Prometheus

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Terminator Salvation Robot.jpg
FANTASCIENZA CATTIVA!
Stai per incontrare alieni e robot, ma non pensare di farti un giro su una bicicletta volante o di diventare amico di qualche simpatico aspirapolvere. Questi ti vogliono morto!
Gorillaz.png
ATTENZIONE!!! DISTACCAMENTO DEI BULBI OCULARI!!!
Gli incauti spettatori che decidono di vedere il seguente film sappiano che esso è stato VIETATO dalla Convenzione di Ginevra per la sua inguardabilità!
Alien Begins
Locandina prometeux.png
La locandina italiana del film.
Paese: Stati Quadrangolari d'America
Regista: Ripley Scott
Casa produttrice: Autoprodotto
Sceneggiatura: Un gibbone
Anno: 2012
Genere: Fantascella
Colore: Spento
Suono: Urla e lamenti
Interpreti e personaggi
Noomi Rapace: Ragazza confusa

Michael Assbender: Drone pazzo
Grande Uomo Nero: Capitano sborone
Charlize Terùn: Donna bisbetica
Tizio che assomiglia a Tom Hardy: Sacrificio umano
Mark Zuckerberg : Ingegnere alieno

Quote rosso1.png Pensavo che da questo film avrei avuto delle risposte, invece ora ho più domande di prima. Quote rosso2.png

~ Funboy di Alien
Quote rosso1.png E io posso girare un altro film. Quote rosso2.png

~ Ridley Scott

Prometheus è un film molto fantascientifico diretto da Ridley Scott e uscito nei cinema nel 2012. In Italia è stato distribuito come Alien 5 - Prima ti creo, poi ti distruggo.

[modifica] Produzione

Già nel 2010 a.C. era venuta a galla la notizia che Ridley Scott avrebbe girato un nuovo filmone fantascientifico e il fatto che Russel Crowe non fosse coinvolto nel progetto fece presumere che sarebbe stato un capolavoro. Com'è noto, però, questo non accadde. Già dalla fase di pre-produzione il regista aveva giurato che il film non avrebbe avuto niente a che fare con il franchise di Alien, ma evidentemente Scott doveva avere le ditina incrociate dietro la schiena al tempo di quest'affermazione dato che poi il film risultò in tutto e per tutto un prequel di Alien del 1979, anche se molti studiosi nutrono seri dubbi su questo.

La sceneggiatura del film, giusto per fare le cose bene, fu affidata al veterano Damon Lindelof, famoso per aver dato vita alla serie televisiva Lost, a sua volta famosa per avere una trama più ingarbugliata di un garbuglio. Proprio Lindelof, poco dopo l'uscita del film, fu accusato di avere scatenato la famosa rivolta di fanboys di Alien che causò danni per circa 5 dollari e provocò la morte di uno scoiattolo. Durante un intervista al TG2 a Lindelof fu chiesto perché, secondo lui, la trama di Prometheus avesse ricevuto aspre critiche da diversi sapientoni:

Wikiquote.png
«Boh... I don't remember I wrote that movie...»
(La sua risposta.)

[modifica] Trama

Stop hand.png
Attenzione, da qui in poi questo articolo contiene spoiler.

Ti ricordi quella volta che per sbaglio hai toccato la vagina a tua madre? Ecco, se continui a leggere te ne pentirai allo stesso modo.

[modifica] L'inizio

Prometheus-ingegnere.jpg

La prima scena del film. Notare la totale mancanza di qualsiai tipo di protezione solare.

La prima scena del film è quella di cui ancora non si è ben capito il significato. Molti rabbini hanno smesso di studiare la Torah per riuscire ad interpretarla. Un uomo albino in perizoma passeggia vicino alle cascate del Niagara, nel cielo si staglia un enorme coso nero, non dirò che è un'astronave perché altrimenti mi prendereste per un credulone complottista. L'albino ha in mano un barattolo di poltiglia andata a male[1]. La poltiglia è nera, si muove, non dovrebbe mangiarla ma lui lo fa e infatti cominciano a venirli crampi allo stomaco. L'albino, forse per via della poltiglia, forse perché non aveva messo la crema solare, comincia a sgretolarsi nelle acque del fiume e scatena qualche strana reazione chimica[2]. Morale: controllate sempre la data di scadenza.

[modifica] La scoperta

Prometheus-disegno.jpeg

Il fuorviante disegno trovato nella grotta. Probabilmente rappresenta soltano un giocoliere maldestro.

