Sailor Moon (serie)

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Ragazzina anime scioccata.gif
ATTENZIONE!!!
La visione prolungata di questa pagina può causare effetti collaterali quali epilessia, voglia di pilotare robot giganteschi, di lanciare onde energetiche e di spiccare il volo lanciandosi dalla finestra.


Sailor Moon cosplay.jpg

Il motivo per cui Sailor Moon non era più sugli schermi.

Quote rosso1.png Ho un'idea geniale! Creerò una serie con cinque bamboccette strafighe (che strada facendo raddoppieranno magicamente) con minigonne vertiginose che ballano nude almeno venti minuti ogni episodio e le farò combattere contro dei mostri! Il resto della trama non la so ma vabbè ce la inventiamo strada facendo... Ah, e c'è anche un tizio con uno smoking. Quote rosso2.png

~ Naoko Takeuchi alla Direttrice di Nakayoshi su "Facciamo soldi facili con un'idea penosa ma che Dio sa perché ci renderà più ricchi del Papa"
Quote rosso1.png Ma davvero tuo padre lavora in una fabbrica di Ritalin? Quote rosso2.png

~ Qualcuno su Sailor Saturn
Quote rosso1.png Basta con questa inutile lotta. La violenza non serve a nulla. Quote rosso2.png

~ Sailor Moon poco prima di essere massacrata e stuprata da Sailor Galaxia
Quote rosso1.png La mia guerriera preferita? Sailor Marx! Quote rosso2.png

~ Un comunista qualunque su Sailor Moon
Quote rosso1.png Piccola intrigante! Quote rosso2.png

~ Il peggior insulto pronunciato da Sailor Galaxia
Quote rosso1.png Oh mio dio! Usagi/Bunny è la principessa della luna Quote rosso2.png

~ Capitan Ovvio su Sailor Moon arrivato al 200 episodio
Sailor moon mononeuronica.gif

Tutte le sailor montano quel famoso processore a 1 neurone.


Sailor Moon (スパーゲイ) è il nome in codice del progetto criminoso di una lobby omosessuale per disorientare la sessualità degli adolescenti.

La serie originale, prodotta dalla Toei nel 1992, narra di un gruppo di teenager giapponesi unite nell'intento di capire la fine di Neon Genesis Evangelion avvalendosi dei loro poteri planetari.

Nelle restanti quattro serie le protagoniste, ormai forgiate dalle dure prove, vanno in soccorso degli sceneggiatori di Lost cercando di trovare un finale plausibile allo show.

Le autrici della serie sono le famose mangaka Alessandra Valeri Manera e Vera Slepoj, note per il manga shonen ai "Una fava magica ai confini del sole dischiusa tra i petali di stelle del tempo" (カッジエマッジ).

[modifica] Trama

Guerriere Sailor2.jpg

Beh, le argomentazioni per la messa in onda c'erano...

Sailor Moon è un anime complesso e dalla trama architettosamente studiata per essere sempre peggio pur restando essenzialmente sempre uguale. Tutto inizia quando una giapponese qualunque, stanca di vivere nelle baraccopoli per i continui attacchi di Godzilla, decise di entrare nel pantheon dei nipponici ricchi nell'unico modo in cui anche un imbecille può fare valanghe di soldi[1], ovvero scrivere un manga! Sfruttando la perversione dell’otaku medio la cazzonara si inventò una mezza dozzina di puttanelle strafighe vestite da marinarette e le fece combattere contro mostri transessuali, strapompati o siliconati... osceno penserete voi, e vi sbagliate perché l’adorabile canaglia con quest’idea penosa e tre o quattro disegni in totale[2] riuscì a fare una saga di millemila puntate nota come la più sozza e perversa serie di cartoni animati mai narrata, fece un sacco di soldi ed ora possiede una Jaguar per ogni giorno della settimana, una villa per ogni stato, una serie di cani robot in oro massiccio a proteggerle dagli invasori e nel tempo libero guarda dall'alto in basso gli altri mangaka (come l'autore di Dragonball e quello di Naruto) che per fare le loro belle merde si sono sudati sette camice eppure devono ancora pagare le bollette.

Stop hand.png
Attenzione, da qui in poi questo articolo contiene spoiler.

Una volta avevo un criceto di nome George che lesse la trama di "Bianca e Bernie nella terra dei Borghezio" prima di vedere il film e si suicidò. Quindi fate attenzione, non voglio avere altre morti pelose sulla coscienza.

