Ragazza che parla con l'autista dell'autobus

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Porta scorrevole brufolo.jpg

Il solo modo per tenerle fuori.

Quote rosso1.png È SEVERAMENTE VIETATO PARLARE AL CONDUCENTE, in particolare se sei una cozza Quote rosso2.png

~ Avviso personalizzato su di un autobus urbano

La ragazza che parla con l'autista dell'autobus è una delle specie di invertebrati più molli da urtare quando tentate di salire su un autobus e una delle amebe più loquaci e noiose che siete obbligati a stare a sentire la mattina presto o nel tardo pomeriggio, quando siete particolarmente inclini alla violenza gratuita.

[modifica] Tipi

Si può distinguere in alcuni tipi, classificabili secondo l'ordine di irritazione prodotta.

  • L'imbranata. È generalmente bruttina e sovrappeso, quindi una delle più difficili da spostare, ma si può chiudere un occhio perché sembra davvero impedita, almeno a sentirla chiedere spiegazioni all'autista.
Quote rosso1.png Scusi, è questo il pullman che devo prendere per tornare a casa? Quote rosso2.png

Brutta.jpg

Questa ragazza potrebbe essere sia imbranata che appiccicosa.

  • L'appiccicosa. Questa ragazza di solito viaggia sola, non è proprio una bellezza ma ritiene comunque che a un autista che lavora tutto il giorno faccia piacere avere un esemplare femminile qualunque accanto, attanagliato con gambe e braccia al sostegno verticale. Passa il tempo a guardare la strada davanti e a voltarsi verso quelli seduti per vedere se la stanno guardando e sentendo, spiccicando di tanto in tanto cose del tipo:
Quote rosso1.png Però, che caldo oggi Quote rosso2.png

~ l'autista emette un rantolo gutturale
Quote rosso1.png Ieri non faceva così caldo Quote rosso2.png

~ girandosi a guardare quelli seduti
Vomitation.jpg

L'effetto di un viaggio in autobus con una logorroica.

  • La logorroica. Questa invece potrebbe anche avere delle amiche al seguito ed essere meno spiacevole, ma appena messo piede sul mezzo smolla le amiche per incominciare a tormentare il primo maschio che potrebbe stare ad ascoltarla: l'autista. Appena l'autobus parte, la scena diventa tutta sua.
Quote rosso1.png Ciaaao, come va oggi? Quote rosso2.png

Quote rosso1.png Mah, ho... Quote rosso2.png

Quote rosso1.png Sono appena andata a fare shopping. Non ti dico cos'ho comprato. Ho la borsa piena di roba carinissima. Vuoi vederla? Comunque era pieno di ragazzine, da Zara. Poi non è che abbiano tutta questa bella roba. Hanno roba un po' da truzzi. Hai presente come vanno in giro 'sti sfigati? Non so, a me sembrano davvero ridicoli. Però hanno delle belle magliette, ne ho prese tre, anche se la commessa era una stronza e non mi è andata a prendere tutte quelle che c'erano in magazzino. Comunque, ti dicevo, hai presente...? Quote rosso2.png

Quote rosso1.png Hai rotto i coglioni! Quote rosso2.png

Donna che vi guarda.jpg

Questa è la faccia che fa la logorroica universitaria se non state ad ascoltare le sue paranoie.

  • La logorroica universitaria. Solitamente questo tipo di ragazza non è accompagnata perché tutte le sue amiche la smollano appena uscite dall'università e i suoi amici sono rimasti al paesino. Quindi non ha nessuno con cui parlare e appena salita sull'autobus deve sfogarsi immediatamente con qualcuno. Non è tutto questo ben di Dio, in compenso pare l'unica al mondo a studiare una qualsiasi lingua russo-cinese. Si siede sul sedile più vicino al conducente, o direttamente sul bracciolo del suo.
Quote rosso1.png Sono esausta Quote rosso2.png

Quote rosso1.png Come mai? Quote rosso2.png

~ azzardatissima domanda dell'autista
Quote rosso1.png Stamattina avevo un esonero di uzbeko, non sai quanti eravamo. Quando sono arrivata c'era già la fila davanti al docente e non sono nemmeno riuscita a portargli un caffè. Che poi mi aveva detto che non me lo avrebbe fatto fare, perché se gli consegnavo la relazione con le traduzioni dal kazako sarei potuta andare direttamente all'orale. Oh, mi ha incrociata l'altro ieri per le scale e mi ha chiesto di andare nel suo ufficio perché doveva parlarmi dell'appello di turkmeno, e mi ha detto... Quote rosso2.png

Quote rosso1.png Devi scendere Quote rosso2.png

Quote rosso1.png No, mi ha detto... Quote rosso2.png

Quote rosso1.png Devi scendere, siamo al capolinea Quote rosso2.png

Ragazza con maglietta con logo Safari.jpg

La sveglia rappresenta da sola l'80 % delle cause di incidenti con mezzi pubblici, che si trovi accanto all'autista o per strada.

