Quaglia

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Coturnix²

Quaglia.jpg

Una quaglia felice perché qualcuno s'è finalmente degnato di dedicarle un micragnoso articolo.

Stato di conservazione

Stato estinzione critico.png

In freezer

Classificazione scientifica
Regno: Animali del bosco
Phylum: Animali impagliabili
Famiglia: Volatili obesi
Genere: Criptico
Scopritore: Sir Leepton Hais Tee
Quote rosso1.png Se questo è un pollo. Quote rosso2.png

~ Primo Levi su quaglia

La quaglia comune (Coturnix² (Pitagora, 758 AC)), detta anche polpetta volante, passero travestito da gallina e bersaglio facile, è un uccello della grande e felice famiglia degli uccelli grassi, cugina di terzo grado del dodo e di quinto grado dell'uccello elefante del Madagascar, del quale ha decretato l'estinzione per competizione sleale. Nonostante tutto, essa è universalmente apprezzata e ha trovato il suo posto d'onore sullo spiedo di tutti i paesi del mondo.

[modifica] Descrizione

Di dimensioni modeste, dai 12 ai 12 cm, questo piatto dietetico ambulante presenta una sgargiante livrea che sull'osservatore ha l'impatto di una scritta gialla su sfondo bianco, caratterizzata da strisce brune alternate a strisce brune alternate a strisce brune e così via. Perciò trovare una quaglia è più difficile che arrestare un mafioso, o meglio, un parlamentare italiano.
I due sessi si distinguono per il panciotto rossiccio indossato dal maschio, molto di moda fin dall'inizio dell'Ottocento, che risulta dare estrema carica sessuale al soggetto, cosicché esso riesce ad accoppiarsi fino a ben 2 volte alla settimana.
Dalla mascella superiore sopra l'occhio e intorno alla gola corre una linea bruno-giallo-chiara-gialla-bruno disegnata da Armani, le remiganti primarie mostrano mini-razzi a reazione per mezzo dei quali questo uccello riesce a volare nonostante la sua forma aerodinamica quanto quella di un rinoceronte e la sua potenza alare inferiore a quella di un serpente.
La quaglia è anche famosa per il suo carattere estremamente aggressivo e la sua temibile voracità, capace di spolpare una crocchetta di patate in pochi minuti. Questa caratteristica è stata inizialmente inserita in un noto film come clou:

Wikiquote.png
«Al mio segnale scatenate le quaglie!»

Ma in seguito la produzione decise di modificarla per non aggiungere violenza gratuita alla trama.

[modifica] Distribuzione e habitat

Quaglia arrosto con polenta.jpg

Una quaglia nel suo ambiente naturale: la polenta.

Grazie ai suoi razzi, attrezzatura unica nel mondo animale, essa è riuscita a raggiungere e colonizzare quasi tutti gli habitat della Terra, o almeno ciò è quanto teorizzano gli zoologi, dato che, a causa della sua colorazione, nessuno ne ha mai vista davvero una. Il ritrovamento di un esemplare avviene infatti solo in modo causale e scomodo per osservazioni, principalmente calpestandola, squagliandola, appunto.

[modifica] Abitudini

Conduce una vita assolutamente oziosa: durante la stagione riproduttiva, invece di costruirsi da sé il nido ne compra uno già pronto al Piccol o lo frega agli allocchi; la cova non è un problema, trattandosi sostanzialmente di poltrire per settimane, mentre quando nascono i piccoli se questi si allontanano troppo li decreta automaticamente autosufficienti. In caso di pericolo non fugge né attacca, tratta la resa.
Si nutre di tutto ciò che trova di commestibile sulla sua strada, se non lo trova, non lo va a cercare, ma inghiotte sassi o uno dei suoi figli o le sue stesse piume. Il più grande costo che deve affrontare questo animale è quello legato all'annuale migrazione, in senso finanziario, considerando i prezzi attuali della benzina e gli elevati consumi dei suoi razzi.

[modifica] Curiosità

  • In tempi antichi questo proteico animale era erroneamente considerato di compagnia o usato come palla anti-stress per via del sua silhouette morbida e comprimibile.
  • Il diminutivo di quaglia è quagliarella.

[modifica] Voci correlate

Strumenti personali
wikia