[modifica] Sailor Moon Classic

La prima serie di Sailor Moon è ambientata in una città del giappone (probabilmente Tokyo ma nel doppiaggio itagliano nessuno si sogna di manzionarlo) disegnata talmente coi piedi che gli sfondi sembrano[3] sagome di cartone (quando non c'è l'effetto sbrilluccicante per le trasformazini s'intende, ovvero 3 minuti su 20).

In questo magico reame una gattina baldracca dona dei poteri magici ad una ragazzina sfigata e la fa combattere contro dei mostri[4] mandatigli contro da una donna che si lima le unghie in un raptus compulsivo, un tizio che non si vede mai e quattro ricchioni vestiti da melanzane. Nel corso della storia fa amicizia con una nerd con un fisico da porno, una piromane comunista, una strafiga rozza e violenta ed una biondina rintronata che si uniscono a lei nella lotta contro il male[5]. E trova l'amore proibito in un gonzo mascherato da zorro.

Dopo una serie di inutili combattimenti Sailor Moon e la sua banda sgomineranno i malefici piani del cattivo e faranno tornare nel mondo la pace e la serenità.

[modifica] Sailor Moon R

Guerriere Sailor Pinup.jpg

Le guerriere Sailor in posa per Playboy.

Non contenta dei soldi fatti con la prima storia, la bastardona se ne inventa[6] un' altra. La seconda parte della trama nota in itaglia col geniale nome di Sailor Moon: la luna splende parte nel momento in cui le conseguenze dei continui accoppiamenti clandestini tra Bunny e Milord arrivano sottoforma di una carognetta dai capelli rosa che ipnotizza e lobotomizza metà dei personaggi ma nessuno tocca mai per nessuna ragione perché è la figlia della protagonista[7]

La nostra protagonista deve stavolta affrontare dei mostri mandatigli contro da quattro meretrici, un effemminato, un soprammobile coi capelli blu, un principe alcolizzato, la sua cortigiana ed un ammasso di stracci parlante[8].

Dopo una serie di inutili combattimenti Sailor Moon e la sua banda sgomineranno i malefici piani del cattivo e faranno tornare nel mondo la pace e la serenità.

[modifica] Sailor Moon S

La terza serie di Sailor Moon venne in itaglia ribattezzata come: Sailor Moon e il cristallo del cuore perché per tutta la serie c'è un tizio che tira fuori dei lustrini dal petto della gente[9], si differenzia dalle altre per due motivi principali: le improbabili acrobazie dei personaggi per sferrare un attacco e la penosa colonna sonora; per tutta la serie infatti lo spettatore si dovrà subire il suono fastidioso dei violini che suonano Mozart e Beethoben (perché la musica classica fa figo), dei cori angelici attorno alle due lesbicone ed una struggente musica simil-blues durante le trasformazioni. Non contenti del penoso livello musicale dell'anime noi[10] abbiamo deciso di mettervi come sigla il pezzo peggiore mai cantato da Cristina D'Avena, roba che a confronto la sigla di È quasi magia Johnny è un capolavoro.

La nostra protagonista deve stavolta affrontare dei mostri mandatigli contro da uno scienziato pazzo giapponese, la sua assistente strafiga, cinque streghe suicide ed una mummia spaziale[11].

Dopo una serie di inutili combattimenti Sailor Moon e la sua banda sgomineranno i malefici piani del cattivo e faranno tornare nel mondo la pace e la serenità.

[modifica] Sailor Moon SS

Nella quarta serie, chiamata Sailor Moon SS come tributo al nazismo e nota in Italia come Sailor Moon e il mistero dei sogni (di Adolf Hitler) l'autore si stanca di parlare di Bunny e dà il ruolo da protagonista alla figlia scassacazzo, dandoci una panoramica completa sui suoi sogni zoofili.

La nostra protagonista deve stavolta affrontare dei mostri mandatigli contro dalla vedova nera, un trio di amazzoni, un quartetto di amazzoni (che fantasia!) e la cattiva della bella addormentata nel bosco[12].

Dopo una serie di inutili combattimenti Sailor Moon e la sua banda sgomineranno i malefici piani del cattivo e faranno tornare nel mondo la pace e la serenità.

