Regola 34

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Gif sexy.gif
Non adatto al lavoro
Freesex.gif
Neon con sagoma femminile.gif
L'articolo che stai per guardare potrebbe non essere considerato sicuro sul posto di lavoro!
Se il tuo capo o i tuoi colleghi ti vedranno mentre consulti questa pagina, sapranno che tu sei uno sporco zozzone.
Se non ti frega nulla, continua pure a leggere, ma ricorda che per me sarai sempre uno zozzone.
La regola 34.
Quote rosso1.png Regola 34: se esiste, ha della pornografia. Quote rosso2.png

~ La 34° regola di internet, così come descritta dal codice delle leggi di Hammurabi

La Rule 34 (in italiano Regola 34) è la 34° regola di internet, nonché la più famosa, del codice delle leggi di Hammurabi scritto agli inizi dell'esistenza della rete. Secondo essa, "esiste pornografia su tutto, senza eccezioni"[1], per cui qualsiasi cosa esistente (su qualsiasi piano fisico e non) Internet ha del materiale pornografico. E nel raro caso non ci sia, presto verrà creato. Così venne descritto all'alba dei tempi, così è e così sempre sarà. Che Iddio [2] ci perdoni.

[modifica] La Rule 34

La Regola 34 ha il controllo di gran parte di internet. Quest'ultima è composta al 99% da pornografia (e dall'1% da siti che incitano alla pornografia) per cui la Regola 34 è stata scritta su misura per la rete: per ogni cosa esiste della pornografia. Non importa se sia una persona, animale, cosa, luogo, personaggio di fantasia o una pozzanghera: troverai della pornografia su quella roba.

Così, quando le regole di internet vennero scritte nel lontano 19XX, sembrò giusto ad Hammurabi di includere che la pornografia fosse a portata di tutti e più aperta possibile. All'inizio doveva infatti chiamarsi semplicemente "pornet", ed occuparsi solo di questo. Poi, ad alcuni dementi venne in mente di usarlo come mezzo per la rapida condivisione mondiale di notizie e file che non fossero erotici.
Papocchio si accoppia con Wikipedia.png

Regola 34. Senza eccezioni.

Pazzi.

[modifica] La verità

La Rule 34 controlla costantemente la rete, filtrando ogni cosa esistente e creandone pornografia. L'idea che ci siano delle persone che creano la pornografia di ogni cosa è ovviamente sciocca: la rete stessa è una macchina progettata solo per la creazione di materiale pornografico. Da qualche parte in America[3] si trova un megacomputer (probabilmente sviluppato con i giapponesi, perché producono oltre il 70% della pornografia mondiale) che si occupa 24 ore su 24 di creare fumetti, immagini, video ed altro pornografici su ogni cosa esistente. Questo può sembrare un male ai tanti perbenisti in giro per il Mondo, ma la verità è che grazie alla Regola 34 si sono scoperte molte verità, come ad esempio:

  • La regola 34 dice che esiste pornografia di ogni cosa esistente > esiste molta pornografia su Dio > Dio esiste.

Scioccante vero? Grazie, pornografia smisurata!

[modifica] Prove della Rule 34

[modifica] Link esterni

[modifica] Note

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ La versione completa è "if you can think of it, someone has already made a porn of it… no exceptions." (se puoi pensarci, qualcuno ne ha già fatto della pornografia... senza eccezioni."
  2. ^ del quale potete trovare foto in reggiseno su www.Diotiamaenonsaiquanto.com
  3. ^ Perché se questa storia fosse un film sarebbe sicuramente ambientata in America
Simbolo hentai.png
IL MONDO DEGLI HENTAI
Simbolo hentai.png
Strumenti personali
wikia