ascoltare techno e a tingersi i capelli.

Wikiquote
«C'hai rotto. O la finisci o ce ne andiamo.»
(Push)

Così se ne andarono, e Sonder poté finalmente essere libera di andare a ballare con il suo amico Raul Salumiere e cantare la techno-autobiografica "A very loud lullaby".

[modifica] Sonder über alles

A dimostrazione del fatto che poteva tranquillamente fare da sola, Sonder registra "Febbre", incide un album per i fatti suoi e se lo porta in giro come niente fosse, vietando l'ingresso dei club dove canta a tutti gli ex componenti delle Scimmie di guano, anche se loro riescono a infilarsi dai bagni e ad ascoltarla di nascosto seduti appunto sul wc.

[modifica] 2009

Sandra Nasic ubriaca

Sandra rutta ubriaca.

Ma il richiamo disperato delle Scimmie è troppo forte, così che alla fine cede alla pietà e fa ritorno ancora una volta da Rumina, Ode e Pushwatt, che nel frattempo avevano aperto un bar-lavasecco a Gottinga per poter arrivare a fine mese e soprattutto per poter parlare di lei con le casalinghe annoiate.

Wikiquote
«Ich bin eine Berlinerin!»
(Sandra, bevuta, saluta il pubblico al primo concerto dopo il ritorno delle Scimmie di guano credendo di essere a Berlino, invece che a Braga in Portogallo)

[modifica] Adesso

Finalmente, dopo due anni di concerti alle feste della birra di tutta Europa, Sandra e i tre babbuini riescono ad essere abbastanza sobri da incidere il loro ultimo album, e per farlo vanno addirittura a Los Angeles. Il titolo, frutto di due anni di approfondite ricerche di mercato, sarà "Bellaria-Igea Marina", lanciato dal video-singolo "L'amante della domenica".

Ormai Rum è un vecchio ciccione senza capelli. Ode un maniaco sessuale, sempre senza capelli. E Push un emo psicopatico. Solo Sandra è sempre all'altezza, ma questa volta, invece di ritingersi i capelli, si limita a farsi la riga da una parte.

Combinati così, si preparano per un grande rientro in Germania, dove i tedeschi si preparano ad accoglierli a colpi di cetrioli all'escherichia coli.

Strumenti personali
FANDOM