Rogue Galaxy

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Rogue Galaxy Vedan.jpg

Una tipica scena del gioco dove i nostri eroi atterrano su un pianeta pieno di Plutonio e centrali nucleari.

Quote rosso1.png Esistono imperi che non esistono Quote rosso2.png

~ Maccio Capatonda riflette sull'astenteismo di Draxia e Longardia.
Quote rosso1.png Oh, guarda che bel cagnolino... Norma, secondo te a quanto sono quotati i suoi organi su Ebay? Quote rosso2.png

~ Valkog dimostra tutto il suo amore e il rispetto per la natura e l'Universo.

Rogue Galaxy è un'ennesimo videogiuoco prodotto per PS2 dai prestigiosi capcoccia dei Level-5, creatori di giochi di alto livello come Jeanne d'Arc, la serie del Professor Layton e Big Rigs. Il gioco ha riscosso poco successo per la sua trama troppo complessa per i bimbiminkia nippomani che si aspettavano per protagonista un nuovo Squall pur sapendo che questo videogame non sarebbe stato legato in nessun modo a Final Fantasy; mai provare a capire fanboy del genere.


[modifica] Pseudo-trama

Stop hand.png
Attenzione, da qui in poi questo articolo contiene spoiler.

Ti ricordi quella volta che per sbaglio hai toccato la vagina a tua madre? Ecco, se continui a leggere te ne pentirai allo stesso modo.

Kisala in bikini.jpg

Sì, brutti segaioli repressi che non siete altro: Kisala può anche indossare un bikini.

Tanto tempo fa, in una galassia lontana lontana... 'ROGUE GALAXY' -musichetta di sottofondo-

I due imperi in conflitto di Draxia e Longardia si stanno scannando allegramente tra loro; la cosa strana è che che in tutto il gioco si vedono giusto 2-3 soldati Longardiani e neanche un Draxiano, ma continuiamo ad ogni modo.

Nel bel mezzo di questa guerra dicevamo c'è un povero sfigatello di nome Jaster che vive in una città nel bel mezzo di un deserto pieno dei vermoni di Dune. Cresciuto da un prete Jaster si procaccia da vivere fin da piccolo facendo il corriere con dei lama scheletrici; questo trauma, unito alle ovvie sevizie del prete lo istigano al suicidio, così quando la città è attaccata da mostri che non si capisce da dove provengano Jaster tenta di gettarsi sulle loro armi; sfortunatamente un uomo lo salverà, condannandolo a fare il pirata spaziale nonché salvatore di mondi: e per giunta con una cricca di compagni uno più stupido dell'altro che, fra l'altro, lo credono il dio dei cacciatori di taglie[1].

Tuttavia il viaggio sembra essere condannato già sul nascere a causa di un artefatto malefico che causerà sventura per la prima metà della storia: il famigerato passaporto galattico. Per tentare di rinnovarlo infatti, Jaster dovrà schiantarsi su un pianetuncolo pieno di alberi, animali feroci e leghisti inferociti, finire sbattuto in prigione a causa di una di loro, essere costretto a salvare una fabbrica[2] da un hacker che poi diventerà un altro membro del gruppo e infine sopportare per 3 ore e più una bimbaminkia computerizzata.

Una volta placate le ire del manufatto maledetto, Jaster e il gruppo dovranno recuperare una stele con scritta sopra una lista della spesa in svervegese antico. Peccato che dopo tutto il casino di prima i cattivi si decidano finalmente di farsi vivi e di mettersi in competizione con Jaster per recuperare 3 fantomatiche chiavi per capire la stele. Una volta sudate settordicimila camicie per riuscire ad accaparrarsi le 3 chiavi, gli sforzi di Jaster si riveleranno inutili a causa dell'incompetenza dei suoi compagni e della bastardaggine dello schiavetto dei cattivi, Seed.

Questo una volta arrivato alla stele decide di giocare con un gigantesco cubo di Rubik; tuttavia fallisce, e per la rabbia si trasforma in un gigantesco centauro che non c'entra un cazzo con il resto dell'universo.