[modifica] Sailor Moon Porno Sailor Star

Sailor Moon e Sailor Galaxia.jpg

Che tu ci creda o no, questa è la battaglia finale dell'anime

La quinta serie di Sailor Moon sventuratamente nota come Petali di stelle per Sailor Moon è la cosa più squallida e pornografica mai vista in televisione. A suo confronto i porno di mezzanotte sono documentari sulle foche, gli hentai sono Piccoli problemi di cuore e un concerto di Madonna è un coro di verginelle! La serie sprofonda nell'indecenza più totale trovandosi ad essere un cannolo ripieno di pedofilia e transessuali, con un contorno di orge e stupri, un doppio strato d'incesto e omosessualità, un impenatura... cioè, un impanatura di sodomia e feticismo, una mousse di sesso orale, anale, oculare e nasale ed incima una ciliegina di violenza perversa in cui il fluido vaginale scorre più del sangue ed il sangue scorre a fiumi! Ignaro è il motivo per cui il MOIGE lo abbia trasmesso comunque, fatto stà che Sailor Moon Porno Star detiene tuttora il record di episodi censurati della TV italiana.

La nostra protagonista deve stavolta affrontare dei mostri mandatigli contro dalle Guerriere Sailor Cattive comandate da un mostro di malvagità dai dialoghi censurati a cui confronto Xena è Madre Teresa! Il tutto sullo sfondo di un torneo galattico che ha portato lo show a una guerra legale con l'unica serie che ancora non gli aveva fatto causa: I cavalieri dello zodiaco.

Dopo una serie di inutili combattimenti Sailor Moon e la sua banda sgomineranno i malefici piani del cattivo e faranno tornare nel mondo la pace e la serenità.

La notizia davvero buona è che dopo aver lasciato il suo segno del mondo quel bastardo dell'autore ha deciso dopo cinque serie di smettere di cagare il cazzo![13]

OKAY.png
Spoiler.gif
La trama è finita, leggete in pace.


[modifica] Personaggi

Exquisite-kfind.png Non ti basta? C'è anche Personaggi di Sailor Moon

[modifica] Tipica puntata di Sailor Moon

Silvio Berlusconi a cena con le guerriere sailor.jpg

Berlusconi invita le guerriere sailor a fare un pomp... ehm, volevo dire provino per tornare sulle reti Mediaset.

L'anime, pur vantando ben cinque stagioni (nelle quali la protagonista è diventata sempre più piagnona e la trama, se è possibile, sempre più banale), presenta puntate dotate della medesima struttura:

  • Inizio: Sailor Moon, nei panni di Bunny, viene mostrata in una situazione normale della sua vita da sfigata (ha preso un brutto voto a scuola, non è stata cagata neanche di striscio dal ragazzo che le piace, ha pestato una merda...)
  • Sailor Moon si mette a piangere
  • Sailor Moon incontra un tizio per strada che non si sa perché le racconta la storia della sua vita e i problemi che lo affliggono
  • Appare dal nulla un tipico cattivo di questo anime. I nemici di Sailor Moon presentano di solito le stesse caratteristiche: vestitino scollato da drag-queen (anche i maschi), espressione sogghignante in stile faccia-di-cazzo e, nel caso delle nemiche, la quinta di reggiseno (anche se la nemica è una bambina [14])
  • Si scopre che il tizio che Sailor Moon ha incontrato casualmente, è proprio quella persona in possesso dell'articolo di bigiotteria che fa gola ai nemici della marinaretta, perché necessario al conseguimento dei loro piani malvagi (l'oggetto in questione cambia in ogni serie: uno specchio, un diamante finto, un libro di Bruno Vespa e, nella sesta stagione caduta vittima della censura, un cazzo di gomma)
  • Tutto questo fa piangere Sailor Moon
  • Il nemico ruba il prezioso oggetto al malcapitato estraendoglielo direttamente dal corpo; le urla strazianti della vittima non sono udite da nessuno: la scena si può svolgere tranquillamente in pieno giorno, in un parco, in una stazione dei treni o in una strada urbana, tanto non c'è mai nessuno nei paraggi
Ciccioni travestiti da guerriere sailor.jpg

Le guerriere sailor prima di una cura dimagrante.

