Romanzo criminale (serie TV)

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Attori romanzo criminale.jpg

Con loro non si scherza.

Lottatori nudi.jpg

Con loro invece puoi scherzare quanto vuoi.

Quote rosso1.png Pijamose Roma! Quote rosso2.png

~ Libanese.
Quote rosso1.png Pijamose L'Italia! Quote rosso2.png

~ Libanese dopo aver conquistato Roma.
Quote rosso1.png Pijamoselo ner culo! Quote rosso2.png

~ Libanese in un momento di relax.
Quote rosso1.png Io stavo col Libanese! Quote rosso2.png

~ Vecchietto che urla all'inizio della serie.
Quote rosso1.png E sticazzi? Quote rosso2.png

~ Gente che risponde al vecchietto.

Romanzo Criminale era, è, sarà una serie Tv ambientata a Roma che narra le vicende della banda della maglia di lana, la serie è stata campione di ascolti in Italia[citazione necessaria].

[modifica] Trama

Tutta la storia parla di un gruppo di ragazzi, di età compresa tra gli 0 e i 99 anni che hanno messo in ginocchio sui ceci la capitale d'italia.
Inizialmente separati in gruppi di 2 batterie, una Duracell e l'altra Energizer, i duei gruppi si conoscono per sbaglio durante un comizio della CGIL. Da quel momento in poi le due batterie avranno il nome della Banda della maglia di lana (o magliana, per venire in aiuto del dislessico Bufalo), iniziano con il rapimento di un riccone nei pressi di Roma chiedendo un riscatto di Millemila euro, ma si accontenteranno successivamente di un pacchetto di caramelle, una confezione di gelati e un bacino sulla fronte. L'unico problema dell'operazione è che il vecchio riccone muore, ma tanto a nessuno importa e il piano va comunque in porto (senza affondare).
Dopo il colpo riuscito perfettamente[citazione necessaria] le due batterie si gasano a tal punto che iniziano a divagare, facendo discorsi particolarmente ambiziosi sul conquistare Roma e instaurare una nuova dittatura. Alcune delle persone che avevano partecipato al colpo mandano a cagare questa balorda idea intascandosi la propria parte di bottino per poi svanire nel nulla. Gli altri, rimasti nutriti da una voglia irrefrenata di smafiare a destra e a sinistra, concordano con il capo del gruppo che conquistare Roma sarebbe una cosa parecchio toga, perciò iniziano a: spacciare cocaina in modo irrefrenabile, fare i papponi con le prostitute, gestire il gioco d'azzardo e farsi le seghine tra di loro.

Inizialmente va tutto a meraviglia, ma i nemici sono alle porte e, dopo aver bussato, iniziano a rompere i coglioni alla banda, che però non conosce rivali e uno dopo l'altro ammazzano tutti. Poi hanno la brillante idea (ma anche no) di unirsi alla mafia e collaborare con loro, tutto questo porterà piano piano al disfacimento della banda, prima con l'uccisione del capo, poi con l'infamate degli altri e alla fine con tua madre che smette di prostituirsi.
Tutta la storia finisce con l'unico della banda sempre vivo e oramai vecchio che spara a un ragazzino solamente perché lo aveva picchiato precedentemente.

[modifica] Componenti della banda

[modifica] Il Libanese

Romanzo Criminale morte del Libanese.jpeg

Il Libanese 'parcheggiato' in doppia fila.

- Libanese: “Allora, questa è l'ultima occasione, si nun v'a sentite, è meglio che ve pijate 'a stecca vostra e ve ne annate. Perché se restate, c'avrete 'n mese d'inferno, dovrete usa' le mani e pesta' parecchi piedi, guardavve le spalle e dormi' co li occhi aperti, ma alla fine nun basterà sta borsa pe' tutti li solri che ve resteranno. Allora, chi ce sta?”
- Nessuno: “Io ce stò!”

Il vero artefice di questa cagata, alto circa un metro e topo Gigio, svenuto è l'artefice di tutte le smafiate che fanno, fin da subito dice che nella banda tutti sono allo stesso livello e che nessuno è minore di un altro, ma è sempre a dare ordini a destra e a sinistra e in tutte le rapine o omicidi commessi partecipa solamente a 2 o 3 (ossia quelle dove anche tuo padre riuscirebbe), viene chiamato libanese perché ha il padre Romano e la madre pure, quindi il nome libanese non ci incastra un cazzo.

[modifica] Il Freddo

- Freddo: “E a me nun me va de fa' i favori a chi nun me s'è inculato pe' na vita, a chi me fa mori' de fame, e se me ribello, me sbatte pure ar gabbio! A me della Rai nun me ne frega 'n cazzo, hai capito Libano?”
- Libanese: “No...”

Questo personaggio è uno dei 3 capi, sembra essere quello più sveglio di tutti, sia nel comportamento che nella decisione delle missioni, inizialmente ritenuto gay perché non si interessa a nessuna ragazza, nemmeno a quelle puttane nei night che gliela mettono in bocca, il suo nome deriva dal padre che gli dice di mangiare la minestra perché sennò si fredda e lui prontamente risponde «a me piace fredda». Non si capisce come fanno gli altri a chiamarlo freddo visto che in quel momento c'erano solo lui e suo padre, non penso che andasse a dire a giro che gli piacesse "fredda".