Ma improvvisamente... COLPO DI SCENA! Jaster sprigiona energia rossa da ogni pertugio e si trasforma in un Super Sayan di quarto livello facendo il culo nero a Seed e risolvendo il cubo in un singolo petosecondo. Il resto dei cattivi quindi decide che la cosa migliore è battersela.[3]

Una volta all'interno della stele si ha il classico effetto da film di serie Z dove un oggetto relativamente piccolo contiene al suo interno quasi un'intera metropoli. Dopo aver esorcizzato sia un robot contenente archivi interi di hentai e un mostro sabbioso con la peritonite, Jaster e compagnia scopriranno di essere casualmente gli eroi predestinati per un pianeta condannato da un mostro orrendo plagiante i metroid. Il gruppo si recherà là e dopo la classica battaglia campale da fine GDR scoprirà che Kisala è costretta a rimanere per sempre sul pianeta, lasciando quindi Jaster senza fonti patatifere. Per tutta risposta il gruppo organizzarà un ultimo rush per recuperare Kisala, in puro stiler trecentesco.

OKAY.png
Spoiler.gif
La trama è finita, leggete in pace.


[modifica] Personaggi

[modifica] I buoni

Anche se non sembra, Jaster avrà bisogno di aiuto per scoprire le sue radici sayan, e anche se la ciurma della nave pirata Dorgenark era proprio l'ultimo genere di compagni che si aspettava decide di sopportarli finché non viene formato il classico gruppo di compagni di merende tipico dei GDR.

Ogni componente della ciurma è famoso perché è parente di un personaggio famoso, il che fa sorgere al giocatore il dubbio che la Dorgenark sia solo un luogo di ritrovo per raccomandati.

Jaster Rogue

Il protagonista, o perlomeno il personaggio con più trama di tutti: inizialmente è il classico sfigato che ha un colpo di culo enorme ricevendo una delle potenterrime spade della serie "Miracle Blade Seven Star Edition"; in seguito si scoprirà erede di cinquantesimo grado di Goku e usando la sua cazziutissima trasformazione in Super Sayan di 4° livello ownerà pesantemente sia il consueto mostro finale che quello arrivato all'ultimo momento. Peccato che non riesca a farsi la gnocca di turno, finendo i suoi giorni alla deriva nello spazio insieme a una rana e a quel depresso solitario di Zegram.

Rogue Galaxy- Armi di Kisala.jpg

qualcuno degli strumenti con cui Kisala passa il tempo.

Kisala/Irieth

La gnocca di turno: pur essendo la figlia di un barile di lardo di 2 tonnellate riesce ad avere un corpicino da Velina, attizando in teoria gli istinti animaleschi dei compagni; tuttavia questo è un videogioco di ruolo, e i personaggi non possono certo permettersi cose come l'ammore.

Anche lei ha uno scheletro nell'armadio: infatti è nientemeno che la decimillesima discendente di una casata reale di un pianeta in culo ai lupi che nessuno conosce. Una volta divenuta regina però se ne dovrà sbattere dei suoi compagni e di Jaster, stroncando le fantasie seussuali del giocatore medio e finendo dimenticata da tutto e da tutti.

Zegram Ghart

La trasposizione futuristica di un incrocio fra Jack Sparrow e Vegeta: questo "lupo solitario" viveva una felice vita assieme alla sua compagna, almeno finché questa un giorno decise di aiutare un vecchio ad attraversare la strada finendo investita nel processo. Zegram non ha mai dimenticato questo, pertanto è diventato un cacciatore di vecchi andandone pure orgoglioso; per il resto, il suo carattere si riduce allo stereotipo del personaggio che prima è buono, poi è cattivo e infine ritorna buono tenendo però il muso fino alla fine del gioco. Davvero, la sua utilità nel resto della trama è molto poca.

