Ruud Van Nistelrooy

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Quote rosso1.png Van Nistelrooy ha preso il talento di Van Basten, la classe di Krol, la fantasia di Cruijff. E li ha buttati nel cesso. Quote rosso2.png

~ Guus Hiddink su Van Nistelrooy

Ruud Vanni Stelrooy, conosciuto anche come Ruud Van Nistelrooij o Gianguido, è un ex attaccante olandese che ha vestito a lungo anche la casacca arancione: quella degli Hare Krishna.

[modifica] Caratteristiche tecniche

Maschio ultratrentenne, automunito, serio e volenteroso, no perditempo.
Buon colpitore di testa, nonostante sia olandese (gli olandesi sono così bassi che la loro fronte non raggiunge il livello del mare).

[modifica] Carriera

Vannistelroy.jpg

Van Nistelrooy esulta sguaiatamente dopo aver segnato il gol del 7-0 contro la Nocerina.

[modifica] Club

In carriera Ruud ha vestito molte maglie, ma all'occorrenza anche maglioni, t-shirt, canottiere e cappotti.
Si mette in mostra nel Den Bosch, in quarta divisione olandese, dove segna 2 gol in 45 presenze e risulta il miglior marcatore della sua squadra (se il Den Bosch è in quarta divisione un motivo ci sarà).
Passa poi all'Heerenveen, che lo gira al Trabzonspor, che lo gira alla Maceratese, che lo gira al PSV Eindhoven. Il PSV tenta di ridarlo all'Heerenveen ma l'Heerenveen evita l'affare fingendosi morto. Ruud resta a riparare televisioni al PSV fino al 2001, quando arriva la chiamata del Manchester United.
Che però ha sbagliato numero.

Nel 2006 si trasferisce al Real Madrid per 15 milioni di euro, che sborsa di tasca propria pur di giocare. In Spagna vive un forte dualismo con Antonio Cassano, ed è costretto a picchiarlo sul naso con un giornale arrotolato per fargli capire che non deve fare la cacca nel suo borsone. Nel 2012 Van Nistelrooy dice addio al calcio giocato. Il calcio giocato, per tutta risposta, ha fatto finta di non conoscerlo.

[modifica] Nazionale

Con gli Orange ha sempre trovato poco spazio perché il suo posto in squadra era occupato dalla sagoma delle punizioni.

[modifica] Palmarès

  • Olandese più brutto d'Olanda (1998, 1999, 2000, 2001)
  • Olandese più brutto residente all'estero (dal 2001 in poi)
  • Un campionato di burraco (1997)
  • Un trofeo di Pichichi. Credendolo un piatto tipico della cucina madrilena, Ruud se l'è magnato.

[modifica] Il tabellino degli esperti

  • Tiro: di destro 9, di sinistro 7, di coca 10 e lode.
  • Colpo di testa: 11 (il massimo è 15, raggiunto solo da Zidane contro Materazzi nel 2006).
  • Senso del gol: inferiore solo a quello di Inzaghi. Simone.
  • Dribbling: 5-, sa dribblare solo i sacchi di patate, e nemmeno tutti.
  • Scatto: 0, mica è un fotografo!
  • Carisma nello spogliatoio: 10, è lui che porta le battone dopo ogni vittoria.
  • Rapporti con allenatore e presidente: occasionali e sempre protetti.

Voto riassuntivo: 27/3, che secondo Ruud è un numero con la virgola.

Strumenti personali
wikia