Resident Evil: Code Veronica

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Zombi.jpg
ATTENZIONE!!!

Se state giocando a Resident Evil e vi è venuta fame, probabilmente siete stati infettati dal Virus-T.

L'unico vaccino plausibile è della buona carne umana.
Quote rosso1.png Ma questa non mi sembra la Florida... Quote rosso2.png

~ Steve che si accorge di trovarsi nell'Antartico soltanto dopo circa ventiquattro ore di volo
Quote rosso1.png Ahahahahhaahahahhahaha!!! Quote rosso2.png

~ Tipica entrata di scena di Alfred e Alexia
Quote rosso1.png Alexia, tu hai il campione di virus che cerco. Dammelo o me lo prenderò con la forza! Quote rosso2.png

~ Wesker poco prima di darsela a gambe dopo aver fatto incazzare Alexia

Resident Evil: Code Veronica è il primo spin off decente della saga; rilasciato dalla Capcom nel 2001.

[modifica] Trama

Tyrant Resident Evil.jpg

Il fortissimo e cazzutissimo tyrant del gioco: Aldo Baglio. Per batterlo basteranno due calci ben piazzati nel suo punto debole

Il gioco è stato piazzato cronologicamente poco dopo il bombardamento nucleare di Raccoon City, e vede come protagonista (di nuovo) Claire Redfield, la sorellina di Chris che, in seguito a una gita turistica a Parigi, viene intercettata dalla Umbrella, catturata e internata nell'Isola Roccaforte, situata non si sa dove, allo scopo di essere torturata e poi liquidata.

La scena principale mostra Claire che con capriole, piroette e altre minchiate ai limiti dell' impossibile, riesce, da sola e armata soltanto di una fetecchiosa Beretta 9mm, a far saltare in aria un intero plotone equipaggiato come i poliziotti al G8 di Genova, per poi essere fregata dal più insignificante della combricola, che la rinchiude in una cella. Poco dopo questo (con uno squarcio al torace degno del culo del Titanic dopo la collisione con l'iceberg, ma ancora in grado di muoversi) la libera e lei fugge tutta contenta... ma la vera inculatura è proprio fuori dalla prigione.

Si imbatte nei soliti zombie che per oscuri motivi si trovano anche sull'Isola; ma non si preoccupa troppo poiché ha passato il test di sopravvivenza con ottimi risultati. Poco dopo incontra Steve Burnside, che le scarica addosso secchiate di proiettili con un Machine Gun convinto che questa, sebbene in grado di camminare perfettamente e armata, sia uno zombie.

L'equivoco viene chiarito solo dopo che Claire gli spara a sua volta, e i due si mettono in società per uscire dall'Isola. Sfortunatamente per loro, Alfred Ashford, il proprietario dell' Isola Roccaforte gaio fino al midollo, non è d'accordo con i giovanotti e cerca di farli secchi con ogni stratagemma... invano, perché i due riescono dopo oltre duecentomila enigmi da risolvere a fuggire a bordo di un jet, che ancora sfortunatamente per loro, è teleguidato da Alfred, che li spedisce dritti nell'Antartico.

I due si accorgono sei ore dopo di essere in Antartide; e Steve non riesce nemmeno a pomiciarsi Claire mentre dorme. Inoltre fanno la conoscenza con il Nosferatu, che cerca di fare dei due pranzo e cena, ma senza successo (del resto si tratta del babbo di Alfred) e infine, si confrontano con Alfred stesso, che incassa qualche proiettile e in seguito cade in un burrone profondo quanto il cratere del Vesuvio, ma riesce nonostante tutto a trascinarsi sulle sue gambe fino a un laboratorio, dove risveglia la sua gemella mutante Alexia, rimasta imbarattolata come tonno sott'olio per ben quindici anni, per poi schiattare felice ai suoi piedi.

Cani da slitta al Polo.jpg

Claire... ma dove cazzo siamo?

Nel frattempo, Chris, raggiunge l'Isola Roccaforte per dar man forte alla sorellina, ma ci trova solo quel buono a nulla di Albert Wesker, che cerca di farsi bello sfoggiando il suo intervento di biogenetica. Chris lo manda a cagare e raggiunge Claire nell' Antartico, dova la trova incollata su un muro con lo sputo di un ragno mutante. La ricongiunzione dei due fratelli dura tempo venti secondi prima che a rompere i coglioni ci si mettano Wesker e Alexia, che si autocombustiona e si trasforma in un mostro grigio con il sangue al Napalm. Nel frattempo Claire ritrova Steve, che in seguito a un iniezione di strani steroidi che gli ha fatto Alexia, si trasforma in qualcosa di simile a Hulk, che ancora amareggiato per non essere riuscito a pomiciarsela sul jet, si avventa su di Claire per violentarla a morte. Ciononostante, Steve riprende coscienza e si astiene dal trapanarsela, le confessa il suo amore e schiatta pure lui.

