Rigor mortis

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Mario Monti in bianco e nero.png

Un fulgido esempio di rigor mortis.

Quote rosso1.png È il rigor mortis o sei solo contento di vedermi? Quote rosso2.png

~ Tipica frase d'approccio tra morti
Moglie : Quote rosso1.png Caro, ti sento un po' rigido. Quote rosso2.png
Marito : Quote rosso1.png Non ti preoccupare, cara: passerà con la decomposizione. Quote rosso2.png


Il rigor mortis è lo stato di rigidità muscolare non dovuto a sovraesposizione alla pornografia videoludica; se si verifica in seguito a questa può portare però a erezioni di durata da Guinness dei primati.

Di tale incurabile patologia soffrono spesso gli esseri viventi in quella fase della vita che va genericamente sotto il nome di morte. Restano celeberrimi però solo i casi di rigor mortis in soggetti ancora apparentemente vivi; è stato il caso di Giulio Andreotti e della faccia di Clint Eastwood. Grazie all'analisi etimo-grammaticale, recentemente si è compreso che il rigor mortis è uno dei segni principali della morte e non ha niente a che vedere con le rimesse laterali; di conseguenza, per accertarsi dell'effettiva morte del morto, si è smesso di azzannare gli alluci dei cadaveri e si è dato il via alla fruttifera tradizione delle pompe funebri.

Da questa caratteristica rigidezza trae origine la locuzione "morto stecchito".

[modifica] Spiegazioni del fenomeno

Logo di Wikipedia sballonzolante.gif
Per quelli che non hanno il senso dell'umorismo, su Wikipedia è presente un articolo in proposito. Rigor mortis

Per lunghi secoli la causa della rigidità post mortem è stata avvolta nel mistero; solo con l'avvento della televisione e delle serie poliziesche esso è stato definitivamente svelato, portando a una conoscenza tale del fenomeno che chiunque, andando dal pescivendolo, è in grado di stabilire ora e causa del decesso del merluzzo nel bancone.

  • processo chimico-fisico: essendo morto, il cadavere non sintetizza più adeguatamente il fosforo, elemento fondamentale per la produzione di fiammiferi e fumogeni, ma anche per poter eseguire i classici gesti dell'ombrello e del "Ti sei cagato sotto, eh?". La malfunzione dona al corpo quell'adorabile e inconfondibile aura da stoccafisso, ma dato che nulla si crea e nulla si distrugge[citazione necessaria], lo stesso fosforo viene riutilizzato per riempire i tubi dei dentifrici. Il che spiega perché, nonostante ci si lavi frequentemente i denti, l'alito mantiene spesso un inconfondibile sentore di oltretomba.
  • processo psicologico: la paura, condivisibile, di esser destinati a rimanere vestiti per l'Eternità come nel giorno della Prima Comunione, spinge inconsciamente il corpo a irrigidirsi, complicando all'inverosimile il disgraziato gesto della vestizione delle spoglie. Ne derivano malleoli fracassati, anche lussate e cravatte che fanno pendant con le relative ecchimosi.

[modifica] Cronologia della rigidità cadaverica

Ragazzo con erezione di fronte a due ragazze.jpg

Un esempio di rigor mortis genitale. Una prece.

Come tutte le cose scientifiche, anche il rigor mortis si suddivide in tre tempi, supplementari esclusi:

  • Prima fase: il cadavere muore, gli cade il telecomando e passano tre o quattro ore prima che qualcuno capisca che il morto non sta dormendo. In questa fase la presenza di un Arbre Magique nella stanza può dissimulare i primi segni della morte.
  • Seconda fase: tra le sette e le dodici ore successive vengono convocati i familiari fino al terzo grado, ascendente e discendente, e gli amici, compresi quelli immaginari. Si decide di che colore deve essere la cravatta del "Ei fu" e si inizia a cercare il testamento. Questa fase è particolarmente delicata: il morto può erroneamente essere scambiato per un soprammobile ed essere eletto Presidente della Repubblica Italiana.
  • Terza fase: entro i due, tre giorni seguenti il morto ritorna allo stato precedente alla morte e, in alcuni casi, la differenza è tale da non essere rilevabile nemmeno con l'ausilio della tecnologia medica. Il morto è pronto per essere seppellito prima dell'arrivo della polizia.

Si ricorda ai lettori che, per conservare adeguatamente il caro estinto, soprattutto nei periodi estivi, lo stesso può essere riposto in frigo nel cestello delle verdure. Ma la traslazione va effettuata rigorosamente entro l'inizio della seconda fase, pena la necessità di giustificarsi con i curiosi dicendo:

Wikiquote.png
«Stavamo giocando a Twister...»

[modifica] Altre cose che ti capiteranno quando giungerà l'ora fatidica

  • Pallor mortis: impallidimento generale dell'individuo, molto difficile da riconoscere nei negri e in Carlo Conti; essendo dovuto alla forza di gravità, può essere evitato lanciando il cadavere nello spazio.
  • Algor mortis: abbassamento della temperatura corporea; per opposizione desumiamo che possa essere evitato con l'uso di supposte per via orale.
  • Livor mortis: decolorazione del corpo; la prossima volta, leggete le istruzioni di lavaggio.
  • Decomposizione: scomposizione del corpo nelle forme basilari della materia, quali atomi e personaggi di Geordie Shore.
  • Scheletrizzazione: esposizione delle ossa. Se butta bene tra cinquecento anni ti ritrovi in un museo, dai...

[modifica] Curiosità morbose

Icona scopa.png
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Però è meglio se certe curiosità te le tieni pe' ttìa... o forse vuoi veder crescere le margherite dalla parte delle radici?

[modifica] Pagine correlate

Strumenti personali
wikia