Anno Domini 2089, Scozia, Skie (vicino a Skyfall). La dottoressa Shaw e il suo fidanzato[3], degli archeologi un po' fanatici, scoprono una grotta in cui trovano subito un antico graffito raffigurante un omino stecco che indica dei puntini e ne deducono che quelle siano le coordinate per incontrare Gesù Bambino o qualche altro dio nello spazio profondo.

[modifica] La spedizione

Un omino stecco che indica dei puntini. Su queste solide basi[citazione necessaria] la Weyland Corporation[4] finanzia una spedizione per raggiungere un pianeta[5] di cui non si sa niente. La Weyland, con la fretta di trovare qualcuno a cui vendere navi spaziali, salta tutti i preliminari tipici dell'esplorazione spaziale e invece di mandare un satellite o un range rover e dare un'occhiata manda direttamente una navicella dal valore di svariati miliardi di dollari, la Prometheus (come il titolo del film!) con un equipaggio che non sa neanche dove va. Questo ci mostra un po' la grave situazione in cui versa l'esplorazione spaziale nell'ipotetico futuro di Prometheus, oppure ci mostra che a Ridley Scott non frega niente di come lavorano alla NASA.

Una volta arrivati nei pressi della luna LV-223 il simpatico androide David smette di cazzeggiare con il triciclo (un chiaro ommaggio a Kubrik) e sveglia tutto l'equipaggio senza neanche preprargli la colazione. A questo punto la comandantessa Vickers organizza una bella riunione per spiegare all'equipaggio dove sono finiti e si accorge per la prima volta di che accozzaglia di barboni si è portata appresso. Durante la riunione, Charlie [6] usa un curioso cubo olografico (un chiaro omaggio a Rubik) per spiegare a quegli ignoranti dell'equipaggio che stavano andando a incontrare il creatore e allora tutti pensano di stare per morire, ma poi il ragazzo si spiega meglio, cioé che secondo i disegnigni da lui liberamente interpretati avrebbero incontrato i cosiddetti ingegneri ma neanche un geometra. Naturalmente nessuno prova il minimo entusiasmo per la possibilità di incontrare della vita extraterrestre, sarà che i videogiochi li avevano desensibilizzati.

[modifica] L'allunaggio

Capanna Swazilandese.jpg

Il misterioso edificio.

Con un bel colpo di culo il pilota della Prometheus trova una bella pista d'allunaggio proprio vicino ad una costruzione cupoloide dall'architettura poco impegnativa e parcheggia la navicella. Prima di partire all'avventura la Vickers si premura di raccomandare ai ragazzi di non parlare agli sconosciuti e di non toccare le cose fragili, ma stava parlando ad un gruppo di scoglionati. Naturalmente nessuno si caga il paesaggio, l'equipaggio si fionda direttamente verso l'edificio ed entra senza neache suonare il campanello. Con tutto lo scrupolo per la sicurezza e la professionalità degli austronauti, appena entrati dentro tutti si tolgono il casco come se niente fosse e cominciano a vagare per i corridoi dell'edificio.

Nonostante nessuno sia mai stato su quella luna, l'androide David riesce già ad interpretare le scritture presenti sui muri e pigiando qualche tasto fa partire un ologramma un cui si vedono alcuni gigantoni umanoidi in preda al cagome[7] che corrono probabilmente verso il bagno. Piu tardi trovano il corpo senza vita di uno di questi cosi, decapitato da una porta, che bravi ingegneri!

Wikiquote.png
«Hey, io sono un geologo e non mi frega niente degli alieni! Vado a rollarmi una canna
(La reazione di Filfied, più che naturale per un geologo che si trova su un pianeta inesplorato.)
Prometheus-serpente.png

Che tenerezza! Chiunque alla vista di questo animaletto non avrebbe resistito a giocarci!

Inspiegabilmente il buon David riesce ad usare anche i comandi per aprire la porta e ci si ritrova in una grande stanza piena di strani thermos e un monumentale mezzobusto di Marlon Brando. Charlie raccoglie la testa del gigantone e David, quatto quatto, invece si frega un thermos, convinto di trovarci chissà quale bevanda prelibata. Nel frattempo i meteorologi della Prometheus si accorgono che una tempesta di sabbia e chiodi arrugginiti si dirige verso di loro e richiamano a bordo l'equipaggio. Ovviamente c'è sempre qualche sfigato che rimane indietro: Filfied e Millburn trovano un posticino tranquillo per farsi una canna, un'altra stanza piena di thermos da cui trasuda la misteriosa poltiglia nera, ma ad un certo punto uno strano serpente dall'aspetto vagamente fallico spunta fuori da una pozzanghera e li osserva, anche se è senza occhi. Millburn, stranamente stupido per essere un astronauta, si lascia intenerire dal serpente ma quello da fallico diventa vaginico e attacca il demente spezzandogli un braccio. Filfield, totalmente rincoglionito dalla marijuana, non sa che fare e per aiutare il suo amico rompe il serpente ma siccome l'animale è incazzato gli si è fatto il sangue acido e questo schizza sulla visiera del geologo che sviene e cade con la faccia in una pozzanghera di poltiglia andata a male.