Lilika Rhyza

La bisnonna di Xena: quest'amazzone strafiga non farà altro che mostrare le sue tette per oltre metà del gioco, anche se non la darà mai a nessuno in quanto fervente cultrice saffica. Per il resto in combattimento sarà utile giusto il necessario, ovvero solo quando dovrete usarla obbligatoriamente. Il giocatore medio però la userà comunque sempre, specialmente nelle sequenze in cui indossa un'enorme maschera raffigurante Borghezio (molto utile per spaventare gli spiriti maligni) muovendo le tette al doppio della velocità normale.

Steve Poccacio

Cugino di Bender ma molto più effemminato, questo androide in realtà contiene l'anima del figlio del suo creatore; scoperto ciò proverà a suicidarsi ma otterrà solo l'uccisione dell'anima del bambino. A quel punto farà finta di niente dato che i suoi compagni non sapevano nulla e mai sapranno nulla.

È anche un fan sfegatato della musica House in quanto usa spesso due cuffie grandi quanto il girovita del padre di Kisala. In combattimento invece usa come armi le sue pericolose mani irte di unghie fresce da robo-manicure.

Simon Wicard
Rogue Galaxy-Simon.jpg

Simon terrà questa bellissima faccia praticamente per 9/10 di tutto il gioco, dunque per quanto orripilante possa essere dovrà piacervi.

L'uomo talpa in versione spaziale: si tiene una maschera con triliardi di circuiti per nascondere il suo volto sfregiato, motivo tra l'altro per cui non può tornare dalla sua famiglia facendosi conseguentemente mille e non più mille seghe mentali.

In combattimento diventa una postazione di artiglieria vivente: se il nemico si avvicina viene bruciato mentre se si allontana viene sommerso di missili; ciò rende Simon uno dei personaggi più sgravi dell'intero gioco, ma con un'utilità nella trama (e un accento vocale) orripilante.

Jupis Tookie Mc Ganel

Per la serie "i personaggi inutili non bastano mai" c'è questa specie di lucertola azzurra[4] che combatte con uno stuzzicadenti e un lanciadischi rivelandosi nettamente incapace; nonostante sia uno scienziato e quindi un nerd di alto livello, riesce a tirare fuori scoppi di forza nei modi più disparati: respirando caffé, inghiottendo peperoncini e giocando con gli yo-yo.

È anche lui un appassionato dell'House in quanto adora urlare nei microfoni collegati ad amplificatori grandi quanto case, per non parlare di quando balla la break dance.

Deego Aegis

La versione canina di Terminator: ha la voce profonda e cavernosa che piace tanto alle donne compensata però da ciò che gli è valso il soprannome "Testa di cane" quando lavorava nella banda mafiosa di Giovanni Cacioppo, combatte con un'ascia di dimensioni spropositate e ha innestata nella mano destra una mitragliatrice di marca sovietica "Tispiezzoindue"; nonostante tutto ciò non fa altro che lamentarsi degli errori della guerra per tutto il resto del gioco, un po' come i vecchietti alla stazione del treno.

Assieme a Jaster e a Kisala dovrà combattere un intero clan di mafiosi sfigati e uccidere il suo migliore amico, un gaio elfo pistolero nonché fratello della fidanzata di Deego.

CraCra

Un simpatico esemplare di ranocchio lilla parlante grosso come un pallone da calcio, proveniente dal pianeta Juraika[5]: dopo la conversione del fratellino a gigantesco mostro tentacolare a causa dell'eccessiva dose di hentai, incapperà casualmente nel party.

Nonostante il suo ruolo più evidente sembri quello di finire in un canestro o in alternativa sconquassare i cosiddetti del giocatore medio con la sua vocina odiosamente gracchiante, in realtà questo minuscolo essere è una fabbrica ambulante di piacevoli gingilli: una volta che il giocatore avrà infatti potenziato a dovere due armi combattendo una serie di ventordici scontri, potrà infilarle a forza nella bocca della bestiola[6] e farle sputare qualcosa di fuso in stile Army of Two e quindi ancora più uber.

