Robert Schumann

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Quote rosso1.png Lui ha ispirato tutta la mia esistenza, il mio rapporto con i bambini e con la musica Quote rosso2.png

Quote rosso1.png YEEEAH HE IS THE ANTICHRIST SUPERSTAR!!!FUCK U ALL GOD BITCH BITCH YES Quote rosso2.png

Quote rosso1.png Con Robertino una vita infelice! Ho trovato la quiete solo con il mio ultimo compagno Quote rosso2.png

~ Claretta Wieck-Schumann-Petacci
Quote rosso1.png Preferisco Wagner Quote rosso2.png


Roberto Schumann è stato uno schizofrenico death metaller e cantante neo-melodico partenotedesco fallito, nonché stimatissimo ipercritico musicologicolo. Ebbe grande influenza sui romantici.Ebbe un destino gioioso: fu sempre picchiato e offeso in vita, e incompreso e dimenticato (tranne da questa pagina) dopo la morte. Ma ebbe anche altre passioni: fu infatti un incallito maniaco sessuale, stupratore, amico degli animali, coprofago, nonché apprezzato pederasta.

[modifica] La Vita

[modifica] Scene d'infanzia

Figlio di un noto pappone germanico-tedesco, da lui apprese l'arte dell'andare a troie e del suonare il corno francese a orecchio. Ancora da lui subì, piccolissimo, le prime mazzate: lo segneranno per tutta la sua felice esistenza. La madre era una mediocre prostituta rumeno-napoletana e apprezzata pianobarista: infatti gli impartì lei le prime lezioni con lo strumento. Rendendosi conto, mentre il piccolo Roberto cresceva, delle basse capacità intellettuali del figlio, decise di dargli un futuro "sicuro": su consiglio dell'amica della cuggina dello zio gli suggerì di iscriversi a legge nella prestigiosa facoltà di Lipsia. Per essere ancora più sicura, prenotò l'iscrizione quando Roby era solo un bambino di tre anni e mezzo. Risale inoltre a quest'età il primo stupro di una Spinetta.

[modifica] Gli spensierati anni del college e la febbre del sabato del villaggio

Giunto ormai a età matura , si recò in Svervegia per gli studi di diritto, affermandosi subito come il più sfigato del campus. Cadde presto in Depressione poiché nessuna glie la dava - fu in questo periodo che maturò l'idea di rivolgere le sue attenzioni non più solo alle donne o agli oggetti, oltre a non capire un cazzo di quello che studiava. Fu così che dopo aver tentato per la noevecenonovantettesimila volta "Diritto privato 1", appuntò il seguente scritto su un rotolo di carta igienica, ritrovato dagli studiosi nell'aprile del millenocevecentododici:


Quote1.png (perbaccodiobò nn e' pssbl!!! e' trp trp stronzo il prof!!bst nn ce la faccio +, mi iscrivo al Dams ke è + bll e c sono kompagni + simpa!!) Quote2.png
~ (cesso della casa dello studente di Bonn, 6 giugno 18473,6)


Credette che fosse una facoltà più appriata alle proprie capacità intellettuali; ma fu una stronzata: era troppo coglione perfino per il Dams. Un giorno vide su Youporn un video di Martha Argerich e decise di dedicarsi alla Musica.

[modifica] Lo studio folle, matto, tristissimo, disperatissimo e ignorantissimo del pianoforte

Decise così di dedicarsi allo strumento principe (non quello strumento lì; o meglio, non solo) del romanticismo partènotedesco. Ma sapendo di essere ormai troppo grande, si sottopose a terribili e spietati esercizi per recuperare l'adolescenza malspesa . Tutt'ora questi esercizi vengono usati dai Talebani per torturare i militari americani. Divennero altresìpopolari tra i turisti dei villaggi turistici tedeschi. Uno dei più spietati e rischiosi prevedeva di rafforzare l'anulare infilandolo tra i denti di un orso bavarese in calore. Fu così che Roberto perse il suo anulare destro, venendo surclassato e umiliato da tutti i pianisti della concorrenza. Dopo aver tentato, a seguito dell'ennesimo fallimento, di affogarsi nel Reno(fallendo anche in questo, ovviamente); dopo un focoso amplesso con uno Schulze Pollmann, decise di rompere i coglioni alla gente diventando un compositore.

[modifica] Roberto il pedo-componitore e didatta

Robert Schumann e Clara Wieck.JPG

Roberto e Claretta in un momento d'ilarità.

Dopo i primi scarabocchi capì però che qualcuno doveva pur suonare le sue Opere, così adescò una bambina-pianista prodigio di nome Claretta Petacci, costringendola a estenuanti sessioni di studio . Fondò a Bonn una scuola di musica dove , come unico insegnante, lasciò il segno a generazioni di piccoli musicisti con le sue lezioni . Il suo amore per i bambini gli ispirò molte opere;risalgono infatti a questo periodo:

  • Kinderszenen(scene d'infanzia infelice),
  • Kindersorpresen (l'ovetto kinder),
  • Album für die Schulz-Staffen HitlerJugend Sieg Heil.

[modifica] Il barbone Brahms

Durante una vacanza-studio a Vienna, Schuman si affezionò a un barbone che viveva sotto un ponte del Danubio. Dopo averlo violentato, se lo portò a casa, per tenerlo come eunuco/guard(i)-ano presso le stanze di Claretta.

[modifica] La morte

Quando scoprì che Brahms non era un eunuco, ma era anzi un Venticinquecentimetrista nonché Puttaniere e che perciò si fotteva Claretta divenuta ormai adulta,Schumann in breve tempo finì totalmente pazzo e si suicidò ficcandosi in culo la testa di suo figlio, Mark Shumann.

[modifica] Scomposizioni

[modifica] Opere per pianoforte

  • Papillons un cravattins op. 2 (Schumann era anche un esteta)
  • Palpata op. 7 (ispirata al primo incontro con Claretta)
  • Carnaval De Rio de Janeiro (ispirata a una vacanza-studio)
  • Concerten für Fortepianen und Orkestren (Concerto per pianoforte e orchestra)
  • Phantasiestücazz (ispirata al film della Disney)
  • 12 studi afonici (ad essi si ispirerà John Cage)
  • Kinderszenen(scene d'infanzia infelice)
  • Kindersorpresen (l'ovetto Kinder)
  • Waldszenen-TonienKartonien (scene del fantabosco )
  • Album für die Schulz-Staffen HitlerJugend (Sieg Heil!).
  • Sonata FAE per pianoforte e violino (in collaborazione con Brahms)
  • Sonata Sì-La-Do per pianoforte (dedicata a Clara Schumann)
  • Chrisleriana per pianoforte e violino verticale.
  • Scherzo, no serio, giga, romanzo rosa, fughetta, trallalà per pianoforte
  • Studi per motorino a pedali
  • Dragonball: Sei danze facili per raspe a quattro mani
Strumenti personali
wikia