[modifica] Il Dandi

Quote rosso1.png I' t'ho comprata, è capito? Te sei mia e fai quello che te dico io! Quote rosso2.png

~ Dandi alla bambola gonfiabile

Ultimo dei 3 capi della organizzazione, quando il Libanese morirà (perché è giusto che muoia) sarà lui dopo un testa a testa col freddo a prendere il comando sulla banda, considerato il fighetto di turno, così fighetto che per scopare deve andare da una puttana e oltretutto verrà costretta a diventare sua moglie nel corso di tutta la serie, il perché venga chiamato in quel modo non viene spiegato nella serie, ma tanto a nessuno importa.

[modifica] Il Bufalo

Quote rosso1.png L'unico che ha fatto sega pure alle elementari Quote rosso2.png

~ Dandi sul Bufalo

Il deficente della banda, non riesce a leggere, ha un'aria da tonto e si droga dalla mattina alla sera, l'unica cosa che gli riesce bene è eseguire gli ordini che gli vengono dati. Si affeziona a tal punto al libanese che dopo tante difficoltà riesce a fidanzarcisi e ad adottare un bambino negro, ma questa è un altra storia. Viene chiamato Bufalo perché a detta del fidanzato libanese "combatte come un bufalo".

[modifica] Scrocchiazzeppi

Quote rosso1.png A pezzo de merda, tu te ce sei arricchito coi sordi nostri! 'Sto cesso de casa te l'avemo pagato noi! Quote rosso2.png

~ Scrocchiazzeppi a Berlusconi

In una vita normale sarebbe quello più normale di tutti, differentemente dal suo aspetto brutto e senza garbo è fidanzato con Angiolina, che frequenta ancora le elementari, riesce a metterla incinta e gli toccherà fare il padre a tempo pieno, porterà il figlio alle rapine dove lo userà come scudo contro la polizia. Anche lui si droga frequentemente, non viene mai detto perché si chiami Scrocchiazzeppi, ed è meglio così tanto è uno dei più ininfluenti della serie, così ininfluente che viene ucciso dagli stessi componenti della banda per testare le pistole nuove.

[modifica] Fierolocchio

Quote rosso1.png Butta n'occhio Quote rosso2.png

~ Scrocchiazzeppi a Fierolocchio nell'intento di aprire una finestra

Simpatico ragazzetto della periferia non ha nessun ruolo influente nel telefilm, alcuni si chiedono il perché sia stato usato visto che la sua parte poteva essere risparmiata, le uniche cose che fa sono: dire cazzate, fare cazzate e parlare di cazzate. Lo chiamano Fierolocchio perché è cieco da un occhio, il soprannome in realtà è una presa per il culo.

[modifica] I gemelli Buffoni

Sono due e costituiscono gli ultimi veri elementi della banda (che, come il lettore avrà notato, sono persone proprio divertenti), sono i più stupidi in assoluto, grazie a loro la banda viene incarcerata, vengono loro sottratti i soldi delle rapine e fanno cazzate senza pensare minimamente alle conseguenze. Sono entrambi adulatori dei transessuali e si fanno fare i pompini a tutto gas, questo infatti la dice lunga. Sono gli unici a non avere un soprannome e anche questo la dice lunga sulla loro importanza.

[modifica] Altri componenti

[modifica] Amici (ma anche no)

  • Nembo kid: Arrivato dopo la coalizzazione con la mafia è uno dei più stronzi, visto che poi uccide il libanese.
  • Il Nero: Un Fascista che sembra un niubbo uscito da una sala giochi, anche lui uccide il libanese.
  • Trentadenari: Un napoletano, ho detto già tutto.
  • Ricotta: Inizialmente deriso, poi considerato infame ed infine diventa un bravo ragazzo e tutti se lo magnano.
  • Sorcio: Lo stronzo di turno, viene picchiato e viene fatto drogare a forza per provare "la roba".
  • Donatella: Arriva subito dopo la morte del libanese, nessuno la vuole tranne il freddo che poi giustamente se la scopa, si rivelerà un infame.
  • Ranocchia: Il frocio di turno, amico di Patrizia, vorrebbe fare all'amore con tutti quelli della banda.
  • Patrizia: La ragazza del Dandi è una maialona e gli piace esserlo, per il resto non conta niente.

[modifica] Nemici (ma anche si)

  • Terribile: Uno che sembra avere il controllo su Roma e che ha l'appoggio della mafia, quando muore però non gliene frega un cazzo a nessuno.
  • Sardo: Uno che viene dalla Sardegna ma parla napoletano, non può far altro che morire, cosa che succede, prima però deve rompere i coglioni alla banda, senza ricavarne niente.
  • Scaloja: Il poliziotto che vuole incastrare tutti, si innamora della prostituta del Dandi. Tutti credono che sia comunista, invece è comunista.

[modifica] Atrocità commesse dalla banda

Lista crimini.gif

[modifica] Curiosità

  • Il Freddo è balbuziente, quindi per girare una scena con lui, il tempo medio di una battuta passava dai 15 ai 20 minuti.
  • La realtà delle vicende coincide con il 3% delle avventure narrate nella serie, ma tanto a nessuno importa.
  • Si era parlato di una terza serie, o forse no, tanto non la fanno.

[modifica] Voci correlate

Strumenti personali
wikia