Nel epilogo della vicenda, la base come al solito sta per autodistruggersi e i due fratelli si danno da fare per salvarsi la pellaccia. Incontrano ancora una volta Alexia, che si trasforma ancora due volte per poi schiattare grazie a un bazooka a impulsi creato non si sa per quale motivo, ma che si mostra incredibilmente efficace contro la Barbie mutante. Si imbattono ancora in Wesker, che se la dà a gambe dopo l'ennesima figura di merda, e fuggono infine a bordo di un caccia aereo portatile.


Stop hand.png
Attenzione, questo articolo rivelava in parte o del tutto la trama di Resident Evil: Code Veronica. Certo, forse dovevamo avvisarti prima... ma non ci andava. Se hai lamentele in proposito sei pregato di andare nella nostra sezione lamentele.

[modifica] Personaggi

Claire Redfield

La centaura scapestrata si ritrova ancora una volta alle prese con la Umbrella, gli zombie, i cani zombie, le bestie sintetiche e come se non bastasse, con dei perfidi gemelli nati in provetta.

Chris Redfield

Dopo qualche mese di assenza Chris ritorna in scena per salvare la sorellina più agguerrito che mai e armato fino ai... ah già, si è perso tutto l'equipaggiamento come un pirla.

Steve Burnside

Un ragazzo recluso nell'Isola Roccaforte insieme al babbo zombie, perché sapevano troppo. Si unisce a Claire per fuggire insieme a lei, ma si rende utile come un cactus nelle chiappe per gran parte del gioco.

Alfred Ashford

Il proprietario dell'Isola Roccaforte, nonchè il presidnte della Umbrella. È una checca sbarellata persa che gioca a tiro al piattello con i due protagonisti per gran parte del gioco. Nel suo tempo libero sodomizza a morte i reclusi della prigione o si spaccia per sua sorella Alexia.

Alexia Ashford

La gemella mutante di Alfred. Dedita fin da bambina allo studio dei teoremi piuttosto che a giocare con le bambole, dopo aver conseguito la laurea (a undici anni) usa suo padre come cavia umana per testare una tossina sintetica da lei creata, ma l'esperiento non ha successo e decide di fare lei stessa la cavia, si fa ibernare per quindici anni e ne esce fuori con della mucillagine attaccata a l corpo e il sangue combustibile.

Albert Wesker

Il fatto che ora sia diventato trans (genico) pure lui non cambia molto il suo ruolo nella storia. È sempre utile quanto una forchetta nel brodo.

Rodrigo Juan Raval

Uno di quei personaggi che si dimenticano subito dieci minuti dopo averli incontrati. Fa il secondino nelle prigioni dell' Isola Roccaforte, un lavoro tranquillo, pensava lui, ma si ritrova con una voragine sul petto e finisce in bocca a un verme gigante.

Nosferatu

No, non si tratta del vampiro dell'omonimo film. È l'ennesima bestia sintetica che si aggira per lo stabilimento nell'Antartico con le braccia legate e del nastro isolante sulla bocca, ma in realtà si tratta soltanto di Alexader Ashford, il babbo dei perfidi gemelli, rimasto vittima di una mutazione genetica dopo che Alexia lo ha usato come cavia mentre giocava al Piccolo Chimico.

[modifica] Curisità e quesiti filosofici

  • Ma come è possibile che Alfred riesca a travestirsi da sua sorella e poi ricambiarsi in soli nove secondi?
  • Se Nosferatu ha la bocca tappata, com'è che le sue grida riecheggiano per chilometri di distanza?
  • Ma come ha fatto Alexia a procurarsi lo stesso abito che indossava suo fratello nell'Isola Roccaforte?
  • E soprattutto, quand'è che ha avuto il tempo di andare in camera sua, vestirsi e poi ritornare nella sua camera criogenica e cullare il cadavere di Alfred ?
  • Che senso ha fare un video messaggio solo per ridere come una iena ritardata ?
  • Se il gioco è ambientato nel 1998, come mai sia Alfred che Alexia sono vestiti come se fossero venuti dall'Ottocento ?
  • Se i gemelli sono nati e cresciuti senza mai muoversi dall'isola, come ha fatto Alexia a laurearsi visto che nell'Isola Roccaforte non ci sono università ? Raccomandazione via email ?
  • In questo gioco nell'Antartico si può stare tranquillamente in abbigliamento estivo con - 40° all' ombra.
  • Se L'Isola Roccaforte è una sorta di carcere di massima sicurezza con laboratorio segreto annesso e quindi, teoricamente inespugnabile per gli attacchi esterni, com'è che Wesker, una milizia di quattro gatti e un paio di hunter idrofobi riescono a mettere in subuglio l'isola in quattro e quattrotto ?
  • Nevica nell'Antartico, quando persino le amebe sanno che nel circolo polare Antartico non nevica mai.
  • Una donna-pianta incendiaria può trasformarsi in una donna-formica, e poi in una donna-libellula.

[modifica] Voci correlate

Resident Evil logo.png
Strumenti personali
Altre lingue
wikia