[modifica] Zombi, gigantoni albini e calamari

Prometheus-bocca.png

I gusti osceni di Ridley Scott si riflettono sulle creature del film.

Prometheus-ingegnere-calamaro.jpg

La famosa scena che ha fatto eccitare tutto il pubblico giapponese.

Nel laboratorio della nave David apre il thermos che rivela contenere non del caffè spaziale ma solo dello strano liquido nero (la poltiglia). Pur trovandosi in un laboratorio super tecnologico David non esamina affatto la sostanza ma preferisce passare direttamente agli esperimenti pratici e - in barba alle tre leggi della termodinamica robotica - la fa ingurgitare a tradimento a Charlie. Più tardi Charlie se la spassa con la dottoressa Shaw. Dopo la tempesta tutti tornano a curiosare quel posto lì e trovano Millburn morto con un braccio spezzato ma pensano che sia solo un banale incidente dovuto all'eccessiva masturbazione.
Nel frattempo David trova la sala riunioni e tramite un sofisticato fischietto apre una presentazione PowerPoint olografica e scopre che quel posto è in realtà un grosso velivolo spaziale che sarebbe dovuto andare a portare la democrazia sulla terra. E la democrazia era quella cosa nera nei thermos. A Charlie viene il mal di pancia e la dottoressa Shaw lo porta verso la Prometheus ma Vickers non ha voglia di pagargli le spese mediche quindi invece di congelarlo per riportarlo sulla terra se ne sbarazza molto sobriamente con un lanciafiamme.
Poi la dottoressa Shaw scopre di essere Incinta di un calamaro e siccome non se la sentiva di farlo andare ad una scuola speciale decide di tirarselo fuori dalla pancia anche se con qualche difficoltà visto che gli tocca convincere un macchinario misogino ad operarla. Nel frattempo Filfied riesce a tornare alla nave con la testa tra le gambe, tramutato in un super zombi (tanto per fare una bella minestra di mostri) e uccide un paio di inservienti che volevano soltanto portare la pagnotta a casa. La Shaw, nonostante abbia appena subito un'operazione chirurgica che l'ha lasciata con sessanta punti di sutura sul ventre, continua a gironzolare in mutande per la nave e scopre che a bordo c'è il signor Weyland: il vecchietto era sicuro di trovare il genio della lampada sulla luna LV-223 e si era imbarcato di nascosto.
Più tardi, David risveglia un ingengere che era rimasto appisolato nella nave aliena e sapete com'è fastidioso risvegliarsi ed essere assillati di domande e altri cazzi, no? Infatti quel vecchiaccio di Weyland, senza neanche presentarsi, chiede al biancone di dargli qualche anno di vità in più per vedersi tutte le serie dei Soprano e quello ovviamente s'incazza e stacca la testa a David, ammazza il vecchio e qualcun'altro. Poi si rende conto di essere in ritardo di qualche milione di anni per la distruzione della Terra e fa decollare l'astronave, che non era nemmeno un po' ingolfata.
Dalla Prometheus il capitano si rende conto della minaccia e, stanco della vita dopo aver fatto sesso con la Vickers (scoprendola un uomo), e forse anche perché quel tipo era troppo bianco per i suoi gusti, decide di fare il kamikaze contro la nave dell'ingegnere e i suoi subalterni si accollano di morire senza fare troppe storie. Ma la Vickers no, quella se la squaglia. Così la nave spaziale a forma di ciambella morsicata dell'ingenere cade giù e comincia a rotolare. Sulla sua traiettoria si ritrovano proprio la Vickers e la Shaw che stavano scappando ma solo quest'ultima si ricorda di poter girare a destra o a sinistra e si salva.
Il biancone esce dall'astronave incazzatissimo perché gliel'hanno rigata, Cristo! L'aveva progettata Renzo Piano! Così decide di sfogarsi sull'ultima superstite: la dottoressa Shaw. Quella nel frattempo era andata nei resti della Prometheus per cercare crakers e altri rifornimenti quando la testa di David la avverte del pericolo e le consiglia di fingersi morta. Troppo tardi, quello è già arrivato ma fortunatamente si può sempre contare sui propri figli e la Shaw dopo aver gridato «Ma chi ti credi che sei?» gli scaglia contro il suo fetino che nel frattempo è diventato un calamaro gigante. 'mazza come non ti accorgi quanto crescono 'sti bambini! Il calamaro si ingrifa subito del biancone e dopo averlo avvinghiato tra le sue braccine apre una specia di bocca-vagina dentata da cui esce un pene-proboscite che si infila nella bocca del biancone e lo stende.
La Shaw, non sapendo più che fare, va prendere la testa di David, tanto per aver qualcuno con cui parlare[8]. ma lui le dice che mentre era via aveva trovato il libretto d'istruzioni della nave aliena e se riuscivano a trovare un grimaldello ne avrebbero potuta prendere un'altra in prestito e andarsene via. Fine.