  • Per fare in modo che la puntata successiva sia identica a questa, il nemico scopre che quello che ha rubato non è l'articolo di bigiotteria che cercava
  • Il cattivo fugge via dopo aver evocato un mostro a metà tra Moira Orfei e Vladimir Luxuria
  • Sailor Moon, dopo aver urlato qualche frase senza senso, indossa il fantomatico vestito da marinaretta (di solito questa scena viene accompagnata da un piccolo videoclip a luci rosse che mostra Sailor Moon completamente nuda)
  • Il mostro si scaglia su Sailor Moon e le mostra chi è che comanda
  • Sailor Moon piange
  • Entrata teatrale di Milord con tanto di sottofondo musicale
  • Milord spara una minchiata particolarmente profonda, salvo poi scomparire nel nulla un istante dopo
  • Incantata dall'incommensurabile virilità di Milord, Sailor Moon smette di piangere e uccide il mostro nel modo più brutale possibile servendosi del suo Scettro Fallico
  • Sailor Moon è stremata e cade a terra
  • Il nemico di Sailor Moon viene a sapere della sconfitta del suo mostro e progetta una nuova ricerca di articoli di bigiotteria (curiosamente sempre nella stessa città dove vive la marinaretta: non gli viene in mente che forse se la ritrova ogni volta tra i piedi perché va a cercare sempre nello stesso posto)
  • La vittima del nemico di Sailor Moon risolve tutti i problemi che lo affliggevano e torna alla vita di tutti i giorni, per nulla scosso da quanto gli è accaduto.
  • Sailor Moon torna alla sua vita da sfigata, non prima, però, di essersi messa a piangere.

Ah sì... durante tutto questo possono entrare in scena anche le altre guerriere Sailor, eventualmente mettendosi a piangere anche loro e sfoderando contro i nemici le loro micidiali tecniche che, alla fine, si rivelano sempre inutili: è sempre Sailor Moon a fare il culo al nemico in nome della Luna.

[modifica] Leggi del mondo di Sailor Moon

Guerriere sailor legate.jpg

Come le vorrebbero i nonciclopediani.

Oltre alle leggi comuni a ogni manga, in Sailor Moon vigono alcuni princìpi peculiari:

  • Se in casa tua entra una gatta parlante e ti dona dei poteri magici (di dubbio gusto sì, ma pur sempre poteri magici) l'ultima cosa che ti salterà mai in mente di chiederle è chi cazzo sia, da dove venga o almeno perché cazzo parli.
  • La prima cosa che farai sarà invece eseguire senza battere ciglio tutti i suoi ordini e combattere grotteschi mostri che sembrano usciti da Ai confini della realtà. Senza che ti passi mai nemmeno per la testa di chiederle perché lo stai facendo. E questo non vale solo per Bunny ma per tutte le altre zoccole. Nemmeno quando i gatti raddoppiano.
  • Gli esseri umani non possiedono capezzoli di nessuna specie.
  • Bunny soffre di incontinenza oftalmica cronica, deve piangere almeno sei volte a episodio, altrimenti i suoi occhi si rinsecchisco e/o schizzano fuori dalle orbite.
  • Tutte le donne/ragazze/bambine hanno almeno la quinta di reggiseno.
  • L'unico modo di far nascere un bambino è che questo venga dal futuro. E vale anche per i cuccioli di gatto.
  • Il mondo non esiste! Il concetto di "oggetti sparsi per il mondo" è estremamente relativo dato che tutti i suddetti oggetti finiscono per trovarsi sempre e inesorabilmente nella città delle Sailorsgualdrine. I cattivi hanno un intero pianeta a loro disposizione, con oltre 6 miliardi di persone a cui fottere la loro preziosa energia, ma si guardano bene di scegliere le loro vittime solo tra gli abitanti della suddetta cittadella, Bunny diventa regina e rende immortale tutta la città, ma nessuno le va a dire che magari può preoccuparsi anche del terzo mondo o giù di lì. Ogniqualvolta un personaggio abbia la folle idea di uscire dai confini di quel posto maledetto muore (esempio: Milord che va a studiare in "America") e tutti i personaggi che si dice "lavorino" all'estero non compaiono. Mai.
  • Palazzi come Saloni di bellezza, Teatri, Cinema, Passerelle, Fiere, Multinazionali e via dicendo possono comparire dal nulla in meno di un giorno senza il minimo preavviso non destando il minimo sospetto in nessuno. Neanche, ovviamente nelle Sailurazze, che vedono i cattivi nascondersi dietro 'stè facciate pacchiane ogni episodio della serie ma non si sognano che ci possa essere il loro zampino quando qualcosa va storto e devono sempre aspettare che la situazione diventi critica per agire, liquidando ogni precedente sospetto con l'odiosa frase: "Che ci siano di mezzo i nostri nemici? No, è impossibile che si trovino qui!"
  • La polizia non esiste. Il parlamento non esiste. I militari non esistono. E gli unici che si preoccupano degli eventi soprannaturali sono le Sailor. Esatto, con "le uniche" intendo che perfino Voyager ignora tutta quella roba.
  • Se compare la faccia di un uomo con le sclere azzurre in cielo e lancia minacce minatorie alle guerriere Sailor (dando esattamente il luogo, il giorno e l'ora della sfida che vuole lanciargli) verrà spudoratamente ignorato da tutto il paese come se nessuno l'avesse notato, e all'appuntamento si presenteranno solo le tre minorenni e ovviamente Milord. Ciò dimostra che non esistono nemmeno i giornalisti.
Principesse Disney vestite da guerriere sailor.jpg

