San Marino

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Serenissima Repubblica di San Marino
Bandiera San Marino Grande Muraglia di Ercole - Corona Boreale
(Bandiera) (Stemma)

Motto: Ta ga arà i campi?
Inno: Canto del muratore disoccupato
Vista San Marino
San Marino è così piccolo che l'unico modo per vederlo è quello di usare il microscopio del CERN
Capitale Vergate sul membro
Maggiori città

San Marino centro, Vergate sul Membro (condivisa con l'Italia)


Lingua ufficiale

(per le minori consulta la sezione Lingua)


Governo Poco chiaro, forse inutile
Capo di stato Terence Hill, Bud Spencer
Riconosciuta da Praticamente nessuno
Area Insignificante, si usa il perimetro
Popolazione

Contadini


Moneta Quella altrui
Religione

Cattolicesimo


Sport nazionale

Arare i campi


Sito internet www.ParkingRimini.org


Quote rosso1 È più grande sulla cartina topografica che nella realtà! Quote rosso2

~ Sapientino Esploramondo su San Marino
Quote rosso1 San Malino? Ah, sì, l'alanciata! Quote rosso2

~ Turista giapponese su San Marino
Quote rosso1 Se fosse più grande si chiamerebbe San Marone, ahahaha... Quote rosso2

~ Pupazzo Gnappo su San Marino

La Marinissima Repubblica di San Serena, chiamata anche Gian Marino o anche sfottuta dagli stati più grossi con San Pidocchio o Salta che cresci è una piattaforma petrolifera costruita interamente in terra e piazzata come inarrivabile brufolo sulle chiappe d'Italia. Confina a nord con l'Italia, a sud col Bel Paese, a ovest con la Repubblica Italiana e a est con la Svizzera italiana.
Dal 2008 la 4Kids l'ha inserita nell'elenco dei patrimoni dell'umanità con la motivazione se non la riconosciamo in qualche modo questi fanno la fine del Kurdistan.

[modifica] Ambiente

Gatto dormiente

Il gatto domestico è l'unica specie selvatica della fauna di San Marino.

[modifica] Geografia

Il territorio di questo paese è molto vario.

A San Marino c'è il monte Titano. D'inverno ci fa la neve, che sciogliendosi origina qualche rigagnolo d'acqua.

Poi c'è un appezzamento di terra di circa due metri quadrati in cui sorgono quattro paesini (ognuno nella sua rispettiva provincia) e le fertili campagne della nazione.

Infine c'è il monte Carpegna. Che però è nelle Marche.

[modifica] Fauna

La fauna di San Marino è nota in tutto il mondo, anche perché in tutto il mondo vi sono animali domestici o da cortile.

[modifica] Clima

Il clima di San Marino spazia dal freddo secco d'inverno alle temperature miti di primavera, per passare all'afa torrida d'estate. L'autunno è invece il solito anarchico del cazzo che deve sempre fare il diverso a tutti i costi. Quest'anno ha deciso di essere "gelido equatoriale con picchi tiepidi alle 16 e trenta."
Le precipitazioni sono pressoché assenti, salvo qualche rovescio di grandine di settembre che fa aumentare il peso complessivo dello stato di San Marino di un buon 40%.

[modifica] Storia

[modifica] Tanti, tanti anni fa

Dalmata con medaglia simbolo ordine dei tagliapietra

Il tagliapietre dalmata San Marino: la leggenda attribuisce a lui la fondazione della Serenissima.

Narra la Bibbia che San Marino venne fondata da tale Ros Marino, un pastore montanaro che andava pazzo per l'arrosto. Siccome il monte Titano da lontano gli pareva il succulento fondoschiena d'una faraona, decise che non ci sarebbe stato niente di meglio come quartier generale per una repubblica di 20 metri quadrati di superfice destinata a sopravvivere in eterno. In realtà l'idea iniziale era sopravvivere in eterno e sterminare i cinesi, ma non si può certo avere tutto. E poi chi l'ha detto che non siano ancora in tempo?