Quote rosso1.png Fa proprio un freddo della madonna stasera, eh? Ah ah ah! Quote rosso2.png

~ risata sguaiata
Quote rosso1.png Beh, non sei molto vestita Quote rosso2.png

~ arrischia lui vedendo che sembra una tipa abbordabile
Quote rosso1.png Lo sai che mi attizzano una cifra gli autisti? Quote rosso2.png

~ la mano finisce sui suoi pantaloni, lui passa col rosso
Quote rosso1.png Te lo faresti un giro su queste? Ah ah ah! Quote rosso2.png

~ altra risata sguaiata, lui mette sotto un bambino
Quote rosso1.png E su questo? Senti qui che sodo Quote rosso2.png

~ lui tocca, e infila contromano un senso unico
Quote rosso1.png Vergogna! Sporcaccioni! Quote rosso2.png

~ si sente dire da un pensionato che si tiene alla maniglia
Quote rosso1.png Vergogna, anche sul pullman adesso! Quote rosso2.png

~ gli fa eco una signora impellicciata che tiene stretta la borsetta
Quote rosso1.png Ah ah ah ah! Quote rosso2.png

~ ancora una risata sguaiata della tipa, che scuote il push up e i capelli biondo platino in faccia all'autista, che tampona infine una volante della polizia
Ragazze bionde.jpg

Bellocce bionde in attesa del loro turno dall'autista.

  • La belloccia. Questo tipo di ragazza che parla con l'autista dell'autobus è senza dubbio il preferito dagli autisti di autobus, che lo ostentano ai loro colleghi sbracciandosi, suonando il clacson e facendo i fari, facendo qualsiasi cosa pur di essere sicuri che, incrociandoli per strada, li vedano parlare con tanto pezzo di ragazza, e poi vantarsene al circolo dei tranvieri. Lei è bella, molto stilosa, un corpo da ragazza immagine, e deve parlare con l'autista perché non esiste che ci sia un solo posto in tutta la città dove non sia al centro dell'attenzione, fosse anche il 5 sbarrato vuoto. In casi simili è l'autista difatti che inizia a parlare; lei si limita a fermarsi accanto a lui in attesa che le dica qualcosa, perché sa che le dirà qualcosa, fosse anche una cagata assurda tipo "Lo sai che prima pilotavo una macchina di formula 1?"
Quote rosso1.png Come mai hai preso questo autobus? Quote rosso2.png

~ fa lui, sorridendo fashion
Quote rosso1.png È difficile guidarlo? Quote rosso2.png

~ fa lei sorridendo sensuale, ignorando la vaccata dicendone un'altra ancora peggiore
Quote rosso1.png No, figurati... prima guidavo macchine di formula 1 Quote rosso2.png

Quote rosso1.png Mi sarebbe sempre piaciuto guidarne uno Quote rosso2.png

Quote rosso1.png Se vuoi ti insegno Quote rosso2.png

Quote rosso1.png Ma daai, davvero? Mi puoi insegnare a guidarlo? Quote rosso2.png

Quote rosso1.png Certo, cosa ci vuole. Devi essere bravissima Quote rosso2.png

Ragazza misteriosa.JPG

È scesa, finalmente.

Quote rosso1.png Ah sì? Ma daai. E da cosa si capisce? Quote rosso2.png

Quote rosso1.png Dalle tet... dalle mani. Hai due mani stupende Quote rosso2.png

Quote rosso1.png Dici che sarei capace a manovrare questo coso enorme? Quote rosso2.png

Quote rosso1.png Io dico di sì. Se mi dai il numero di telefono stasera ti chiamo e te lo faccio provare Quote rosso2.png

Quote rosso1.png Ma... a che fermata siamo? Quote rosso2.png

~ dice improvvisamente lei guardando allarmata di fuori
Quote rosso1.png Siamo a... Quote rosso2.png

Quote rosso1.png È la mia. Devo scendere! Quote rosso2.png

Quote rosso1.png Ma se siamo sul cavalcavia! Quote rosso2.png

Quote rosso1.png Non mi interessa. È la mia. Vuoi aprire o no, brutto stronzo! Quote rosso2.png

Incidente tram autobus.jpg

Ecco cosa succede a provarci con l'autista.

  • La vittima. L'ultimo tipo è una ragazza che purtroppo, per poter parlare con l'autista, non ha né l'aspetto della belloccia né l'atteggiamento della sveglia, non studia all'università, non è di molte parole ed è pure un poco timida. Ma ci prova lo stesso.
Quote rosso1.png Scusa... Quote rosso2.png

Quote rosso1.png Vatti a sedere e non mi rompere le palle! Quote rosso2.png

[modifica] Link

Strumenti personali
wikia