[modifica] I Brutti e Cattivi

Il concetto di "cattivo" in Rogue Galaxy è molto elastico in quanto Jaster e compagnia si ritroveranno principalmente a che fare con un trio di sfigati uguale identico al Team Rocket, specialmente per l'alta dose di sfiga.

Gli unici cattivi veri faranno solo comparsate di ben 5 minuti, sfiancando gli sfinteri del povero giocatore con discorsi inutili e morti squallide.

Berlusconi-Valkog.jpg

Il perfido Silvio-Valkog sta ideando un modo per sfruttare il tuo corpo per fare soldi a palate. E la tua opinione non conta.

Valkog Drazer

La versione violacea e cornuta di Berlusconi, e non stiamo scherzando: è a capo di una multinazionale che produce armi per il conflitto fra Draxia e Longardia, ma lui se ne frega altamente da che parte stare: l'importante è fare soldi, chissene se muoiono nel processo sette-ottomila persone al giorno.

Nel finale si trasforma nella testa di un mostro gigantesco ma viene ownato da Jaster SSJ4 (dove per "ownato" si intende "riempito di graffi con uno stuzzicadenti energetico").

Norma

La porno-segretaria di Valkog, ma ovviamente non viene mostrato nulla perché questo è un videogioco di ruolo, e nemmeno fra i cattivi vi è spazio per l'ammore.

Perfida in ogni centimetro cubo, Norma è una specie di elfa brava solo con la pistola, ma ovviamente non si riuscirà a combatterla prima che diventi anche lei un mostro. E per giunta potrà essere ownata solo da Kisala.

Izel

Lo scienziato pazzo della situazione. Nonostante ricordi molto Hojo di Final Fantasy VII possiede sia una specie di zaino jetpack come il Dottor Cortex sia uno scouter, anche se non lo userà mai.

Inutile per quasi tutta la trama solo Zegram potrà levare dai piedi questo essere quando anche lui si trasformerà in un mostro.

Seed

Il gemello malvagio di Jaster creato direttamente in provetta da Izel; per metà del gioco passa il tempo a fare il figo dietro una maschera da Grigio Arlecchino e ad affettare chiunque gli si avvicini troppo.[7]

Quando la sua utilità inizia ad aumentare anche solo un pelino lui cosa fa? Gioca con un gigantesco Cubo di Rubik e poi si traforma in un centauro furioso per non essere riuscito a finire il puzzle. Verrà disintegrato e ridotto in polvere da Jaster SSJ4, ma in realtà, e senza sapere come ne quando, finirà nell'enorme scantinato della Nave Fantasma, incazzandosi ancora di più, ma regalando a Kisala un arrapante bikini una volta sconfitto.

Rogue Galaxy-Rosencaster.jpg

Rosencaster, bello come il sole.

Rosencaster

Un incrocio fra Frankenstein e un armadio a due ante, costantemente impegnato nel cercare la rinascita della figlia grazie al sacrificio volontario forzato fiumi di vite umane anzichè le più salutari sfere del drago: la sua specialità è quella di far implodere la pazienza del giocatore medio che non riuscirà a capire dove colpirlo per un buon quarto d'ora. Dopodiché muore subito grazie a quella simpatica tenerona di Norma che lo licenzia spedendogli la lettera di dimissioni in un proiettile sparatogli dritto dritto sulla fronte.

Madre/Ilzarbella

Il vero cattivo di tutto il gioco, ovviamente svelato a circa 5 minuti dalla fine; questa specie di mostro tentacolato da hentai di quarto grado non farà altro che vantarsi della sua superiorità dovuta al potere dello sperma arancione noto come "la Runa". Causerà così tanta noia al giocatore da lasciarsi sconfiggere in meno di 30 secondi, contando anche il fatto che si combatte in due forme diverse.

Arabis

Il cattivo più inutile di tutti: come se non fossero bastate le 3000 ore di gameplay per arrivare a dove si nasconde, questo coso avrà un aspetto da far sembrare Vanna Marchi la nuova Miss Italia e inoltre dovrete impiegare ben 2 ore e 45 per sperare di sconfiggerlo; e anche una volta fatto tutto ciò che avrete sarà un costumino nuovo di zecca per Jaster: utilissimo.