Le principesse disneyane hanno fatto da controfigura alle combattenti che vestono alla marinara.

  • Le armi da taglio o da fuoco sono inutili. Si può venire sconfitti solo dopo ore di inseguimenti e gag, solo in un momento di distrazione e solo da un diadema/boomerang magico. Naturalmente ci sono le eccezioni di petali di rosa, cristalli, assideramento e asparagi elettrici. Ma del resto le armi nemmeno esistono in questo mondo.
  • Se indossi una gonnellina e un diadema diventi irriconoscibile per tutti. Stesso dicasi per mascherine smoking e cappelli.
  • C'è da dire però che tale regola si applica unicamente ai buoni, se a travestirsi sono i cattivi (o Ubaldo) vengono sgamati subito da tutti.
  • Le rose possono romperti un polso con lo stelo.
  • Ma pure bucare il cemento, il compensato, il vetro, il plexiglass, i mattoni, la carne umana, il legno, il cuoio, un albero, un pneumatico, il marmo, l'asfalto, il metallo, il rame, il bronzo, l'avorio, l'oro, l'acciaio, la vetroresina, i diamanti ... e qualsivoglia altro materiale.
  • La potenza di un nemico è proporzionale al suo scazzo di quel momento.
  • Le Sailorazze cambiano ogni volta penna per trasformarsi ma è solo un fattore estetico... Alla fine rimangono cagose e inutili come prima.
  • Bunny all'inizio cerca sempre di farsi macellare dai suoi nemici di modo da riuscire a vedere il suo muscolazzo Milord.
  • Durante una battaglia è tuo dovere piangere, ridere a crepapelle e fare siparietti comici coi tuoi compagni; e se ti riesce anche coi nemici.
  • Se stai per essere ammazzato comincia a piangere come un bambino. In questo modo il nemico ti sfotte e tu avrai il tempo per chiamare i tuoi amici con Facebook e pararti il didietro.
  • Se ti sfottono invece è tuo dovere ridere come un pazzo per mezz'ora.
  • Se qualcuno (a parte i cattivi) comincia a ridere tutti, ma proprio tutti i personaggi attorno a lui si uniranno alla risata. Anche quelli appena sopraggiunti e che non hanno idea del perché si stia ridendo.
  • Il capo di qualunque squadra/squadriglia/combricola/gang/organizzazione/gruppo è sempre un emerito/a coglione/a, ma nessuno si sogna di obbiettare alle sue cazzate.
Mucca di "Mucca e Pollo" versione Sailor Moon.jpg

Muuuuu! Ma allora... Sailor Moon è una mucca??