[modifica] Epoche noiose

Per alcuni millenni San Marino è stata governata molto svogliatamente da numerose famiglie nobiliari, alcune romane, alcune del Montefeltro, altre cartaginesi. L'apatia era dovuta al fatto che queste famiglie consideravano la Repubblica semplicemente una casa per le vacanze, una dimora dove i lavoretti noiosi nessuno ha voglia di farli e si rimandano sempre all'estate successiva.
Venne Cesare Borgia che soggiornò per ben dieci mesi, finché gli giunse notizia che la suocera invitata dalla moglie "giusto per un paio di settimane" aveva finalmente menato le tolle. Cesare passò il testimone a papa Clemente XII, ma lui si stancò presto di quel postaccio (era clemente, ma non paziente) e lasciò il posto quasi subito all'avanzata di Garibaldi. Ma Garibaldi si fermò giusto per un gelato coi suoi 1500 + IVA e quel fottuto mucchio di terra restò scoperto ancora una volta, riducendosi a ospizio per rifugiati politici e naufraghi.

[modifica] XX secolo

Soldato panzone

Costui costituiva "il grosso" delle truppe di terra dell'esercito di San Marino nella prima metà del secolo scorso.

Le due guerre mondiali vennero affrontate con nonchalance da San Marino: pur conscio della sua potenza bellica, il governo decise di non ficcare il naso nelle scaramucce d'oltre confine, precisando però alle potenze straniere:

Wikiquote
«Raga, fatevi pure la guerra fra di voi e trucidatevi come vi pare e piace. Ma non ve lo dico più: provate a svegliarmi un'altra volta nel cuore della notte coi vostri bombardamenti di sta ceppa e giuro che vi prendo a calci in culo!»

Il monito evidentemente funzionò, poiché San Marino uscì da entrambi i conflitti senza neanche una macchia d'unto sulla camicia.
Gli anni successivi videro il popolo di San Marino combattere per essere riconosciuto dagli altri stati, ma fu solo nel marzo 1971 che la tanto agognata e ormai quasi non più sperata indipendenza venne ottenuta dalla Serenissima. Ed era pure un pomeriggio di pioggia...

[modifica] Altro

Una curiosità riguardante la storia recentissima riguarda una fatto risalente al secondo dopoguerra: dopo essere scampata ai massicci bombardamenti degli Alleati, all'invasione delle cavallette in Egitto e all'epidemia di solletico in Europa meridionale, San Marino, stanca di essere un buco di culo di paese ignorato da tutti, decise di dare una svolta alla sua storia: dichiarò guerra agli USA, in modo da indurli a invadere la Repubblica e, magari, diventare uno stato dell'Unione. Un piano semplice e pazzesco allo stesso tempo. Ma qualcosa andò storto: vinse San Marino...

[modifica] Stemma

Dopo aver riflettuto per anni su quale potesse essere uno stemma adatto a San Marino, i filosofi, i politici, il ceto contadino e i vari politici italiani non divenuti famosi[presenti nel parlamento sammarinese vista la mancanza di personale] hanno optato per una scelta che renda grande e famoso il nome di San Marino (ovviamente tutto questo a causa del complesso dimensionale del paese): la Hercules–Corona Borealis Great Wall, nota per essere la più grande struttura esistente nell'universo.

[modifica] Demografia

I sammarinesi sono così orgogliosi del loro sangue blu che non accettano stranieri nel proprio territorio, né tantomeno acconsentono i matrimoni interrazziali. Sono banditi i gatti neri e chi dona sangue all'AVIS (associazione italiana) rischia di essere arrestato con l'accusa di doppiogiochismo e passaggio di risorse e informazioni al nemico.
Secondo alcuni studi il matrimonio tra consanguinei è così in voga che San Marino è stata definita dalla SIGU come la banca mondiale della mutazione genetica.
Oltre i confini dello stato vive una considerevole fetta di cittadini, circa il 100000%, che da anni combatte oltre le sponde dell'Adriatico per ottenere la meritata indipendenza: quei cittadini vengono comunemente definiti "kosovari".

[modifica] Economia

Sabbiera per bimbi

Le sconfinate miniere di tungsteno di San Marino, situate nelle regioni settentrionali dell'impero.

Sotto l'aspetto economico San Marino è veramente una frana: l'unica cava presente è stata chiusa perché situata vicino a un ospedale pediatrico al quale davano fastidio i rumori[1], l'energia la prende tutta dall'Italia sotto forma di ATP e le banche sono così scrause che più che banche sono bancarelle.
Nemmeno il turismo se la passa bene: la capitale non offre spunti interessanti, non esistono spiagge o impianti sciistici, gli alberghi costano uno sproposito, soprattutto in Parco della Vittoria, e i due milioni di turisti che hanno visitato San Marino nel 2012 erano tutti sammarinesi.