OKAY.png
Spoiler.gif
La trama è finita, leggete in pace.


No aspe'... poi dal torace del biancone esce uno xenomorfo molto somigliante a Link che potrebbe dare adito a fantasie sul sequel del film ma no, figuratevi, il regista ce lo ha messo solo per fare contento qualche bambino.

[modifica] Il misterioso funzionamento della poltiglia

Prometheus poltiglia vasetto.png

Yummy!

Come si sarà notato leggendo la trama, tutta la storia del film ruota attorno a questa strana poltiglia, ma che cosa è? Nessuna delle interviste rilasciate dagli addetti ai lavori lo ha saputo spiegare.

Wikiquote.png
«I don't know, during the shooting I just yelled «Action!» and then stayed at the bar all the time.»
(Ridley Scott)
Wikiquote.png
«Booh... I think... this is... like uhm... you know... I gotta go, I gotta go...»
(Damon Lindelof)
Wikiquote.png
«No, guardi, io ero in Alien vs Predator, ma grazie comunque dell'intervista!»

Prima di fare supposizioni sulla natura della poltiglia esaminiamo i fatti riscontrabili dal film:

  • Se un ingegnere la beve si scompone e crea il genere umano.
  • Se un verme lo beve diventa un grosso verme-cobra.
  • Se un uomo cade di faccia in una pozzanghera di poltiglia diventa un super zombi.
  • Se un uomo lo beve con lo champagne muore, ma se nel frattempo ingravida una donna questa partorisce un calamaro gigante con una bocca-vagina-pene.
  • Se il calamaro mette un suo uovo in un ingegnere dallo stomaco di questo ne esce uno xenomorfo con la testa a punta.

Dall'elenco si può notare che agisce in modo molto fantasioso. Quello che possiamo dire con certezza è che la poltiglia è un modificatore genetico che agisce sul DNA cercando di far prevalere il gene dei calamari su quello delle altre specie. Ma perché? E perché gli ingegneri volevano portarlo sulla Terra? Probabilmete essi tenevano d'occhio l'umanità da diverso tempo, e visto il degrado che stava provocando sull pianeta con la Coca Cola e alte porcherie hanno deciso - a mio parere giustamente - di sostituire la specie dominate con dei calamari giganti anfibi. Perché far dominare il pianeta a dei calamari giganti anfibi? Che migliorie potrebbero portare al pianeta? Su questo non abbiamo fatto ancora alcuna speculazione, quindi buon pranzo.

[modifica] Curiosità

Da un'intervista rilasciata da Nicolas Cage a La Settimana Enigmistica, sono venuti fuori succulenti dettagli sul sequel di Prometheus:

  • La dottoressa Shaw si prenderà i pidocchi e si raderà la testa.
  • La testa di David riuscirà a fondersi con una macchina telecomandata e si muoverà da sola.
  • La dottoressa Shaw e David si troveranno su un pianeta infestato dagli xenomorfi, ma ci sarà un simpatico predator ad aiutarli.
  • In Prometheus ci sono gli ologrammi e molte altre ficaggini tecnologiche. In Alien (ambientato più di dieci anni dopo) usano ancora l'MS-DOS.
Prometheus ingegnere giacca.jpg

Questa pagina è stata scritta grazie alla consulenza dell'Ingegner Bianconi di Milano.

[modifica] Note

  1. ^ Probabilmente è dello yogurt
  2. ^ Il miracolo della vita!
  3. ^ Che si finge interessato all'aercheologia per non farsi mollare
  4. ^ Ispirata a Finmeccanica
  5. ^ No, è una luna!
  6. ^ Il fidanzatino della dottoressa Shaw
  7. ^ Improvviso bisogno di defecare
  8. ^ Certo, parlare...
Strumenti personali
wikia