  • I minorenni lavorano ma non è un reato.
  • Stesso dicasi per la pedofilia.
  • Il cattivo può essere fulminato, bruciato, affogato, colpito da laser, scariche d'energia, plasma, mitiche rose indistruttibili e via dicendo ma si rialzerà sempre comunque in ogni caso finché non viene colpito dal diadema magico.
  • I cattivi aspettano solo di essere uccisi.
  • È preciso dovere di ogni mostro, dopo aver intrappolato il suo avversario, mettersi a ridere per mezz'ora e fissarlo finché non arrivano i suoi amici a salvarlo.
  • Tutti in battaglia devono far sapere al proprio avversario che mossa stanno per usare, pronunciandola ad alta voce.
  • Ogni volta che Bunny sgarra anche della più piccola inezia sbuca fuori Marzio (Dio, che nome virile...) e le fa una superpredica sul valore civico. Questa dinamica si ripete di episodio in episodio per almeno i primi 50 senza che i due nemmeno si conoscano. Ma non viene affatto considerato Stalking.
  • Ci si può sedere a gambe divarcate.
  • Si possono mangiare quantità impressionanti di cibo senza mettere su un etto ed avere di nuovo fame anche solo dieci secondi dopo.
  • Nonostante le ragazze dalle gambe chilometriche posseggano delle gonne inguinali, non si vedrà mai, nemmeno con le riprese fatte dal basso, una mutandina. A meno che tu non sia lei o lei.
  • Dopo aver affrontato mostri di ogni specie, forma e dimensione si può cadere nel panico per un insetto.
  • Sotto le minigonne si possono indossare i pantaloni e si vedranno solo se togli il suddetto indumento.
  • Le Sailorazze e Milord non sono mai state riprese da telecamere e non sono mai comparse in pubblico ma tutti le conoscono e ci son articoli di giornale su di loro.
  • Se si deve entrare in una qualsiasi abitazione, anziché bussare e usare la porta, si è obbligati civilmente e moralmente a sbucare dal soffitto, dal tetto o dalla finestra.
  • L'acqua non spegne il fuoco.
  • I fulmini bruciano il fuoco.
  • Il fuoco fa a pezzi le rocce.
  • I vegetali sono elettrici.
  • I cristalli sono congelanti.
Guerriere sailor in versione Superchicche.jpg

Le Superchicche travestite da sailor combattenti durante una gara di cosplay.

  • L'acido muriatico non provoca ustioni, al massimo ti cancella la faccia come farebbe una gomma.
  • Tutto avviene nella sala giochi di quartiere, proprio tutto dal cazzeggio alle informazioni spionistiche fino anche alle più scabrose tematiche sentimentali strappalacrime.
  • I negozi vengono gestiti da personale composto da un unico uomo.
  • I monasteri invece hanno bisogno solo della manutenzione di un vecchio, una minorenne e un truzzo.
  • I gamberetti fritti sono armi.
  • Un solo uomo circondato da una squadra di calcio di strafighe porche come lo sono in poche resterà sempre fedele alla sua ragazza.
  • Dal Giappone al Polo Nord bastano una ventina di minuti di viaggio. Anche di meno per due gatti.
  • Per fare una donazione di sangue non occorrono controlli di alcun tipo.
  • I servizi sociali non esistono. Se una madre ha un incidente il suo bambino di tre mesi viene affidato al primo sconosciuto che passa. Anche se è uno come lui.
  • Non importa quanti edifici o spazi pubblici tu possa vandalizzare/demolire/incendiare/bombatomizzare non pagherai mai le conseguenze del tuo gesto.
  • Se ci si trova in gruppo bisogna a tutti i costi parlare all'unisono.
  • Gli arbitri invece si esprimono solo fischiando.
  • Si possono respingere il magma o il fuoco semplicemente ruotando un bastone.
  • Guidare di notte con degli occhiali da sole non solo non è pericoloso ma è fortemente consigliato.
  • Se due persone si trovano in situazioni intime e tu vai a cagargli il cazzo loro non se la prenderanno affatto, anzi: arrossiranno, abbasseranno lo sguardo e poi scoppieranno a ridere senza motivo.
  • Se ti cancellano la faccia[15] potrai ridisegnartela con un pennarello.
  • Non esiste nessuno che non possa saltare almeno dieci metri in lungo da fermo.
  • Una statua di sedici metri che emette fulmini neri oltre a non destare sospetto alcuno non verrà nemmeno notata fino agli ultimi due minuti di episodio.
  • Il riassunto dell'episodio va rigorosamente fatto all'inizio.
  • Per le strade non ci sono mai automobili o ingorghi stradali.
  • Se un edificio crolla le macerie feriranno solo il cattivo.
  • Se per caso una bambina rompipalle arriva nel passato (anche questa cosa molto inspiegabile) e incontra sua mamma e suo papà praticamente identici a come sono nel futuro lei non li riconoscerà mai per il semplice fatto che hanno dei vestiti diversi.

[modifica] La Legge dei Poteri a Intermittenza

Sailor Moon Peter Griffin.jpg

Anche Peter Griffin è una guerriera Sailor!