[modifica] Moneta

La moneta di San Marino è l'Euro sammarinese. Quando si trattò di produrre la nuova moneta i coniatori si trovarono dinanzi al problema di trovare qualcosa da raffigurare nei denari. Alla fine venne trovata una soluzione dignitosa:

  • le monetine da uno e due centesimi furono abolite;
  • sulla moneta da 5 centesimi c'è la raffigurazione di San Marino per intero;
  • sulla moneta da 10 centesimi c'è il monte Titano;
  • sulla moneta da 20 centesimi c'è il porto di San Marino;
  • sulla moneta da 50 centesimi c'è il simbolo dei 50 cent sia davanti che dietro;
  • sulla moneta da 1 euro c'è raffigurata la moneta da 10 centesimi;
  • sulla moneta da 2 euro c'è un buco nel mezzo.

[modifica] Politica

La repubblica di San Marino è una roccaforte della sinistra così come Milano è una roccaforte dell'omosessualità. Nel 2012 si svolsero le elezioni politiche che videro un testa a testa tra le Brigate Rosse, i Moderatori di Centro Cristiani che Salutano alla Destra e Ammiccano alla Sinistra e le SS di Forzo Nuovo Guineo.
Manifestazione di Forza Nuova di San Marino

Le camice nere avevano il loro concetto di "cura", ma almeno avevano le idee chiare.

Le teste rosse erano sull'orlo del baratro e sembrava pure che le altre due coalizioni stessero per giungere a un'intesa. Ma ecco il colpo di scena: all'incontro che avrebbe sancito l'alleanza tra MCCSDAS ed SS la leader dei primi si presentò in testa ai suoi discepoli con un negligé di pizzo rosso attillatissimo, convinta di far colpo sul boss nero... e invece il colpo lo ricevette lei: un'incornata dal suo futuro alleato, che agì di riflesso dopo averle visto l'abito. Quella che ne seguì fu una rissa talmente furibonda che i due partiti si sterminarono a vicenda. A quel punto alle teste rosse, arrivate sul luogo per trattare la propria resa, non rimase che stropicciarsi un po' gli abiti, disegnarsi qualche ferita qua e là e farsi una foto in posa eroica con un piede sui cadaveri avversari. La loro ascesa al trono fu morbida come un marshmallow.

Per quanto riguarda la politica estera, la Repubblica si impone su tutti gli stati del mondo, essa è infatti l'unica nazione presente nel G0 e assente in tutti gli altri convegni internazionali in quanto diretti dalla Repubblica stessa all'insaputa degli altri stati.
Pare che stati che influiscono molto sulle masse (quali il Vaticano e il recente Stato Fondamentalista Islamico), siano in realtà una sorta di "succursali" di San Marino e che permetterebbero a questo di ottenere l'appoggio di fronti anche opposti.
Vista la sua dimensione fisica la Repubblica maschera alla perfezione la sua posizione dominante[2].

[modifica] Sport

Il Comitato Olimpico Nazionale Sammarinese aderisce al CIO e quindi partecipa ai Giochi Olimpici. Inoltre, con altri piccoli Stati europei ha dato vita ai Giochi dei piccoli stati d'Europa e partecipa anche ai Giochi del Mediterraneo.

I migliori risultati sportivi sono stati ottenuti nella disciplina del tiro alla cicca, anche se puntualmente terzi classificati dopo Turchia e Romania.

[modifica] Automobilismo e motociclismo

Alex De Angelis fa un volo in una piscinetta

Alex De Angelis è ben noto nella MotoGP per i pericolosi e spettacolari numeri da circo che improvvisa durante le gare.

Per quanto riguarda i motori, tra il 1981 e il 2006 si è disputato il Gran Premio di Formula Uno di San Marino presso l'Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola, in Italia[quindi assegnato a San Marino solo per potersi permettere due corse in Italia], mentre dal 2007 si è tornato a disputare il Gran Premio di San Marino del Motomondiale (per la prima volta anche nella categoria MotoGP) all'autodromo Misano World Circuit di Misano Adriatico, in Italia[come prima]. Il motociclista sammarinese Manuel Poggiali ha vinto il motomondiale classe 125 nel 2001 e classe 250 nel 2003. Ciò gli è valso la Medaglia d'oro di prima classe, massima onorificenza della Repubblica[3]. Il motociclista Alex De Angelis partecipa ininterrottamente dal 1999 al motomondiale nelle diverse classi, ma non ha mai meritato alcun riconoscimento.