[modifica] Gli inutili

Ovvero tutti quegli esseri senza senso che serviranno solo a riempire quei grossi e difficli buchi noti come "trama"; di ogni forma, pianeta e dimensione questi personaggi posseggono un livello di inutilità pari a 9000 e oltre e si limiteranno a dire frasi stupide e molte volte senza senso.

Dorgengoa

Il barile di lardo padre di Kisala (anche se non è il suo vero padre, ma sorvoliamo): per la prima metà del gioco dorme, per la seconda sta seduto su uno scranno a mangiare e a lamentarsi e per l'ultima parte tenta di farsi la regina di Marigleen in una pietosa scena con le imbarazzatissime facce di Jaster, Kisala e Zegram; no, effettivamente lui è solo annoiato.

L'unica apparizione decente la fa nella Nave Fantasma, quando in veste di uno scattante fusto di 18 anni tenta più volte (e senza successo) di ownare il gruppo di Jaster; quando finalmente avrà occasione di vincere svanirà in quanto fantasma-fuffo.

Raul

Il prete pedofilo che alleva Jaster durante la sua infanzia; anche se non si capisce di quale religione lui faccia parte sta sempre a pregare nella sua bella chiesetta su Rosa, perlomeno fino a metà gioco: a quel punto decide di giocare con un'antenna della televisione che si era rotta e Valkog che stava giusto passando di la per caso decide di usare il corpo del prete come bersaglio-test per il nuovo e scintillante cannone gatling della sua nuova aeronave da combattimento.

Dopo che Raul schiatta Jaster passa un periodo emo di tre settimane sentendo la mancanza delle caldi notti che aveva passato con il prete: nemmeno Kisala che gli sbatte le tette in faccia riesce a convincerlo a smuoversi, così ci deve pensare Zegram, ovviamente con una delicatezza tipica da sergente Hartman.

Rogue Galaxy-Burton sfocato.jpg

Perfino il televisore è schifato da Burton e lo mostra al giocatore in modo sfocato.

Burton Willis

Uno dei personaggi che susciteranno le ire più recondite del giocatore: questo Pinocchio vestito come un esploratore della giungla profonda sarà sempre dieci passi avanti a Jaster e compagnia, non importa quando lungo e intricato sia un dungeon, non importa quanto siano potenti i mostri locali: Burton riuscirà sempre a essere in anticipo rispetto a tutto e tutti, ricevendo però in alcuni casi giuste punizioni da parte dei boss locali.

Artiglio del Deserto

Uomo mascherato, si improvvisa lo Zorro della situazione apparendo dal nulla, salvando il culo a Jaster e soci per poi sparire senza lasciare traccia.

Alla fine si scoprirà che lui è il padre di Jaster, ma subito dopo averlo detto al figlio deciderà di schiattare andando alla cazzo di cane in mezzo al deserto rovente. Altro periodo emo per questo povero ragazzoide sventurato.

Rogue Galaxy-Dr. Pokaccho.jpg

Questo è il Dr. Pokaccho: riuscite a crederci? No? Beh, nemmeno noi.

Dr. Francis Donald Pokaccho

Creatore di Steve ed essere dal nome impronunciabile, questo dottore passa la prima parte del gioco rintanato nel suo stanzino di lavoro grosso uno sputo quadro; poi decide di fare il figo creando e regalando una pistoletta giocattolo spaccamontagne a Jaster. Infine passa il resto delle sue apparizioni a parlare con l'anima del figlio racchiusa dentro Steve, perlomeno finché la Polizia dell'Etica e della Morale non decide di arrestarlo; anche se riuscirà a cavarsela passerà il resto della sua vita a bere e a fare fantasie sessuali con dei manichini per robot.

Gale Dorban

Il gaio elfo amico/nemico di Deego: dopo aver passato con lui anni e anni di guerra contro Draxia aveva deciso di sistemarsi ben bene con un lavoretto; peccato che l'unico posto disponibile era il braccio destro del capo mafioso della città, così Gale passa al Lato Oscuro.

