Quando ti trovi uno davanti che non ti fa passare

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Wikipedia nera.png
GIOITE!
Dopo aver letto questo articolo anche noi potremo dire:
"Nonciclopedia ha questo articolo e Wikipedia no, pappappero!"
Alla facciaccia tua, Wikipedia!

Quando ti trovi uno davanti che non ti fa passare è uno dei misteri irrisolti e irrisolubili che l'umanità abbia mai concepito.

[modifica] Descrizione qualitativa

Questo fenomeno si manifesta nella comune realtà quotidiana in corrispondenza di strettoie che consentono solo il passaggio in fila indiana, quali cengie, passi montani e l'ultimo ponte di Moria. Coinvolge due individui: ciascuno di essi, all'atto della traversata dell'insidioso pertugio, osserva la seguente situazione

  1. un minchione si para improvvisamente davanti; nei casi più sfortunati si tratta di un ebete con in mano un bicchiere di caffè bollente
  2. nel tentativo di bypassare agilmente il losco individuo, il soggetto si sposta di lato
  3. per qualche ignoto motivo, il mona esegue una manovra perfettamente speculare
  4. goto passo 2

si osservi che questo ciclo non ha termine. Si tratta cioè di un loop infinito, come quando ti si impalla Winzozz tanto per intendersi.

[modifica] Storia

I più grandi matematici, fisici e i Ricercatori Infasil hanno tentato invano di risolvere questo problema; nel Ventordici d.C. un giovane barbiere, Bertrand Russell (che aveva appena scoperto di non esistere), credette di aver trovato una soluzione grazie alla Meccanica quantistica ma fu smentito dopo circa venti minuti da un tizio che passava di lì per caso. Successivamente, il brillante filologo Heinrich von Frummell propose un modello che in una situazione del genere prevedeva il collasso spazio-temporale dell'universo in un enorme buco nero, con conseguente emissione di raggi Alfa Beta Gamma Delta Epsilon Zeta Eta Theta Iota Kappa, neutrini, positroni, poponi e spaghetti all'amatriciana, senza che nessuno se ne accorgesse; la pubblicazione venne però censurata dall'Imperatore Palpatine, che la riteneva in contrasto con le teorie creazioniste, e non giunse mai a noi.

[modifica] La soluzione

Qualcuno ha trovato la soluzione di questo paradosso, ma a nessuno importa.

[modifica] Consigli pratici

Nel caso tu ti venga a trovare in una simile situazione, niente panico. L'importante è che tu ti renda conto che chi ti sta davanti è un demente il cui unico scopo è farti perdere del tempo. Adotta uno o più dei seguenti accorgimenti

  1. non rimanere mai immobile, altrimenti l'altro farà altrettanto; tenta di sviare l'avversario muovendoti rapidamente da una parte all'altra, nella speranza che l'altro imitandoti si rovesci addosso il caffè bollente e si ustioni (ovviamente se lo versa addosso a te, cosa peraltro molto probabile, sono cazzi tuoi)
  2. a un certo punto noterai che l'altro si mette a ridere: ti sta chiaramente prendendo per il culo. Prendila come giustificazione e massacralo
  3. accertati di non trovarti davanti a uno specchio (nel qual caso sei comunque un coglione)

[modifica] Curiosità

Strumenti personali
wikia