Nello Repubblica è presente una importante pista da motocross nominata "Baldasserona", in località Borgomaggiore famosa per aver ospitato gare europee e Mondiali. Col tempo si è evoluta, aumentando l'offerta con un piccolo percorso asfaltato e permettendo così anche le lacerazioni da strisciata su asfalto oltre alle solite contusioni dovute allo sport stesso.

San Marino è stato il primo Paese al mondo ad organizzare, nell'anno 2006, una gara riconosciuta dalla FIA - Federazione Internazionale dell'Automobile, denominata Ecorally e riservata a veicoli ad energie alternative. Una competizione alla quale possono partecipare tutti coloro che possiedono un veicolo alimentato da combustibile ecologico e che superi i 150 km/h[buona questa!]. La particolarità della manifestazione è quella di collegare tre stati: Città del Vaticano, Italia e Repubblica di San Marino. La gara si svolge ogni anno nel mese di ottobre in concomitanza con la presenza del papa a Roma, in modo tale da permettere anche al Pontefice di iscriversi[4].

[modifica] Calcio

Massimo Bonini, Juventus 1983-84

Massimo Bonini, l'ultimo calciatore degno di nota uscito da San Marino. Non a caso la foto è in bianco e nero...

Sebbene nessuno ne abbia mai sentito parlare, San Marino gestisce un proprio campionato nazionale di calcio. Esiste comunque una squadra che partecipa ai campionati professionistici italiani con risultati favolosi. Dalla stagione sportiva 2007-2008 è presente in serie C, girone 2 una squadra di San Marino. La squadra nazionale disputa gare internazionali dal 1986, uscendone perennemente ultima.

Tuttavia i miracoli accadono anche nei piccoli staterelli nel territorio italiano[5], infatti il calciatore Massimo Bonini, di nazionalità sammarinese, partendo dalle giovanili dell'Associazione Calcio Juvenes/Dogana raggiunse numerosi successi con la Juventus, tra le quali la Champions League e la Coppa Intercontinentale, e vestì 19 volte la maglia della Nazionale sammarinese. Altro record della nazionale è quello di aver segnato uno dei gol più veloci nella storia delle qualificazioni ai mondiali (peraltro l'unico segnato dal San Marino nella partita stessa e durante tutto il periodo di qualificazione del 1993).

[modifica] Altri sport

Nonostante le varie sventure sportive sopra elencate, la Repubblica può finalmente sfottere gli stati europei grazie alla sua squadra di baseball. Il San Marino Baseball Club partecipa al campionato italiano di baseball con ottimi risultati militando in Italian Baseball League: ha conseguito quattro volte il titolo di Campione d'Italia vincendo le Italian Baseball Series negli anni 2008, 2011, 2012 e 2013. Grazie ad una speciale regola, la squadra partecipa in maniera permanente alla Coppa Europa (competizioni riservata alle vincitrici dei vari campionati nazionali) in qualità di unico rappresentante del suo stato, sebbene militi in un campionato straniero. Nel 2006 il San Marino Baseball ha vinto tale competizione laureandosi Campione d'Europa.

Dal 2004 è attivo il club di rugby a 15 Rugby Club San Marino, ma a nessuno ha mai veramente importato.

[modifica] Curiosità

  • San Marino dipende così tanto dall'Italia che non ha nemmeno una propria Nonciclopedia: scroccano la nostra.
  • Tuttavia dimostra la sua indipendenza adottando un calendario diverso, utilizzando così la doppia data nei rapporti internazionali.

[modifica] Voci correlate

[modifica] Note

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ I sammarinesi non sono molto svegli: proprio vicino a un ospedale dovevano costruire una cava?
  2. ^ Avete mai trovato notizie importanti che parlano di San Marino???
  3. ^ quasi quasi divento sammarinese visto che gli sportivi sono trattati meglio qui che in Italia
  4. ^ Ovviamente con la sua papamobile alimentata dalle preghiere dei fedeli, a cosa pensate che servano?
  5. ^ Ovviamente sappiamo già di quali miracoli si parla nel Vaticano
Strumenti personali
wikia