Dopo aver preso diecimila e più mazzate da Deego, Jaster e Kisala deciderà di schiattare uccidendo il capo mafioso, ma facendosi uccidere come un coglione da suo figlio ritardato.

[modifica] Pianeti

In questo gioco -tenetevi forte- ci sono ben 6 pianeti tutti da esplorare. Sì, potete raccogliervi la mascella da terra.

Il problema è che questi pianeti sono uno peggio dell'altro, e Jaster con i suoi compagni se ne renderanno conto molto presto. Inoltre dovranno sistematicamente tornarci almeno 2 volte per completare le difficili missioni secondarie come il raccogliere un cuore ancora pulsante da un cestino della spazzatura.

Rosa

Il pianetuncolo natale di Jaster: possiede solo una città e delle rovine, più qualche statua gigante sparsa qua e là: tutto il resto e sabbia dove si nascondono i vermoni di Dune; sfortunatamente questi non attaccheranno se non in un filmatino a inizio gioco.

Ah sì: c'è anche un villaggetto di montagna nascosto in mezzo a un deserto, ma è talmente piccolo che il giocatore non si renderà nemmeno conto della visita a esso, più una serie di rovine storiche spesso frequentate dai mostri graffitari e dagli amanti del parkour.

Mostro in un tempio antico.jpg

Tipico e esageratamente pacifico mostro di Juraika.

Juraika

Il pianeta natale di Lilika: se su Rosa c'era pochissima vita su Juraika ce n'è fin troppa, con palme, scimmioni e insetti che escono da ogni pertugio del terreno; come se non bastasse gli indigeni locali, discendenti dai Leghisti sono aggressivi con gli stranieri che si presentano anche solo per caso, riempiendoli di frecce avvelenate. È noto in tutto l'universo come pratica espansione di Praga in quanto, nonostante gli imperi se lo contendano per i fiumi di "frutti del fuoco" che vi si trovano, il reale scopo del pianeta è quello di sfruttare le feroci abitanti per del sano sadomaso nei confronti dei visitatori. Regola numero uno: l'uomo muore.

A un capo del pianeta c'è un immenso castello governato da una Rita Levi Montalcini con una sprizzante gioia di vivere alla Romano Prodi, mentre all'altro capo c'è un tempietto in cui ha dimora un ragno proveniente direttamente dal mondo degli hentai[8].

Zerard

Il pianeta da cui vengono metà dei compagni di Jaster: anche se è ubertecnologico e altamente avanzato, questo pianeta possiede una popolazione con un Q.I. talmente basso da far sembrare gli indigeni di Juraika dei sapientoni. Infatti Jaster non appena finirà sul pianeta solo per rinnovare un passaporto[citazione necessaria] verrà prima sbattuto in prigione per gli atteggiamenti saffico-aggressivi di Lilika nei confronti di una bimbaminkia, e come se non bastasse poi dovrà salvare una fabbrica intera dall'attacco di uno stupido terrorista.[9]

Dovrà però tornarci necessariamente per risolvere una faida Shakespeariana nelle Torri Gemelle locali.

Vedan

Il pianeta natio di Deego, anche se la gente qui è molto più sveglia dei Zerardiani è schiavizzata dalla mafia, oltre a vivere perennemente al buio grazie al fumo delle sue centrali nucleari.

La maggior parte delle attività lavorative si svolge in un'enorme miniera sotterranea[10]; in fondo a tale miniera si trova un'enorme stele che fa invidia al monolito di 2001: Odissea nello Spazio, ma nessuno la caga di striscio fino al momento in cui Silvio-Valkog scopre che con essa può trovare un tesoro dal valore di miliardi. Così, mentre Gale e Deego continuano a sfregiarsi a vicenda Norma, uno squadrone di elicotteri si porta via allegramente la Stele.