Una menzione speciale va alla Legge dei Poteri a Intermittenza, tutti personaggi infatti, buoni, cattivi o qualsivoglia ambiguo doppioschieramento sono dotati di mirabolanti poteri cosmici, ma non li usano mai se non per far scena mentre non fanno un cazzo (fluttuando nell'aria senza motivo, teletrasportandosi per defilarsela, creando giochi di luce o coriandoli... ecc). Quando invece si rivelano utili semplicemente non li usano e combattono ricorrendo a risse da bar. Jack per esempio è stato millemila episodi a guardarsi il palmo della mano per poi rivelare di poter fare cose straordinarie come proiettare la sua faccia nel cielo, mandare un messaggio telepatico a un milione di persone, manovrare aerei con la forza della mente e perfino volare. Facendo sfoggio di questi poteri massacra Sailormarda, ma poi se ne va via ridendo (siamo al quinto episodio) e non scenderà più in campo finché le forze schierate contro di lui non sono aumentate.

A Sailor Moon basta lanciare il fottutissimo diadema contro il cattivo e lui muore (cazzo alcuni sembrano proprio non aspettarsi altro!) ma non lo fa mai prima di essere corsa avanti e indietro per mezz'ora come una deficiente rischiando la vita più e più volte e dando la precedenza agli attacchi delle sue compagne, che o non vanno a segno o non servono a una mazza.

Zackar (o come cazzo si scrive) può volare e sparire nel nulla ma insegue un gatto nelle fogne con un torcia elettrica primitiva per poter recuperare il manufatto di turno. Lavoraccio che poteva risparmiarsi e di cui si lamenta pure.Per il grosso della serie si fa slogare il polso o sfigurare dalle rose di Milord, e dopo che lui gli ruba i suoi preziosi cristalli lo insegue a rallentatore (ricordiamo che si può teletrasportare) infine nello scontro finale crea l'inferno in terra, muove mari e monti con la mente, provoca uragani e terremoti, lancia onde energetiche e crea stalattiti dal nulla come niente fosse.

Sailor Moon ha sempre avuto il dannato cristallo d'argento dentro di se ma non l'ha mai usato per più di 1000000 puntate, e lo andavano pure in giro a cercare quei mentecatti.

Guerriere sailor versione prostitute.jpg

Le guerriere sailor si preparano a combattere.

Lord Casper prima di morire fa sfoggio di poteri strabilianti quali creare lame d'energia-boomerang (stile Goku) distorcere il tempo, aprire buchi neri e sparare fulmini, ma è talmente coglione che con tutte queste abilità deve inseguire a piedi due gatti da un capo all'altro di una grotta riuscendo a fargli solo tre taglietti.

Per distruggere il regno della luna i superpotenti supercattivoni hanno combattuto con lance e scudi.

Nello scontro finale contro il/la grande sovrano/a Sailor Moon viene colpita in piena faccia da una scarica elettrica nera congelante, ne emerge vestita da gran dama e sconfigge il nemico puntandogli contro la bacchetta magica e tirando fuori due frasi fatte. Inutile dire che dopo la dimostrazione di onnipotenza torna la solita cogliona di sempre.

Rubens e le Quattro sorelle persecutrici non fanno nulla per più di 8000 puntate salvo bettibeccare tra loro ed evocare mostri ridicoli per fare tutto il lavoro. Poi però se ne vengono fuori all'improvviso con musichetta apocalittica di sottofondo in un combattimento con tutte le Sailor e riescono pure a scappare. Naturalmente siccome "l'unione fa la forza" è una frase mai sentita ne pronunciata nel mondo di Sailor Moon poi le affronteranno andandogli contro uno alla volta e cadranno come foglie.

Sailor Moon ha sempre avuto il potere di trasformare i suoi nemici di nuovo in esseri umani ma lo usa solo su 4 baldracche e poi fa finta di niente preferendo continuare a compiere dozzine e dozzine di quelli che, dopo questa rivelazione non risultano essere altro che omicidi[16].

Se le Sailor si mettono in cerco tenendosi per mano come brave bambine (o come satanisti...) possono teletrasportarsi, uscire dall'atmosfera terrestre, creare luci da epilessia, allontanare gli spiriti malvagi, trasformarsi in una testata atomica e distruggere il nemico in due petosecondi a prescindere da quanto esso sia forte... ma lo fanno solo nei filler o nei film.

