Rastafarianesimo

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia verde di marijuana d'invidia

Bob marley.jpg
Pace fratello!
Questo articolo è altamente rasta.
Leggere avanti potrebbe causare la crescita spropositata di capelli e la morte precoce per cancro ai polmoni.
Gesu bong.jpg

Gesù reincarnato spiega i dettami del nuovo credo.

Logo di Wikipedia sballonzolante.gif
Per quelli che non hanno il senso dell'umorismo, su Wikipedia è presente un articolo in proposito. Rastafarianesimo
Quote rosso1.png Il figlio di Dio verrà a voi, ma sarà umile e non vorrà essere adorato o venerato. Quote rosso2.png

~ Gesù ai suoi discepoli
Quote rosso1.png Sono il vostro imperatore e la reincarnazione di Gesù! Prostratevi ed imploratemi, miserabili! Quote rosso2.png

~ Il re Etiope Hailè al suo popolo.
Quote rosso1.png La mia religione porta la felicità Quote rosso2.png

~ Bob Marley mentre fuma un narghilè, tanto per cambiare.

Il rastafarianesimo è una religione inventata ma vera, teorizzata dal Re d'Etiopia Hailè Selassiè Ras Barbie-Safari. Il Re, nella sua concezione di modestia cristiana, ma vagamente influenzato da teorie più moderne si arrogò alcuni semplici appellativi: Re dei Re, Eletto di Dio, Luce del Mondo, Leone Conquistatore della tribù di Giuda, discendente diretto di Salomone e della Regina di Saba, supereroe ad honorem, er mejo di Superman e Batman[1].

Costrinse, con massiccio uso di artiglierie e armi chimiche fu spontaneamente riconosciuto dal popolo come la reincarnazione di Gesù Cristo. L'adesione alla nuova religione era assolutamente facoltativa e fu accettata con entusiasmo[ma anche no].

Asino rasta.jpg

Il movimento rasta fece proseliti anche tra gli animali.

Il buon vecchio Hailè Haimè aveva posto due regole per poter accedere alla sua religione:

  • essere Negro
  • essere Etiope

Naturalmente questo escludeva di fatto i 59/5 della popolazione mondiale, che invece il Re desiderava catechizzare. Decise allora di rimuovere le due suddette regoline, e cercò di espandere la sua influenza con aerei, carri armati, bombe al plutonio ed uno sciame di cloni di Mike Tyson, mais inexplicablement[2] non ebbe molto successo. Il rastafarianesimo restava confinato in Etiopia, appannaggio di pochi milioni di persone che erano sotto il suo divino potere.

Quando il re Hailè morì, la dottrina fu adottata da uno sconosciuto cantante giamaicano. Grazie ad un mix di vodka, aspirine e Lysoform al bergamotto (da consumarsi prima di ogni concerto), costui rese il movimento rasta famosissimo in tutto il mondo ed è tuttora molto popolare presso tossici, sfattoni e finti intellettualoidi di sinistra.

[modifica] I Dreadlocks

Billy Ballo.gif

Anche Billy Ballo è un Rasta! Eccolo durante una tipica cerimonia liturgica.

"Dreadlock" sarebbe il vero nome delle treccine giamaicane, ma l'ho scritto in Inglisch perché è più Féscion.

Il beneamato re Selassiè, su consiglio della Pimpa, stabilì che lasciarsi crescere i capelli fino a 15 metri e intrecciarli in tante treccine conferisse la forza di un autocarro de Gli Eroi del Ghiaccio. Naturalmente propose alla popolazione di imitare spontaneamente[citazione necessaria] il suo look, pena la bollitura in un pentolone di piscio di cammello. Unica condizione: i capelli non andavano MAI PIÙ lavati.

A causa di quest'ultima normativa i dreadlocks, tempo un paio di settimane, acquisivano la consistenza del granito-titanio[3], e l'odore di una discarica a cielo aperto.

Inoltre, tra i capelli si sviluppava un piccolo, variegatissimo ecosistema: coleotteri, ragni, millepiedi, Renzo Bossi. Per questo il Re venne soprannominato Ras Tafano (abbreviato: RASTA).

Questa usanza folkloristica causò il fallimento di tutti i barbieri della zona. I dreadlocks, infatti, tendono ad essere più duri del ferro meteoritico e non si possono tagliare/spuntare con nessun attrezzo, neppure con le forbici dalla punta arrotondata. Gli unici utensili efficaci sono i rasoi Gillette serie Cybernetic e la spada di Goemon[4]; a causa dell'alto costo di questi ultimi, tuttavia, i barbieri decisero di chiudere baracca e si dedicarono alla prostituzione.

[modifica] La musica rasta

Exquisite-kfind.png Non ti basta? C'è anche ReggaeNon ti basta? Ci sono anche {{{2}}}

Il BVBM[5] era un impiegato dell'Inps giamaicano. Viveva in una baracca di lamiera fatta coi fusti di materiale radioattivo dell'ex URSS e, come sappiamo, conduceva uno stile di vita salubre ed equilibrato. Dopo un'overdose di funghetti iniziò a parlare con una palma da dattero e, trovandola una sagace interlocutrice decise di diventare un rasta.

Un bel giorno Bobby trovò una chitarra tra i rifiuti tossici, ma pensò che fosse una specie di bongo per la bamba. Dopo averla usata per fumarsi un ettaro di piante di coca (non chiedetemi come ha fatto) tentò anche di strimpellarla, ma solo nei momenti in cui il suo sangue raggiungeva una quota 5% sangue - 89% bio-tossine alcaloidiche - 6% catrame & nicotina.

È diventato uno dei musicisti più importanti del pianeta e di tutte le epoche, alla faccia dei perfettini/fighetti che studiano 10 anni al conservatorio, tiè!

Il suo pubblico, che per motivi religiosi era dedito a sniffare 75 Kg di Catrame (pro capite) al dì, non solo sembrò gradire le sue canzoni, ma andò addirittura in estasi religiosa durante gli ascolti; i suoi fan si prodigarono per diffondere il messaggio rasta in tutto il mondo. Il messaggio si diffuse bene, quasi quanto il consumo di droga.

[modifica] Voci strafatte

[modifica] Note

  1. ^ Questi appellativi, compreso Batman, se li è dati davvero!
  2. ^ Dal Francese: "Ma inspiegabilmente..."
  3. ^ Materiale molto resistente, principalmente estratto in Andokazzostan
  4. ^ Il samurai di Lupin III.
  5. ^ Acronimo di Buon Vecchio Bob Marley.

[modifica] Collegamenti esterni


Strumenti personali
wikia