In una recondita parte della metropoli locale c'è un passaggio che conduce alle fogne della città[11] dove hanno trovato rifugio Oliver Twist e altri orfanelli vari, inconsapevoli del fatto che ci sono insettoni che potrebbero divorarli in qualunque momento.

Mariglenn/Eden

Il pianeta più incasinato di tutto l'universo. Solo per arrivarci Jaster e soci dovranno risolvere intricatissimi puzzle degni dell'Enigmista, e quando ci arriveranno troveranno una situazione a dir poco disastrosa.

È stato attaccato da Madre circa 10000 anni prima e gli allegri abitanti invece di autodistruggersi per far sparire Madre cosa fanno? Teletrasportano il pianeta in un posto in culo ai lupi e creano un portale "in attesa degli eroi che li salveranno".[12]

Kisala scoprirà di essere nata su questo pianeta, e guardacaso di essere la futura regina, ma come al solito se ne fregherà altamente, perlomeno fino a quando non la trascineranno via con la forza.

Nave Fantasma

Una nave grande quanto un pianeta e piena zeppa di fantasmi paurosi quanto quelli di Luigi's Mansion; ovviamente Jaster e compagnia dovranno esplorarla da cima a fondo solo per accontentare un maggiordomo-furry con un costume da coniglio.

Dopo aver rischiato di essere ammazzati ripetutamente da Dorgengoa i nostri eroi dovranno affrontare quella bellezza vivente di Arabis, e ottenendo solo una stupida ricompensa. Insomma, uno scenario interessante e utilissimo.

E nel caso in cui il masochismo del giocatore non fosse ancora sazio, la sconfitta del sultano obeso farà magicamente apparire dal nulla Gerry Scotti all'ingresso della nave fantasma che proporrà una via di mezzo fra Chi vuol essere milionario ed i giochi dell'Enigmista. Il montepremi è l'accesso alla nave fantasma estrema, un placido e rilassante dungeon di quindicinquecento piani con tonnellate di boss incazzosi ed una densità di popolazione pari a quella del Sahara, al cui termine si potrà affrontare il superboss più sgravo del gioco: una fotocopia del protagonista.

Vive l'originalité.

Alistia

Il pianeta... No vabbé, questo pianeta è davvero inutile sia per la trama che per i personaggi, non merita nemmeno una descrizione. Le uniche cose degne di essere dette sono il fatto che sia ricoperto per il novanta per cento da acqua, pratico e comodo contenitore per gli scarichi radioattivi e non delle aziende di tutta la galassia[13], e che potrebbe risolvere il terribile quesito che da anni assilla l'umanità: cosa fa Federica Pellegrini quando non nuota[citazione necessaria].

[modifica] Spazi stellari correlati

[modifica] Note

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ La cosa non gli procurerà comunque i favori di alcuna gustosa damigella spaziale, ma solo le missioni più suicide in circolazione.
  2. ^ Gestita tra l'altro dal cattivo di turno.
  3. ^ Logicissimo, non trovate?
  4. ^ Qualcuno pensa che altro non sia che un parente di Johenna, il pitone a quattro zampe di Bianca e Bernie
  5. ^ Evidentemente quei primitivi tagliateste devono avere già scoperto gli infiniti usi dell'uranio impoverito
  6. ^ Che può mangiare di tutto, dagli shuriken agli spadoni di due metri
  7. ^ E questo nonostante non abbia nessuna delle spade della serie "Miracle Blade Seven Star Edition".
  8. ^ Geniale però la storia del fingersi un dio per ottenere giovani vergini sacrificali.
  9. ^ Che poi si scoprirà essere quello sfigato di Jupis.
  10. ^ Dove per "attività lavorative" si intende "estorsioni e ricatti vari della mafia"
  11. ^ Che stranamente non odorano di merda, ma anzi sono perfettamente pulite.
  12. ^ Dimostrazione che sono un branco di pappemolli scansafatiche.
  13. ^ Ecco spiegato il mistero degli abitanti ittioformi bipedi in vesti umane


Sony logo.svg
Strumenti personali
Altre lingue
wikia