Parimenti i personaggi senza poteri sono i più fighi in assoluto (relativamente parlando), Milord per esempio sbuca dal nulla lancia una rosellina del cazzo ed il mostro di turno non solo sembra essere incapace di colpirlo, ma gli fa pure finire la frase, lo guarda con soggezione e poi lo lascia andare via. Ubaldo si veste da Milord e lancia gamberetti fritti, viene massacrato dalla brutta copia di Davy Jones, smontato e rimontato come un Lego, dire che ha combattuto (o che ci ha provato) è esagerare... ma dopo che Sailor Moon spacca il culo al mostro lui si rialza come niente fosse, tutto soddisfatto e illeso e in più si tromba la figa della scuola. Chiamalo poco. I due gatti se ne stanno li a guardare tutti dall'alto in basso ma nonostante le costanti e pesanti critiche nessuno si sogna di metterli a tacere, sopravvivono sempre ad ogni scontro e vano dal Polo Nord al Giappone e viceversa in un petosecondo inseguiti da Lord Casper che gli fa appena una manciata di lividi. A Chibiusa basta mettersi a piangere quando è in difficoltà e saranno gli altri a prenderle per lei, senza contare che lanciando una palla per terra e facendo roteare un ombrello crea raffiche di vento e lobotomizza chiunque.

[modifica] Curiosità

Icona scopa.png
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Però è meglio se certe curiosità te le tieni pe' ttìa... o forse vuoi veder crescere le margherite dalla parte delle radici?

  • In Italia le puntate finali non sono state per nulla censurate.
  • In compenso, la versione italiana ha avuto cura di eliminare il senso dell'intera serie con una semplice frase mimetizzata nella primissima sigla: "... principessa di un regno che non sai dov'è..." (riferita a Sailor Moon). Oh, ora sì che l'estenuante ricerca della principessa durata ben 5 stagioni può cominciare, ne, Mediaset?
Usagi piange.gif

Bunny dopo aver letto questo articolo.

  • Guardare questo anime fa diventare gay.
  • Sailor Moon non appare mai nuda in oltre 300 puntate. Almeno in italia...
  • Durante le trasformazioni di Sailor Moon i cattivoni aspettano tranquillamente che l'eroina finisca di cambiarsi d'abito.
  • Pare che la canzone di Madonna La Isla Bonita sia un plagio della sigla di Sailor Moon, scritta dalla marinaretta in persona.
  • Dopo l'improvvisa interruzione dell'anime, Sailor Moon mise in vendita su ebay il proprio vestitino da marinaretta, a 12,99€. È stato poi acquistato dal Team Rocket, che da tempo desiderava il virile indumento.
  • La pettinatura di Bunny e di Chibiusa si contende da anni il titolo di "capigliatura più assurda del mondo degli anime" con quella di Goku.
  • A partire dalla seconda serie, nella trasformazione le guerriere sailor hanno le unghie smaltate ma poi indossano i guanti. Ma allora lo smalto a cosa serve?
  • In Sailor Moon non c'è mai una notte senza Luna.


[modifica] Voci correlate

Spiderpork travestito da Sailor Moon.jpg

Sailor Moon è nota per essere tra le protagoniste più belle nella storia degli anime.

[modifica] Altri progetti

[modifica] Note

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ se non si conta lo spaccio di eroina
  2. ^ I quali si ripetono ab eternum in modo abbastanza palese per ogni stagione
  3. ^ forse perché lo sono
  4. ^ vi giuro che se anche questa non fosse una parodia i primi 20 episodi non potrebbero essere più chiari di così...
  5. ^ Ah, si poi compare anche un altro gatto ma a nessuno importa
  6. ^ inventa tra virgolette...
  7. ^ stì raccomandati del cazzo...
  8. ^ Ah, si poi compaiono anche una strana ed incomprensibile figura ed un altro gatto ma a nessuno importa
  9. ^ non mettete mai un giapponese e un libro d'anatomia nella stessa stanza mi raccomando...
  10. ^ o meglio loro
  11. ^ Ah, si poi compaiono anche Due lesbiche niente male ed una darkettona con la tubercolosi ma a nessuno importa
  12. ^ Ah, si poi compare anche un cavallo pedofilo con le ali e un corno ma a nessuno importa
  13. ^ Alleluja!
  14. ^ Come nella quarta serie
  15. ^ si perché, può succederti!
  16. ^ moralità: guardami e piangi!
Strumenti personali
wikia